Circoscrizione Lazio 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lazio 2
circoscrizione elettorale
StatoItalia Italia
CapoluogoFrosinone
Elezioni perCamera dei deputati
ElettiDeputati
Istituzione1993
Periodo 1993-2005
Tipologiaa collegi uninominali e collegio plurinominale
Numero eletti15
Periodo 2005-2017
Tipologiadi lista
Numero eletti
  • 15 (dal 2005 al 2011)
  • 16 (dal 2011 al 2017)
Periodo 2017-
Tipologiaa collegi uninominali e plurinominali
Numero eletti20
Territorio
Collegi elettorali 2018 - Camera circoscrizioni - Lazio 2.svg

La circoscrizione XVI Lazio 2, per l'elezione della Camera dei deputati, venne istituita con la legge 4 agosto 1993, n. 277 (legge Mattarella), confermata nella legge 21 dicembre 2005, n. 270 (legge Calderoli) e nella successiva legge 3 novembre 2017, n. 165 (Rosatellum).

La circoscrizione comprende geograficamente la Regione Lazio esclusi 85 comuni della Città metropolitana di Roma. Fino al 2017 comprendeva tutta la regione eccetto l'intera provincia romana e sostituiva, ai fini dell'elezione della Camera, parte delle precedenti circoscrizione Roma (detta anche Roma-Viterbo-Latina-Frosinone) e circoscrizione Perugia (nota anche come Perugia-Terni-Rieti) in vigore dalle elezioni del 1946 a quelle del 1992. Con la Legge Mattarella la circoscrizione ha eletto 15 deputati. Con l'introduzione della Legge Calderoli il numero dei deputati è rimasto invariato e con il censimento 2011, la circoscrizione ha guadagnato un seggio arrivando ad eleggere 16 deputati. Con la legge Rosato del 2017 e la conseguente modifica dei confini della circoscrizione, essa elegge 20 deputati (7 nei collegi uninominali e 13 in quelli plurinominali).

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio della circoscrizione comprende le province di Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo e, dal 2017, 36 comuni della città metropolitana di Roma Capitale per un totale di 293 comuni. Ha una popolazione di 1 880 275 abitanti.[1]

1994-2001[modifica | modifica wikitesto]

Con la legge elettorale Mattarella, alla circoscrizione Lazio 2 spettavano 15 seggi, di cui 11 eletti con collegi uninominali a turno unico e 4 eletti con sistema proporzionale.

L'attribuzione dei primi 11 seggi avveniva in base a un sistema maggioritario a turno unico plurality: veniva eletto parlamentare il candidato che avesse riportato la maggioranza relativa dei suffragi nel collegio. I rimanenti 4 seggi erano invece assegnati con un metodo proporzionale. Pertanto l'elettore godeva di una scheda elettorale separata per l'attribuzione dei seggi residui, a cui accedevano solo i partiti che avessero superato la soglia di sbarramento nazionale del 4%. Il calcolo dei seggi spettanti a ciascuna lista veniva effettuata nel collegio unico nazionale mediante il metodo Hare dei quozienti naturali e dei più alti resti; tali seggi venivano poi ripartiti, in ragione delle percentuali delle singole liste a livello locale, fra le 26 circoscrizioni plurinominali in cui era suddiviso il territorio nazionale, e all'interno delle quali i singoli candidati - che potevano corrispondere a quelli presentatisi nei collegi uninominali - venivano proposti in un sistema di liste bloccate senza possibilità di preferenze. Il meccanismo era però integrato dal metodo dello scorporo, volto a dar compensazione ai partiti minori fortemente danneggiati dall'uninominale: successivamente alla determinazione della soglia di sbarramento, ma antecedentemente al riparto dei seggi, alle singole liste venivano decurtati tanti voti quanti ne erano serviti a far eleggere i vincitori nell'uninominale - cioè i voti del secondo classificato più uno - i quali erano obbligati a collegarsi a una lista circoscrizionale.

