Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Vicalvi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vicalvi
comune
Vicalvi – Stemma
Vicalvi – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Provincia Provincia di Frosinone-Stemma.png Frosinone
Amministrazione
Sindaco Gabriele Ricciardi (lista civica Il Quadrifoglio) dal 30/05/2011
Territorio
Coordinate 41°41′N 13°43′E / 41.683333°N 13.716667°E41.683333; 13.716667 (Vicalvi)Coordinate: 41°41′N 13°43′E / 41.683333°N 13.716667°E41.683333; 13.716667 (Vicalvi)
Altitudine 590 m s.l.m.
Superficie 8,21 km²
Abitanti 760[1] (28-2-2017)
Densità 92,57 ab./km²
Frazioni contrada Maschiuna-Casale, contrada Borgo contrada Colleflonio, contrada Colle Cappuccino, contrada Colle d'Agnese contrada Palombo, contrada Ponticelli, contrada Storta, contrada Mortale, contrada Delicata.
Comuni confinanti Alvito, Casalvieri, Fontechiari, Posta Fibreno
Altre informazioni
Cod. postale 03030
Prefisso 0776
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 060086
Cod. catastale L836
Targa FR
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Cl. climatica zona E, 2 148 GG[2]
Nome abitanti vicalvesi
Patrono san Bernardino da Siena
Giorno festivo 20 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Vicalvi
Vicalvi
Vicalvi – Mappa
Posizione del comune di Vicalvi nella provincia di Frosinone
Sito istituzionale

Vicalvi (Ucàluë IPA: /ukàlwə/ in dialetto vicalvese) è un comune sparso italiano di 760 abitanti della provincia di Frosinone situato al confine del Lazio con la regione Abruzzo rinomata località turistica Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Borgo medievale, Si trova nella Valle di Comino nel versante Laziale del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, parte più moderna ed abitata del paese si sviluppa in località Delicata, lungo la strada statale 627 della Vandra, invece il centro storico è assediato dal Castello Longobardo (risalente al periodo dell'Alto Medioevo) circondato da antiche abitazioni.

Cartina 1:25000 del territorio comunale

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Vicalvi "Vicus Albus" ( ossia villaggio montano dal termine indoeuropeo "Alb" che significa monte) assediato nel medioevo dai longobardi. Attualmente il borgo medievale di Vicalvi è uno dei centri abitati più piccoli e attivi della provincia di Frosinone, e presenta varie attrazioni turistiche medioevali. È costituito da vari centri; Delicata, Centro Storico, Colle D'Agnese, Mortale, Maschiuna, Castellana, Palombo, Borgo, S. Francesco, Colle Flonio.La località Delicata oggi rappresenta il nucleo principale del paese con la presenza del Municipio, degli edifici della scuola dell'infanzia e della scuola primaria, del centro sociale, dell'impianto sportivo polivante, della caserma dei carabinieri e dei principali esercizi pubblici e commerciali.Il centro storico è ben conservato nonostante lo spopolamento maggiore. È praticamente composto da una strada che si snoda a serpentina sui fianchi del colle, fra due file di case. È dominato in alto dal vecchio Castello, nelle cui vicinanze c'è un palazzetto con portale rinascimentale e attorno diverse abitazioni antiche. In basso si trovano la piccola ma gradevole piazza Municipio su cui affacciano la vecchia sede del Municipio ( oggi sede della biblioteca comunale ) e la Chiesa Parrocchiale " San Giovanni Battista ed Evangelista" con interno barocco, con affreschi sulla volta e un pulpito ligneo anch'esso di stile barocco. Su un altare moderno vi è una formella novecentesca rappresenta. La collina su cui sorge il centro storico è sormontata dal monte Morrone ( mt. 970 s.l.m. ) sui cui è ben visibile Fossa Licia, una dolina di origine carsica. La località San Francesco è caratterizzata dalla presenza del Convento di San Francesco che ha ospitato il Santo di Assisi durante uno dei suoi viaggi. La località Borgo è invece caratterizzata oltre che dalla presenza di un vecchio nucleo di abitazioni dove un tempo era localizzata una stazione di posta, dalla presenza di insediamenti industriali ed artigianali.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa San Giovanni Battista ed Evangelista, Vicalvi
Chiesa dei SS.Giovanni Battista ed Evangelista
Contiguo al borgo medioevale è il borgo antico, fatto di case vecchie di alcuni secoli e tuttora abitate, che comprende anche la chiesa dei SS. Giovanni Battista ed Evangelista. Dalle vie e piazze del borgo antico si possono scorgere la Valcomino ad est e la valle del Liri ad ovest. Lungo la strada che porta ad Alvito si trova la piccola chiesetta di San Rocco.
Convento San Francesco
A poca distanza sorge l'antico convento di S. Francesco, fondato direttamente da Francesco d'Assisi nel 1222, nel luogo dove si dice che abbia fatto sgorgare acqua dalla roccia, creando una fonte. Il convento conserva vari ricordi legato al santo di San francesco d'Assisi del tipo un crocifisso in legno del X secolo dinanzi il santo era solito a pregare. Un pezzo di tavola che gli serviva da cuscino, un recipiente di marmo denominato Botticino di San Francesco utilizzato per contenere il Vino per le messe, e parte del cappuccio di rozza lana grigia da lui utilizzato. La fama di questo convento è dovuta anche all'apparizione al santo di un angelo con l'ampolla che è ritrattato in un dipinto nella cappella dell'Angelo del convento.

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

Castello di Vicalvi
Castello Longobardo di Vicalvi
Il comune di Vicalvi è situato su un colle della Valle di Comino. Sulla cima, a 590 metri s.l.m., svetta un castello denominato "Castello Longobardo" risalente all'XI secolo e visitabile su richiesta da effettuare al comune, e si ha l'immediata impressione del suo grande valore storico e la sua importanza strategica. Lo si può riconoscere per una croce di colore rosso dipinta sulla facciata durante la seconda guerra mondiale dalle truppe tedesche che lo trasformarono in campo ospedaliero. E possibile vedere le stanze, alcune completamente affrescate, la cappella con ancora visibile un affresco rappresentante una magnifica madonna nera, la sala capitolare, con archi a tutto sesto e tracce di camini in cui travertini sono stati trafugati negli anni. Sul camminamento delle mura perimetrali e possibile avere una bellissima vista panoramica su tutta la valle di comino. Dal castello si possono ammirare boschi, montagne ed i paesi circostanti della Valle di Comino e il borgo antico di Vicalvi. Il castello è circondato dal vecchio borgo medioevale, fatto di case diroccate e oggetto di recenti progetti di recupero urbano, che hanno riguardato anche la chiesa di S. Pietro.
Mura ciclopiche
Nelle vicinanze del castello sono visibili anche i resti di mura ciclopiche appartenenti ad insediamenti preromani, probabilmente relativi ad una città sannita.

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Parco nazionale d'Abruzzo Lazio e molise.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Religione[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione professa per la maggior parte la religione cattolica nell'ambito della Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Cucina[modifica | modifica wikitesto]

Specialità enogastronomiche

La minestra

Sagne e fagioli

Polenta

Vini DOC

Il territorio comunale è luogo di produzione di alcuni vini regolamentati dal disciplinare Atina DOC.

Eventi

San Bernardino da Siena, 20 maggio festa patronale con processione e festeggiamenti.

San Francesco, 1/2 Agosto

Estate Vicalvese con sagre nelle contrade.

Madonna Dell'Immacolata e Madonna del Rosario, primo Sabato e Domenica di Ottobre con processione e festeggiamenti.

Fiera San Francesco, Agosto.

Fiera S.Nicandro, loc. Borgo Vicalvi.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1927, a seguito del riordino delle circoscrizioni provinciali stabilito dal regio decreto n. 1 del 2 gennaio 1927, per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Frosinone, Vicalvi passò dalla provincia di Caserta a quella di Frosinone. Nel 1957 Posta Fibreno si staccò dal comune di Vicalvi, diventando comune autonomo.

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN240561226