Sagne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il comune svizzero nel distretto di La Chaux-de-Fonds (Canton Neuchâtel), vedi La Sagne.
Sagne, sagne a pezze, tacconelle
Sagnette pasta.jpg
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioniAbruzzo
Molise
Lazio
Puglia
Zona di produzioneProvince di Pescara e Chieti, Poggio Moiano (RI)
Dettagli
Categoriaprimo piatto
RiconoscimentoP.A.T.
SettorePaste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria

Per sagne si intende un formato di pasta tipico della cucina di una vasta area della Lazio sud-orientale (in particolare della Valle Latina e di altre zone montane della regione), dell'Abruzzo, del Molise, nonché del Salento leccese. Le tre regioni hanno riconosciuto questa pasta come prodotto agroalimentare tradizionale. In particolare l'Abruzzo fa riferimento alla ricetta tradizionale delle sagne a pezze e cicerchie.

È caratterizzata dall'impasto a base di soli acqua, farina e sale, che ne denotano l'origine povera (era infatti la pasta "di tutti i giorni", in contrapposizione della pasta all'uovo, propria dei giorni festivi). Oggi però non è inusuale che all'impasto siano aggiunte uova.

Il formato tipico delle sagne è rettangolare; in base alla destinazione d'uso o alla zona si presentano con varie forme e grandezze: piccole listarelle "sagne o tajarelle", rombi più ampi "pettele o pettelozze" o piccoli quadrati "taccunelle".

Questo formato di pasta viene solitamente destinato alla preparazione del piatto sagne e fagioli, alle volte declinato nella variante che prevede l'aggiunta di cotiche di maiale. È molto comune anche l'uso dei ceci; in tal caso si distingue per l'aspetto simile a una minestra, dovuto all'estrema fluidità del sugo di pomodoro che accompagna la pasta.

Sagne 'ncannulate con pomodoro e formaggio ricotta

Nel Salento si chiamano sagne, o anche, sagne 'ncannulate, cioè attorcigliate, o sagne torte ovvero ritorte (come se fossero attorcigliate attorno ad un supporto cilindrico) e sono lunghe lagane arrotolate su se stesse che vengono servite con sugo di pomodori freschi, basilico e cacio-ricotta (qualcuno aggiunge un po’ di pangrattato per asciugare eventuali residui di acqua di scolatura), altri usano la ricotta-scante (una crema di ricotta piccante, da uscante, cioè che brucia), oppure con sugo di carne (maiale o agnello) con aggiunta di peperoncino, a piacere.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]