Alessandro Battilocchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessandro Battilocchio

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XVIII
Gruppo
parlamentare
Forza Italia
Circoscrizione Lazio 2
Collegio 2 (Civitavecchia)
Sito istituzionale

Eurodeputato
Legislature VI
Gruppo
parlamentare
Partito del Socialismo Europeo
Circoscrizione Italia centrale
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Nuovo PSI, Forza Italia
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza; Laurea in Scienze Politiche
Università Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli (Giurisprudenza); Università degli Studi di Roma La Sapienza (Scienze Politiche)

Alessandro Battilocchio (Roma, 3 maggio 1977) è un politico italiano, spesso criticato dalla stampa nazionale e locale per i suoi continui cambi di schieramento politico, che lo hanno visto negli anni passare più volte da partiti di centro-destra a partiti di centro-sinistra e viceversa[1][2][3].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomato presso la Bowie High School nel Maryland (USA) e presso il liceo classico "Guglielmotti" di Civitavecchia, si è laureato in giurisprudenza alla LUISS Guido Carli di Roma e poi in Scienze Politiche presso La Sapienza di Roma.[4]

Nato a Roma, vive a Tolfa.

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Assessore alla cultura e alle politiche giovanili di Tolfa a 19 anni nel 1997, [4] nel 2001 a 24 anni Battilocchio viene eletto sindaco del comune di Tolfa a capo di una lista civica.[5] Riconfermato nel 2006,[6] rimane in carica fino al 2011.

Nel 2004 Battilocchio è eletto alle elezioni europee nella lista Socialisti Uniti per l'Europa nella circoscrizione Centro, ricevendo 9.500 preferenze. È l'eurodeputato più giovane d'Europa eletto nel 2004[7]. Al Parlamento Europeo è stato membro della Commissione per le petizioni; della Commissione per lo sviluppo; della Commissione Agricoltura; della Commissione per i trasporti e il turismo; della Delegazione alla commissione parlamentare mista UE -Romania; della Delegazione alle commissioni di cooperazione parlamentare UE - Armenia, UE - Azerbaigian e UE - Georgia, della Delegazione interparlamentare UE-ACP. È stato relatore del "Codice europeo per l'attraversamento delle frontiere esterne", del programma"Erasmus Mundus" e dello EIDHR (strumento europeo per la democratizzazione e la difesa dei diritti umani).

Dal 17 novembre 2006 al 2008 Battilocchio è stato anche vice segretario nazionale del Nuovo PSI.[8] Ha poi aderito, assieme a Gianni De Michelis, alla "Costituente socialista".[9] In tale stagione ha definito Mani Pulite "un periodo davvero infame".[10]

Candidato alle elezioni europee del 2009 dal Partito Socialista Italiano nella lista elettorale Sinistra Ecologia e Libertà (SEL)[11][12], Battilocchio ottiene 24.000 preferenze personali, ma non viene rieletto.

Fallita la "Costituente socialista", Battilocchio non rinnova la tessera al PSI[13] scegliendo di tornare con il Nuovo PSI di Stefano Caldoro e candidandosi nel 2010 con il centrodestra nella lista civica di Renata Polverini alle elezioni regionali del Lazio, senza essere eletto[14].

Nel 2011 entra a far parte del Comitato Esecutivo dell'IPALMO, Istituto per le relazioni tra l'Italia, l'Africa, l'America Latina, il Medio e l'Estremo Oriente.[4]

Alle elezioni europee del 2014 viene candidato da Forza Italia al Parlamento europeo ottenendo oltre 18.000 voti personali, non riuscendo comunque ad arrivare all'elezione[15].

È Presidente onorario del concorso internazionale "Olimpiadi della Cultura e del Talento", rivolto alle studenti delle scuole superiori italiane ed europee.[16]

Negli ultimi anni ha promosso iniziative in diverse parti del mondo ed ha guidato delegazioni diplomatico-umanitarie in molti stati tra cui Kosovo, Albania, Macedonia, Libano, Afghanistan, Moldova, Pakistan, Myanmar, Sahara Occidentale coordinando azioni di cooperazione internazionale, in sinergia con i Governi locali, le Ambasciate e le Istituzioni dei Paesi coinvolti[17] [18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [25] [26] [27] [28] [29]

Nel 2017 è nominato commissario di Forza Italia a Guidonia.[30]

