Canino (olivo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Canino
SinonimiCaninese, Montignoso, Canina
RegioneLazio
Caratteri botanici e agronomici
Attitudineolio
Portamentoassurgente
Fogliaellittico-lanceolata, stretta, verde grigia
Autofertilitàautosterile
Caratteristiche dei frutti
Peso medio1-1.5 grammi
Simmetriaasimmetrico
Colore a maturazionetendente al nero
Resistenza
Alla moscamedio alta
All'occhio di pavonemedio bassa
Alla rognamedio alta
Alla Tignolamedio alta
Al freddomedio alta
Alla siccitàmedia

Il canino è una varietà di olivo originario del nord estremo del Lazio, nei comuni di Canino, Ischia di Castro, Farnese, Tessennano. Diffuso in tutto l'alto viterbese questa zona del Lazio è caratterizzata da suoli tufacei, tendenzialmente acidi, con piovosità invernale, ed estati calde e siccitose.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Generalità[modifica | modifica wikitesto]

Nota sin dall'antichità a popoli come etruschi e romani, è pianta vigorosa e di grandi dimensioni dal portamento assurgente e chioma densa. La sua rusticità le rende ben adattabile a diversi ambienti e terreni: (anche zone costiere e fino a 500 m di altitudine). Tra l'altro resiste bene anche alla fumaggine ed ai venti. varietà autosterile, deve essere impollinata da altre varietà.

Cenni agronomici, frutti e produzione[modifica | modifica wikitesto]

Essendo autoincompatibile deve avvalersi del supporto di altre varietà, di solito Leccino, Pendolino e Frantoio; le infiorescenze presentano lunghezza media ed un aborto ovarico basso (20-25%). La produttività è elevata ma alternante; le drupe sono di piccola pezzatura (a volte non raggiungono il grammo), hanno maturazione tardiva e scalare e invaiatura mai completa; sono un po' resistenti al distacco. Danno una resa media (16%) ma che può raggiungere il 20%.

Da essi si ricava un olio D.O.P. pregiato, molto profumato, di colore verde intenso e particolarmente ricco di polifenoli.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]