Legislatura Coalizione Partiti
XII Legislatura Polo per le Libertà Forza Italia (FI), Alleanza Nazionale (AN), Lega Nord (LN), Centro Cristiano Democratico (CCD)
Alleanza dei Progressisti Partito Democratico della Sinistra (PDS), Partito della Rifondazione Comunista (PRC), Federazione dei Verdi (FdV), Partito Socialista Italiano (PSI)
Patto per l'Italia Partito Popolare Italiano (PPI), Patto Segni (PS)
XIII Legislatura L'Ulivo Partito Democratico della Sinistra (PDS), Popolari per Prodi (PPI–UD–PRI–SVP), Rinnovamento Italiano (RI), Federazione dei Verdi (FdV), La Rete
Polo per le Libertà Forza Italia (FI), Alleanza Nazionale (AN), Centro Cristiano Democratico-Cristiani Democratici Uniti (CCD-CDU)
Lega Nord (LN)
Partito della Rifondazione Comunista (PRC)
XIV Legislatura Casa delle Libertà Forza Italia (FI), Alleanza Nazionale (AN), Lega Nord (LN), Biancofiore (CCD-CDU)
L'Ulivo Democratici di Sinistra (DS), Democrazia è Libertà - La Margherita (DL), Il Girasole (FdV-SDI), Partito Socialista Italiano (PSI)
Partito della Rifondazione Comunista (PRC)

Risultati proporzionale[modifica | modifica wikitesto]

XII legislatura[modifica | modifica wikitesto]

PartitoRisultati
27-28 marzo 1994
Seggi
Voti%±Num±
Forza Italia228 04724,26n.d.1n.d.
Alleanza Nazionale217 54323,14Aumento 14,880n.d.
Partito Democratico della Sinistra191 80820,40Aumento 5,241n.d.
Partito Popolare Italiano137 01814,58n.d.1n.d.
Rifondazione Comunista68 6757,31Aumento 1,520n.d.
Lista Pannella39 7934,23Aumento 3,140n.d.
Partito Socialista Italiano27 3622,91Diminuzione 10,890n.d.
Alleanza Democratica18 7311,99n.d.0n.d.
Movimento Cristiano Democratico11 0361,17n.d.0n.d.
Iscritti1 189 074100,00
↳ Votanti (% su iscritti)1 025 34186,23n.d.
 ↳ Voti validi (% su votanti)940 01391,68
 ↳ Voti non validi (% su votanti)85 3288,32
↳ Astenuti (% su iscritti)163 73313,77
Eletti
Francesco D'Onofrio
Paola Gaiotti De Biase
Leopoldo Elia

XIII legislatura[modifica | modifica wikitesto]

PartitoRisultati
21 aprile 1996
Seggi
Voti%±Num±
Forza Italia225 30923,94Diminuzione 0,321Stabile
Alleanza Nazionale220 76923,46Aumento 0,321Aumento 1
Partito Democratico della Sinistra184 41219,59Diminuzione 0,811Stabile
Rifondazione Comunista87 3669,28Aumento 1,971Aumento 1
CCD-CDU67 8537,21n.d.1n.d.
Popolari per Prodi67 1707,14Diminuzione 9,43[2]0Diminuzione 1
Rinnovamento Italiano41 1144,37Aumento 1,46[3]0Stabile
Fiamma Tricolore26 2492,79n.d.0n.d.
Federazione dei Verdi20 9022,22n.d.0n.d.
Iscritti1 221 571100,00
↳ Votanti (% su iscritti)1 021 52583,62Diminuzione 2,61
 ↳ Voti validi (% su votanti)941 14492,13
 ↳ Voti non validi (% su votanti)80 3817,87
↳ Astenuti (% su iscritti)200 04616,38
Eletti
Luca Danese
Adolfo Urso
Anna Serafini
Mario Michelangeli
Maretta Scoca

XIV legislatura[modifica | modifica wikitesto]

