Casalattico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Casalattico
comune
Casalattico – Stemma Casalattico – Bandiera
Casalattico – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLazio Coat of Arms.svg Lazio
ProvinciaProvincia di Frosinone-Stemma.png Frosinone
Amministrazione
SindacoGiuseppe Benedetti (lista civica) dal 29-5-2006
Territorio
Coordinate41°37′18″N 13°43′30″E / 41.621667°N 13.725°E41.621667; 13.725 (Casalattico)Coordinate: 41°37′18″N 13°43′30″E / 41.621667°N 13.725°E41.621667; 13.725 (Casalattico)
Altitudine420 m s.l.m.
Superficie28,38 km²
Abitanti556[1] (28-2-2017)
Densità19,59 ab./km²
FrazioniSan Nazario, Montattico, Sant'Andrea, Macchia, Monforte, Lesche, Matassa, Fusco, Verticchio, Celluccio, Serra, Santa Caterina.
Comuni confinantiArpino, Atina, Casalvieri, Colle San Magno, Santopadre, Terelle
Altre informazioni
Cod. postale03030
Prefisso0776
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT060017
Cod. catastaleB862
TargaFR
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)
Nome abitanticasalatticesi
Patronosan Barbato
Giorno festivo19 febbraio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casalattico
Casalattico
Casalattico – Mappa
Posizione del comune di Casalattico nella provincia di Frosinone
Sito istituzionale

Casalattico (Casàlë in dialetto laziale meridionale[2]) è un comune italiano di 556 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio.

Targa storica all'ingresso di Casalattico, in provincia di Frosinone, già in provincia di Terra di Lavoro

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il paese si trova a 420 m s.l.m., sulla sommità di una collina che si sviluppa nella Valle di Comino, con alle pendici il Melfa, affluente di sinistra del Liri.

Il territorio comunale racchiude nel suo perimetro un paesaggio piuttosto variegato, pianeggiante lungo il fiume nella sua parte settentrionale, poi collinare e quindi montuoso nella parte più meridionale, occupata dalle pendici settentrionali, e da alcune cime del Massiccio del Monte Cairo.

Tra le cime che ricadono nel territorio comunale, i 1.338 m del Monte la Silara, i 1.320 del Monte le Catenelle, i 1.129 del Monte Marro, i 1.092 del Monte la Sella e i 935 m del Monte Cavallo.[3]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Classificazione climatica: zona D, 1855 GR/G

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo periodo storico ricadeva nel territorio sannita, attestato anche dalla diffusione del culto di Mefite, una divinità italica legata alle acque, invocata per la fertilità dei campi e per la fecondità femminile, nella zona di Casalattico.

Lo scrittore romano Tito Pomponio Attico aveva una villa a Montattico. Lo dimostra una iscrizione lungo la strada, detta la "petra scritta", che conduceva da Montattico ad Atina. Lo stesso nome, Casale Attico, lo attesterebbe.

Tra il XIV e XV secolo fece parte della Contea di Alvito, e successivamente, fino al XVIII secolo, fece parte del Ducato di Sora, fino a quando il 14 luglio 1796, Ferdinando IV di Napoli dichiarò soppresso il ducato di Sora.

Da allora, con l'interludio napoleonico in Italia, e fino all'Unità, fece parte del distretto di Sora, all'interno del Regno di Napoli.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Monastero di Sant'Angelo in Pesco Mascolino

Il Monastero di Sant'Angelo in Pesco Mascolino è uno storico cenobio benedettino della Valcomino, situato nel comune di Casalattico, di cui oggi restano i ruderi della chiesa e le fondamenta dei principali edifici. È situato all'imbocco delle gole del Melfa, su uno sperone roccioso in località oggi volgarmente detta Sant'Agnere, a ridosso di un'ansa del Melfa presso i confini dei comuni di Casalvieri e Arpino.

  • Chiesa di Sant'Antonio
  • Chiesa di San Nazario
  • Chiesa di San Barbato Vescovo
  • Chiesa di Santa Maria della Pace
  • Chiesa di Sant'Agostino
  • Chiesa Madonna degli Angeli

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • Ponte romano sul fiume Melfa.
  • Torre Medievale (resti)nella frazione di Montattico
  • La "pietra scritta" (pietra incisa di riferimenti romani, 1°sec a.C.) in Frazione di Monforte
  • Campanile Medievale della chiesa parrocchiale di Casalattico
  • Mulino di San Nazario (sec X), oggi sede del Museo Storico della Molitura e dell'arte Contadina
  • Osservatorio Astronomico "Emiliano Nardone" dal 2015 a Montattico

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito Archeologico di San Nazario, una raccolta lapidea di origine romana, dell'epoca tra la fine della Repubblica e il primo Impero.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Casalattico, come tanti paesi del Lazio meridionale, ha subito il fenomeno dell'emigrazione, che qui si è rivolata soprattutto verso l'Irlanda, tant'è vero la maggiore comunità italiana residente in Irlanda, proviene da Casalattico.[4]; questo ha fatto sì che all'interno della maggior parte dei nuclei famigliari ricongiunti in seguito, vi sia uno o poi componenti di origine irlandese. Di conseguenza non è raro aggirarsi per le vie del paese sentendo parte della popolazione parlare in lingua inglese.

Religione[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione professa per la maggior parte la religione cattolica nell'ambito della Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 51 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

  • Festa di San Barbato, il 19 febbraio
  • Festa della Madonna della Pace, il 29 luglio Frazione Montattico
  • Festa dell'Emigrante, il 15 agosto
  • Irish Fest, 14 agosto

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

  • Museo Storico della molitura e dell'arte contadina (Loc. San Nazario)

Cucina[modifica | modifica wikitesto]

Vini DOC

Il territorio comunale è luogo di produzione di alcuni vini regolamentati dal disciplinare Atina DOC.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1927, a seguito del riordino delle circoscrizioni provinciali stabilito dal regio decreto n. 1 del 2 gennaio 1927, per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Frosinone, Casalattico passò dalla provincia della Terra di Lavoro a quella di Frosinone.

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

  • La locale squadra di Calcio è la SS Casalattico 1980.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 150.
  3. ^ Sistema Informativo Territoriale della Regione Lazio
  4. ^ Casalattico su Rai Televideo
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN131502301