Santopadre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santopadre
comune
Santopadre – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Provincia Provincia di Frosinone-Stemma.png Frosinone
Amministrazione
Sindaco Giampiero Forte (lista civica) dall'8-6-2009
Territorio
Coordinate 41°36′N 13°38′E / 41.6°N 13.633333°E41.6; 13.633333 (Santopadre)Coordinate: 41°36′N 13°38′E / 41.6°N 13.633333°E41.6; 13.633333 (Santopadre)
Altitudine 730 m s.l.m.
Superficie 21,6 km²
Abitanti 1 391[1] (31-12-2014)
Densità 64,4 ab./km²
Comuni confinanti Arpino, Casalattico, Colle San Magno, Fontana Liri, Rocca d'Arce, Roccasecca
Altre informazioni
Cod. postale 03030
Prefisso 0776
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 060069
Cod. catastale I351
Targa FR
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti santopadresi
Patrono san Folco
Giorno festivo 22 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Santopadre
Santopadre
Posizione del comune di Santopadre nella provincia di Frosinone
Posizione del comune di Santopadre nella provincia di Frosinone
Sito istituzionale

Santopadre è un comune italiano di 1 391 abitanti[1] della provincia di Frosinone nel Lazio.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Santopadre è il più piccolo e caratteristico paese del comprensorio, raccolto entro mura medioevali. Il centro storico, costruito in pietra, molto silenzioso, è costituito da numerosi vicoletti che si incontrano in due strade principali.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

La sua posizione molto esposta rende il clima locale sempre fresco e secco, piacevole d'estate e rigido d'inverno, con rare nevicate.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Anticamente la cittadina era chiamata Fiorolo o Forolo, nome successivamente mutato in Castro Forolo quando fu circondata di mura assumendo quindi lo statuto di castrum ("città fortificata"). Il nome attuale di Santopadre è dovuto alla devozione nei confronti di san Folco, eremita vissuto nei pressi del paese e attuale patrono[2].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La fontana dal Salcio, lungo la circonvallazione passante sotto l'abitato, recuperata a metà Ottocento e ristrutturata nel 1990, presenta una cisterna di epoca romana.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Religione[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione professa per la maggior parte la religione cattolica nell'ambito della Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Le strade principali sono la sp 242 e la sp 238. Le restanti sono per lo più strade comunali

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1927, a seguito del riordino delle circoscrizioni provinciali stabilito dal regio decreto n. 1 del 2 gennaio 1927, per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Frosinone, Santopadre passò dalla provincia di Caserta a quella di Frosinone.

Alte informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Fa parte della Comunità montana Valle del Liri e dell'unione dei comuni "Civitas d'Europa".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2014.
  2. ^ Comune di Santopadre - La Città, comune.santopadre.fr.it. URL consultato il 12 settembre 2014.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]