Canino (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Canino
comune
Canino – Stemma
Canino – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLazio Coat of Arms.svg Lazio
ProvinciaProvincia di Viterbo-Stemma.png Viterbo
Amministrazione
SindacoLina Novelli (centrosinistra) dal 05/06/2016
Territorio
Coordinate42°27′54″N 11°45′07″E / 42.465°N 11.751944°E42.465; 11.751944 (Canino)Coordinate: 42°27′54″N 11°45′07″E / 42.465°N 11.751944°E42.465; 11.751944 (Canino)
Altitudine229 m s.l.m.
Superficie124,04 km²
Abitanti5 292[1] (30-4-2017)
Densità42,66 ab./km²
FrazioniMusignano
Comuni confinantiCellere, Ischia di Castro, Manciano (GR), Montalto di Castro, Tessennano, Tuscania
Altre informazioni
Cod. postale01011
Prefisso0761
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT056012
Cod. catastaleB604
TargaVT
Cl. sismicazona 2B (sismicità media)
Nome abitanticaninesi
PatronoSant'Andrea Apostolo
Giorno festivo30 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Canino
Canino
Canino – Mappa
Posizione del comune di Canino nella provincia di Viterbo
Sito istituzionale

Canino è un comune italiano di 5 292 abitanti della provincia di Viterbo nel Lazio. Dista dal capoluogo circa 44 km.

Canino - La cappella Bonaparte all'interno della chiesa collegiata
Il castello di Vulci

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Canino si trova nell'immediato entroterra rispetto alla costa tirrenica nella Maremma laziale, in Tuscia, a due passi da Vulci e dalla distrutta città di Castro. Oltre ad essere in prossimità del mare, Canino è vicino al Monte Amiata e al Lago di Bolsena. Le colline intorno a Canino si spingono fino a lambire la Selva del Lamone.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Classificazione climatica: zona D, 1828 GR/G

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia di Canino viene fatta risalire al periodo etrusco. Canino fu la residenza della famiglia Farnese, e proprio nel comune nacque il 28 febbraio 1468 Alessandro Farnese, in seguito diventato papa Paolo III. Qui visse e fu sepolto, insieme alla famiglia, presso la chiesa Collegiata di Canino, Luciano Bonaparte fratello di Napoleone, principe di Canino e Musignano; il ruolo di Luciano fu determinante al fianco del fratello Napoleone dopo che quest'ultimo era fuggito dal suo esilio sull'Isola d'Elba. I titoli di principe di Canino e Musignano passarono successivamente ai Torlonia.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa collegiata
  • Chiesa di Santa Croce
  • Complesso di San Francesco

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • Fontana Farnesiana
  • Palazzo del Municipio
  • Palazzo Bonaparte

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

  • Castello di Vulci, edificato a ridosso di un ponte, ponte dell'arcobaleno, costruito dai romani per attraversare una grande gola dove passa il fiume Fiora, il quale oggi divide i territori di Canino e Montalto di Castro.

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]


Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2005 a Canino si tiene il premio letterario Luciano Bonaparte principe di Canino che vuole ricordare il contributo della famiglia Bonaparte dato al Risorgimento Italiano[3].

A Canino vengono organizzati due eventi per la promozione dei prodotti agricoli locali facente parte della categoria D.O.P.: la sagra dell'olivo nel mese di dicembre e la sagra dell'asparago verde nel mese di aprile.

Persone legate a Canino[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

Le campagne del comune sono prevalentemente coltivate a vite e olivo, e ricche di cacciagione. L'olio extra vergine di oliva Canino, ricavato dalla varietà canino, ha ricevuto la DOP con Reg. CE n. 1263/96.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1927, a seguito del riordino delle circoscrizioni provinciali stabilito dal regio decreto n. 1 del 2 gennaio 1927, per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Viterbo, Canino passò dalla provincia di Roma a quella di Viterbo.

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è S.S.D. Caninese che milita nel girone A dell'Eccellenza Lazio. È nata nel 1919.

Personalità sportive legate a Canino[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2017.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ www.canino.info

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN153586422 · LCCN: (ENn78061564 · GND: (DE4796136-3
Lazio Portale Lazio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lazio