Processione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il concetto teologico, vedi Processione (teologia).
Processione dei cannalori per la Festa di Sant'Agata, Catania, 1915
La pesante Vara alla processione di Festa Madonna di Reggio Calabria
Processione in Salta, Argentina

Una processione è un rito a carattere religioso o profano (diffuso in particolare nella religione cristiana)[senza fonte] che prevede per i partecipanti il compimento di un determinato percorso.[1]

Cristianesimo[modifica | modifica wikitesto]

Liturgia[modifica | modifica wikitesto]

Nella liturgia di molte chiese cristiane la processione[2] è un corteo composto da ecclesiastici e fedeli all'inizio o alla fine di un rito religioso. Essa avviene solitamente accompagnata da inni, salmodie, litanie o dal suono dell'organo o di altri strumenti. In alcuni feste hanno un particolare rilievo, come la Domenica delle Palme o il Corpus Domini.

Devozioni popolari[modifica | modifica wikitesto]

Nelle processioni viene di solito trasportata a spalla una rappresentazione di figure religiose, come santi locali o figure legate alla festa celebrata, nelle forme previste dalle arti maggiori come sculture e pitture, e minori come artigianato di ebanisteria, oreficeria, ceramica, altro, talvolta a mezzo di macchine a spalla o carri trionfali.

Molte processioni, soprattutto nel centro e sud Italia sono ancora molto vive e sentite dalla popolazione.

Alcune di esse prevedono da parte di alcuni fedeli delle prove di penitenza (come portare anche in corsa statue molto pesanti) o gesti autolesivi come l'autoflagellazione.

Processioni celebri[modifica | modifica wikitesto]

Processioni Patronali[modifica | modifica wikitesto]

Macchine a spalla[modifica | modifica wikitesto]

Rituali festivi dei fuochi[modifica | modifica wikitesto]

Venerdì Santo[modifica | modifica wikitesto]

Domenica di Pasqua[modifica | modifica wikitesto]

Settimana Santa[modifica | modifica wikitesto]

Animalia[modifica | modifica wikitesto]

Processioni di barche[modifica | modifica wikitesto]

Sono tipiche delle feste del mare, che si tengono in diversi centri pescherecci italiani. Tra esse si ricordano quelle con una tradizione almeno trentennale:

Altre manifestazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ processióne - Sapere.it
  2. ^ Processione.org
  3. ^ www.ceri.it
  4. ^ La Festa dei Gigli, cit. Ferdinand Gregorovius
  5. ^ Comune di Nulvi - Il ferragosto
  6. ^ Varia di Palmi - Il primo patrimonio immateriale dell'UNESCO calabrese, calabriaportal.com. URL consultato il 2 agosto 2014.
  7. ^ Riconoscimento Unesco
  8. ^ La Nuova Sardegna: I Candelieri patrimonio d'Italia
  9. ^ Dal 1927; vedi Il ritrovarsi in... "Porto Salvo" alla Festa del Mare a Gaeta, dai Quaderni del Borgo di Gaeta, a cura di A. R. Zamberti
  10. ^ Dal 1969; vedi Porto San Giorgio. Si accendono i riflettori sulla Padella Gigante dell'Adriatico
  11. ^ Dal 1968; vedi Treni straordinari per la Festa del Mare di Levanto
  12. ^ Dal 1938; vedi Terracina - la festa del mare tra fede cultura e società

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4176065-7