PartitoRisultati
13 maggio 2001
Seggi
Voti%±Num±
Forza Italia316 58433,53Aumento 9,592Aumento 1
Alleanza Nazionale167 39117,73Diminuzione 5,731Stabile
Democratici di Sinistra148 42715,72Diminuzione 3,871Stabile
La Margherita89 5199,48Diminuzione 2,03[4]0Stabile[4]
Rifondazione Comunista44 6954,73Diminuzione 4,550Diminuzione 1
CCD-CDU42 7024,52Diminuzione 2,690Diminuzione 1
Italia dei Valori34 4263,65n.d.0n.d.
Democrazia Europea30 7933,26n.d.0n.d.
Il Girasole18 7341,98n.d.0n.d.
Lista Emma Bonino17 7741,88n.d.0n.d.
Altri33 2033,52n.d.0n.d.
Iscritti1 246 661100,00
↳ Votanti (% su iscritti)1 039 34183,37Diminuzione 0,25
 ↳ Voti validi (% su votanti)944 24890,85
 ↳ Voti non validi (% su votanti)95 0939,15
↳ Astenuti (% su iscritti)207 32016,63
Eletti
Domenico Di Virgilio
Luigi Muratori
Antonio Mazzocchi
Sesa Amici

Risultati maggioritario[modifica | modifica wikitesto]

Collegi uninominali[modifica | modifica wikitesto]

Collegio Territorio
1. Viterbo Comprendeva i comuni di Viterbo, Bassano in Teverina, Bomarzo, Calcata, Canepina, Caprarola, Carbognano, Castel Sant'Elia, Civita Castellana, Corchiano, Fabrica di Roma, Faleria, Gallese, Nepi, Orte, Ronciglione, Soriano nel Cimino, Vallerano, Vasanello, Vignanello, Vitorchiano. Collegio elettorale di Viterbo 1994-2001 (CD).png
2. Tarquinia Comprendeva i comuni di Tarquinia, Acquapendente, Bolsena, Gradoli, Grotte di Castro, San Lorenzo Nuovo, Proceno, Onano, Bagnoregio, Lubriano, Montefiascone, Marta, Capodimonte, Civitella d'Agliano, Blera, Bassarano Romano, Bassiano Romano, Montalto di Castro, Arlena di Castro, Canino, Capranica, Castiglione in Teverina, Celleno, Cellere, Farnese, Ischia di Castro, Latera, Monte Romano, Monterosi, Oriolo Romano, Piansano, Sutri, Tessennano, Valentano, Vejano, Vetralla, Villa San Giovanni in Tuscia, Graffignano. Collegio elettorale di Tarquinia 1994-2001 (CD).png
3. Rieti Comprendeva l'intera Provincia di Rieti. Collegio elettorale di Rieti 1994-2001 (CD).png
4. Frosinone Comprendeva i comuni di Frosinone, Amaseno, Arnara, Boville Ernica, Castro dei Volsci, Ceccano, Giuliano di Roma, Pofi, Ripi, Torrice, Vallecorsa, Veroli, Villa Santo Stefano. Collegio elettorale di Frosinone 1994-2001 (CD).png
5. Alatri Comprendeva i comuni di Alatri, Acuto, Anagni, Collepardo, Ferentino, Filettino, Fiuggi, Fumone, Guarcino, Morolo, Paliano, Patrica, Piglio, Serrone, Sgurgola, Supino, Torre Cajetani, Trevi nel Lazio, Trivigliano e Vico nel Lazio. Collegio elettorale di Alatri 1994-2001 (CD).png
6. Sora Comprendeva i comuni di Alvito, Arce, Arpino, Atina, Belmonte Castello, Broccostella, Campoli Appennino, Casalattico, Casalvieri, Castelliri, Ceprano, Colfelice, Fontana Liri, Fontechiari, Gallinaro, Isola del Liri, Monte San Giovanni Campano, Pescosolido, Picinisco, Posta Fibreno, Rocca d'Arce, San Biagio Saracinisco, San Donato Val di Comino, Santopadre, Settefrati, Sora, Strangolagalli, Vicalvi, Villa Latina Collegio elettorale di Sora 1994-2001 (CD).png
7. Cassino Comprendeva i comuni di Acquafondata, Aquino, Cassino, Castrocielo, Cervaro, Colle San Magno, Esperia, Falvaterra, Pastena, Pico, Piedimonte San Germano, Pignataro Interamna, Pontecorvo, Roccasecca, San Giorgio a Liri, San Giovanni Incarico, San Vittore del Lazio, Sant'Ambrogio sul Garigliano, Sant'Andrea del Garigliano, Sant'Apollinare, Sant'Elia Fiumerapido, Terelle, Vallemaio, Vallerotonda, Villa Santa Lucia, Viticuso Collegio elettorale di Cassino 1994-2001 (CD).png
8. Latina Comprendeva i comuni di Latina, Sermoneta e Pontinia. Collegio elettorale di Latina 1994-2001 (CD).png
9. Aprilia Comprendeva i comuni di Aprilia, Cisterna di Latina, Cori, Rocca Massima, Norma, Maenza, Sezze, Priverno, Bassiano, Roccagorga. Collegio elettorale di Aprilia 1994-2001 (CD).png
10. Terracina Comprendeva i comuni di Terracina, Sabaudia, Fondi, Monte San Biagio, Priverno, Prossedi, Roccasecca dei Volsci, San Felice Circeo, Sonnino. Collegio elettorale di Terracina 1994-2001 (CD).png
11. Formia Comprendeva i comuni di Formia, Campodimele, Castelforte, Gaeta, Itri, Lenola, Minturno, Ponza, Santi Cosma e Damiano, Sperlonga, Spigno Saturnia, Ventotene, Ausonia, Castelnuovo Parano, Coreno Ausonio. Collegio elettorale di Formia 1994-2001 (CD).png