Alle elezioni politiche del 2018 viene eletto alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Civitavecchia, sostenuto dalla coalizione di centro-destra (Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d'Italia, Noi con l'Italia) in un collegio in partenza difficile[31], ottiene il 40% dei voti, percentuale più alta per la coalizione a Roma e provincia.[32][33][34][35][36]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ex Pd acchiappavoti della destra. URL consultato il 1º giugno 2018.
  2. ^ Redazione Centumcellae News, “I nuovi Casaccari” – 2º posto - Centumcellae.News.ver2004, su www.centumcellae.it. URL consultato il 1º giugno 2018.
  3. ^ IL VOLO DI BATTILOCCHIO - la Repubblica.it, in Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 1º giugno 2018.
  4. ^ a b c Sito ufficiale
  5. ^ Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, su elezionistorico.interno.gov.it. URL consultato l'8 maggio 2018.
  6. ^ Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, su elezionistorico.interno.gov.it. URL consultato l'8 maggio 2018.
  7. ^ 13/05/2005 16:34 - Battilocchio in primo piano su Rai3 - Archivio Civonline 1999-2006, su www.civonline.it. URL consultato l'8 maggio 2018.
  8. ^ http://www.salernonotizie.it/2015/10/24/nuovo-psi-antonio-fasolino-nominato-coordinatore-nazionale-del-partito/html[collegamento interrotto]
  9. ^ ANDkronos
  10. ^ Giustizia giusta
  11. ^ Europee: nasce 'Sinistra e libertà' - Affaritaliani.it, su www.affaritaliani.it. URL consultato l'8 maggio 2018.
  12. ^ SOCIALISTI NELLE MARCHE, su socialistimarche.blogspot.it. URL consultato l'8 maggio 2018.
  13. ^ https://www.lagone.it/2010/05/22/elezioni-regionali-battilocchio-tolfa-polverini/
  14. ^ Elezioni regionali 2010 del Lazio - Liste e preferenze dei candidati, su www.repubblica.it. URL consultato il 7 dicembre 2016.
  15. ^ Elezioni europee 2014 - Liste e preferenze dei candidati, su elezionistorico.interno.it. URL consultato il 7 dicembre 2016.
  16. ^ http://www.olimpiadidellacultura.it
  17. ^ http://www.dailyworditalia.com/alessandro-battilocchio-in-myanmar-voglia-di-democrazia-e-liberta/
  18. ^ http://www.terzobinario.it/delicato-impegno-in-myanmar-per-battilocchio/78679
  19. ^ http://www.civonline.it/articolo/alessandro-battilocchio-missione-myanmar
  20. ^ http://www.civonline.it/articolo/albania-e-kosovo-rientrata-la-delegazione-guidata-da-alessandro-battilocchio
  21. ^ http://perqasje.com/2017/01/missione-diplomatico-umanitaria-delegazione-locale-rientra-dallalbania-e-dal-kosovo/
  22. ^ http://www.terzobinario.it/battilocchio-gli-studenti-di-civitavecchia-hanno-incontrato-candu-neo-presidente-del-parlamento-moldavo/64602
  23. ^ http://www.repubblica.it/solidarieta/diritti-umani/2013/01/11/foto/nuova_missione_umanitaria_in_moldavia-50319719/4/#8
  24. ^ http://www.repubblica.it/solidarieta/volontariato/2014/12/15/foto/nuova_missione_umanitaria_di_volontari_in_libano-102964135/1/
  25. ^ http://www.repubblica.it/solidarieta/volontariato/2012/09/12/foto/ponte_di_solidariet_italia-kosovo-42386428/1
  26. ^ http://www.0766news.it/battilocchio-molto-positiva-l-esperienza-in-pakistan/?mode=list
  27. ^ http://www.terzobinario.it/battilocchio-con-il-primo-ministro-saharawi-la-liberta-vale-piu-di-ogni-cosa
  28. ^ http://ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/iniesta_maglia_asta_saharawi-350510.html
  29. ^ http://trcgiornale.it/news/associazioni/65237-le-maglie-di-totti-e-gervinho-per-progetti-di-solidarieta.html[collegamento interrotto]
  30. ^ baraondanews
  31. ^ Elezioni, è corsa al voto utile: il centrodestra cresce al Nord, il M5s al Sud. E 69 collegi decidono se ci sarà maggioranza – Il Fatto Quotidiano, su www.ilfattoquotidiano.it. URL consultato il 14 maggio 2018.
  32. ^ Elezioni, Alessandro Battilocchio eletto alla Camera - Terzo Binario News, in Terzo Binario News, 5 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  33. ^ Elezioni 2018, Alessandro Battilocchio: 'Una grande soddisfazione. Mi impegnerò a rimanere sempre tra la mia gente' - www.baraondanews.it, in Baraonda News. URL consultato il 14 maggio 2018.
  34. ^ Politiche: eletti Battilocchio e Battistoni, su CIVONLINE. URL consultato il 14 maggio 2018.
  35. ^ Eligendo: Camera [Scrutini] Collegio uninominale 02 - CIVITAVECCHIA (Italia) - Camera dei Deputati del 4 marzo 2018 - Ministero dell'Interno, su Eligendo. URL consultato il 14 maggio 2018.
  36. ^ 02 - CIVITAVECCHIA - Camera - Politiche 2018 - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano. URL consultato il 14 maggio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]