Marta Grande

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
on. Marta Grande
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Marta Grande
Luogo nascita Civitavecchia[1]
Data nascita 11 ottobre 1987 (27 anni)
Titolo di studio Laurea in lingue e commercio internazionale, Master in Studi Europei[1]
Professione Studente[1]
Partito Movimento 5 Stelle
Legislatura XVII
Gruppo Movimento 5 Stelle
Circoscrizione XV (Lazio 1)[1]
Pagina istituzionale

Marta Grande (Civitavecchia, 22 novembre 1987[1]) è una politica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomata al liceo scientifico di Civitavecchia nel 2006 con 87/100,[2] ha conseguito un Bachelor of Arts presso la University of Alabama in Huntsville nel 2009[3] e un Master universitario di primo livello in European Studies ("studi europei") presso la LUISS nel 2011. È iscritta al corso di laurea magistrale in "Relazioni internazionali" presso l'Università degli Studi Roma Tre.[4] Il 3-6 dicembre 2012 si candida[5] alle cosiddette "elezioni Parlamentarie" del Movimento 5 Stelle, una procedura per la selezione dei candidati alle elezioni politiche del febbraio 2013. Candidata alle politiche, è stata eletta alla Camera dei deputati per la circoscrizione Lazio 1[1] nella lista Movimento 5 Stelle: la proclamazione formale è avvenuta il 5 marzo 2013,[1] quindi l'insediamento ufficiale è avvenuto il successivo 15 marzo, giorno in cui è iniziata la XVII Legislatura.

Dal 7 maggio 2013 è membro della III Commissione (Affari Esteri e Comunitari)[1].

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 marzo 2013 il quotidiano Libero avanza dubbi circa la validità, in Italia, dei titoli di studio esteri di Grande:[6] nel curriculum vitae[5] con cui proponeva la sua candidatura alle elezioni politiche 2013, definiva "laurea" il suo Bachelor of Arts. Ciò genera una polemica riportata anche sui i maggiori quotidiani [7] [8] [9] che porta Grande a produrre documenti del possesso del bachelor, dalla stessa Grande paragonato ad una laurea triennale italiana,[4] sebbene nelle dichiarazioni alla stampa abbia affermato: "in nessun luogo ricordo di aver discusso in merito alla validità o meno della mia laurea conseguita in USA, di quanto o come questa possa avere una validità legale nel nostro Paese".[7][8] Il 24 marzo, in seguito ai molti commenti sul suo profilo Facebook e sul suo blog che chiedono ulteriori chiarimenti sulla effettiva durata del suo corso di studi, Grande pubblica un secondo post[3] in cui offre il suo punto di vista riguardo alla tempistica e al sistema di crediti funzionante nella University of Alabama in Huntsville, riportando un "attestato di frequenza" compilato dalla sua tutor americana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h Dalla sua scheda sul sito della Camera dei deputati. URL consultato in data 27 marzo 2013.
  2. ^ La maturità delle ministre: il "dramma" della Boschi, l'incubo della Madia
  3. ^ a b Marta Grande, Crediti formativi e Credit Hours, 24 marzo 2013. URL consultato il 27 marzo 2013.
  4. ^ a b Marta Grande, Lauree, master e fango, 15 marzo 2013. URL consultato il 27 marzo 2013.
  5. ^ a b Scheda di candidatura di Marta Grande alle Parlamentarie 2012 in beppegrillo.it, 2012. URL consultato in data 27 marzo 2013.
  6. ^ Enrico Paoli, La grillina Grande come Giannino. Giallo sulle lauree all'estero in liberoquotidiano.it, 15 marzo 2013. URL consultato il 27 marzo 2013.
  7. ^ a b Matteo Cruccu, Marta Grande e «il giallo della laurea» in corriere.it, 15 marzo 2013. URL consultato il 13 ottobre 2014.
  8. ^ a b Mario Ajello, M5S, Marta Grande e quei diplomi sospetti presi in Alabama in messaggero.it, 16 marzo 2013. URL consultato il 13 ottobre 2014.
  9. ^ repubblica.it, 16 marzo 2013, http://www.repubblica.it/politica/2013/03/15/news/m5s_mangili_si_dimette_da_senatrice_il_marito_risposta_alle_accuse_di_inciucio-54648991/ . URL consultato il 13 ottobre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]