XII legislatura[modifica | modifica wikitesto]

PartitoRisultati
27-28 marzo 1994
Seggi
Voti%±Num±
Polo del Buon Governo459 25649,02n.d.11n.d.
Alleanza dei Progressisti291 05931,07n.d.0n.d.
Patto per l'Italia148 69515,87n.d.0n.d.
Lista Marco Pannella22 0142,35n.d.0n.d.
Movimento Cristiano Democratico15 8771,69n.d.0n.d.
Iscritti1 189 074100,00
↳ Votanti (% su iscritti)1 025 34186,23n.d.
 ↳ Voti validi (% su votanti)936 90191,37
 ↳ Voti non validi (% su votanti)88 4408,63
↳ Astenuti (% su iscritti)163 73313,77

XIII legislatura[modifica | modifica wikitesto]

PartitoRisultati
21 aprile 1996
Seggi
Voti%±Num±
Polo per le Libertà453 77048,52Diminuzione 0,505Diminuzione 6
L'Ulivo420 31944,94Aumento 13,876Aumento 6
Fiamma Tricolore61 1886,54n.d.0n.d.
Iscritti1 221 571100,00
↳ Votanti (% su iscritti)1 021 52583,62Diminuzione 2,61
 ↳ Voti validi (% su votanti)935 27791,56
 ↳ Voti non validi (% su votanti)86 2488,44
↳ Astenuti (% su iscritti)200 04616,38

XIV legislatura[modifica | modifica wikitesto]

PartitoRisultati
13 maggio 2001
Seggi
Voti%±Num±
Casa delle Libertà496 65651,91Aumento 3,3911Aumento 6
L'Ulivo370 82038,76Diminuzione 6,180Diminuzione 6
Democrazia Europea44 5554,66n.d.0n.d.
Italia dei Valori31 7933,32n.d.0n.d.
Lista Emma Bonino12 8861,35n.d.0n.d.
Iscritti1 246 661100,00
↳ Votanti (% su iscritti)1 039 34183,37Diminuzione 0,25
 ↳ Voti validi (% su votanti)956 71092,05
 ↳ Voti non validi (% su votanti)82 6317,95
↳ Astenuti (% su iscritti)207 32016,63

Eletti[modifica | modifica wikitesto]

Collegio 1994 1996 2001
Viterbo Nicola Parenti (PBG) Giuseppe Fioroni (L'Ulivo) Marcello Meroi (CdL)
Tarquinia Giuseppe Lazzarini (PBG) Gianfranco Saraca (PpL) Rodolfo Gigli (CdL)
Rieti Guglielmo Rositani (PBG) Pietro Carotti (L'Ulivo) Guglielmo Rositani (CdL)
Frosinone Riccardo Mastrangeli (PBG) Gian Franco Schietroma (L'Ulivo) Benito Savo (CdL)
Alatri Oreste Tofani (PBG) Giuseppe Alveti (L'Ulivo) Italico Perlini (CdL)
Sora Flavio Tanzilli (PBG) Cesidio Casinelli (L'Ulivo) Flavio Tanzilli (CdL)
Cassino Modesto Della Rosa (PBG) Lucio Testa (L'Ulivo) Giulio La Starza (CdL)
Latina Vincenzo Zaccheo (PBG/PpL/CdL)
Aprilia Vincenzo Bianchi (PBG/PpL) Riccardo Ricciuti (CdL)
Terracina Maria Burani Procaccini (PBG/PpL/CdL)
Formia Gianfranco Conte (PBG/PpL/CdL)

2006-2013[modifica | modifica wikitesto]

Con la legge elettorale Calderoli, alla circoscrizione Lazio 2 spettano 16 seggi eletti con sistema proporzionale.

Nel 2006 e nel 2008 la circoscrizione ha eletto 15 deputati ma a seguito del censimento del 2011 la circoscrizione ha guadagnato un rappresentante arrivando ad eleggere 16 deputati dal 2013.

Il sistema di assegnazione dei seggi avviene a seguito della attribuzione, nel collegio elettorale unico (escluso quindi la circoscrizione Estero), di un premio di maggioranza di 340 seggi alla coalizione vincente a livello nazionale (con soglie di sbarramento, limitazioni ecc.) e alla successiva suddivisione dei seggi guadagnati da ogni lista fra le varie circoscrizioni, in proporzione ai voti ottenuti da ogni lista locale.

Nel compiere tale riparto, essendo fisso e immutabile il numero totale di seggi assegnati a ogni lista, può verificarsi la necessità di variare il numero di seggi originariamente attribuiti alle singole circoscrizioni elettorali.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

XV legislatura[modifica | modifica wikitesto]

totale percentuale (%)
Elettori 1.210.830  
Votanti 1.038.222 85,74 (su n. elettori)
Voti validi 1.003.976 96,7 (su n. votanti)
Voti non validi 34.246 3,3 (su n. votanti)
di cui schede bianche 13.337 1,3 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Silvio Berlusconi
Forza Italia 26,60 267.046 4 Diminuzione6,93
Alleanza Nazionale 17,21 172.742 3 Diminuzione0,52
Unione di Centro[5] 8,47 85.071 1 Aumento0,69
DCA-Nuovo PSI 1,22 12.214 - -
Alternativa Sociale 1,11 11.152 - -
Movimento Sociale Fiamma Tricolore 1,04 10.433 - -
Lega Nord 0,32 3.216 - -
Totale coalizione 55,96 561.874 8
Romano Prodi
L'Ulivo[6] 26,74 268.446 4 Aumento1,54
Partito della Rifondazione Comunista - Sinistra Europea 5,89 59.095 1 Aumento1,16
Rosa nel Pugno 3,36 33.732 1 -
Partito dei Comunisti Italiani 2,45 24.626 - Aumento0,57
Popolari UDEUR 1,83 18.394 1 -
Italia dei Valori 1,58 15.888 - Diminuzione2,07
Federazione dei Verdi 1,38 13.874 - Diminuzione0,60
Partito Pensionati 0,48 4.842 - -
Socialisti Uniti - PSI 0,32 3.205 - -
Totale coalizione 44,04 442.102 7
Totale[7] 100,00 1.003.976 15

XVI legislatura[modifica | modifica wikitesto]

totale percentuale (%)
Elettori 1.219.047  
Votanti 1.008.061 82,69 (su n. elettori)
Voti validi 968.332 96,1 (su n. votanti)
Voti non validi 39.729 3,9 (su n. votanti)
di cui schede bianche 13.629 1,4 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Silvio Berlusconi
Il Popolo della Libertà[8] 49,34 477.786 9 Aumento3,20
Movimento per le Autonomie 0,40 3.891 - -
Totale coalizione 49,74 481.677 9
Walter Veltroni
Partito Democratico 30,67 297.013 5 Aumento3,93
Italia dei Valori 2,98 28.817 - Aumento1,40
Totale coalizione 33,65 325.830 5
Pier Ferdinando Casini
Unione di Centro 6,05 58.572 1 Diminuzione2,42
Daniela Santanchè
La Destra - Fiamma Tricolore 3,36 32.495 - -
Fausto Bertinotti
La Sinistra l'Arcobaleno[9] 2,77 26.810 - Diminuzione6,95
Altre liste 4,44 42.948 - -
Totale[10] 100,00 968.332 15

XVII legislatura[modifica | modifica wikitesto]

totale percentuale (%)
Elettori 1.227.950  
Votanti 949.876 77,35 (su n. elettori)
Voti validi 895.783 94,3 (su n. votanti)
Voti non validi 54.093 5,7 (su n. votanti)
di cui schede bianche 21.142 2,2 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Silvio Berlusconi
Il Popolo della Libertà 28,86 258.587 3 Diminuzione20,48
Fratelli d'Italia 3,22 28.896 1 -
La Destra 2,12 19.009 - Diminuzione1,24
Lega Nord 0,25 2.263 - -
Altri di Centrodestra 0,36 3.221 - -
Totale coalizione 34,83 312.056 4
Beppe Grillo
Movimento 5 Stelle 26,92 241.172 3 -
Pier Luigi Bersani
Partito Democratico 21,89 196.146 7 Diminuzione8,78
Sinistra Ecologia Libertà 2,98 26.761 1 -
Centro Democratico 0,28 2.526 - -
Totale coalizione 25,16 225.433 8
Mario Monti
Scelta Civica 6,00 53.783 1 -
Unione di Centro 2,04 18.322 - Diminuzione4,01
Futuro e Libertà per l'Italia 0,49 4.438 - -
Totale coalizione 8,54 76.543 1 -
Antonio Ingroia
Rivoluzione Civile 2,16 19.437 - -
Altre liste 2,35 21.142 - -
Totale[11] 100,00 895.783 16

Eletti[modifica | modifica wikitesto]

2006 2008 2013
Elettra Deiana (PRC) Maria Teresa Amici (PD) Nazzareno Pilozzi (SEL)
Fulvia Bandoli (L'Ulivo) Donatella Ferranti (PD)
Giuseppe Fioroni (L'Ulivo/PD)
Ugo Sposetti (L'Ulivo/PD) Pierdomenico Martino (PD)
Sesa Amici (L'Ulivo) Matteo Mecacci (PD) Sesa Amici (PD)
Gian Franco Schietroma (RnP) Luciano Ciocchetti (UdC) Alessandro Mazzoli (PD)
Angelo Picano (UDEUR) Giulio Marini (PdL) Fabio Melilli (PD)
Anna Teresa Formisano (UDC) Cosimo Ventucci (PdL) Alessandra Terrosi (PD)
Rocco Crimi (FI/PdL) Massimiliano Bernini (M5S)
Gianfranco Conte (FI/PdL) Luca Frusone (M5S)
Domenico Di Virgilio (FI) Eugenia Roccella (PdL) Cristian Iannuzzi (M5S)
Antonello Iannarilli (FI/PdL) Federico Fauttilli (SC)
Riccardo Pedrizzi (AN) Francesco Aracri (PdL) Rocco Crimi (PdL)
Fabio Rampelli (AN/PdL) Vincenzo Piso (PdL)
Guglielmo Rositani (AN) Giorgia Meloni (PdL) Barbara Saltamartini (PdL)
Pasquale Maietta (FdI)

Dal 2018[modifica | modifica wikitesto]

Con l'entrata in vigore della Legge Rosato viene istituito un sistema elettorale misto a separazione completa.[12] Per la Camera, come per il Senato, il 37% dei seggi (quindi 232 alla Camera) vengono assegnati con un sistema maggioritario a turno unico in altrettanti collegi uninominali: in ciascun collegio è eletto il candidato più votato, secondo il sistema noto come uninominale secco. Il 61% dei seggi (cioè 386 alla Camera) è ripartito proporzionalmente tra le coalizioni e le singole liste che abbiano superato le previste soglie di sbarramento nazionali; la ripartizione dei seggi è effettuata a livello nazionale per la Camera e a livello regionale per il Senato; a tale scopo sono istituiti collegi plurinominali nei quali le liste si presentano sotto forma di listini bloccati di candidati. Il 2% dei seggi (12 deputati) è destinato al voto degli italiani residenti all'estero e viene assegnato con un sistema proporzionale che prevede il voto di preferenza.

Alla circoscrizione "Lazio 2" sono attribuiti 7 seggi eletti con sistema maggioritario in collegi uninominali, e 13 seggi eletti con sistema proporzionale, questi ultimi all'interno dei due collegi plurinominali in cui è divisa la regione: Lazio 2 - 01 e Lazio 2 - 02.

Legislatura Coalizione Partiti
XVIII Legislatura Centro-destra Lega, Forza Italia (FI), Fratelli d'Italia (FdI), Noi con l'Italia - UDC
Movimento 5 Stelle (M5S)
Centro-sinistra Partito Democratico (PD), +Europa (+E), Italia Europa Insieme, Civica Popolare (CP), Südtiroler Volkspartei (SVP)
Liberi e Uguali (LeU)

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

XVIII legislatura[modifica | modifica wikitesto]

Liste Preferenze Seggi
Voti % Magg. Prop. Totale %
Lega Nord 175 560 16,45 1 3 4 20,00
Forza Italia 173 002 16,21 2 2 4 20,00
Fratelli d'Italia 70 821 6,63 3 1 4 20,00
Noi con l'Italia - UDC 12 440 1,17 0 0 0 0
Tot. coalizione di centro-destra 431 823 40,48 6 6 12 60,00
Movimento 5 Stelle 367 767 34,45 1 5 6 30,00
Partito Democratico 161 766 15,15 0 2 2 10,00
+Europa 17 968 1,68 0 0 0 0
Civica Popolare 6 922 0,65 0 0 0 0
Italia Europa Insieme 5 184 0,49 0 0 0 0
Tot. coalizione di centro-sinistra 191 840 17,98 0 2 2 10,00
Liberi e Uguali 29 987 2,81 0 0 0 0
Altri 45 444 4,31 0 0 0 0
Totale 1 067 455 100,0 7 13 20 100
Votanti 1 111 267 73,95
Elettori 1 502 774 100,0
I voti includono le preferenze date ai soli candidati uninominali, ripartiti tra le liste a loro collegate[13]

Eletti[modifica | modifica wikitesto]

Eletti maggioritario[modifica | modifica wikitesto]

Collegio uninominale 2018
1. Viterbo Mauro Rotelli (FdI)
2. Civitavecchia Alessandro Battilocchio (FI)
3. Rieti Paolo Trancassini (FdI)
4. Frosinone Francesco Zicchieri (Lega)
5. Cassino Ilaria Fontana (M5S)
6. Terracina Paolo Barelli (FI)
7. Latina Giorgia Meloni (FdI)

Eletti proporzionale[modifica | modifica wikitesto]

Collegio plurinominale 2018
Lazio 2 - 01 Fabio Melilli (PD)
Marta Grande (M5S)
Gabriele Lorenzoni (M5S)
Renata Polverini (FI)
Filippo Maturi (Lega)
Francesco Lollobrigida (FdI)
Lazio 2 - 02 Claudio Mancini (PD)
Luca Frusone (M5S)
Enrica Segneri (M5S)
Raffaele Trano (M5S)
Patrizia Marrocco (FI)
Claudio Durigon (Lega)
Francesca Gerardi (Lega)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Determinazione dei collegi elettorali uninominali e plurinominali della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica (PDF), dicembre 2017.
  2. ^ Considerata la differenza con il PPI e AD rispetto alle precedenti elezioni
  3. ^ Considerata la differenza con il Patto Segni e PSI rispetto alle precedenti elezioni
  4. ^ a b Considerata la differenza con Popolari e RI alle precedenti elezioni
  5. ^ Considerata la differenza con CCD, CDU e DE alle precedenti elezioni.
  6. ^ Considerata la differenza con DS e DL alle precedenti elezioni.
  7. ^ Ministero dell'Interno - Archivio storico delle Elezioni
  8. ^ Considerata la differenza con FI, AN, Alternativa Sociale, DC per le Autonomie e Nuovo PSI.
  9. ^ Considerata la differenza con PRC, PdCI e Verdi.
  10. ^ Ministero dell'Interno - archivio storico delle Elezioni
  11. ^ Ministero dell'Interno, dati definitivi Camera dei Deputati Italia
  12. ^ Un sistema elettorale si definisce misto se una parte dei seggi è attribuita con sistema proporzionale e una parte con sistema maggioritario. Nell'ambito dei sistemi misti, si definiscono a separazione completa quelli privi di sistemi di compensazione tra le due modalità di attribuzione dei seggi.
  13. ^ eligendo.it risultati ufficiali