Blocco Nazionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altre liste con una denominazione analoga, vedi Blocco Nazionale (disambigua).
Blocco Nazionale
Blocco Nazionale.jpg
Leader Roberto Lucifero d'Aprigliano
Stato Italia Italia
Fondazione 1948
Dissoluzione 1948
Partito Partito Liberale Italiano, Fronte dell'Uomo Qualunque, Unione per la Ricostruzione Nazionale
Ideologia Conservatorismo liberale, Conservatorismo nazionale, Liberalismo, Liberismo, Anticomunismo, Qualunquismo
Collocazione Destra
Seggi massimi Camera
19 / 574
(1948)
Seggi massimi Senato
7 / 237
(1948)

Il Blocco Nazionale è stata una coalizione elettorale di destra, costituita in Italia dopo il referendum del 2 giugno 1946.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu realizzata per la prima volta alle prime elezioni regionali siciliane dell'aprile 1947, quando PLI e UQ creano la lista "Blocco Democratico Liberal Qualunquista" che è il terzo partito all'Assemblea regionale siciliana con il 14,8% e 12 seggi su 90, esprimendo anche il presidente dell'assemblea con Ettore Cipolla.

Non ripetette il successo in occasione delle elezioni politiche del 1948, in cui con il nome di "Blocco Nazionale", ottenne 1.003.727 voti (pari al 3,82%) e 19 seggi alla Camera e 1.222.419 voti (pari al 5,40%) e 7 seggi al Senato. Il leader della coalizione era Roberto Lucifero d'Aprigliano (nella qualità di segretario del PLI).

Il Blocco Nazionale era formato da:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica