Circoscrizione Campania 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campania 1
circoscrizione elettorale
StatoItalia Italia
CapoluogoNapoli
Elezioni perCamera dei deputati
ElettiDeputati
Istituzione1993
Periodo 1993-2005
Tipologiaa collegi uninominali e collegio plurinominale
Numero eletti33
Periodo 2005-2017
Tipologiadi lista
Numero eletti
  • 33 (dal 2005 al 2011)
  • 32 (dal 2011 al 2017)
Periodo 2017-
Tipologiaa collegi uninominali e plurinominali
Numero eletti32
Territorio
Collegi elettorali 2018 - Camera circoscrizioni - Campania 1.svg

La circoscrizione XIX Campania 1, per l'elezione della Camera dei deputati, venne istituita con la legge 4 agosto 1993, n. 277 (legge Mattarella), confermata nella legge 21 dicembre 2005, n. 270 (legge Calderoli) e nella successiva legge 3 novembre 2017, n. 165 (Rosatellum).

La circoscrizione comprende geograficamente l'intera Città metropolitana di Napoli (ex provincia) e sostituisce, ai fini dell'elezione della Camera, parte della precedente circoscrizione Napoli (detta anche Napoli-Caserta) in vigore dalle elezioni del 1946 a quelle del 1992. Con la Legge Mattarella la circoscrizione ha eletto 33 deputati. Con l'introduzione della Legge Calderoli il numero dei deputati è rimasto invariato ma con il censimento 2011, la circoscrizione ha perso un seggio arrivando ad eleggere 32 deputati.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio della circoscrizione coincide, come detto, con l'intera Città metropolitana di Napoli per un totale di 92 comuni, una superficie di 1 171 km2 e una popolazione di 3 128 339 abitanti.[1]

1994-2001[modifica | modifica wikitesto]

Con la legge elettorale Mattarella, alla circoscrizione Campania 1 spettavano 33 seggi, di cui 25 eletti con collegi uninominali a turno unico e 8 eletti con sistema proporzionale.

L'attribuzione dei primi 25 seggi avveniva in base a un sistema maggioritario a turno unico plurality: veniva eletto parlamentare il candidato che avesse riportato la maggioranza relativa dei suffragi nel collegio. I rimanenti 8 seggi erano invece assegnati con un metodo proporzionale. Pertanto l'elettore godeva di una scheda elettorale separata per l'attribuzione dei seggi residui, a cui accedevano solo i partiti che avessero superato la soglia di sbarramento nazionale del 4%. Il calcolo dei seggi spettanti a ciascuna lista veniva effettuata nel collegio unico nazionale mediante il metodo Hare dei quozienti naturali e dei più alti resti; tali seggi venivano poi ripartiti, in ragione delle percentuali delle singole liste a livello locale, fra le 26 circoscrizioni plurinominali in cui era suddiviso il territorio nazionale, e all'interno delle quali i singoli candidati - che potevano corrispondere a quelli presentatisi nei collegi uninominali - venivano proposti in un sistema di liste bloccate senza possibilità di preferenze. Il meccanismo era però integrato dal metodo dello scorporo, volto a dar compensazione ai partiti minori fortemente danneggiati dall'uninominale: successivamente alla determinazione della soglia di sbarramento, ma antecedentemente al riparto dei seggi, alle singole liste venivano decurtati tanti voti quanti ne erano serviti a far eleggere i vincitori nell'uninominale - cioè i voti del secondo classificato più uno - i quali erano obbligati a collegarsi a una lista circoscrizionale.

Proporzionale[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni del 1994[modifica | modifica wikitesto]
totale percentuale (%)
Elettori 2.375.411  
Votanti 1.881.660 79,21 (su n. elettori)
Voti validi 1.730.735 92,0 (su n. votanti)
Voti non validi 150.925 8,0 (su n. votanti)
di cui schede bianche 69.288 3,7 (su n. votanti)
Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Partito Democratico della Sinistra 23,22 401.948 2 Aumento9,19
Forza Italia 19,96 345.383 2 -
Alleanza Nazionale 19,06 329.923 2 Aumento11,92
Rifondazione Comunista 8,23 142.427 - Aumento3,49
Partito Popolare Italiano 6,67 115.474 1 -
Patto Segni 5,20 90.051 1 -
Federazione dei Verdi 4,10 71.025 - Diminuzione1,43
Lista Pannella 3,92 67.897 - Aumento2,88
Partito Socialista Italiano 2,30 39.825 - Diminuzione15,73
Programma Italia 2,06 35.634 - -
Alleanza Democratica 1,48 25.659 - -
La Rete 1,26 21.765 - Aumento0,11
Unione Cristiani e Riformisti 0,92 15.844 - -
Rinascita Socialista 0,58 10.070 - -
L'Arca 0,44 7.638 - -
Alleanza Meridionale 0,44 7.596 - -
Democrazia e Rinnovamento 0,15 2.576 - -
Totale 100,00 1.730.735 8
Elezioni del 1996[modifica | modifica wikitesto]
totale percentuale (%)
Elettori 2.422.158  
Votanti 1.830.234 75,56 (su n. elettori)
Voti validi 1.687.048 92,2 (su n. votanti)
Voti non validi 143.186 7,8 (su n. votanti)
di cui schede bianche 54.550 3,0 (su n. votanti)
Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Forza Italia 24,62 415.366 4 Aumento4,66
Partito Democratico della Sinistra 22,89 386.134 - Diminuzione0,33
Alleanza Nazionale 18,06 304.732 2 Diminuzione1,00
Rifondazione Comunista 10,50 177.078 2 Aumento2,27
Popolari per Prodi[2] 6,52 110.015 - Diminuzione1,63
CCD - CDU 5,01 84.561 - -
Rinnovamento Italiano[3] 4,00 67.518 - Diminuzione3,50
Federazione dei Verdi 3,47 58.610 - Diminuzione0,63
Lista Pannella-Sgarbi 1,54 26.063 - Diminuzione2,38
Fiamma Tricolore 1,51 25.433 - -
Socialista 1,00 16.872 - -
Democrazia Sociale 0,55 9.319 - -
Sviluppo-Legalità 0,32 5.347 - -
Totale 100,00 1.687.048 8
Elezioni del 2001[modifica | modifica wikitesto]
totale percentuale (%)
Elettori 2.472.443  
Votanti 1.882.956 76,16 (su n. elettori)
Voti validi 1.691.962 89,9 (su n. votanti)
Voti non validi 190.994 10,4 (su n. votanti)
di cui schede bianche 125.110 6,6 (su n. votanti)
Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Forza Italia 35,82 606.049 4 Aumento11,20
Democratici di Sinistra 16,78 283.903 2 Diminuzione6,11
Alleanza Nazionale 12,24 207.124 1 Diminuzione5,82
La Margherita[4] 9,65 163.272 1 Diminuzione0,87
Rifondazione Comunista 5,44 92.035 1 Diminuzione5,06
Il Girasole 4,72 79.818 - Aumento1,25
Italia dei Valori 3,76 63.539 - -
CCD-CDU 2,94 49.792 - Diminuzione2,07
Democrazia Europea 2,41 40.827 - -
Comunisti Italiani 2,28 38.619 - -
Lista Emma Bonino 1,56 26.404 - Aumento0,02
Nuovo PSI 1,07 18.099 - -
Fiamma Tricolore 0,84 14.157 - Diminuzione0,51
Altri 0,49 8.324 - -
Totale 100,00 1.691.962 9

Eletti[modifica | modifica wikitesto]

1994 1996 2001
Eugenio Jannelli (PDS) Armando Cossutta (PRC) Giovanni Russo Spena (PRC)
Franca Chiaromonte (PDS) Mara Malavenda (PRC) Umberto Ranieri (DS)
Ernesto Stajano (PS) Pietro Giannattasio (FI) Franca Chiaromonte (DS)
Rosa Russo Jervolino (PPI) Giuseppe Del Barone (FI) Enzo Carra (DL)
Marianna Li Calzi (FI) Luigi Cesaro (FI) Claudio Azzolini (FI)
Antonio Martusciello (FI) Antonio Martusciello (FI) Antonio Martusciello (FI)
Emiddio Novi (AN) Carlo Pace (AN) Aldo Perrotta (FI)
Nicola Rivelli (AN) Nicola Miraglia Del Giudice (AN) Non Assegnato (FI)
Italo Bocchino (AN)

Maggioritario[modifica | modifica wikitesto]

Collegi Uninominali[modifica | modifica wikitesto]

Collegio Territorio
1. Napoli-Ischia Barano d'Ischia, Casamicciola Terme, Forio, Ischia, Lacco Ameno, Serrara Fontana;

Quartieri di Napoli: S. Ferdinando, San Giuseppe, Montecalvario, Mercato, Pendino, Porto;

Collegio elettorale di Napoli-Ischia 1994-2001 (CD).png
2. Napoli-Vomero Quartieri di Napoli: Chiaia; Vomero; Posillipo.


Collegio elettorale di Napoli-Vomero 1994-2001 (CD).png
3. Napoli-Fuorigrotta Quartieri di Napoli: Bagnoli; Fuorigrotta. Collegio elettorale di Napoli-Fuorigrotta 1994-2001 (CD).png
4. Napoli-Pianura Quartieri di Napoli: Soccavo; Pianura; Chiaiano. Collegio elettorale di Napoli-Pianura 1994-2001 (CD).png
5. Napoli-Arenella Quartieri di Napoli: Avvocata; Arenella. Collegio elettorale di Napoli-Arenella 1994-2001 (CD).png
6. Napoli-San Lorenzo Quartieri di Napoli: Stella; Vicaria; San Lorenzo; Poggioreale. Collegio elettorale di Napoli-San Lorenzo 1994-2001 (CD).png
7. Napoli-San Carlo Arena Quartieri di Napoli: San Carlo Arena; Miano; San Pietro. Collegio elettorale di Napoli-San Carlo Arena 1994-2001 (CD).png
8. Napoli-Secondigliano Quartieri di Napoli: Piscinola; Secondigliano; Scampia. Collegio elettorale di Napoli-Secondigliano 1994-2001 (CD).png
9. Napoli-Ponticelli Quartieri di Napoli: Zona Industriale; Ponticelli; Barra; S. Giovanni a Teduccio. Collegio elettorale di Napoli-Ponticelli 1994-2001 (CD).png
10. Pozzuoli Bacoli, Monte di Procida, Pozzuoli, Procida.
Collegio elettorale di Pozzuoli 1994-2001 (CD).png
11. Giugliano in Campania Giugliano in Campania, Quarto, Villaricca.


Collegio elettorale di Giugliano in Campania 1994-2001 (CD).png
12. Marano di Napoli Calvizzano, Marano di Napoli, Melito di Napoli, Mugnano di Napoli, Qualiano.
Collegio elettorale di Marano di Napoli 1994-2001 (CD).png
13. Arzano Arzano, Casandrino, Casavatore, Grumo Nevano, Sant'Antimo.


Collegio elettorale di Arzano 1994-2001 (CD).png
14. Casoria Casoria, Frattamaggiore.


Collegio elettorale di Casoria 1994-2001 (CD).png
15. Afragola Afragola, Cardito, Casalnuovo di Napoli.
Collegio elettorale di Afragola 1994-2001 (CD).png
16. Acerra Acerra, Brusciano, Caivano, Crispano, Frattaminore.
Collegio elettorale di Acerra 1994-2001 (CD).png
17. Pomigliano d'Arco Castello di Cisterna, Pomigliano d'Arco, Sant'Anastasia, Scisciano, Somma Vesuviana.


Collegio elettorale di Pomigliano d'Arco 1994-2001 (CD).png
18. Nola Camposano, Cicciano, Cimitile, Comiziano, Mariglianella, Marigliano, Nola, San Vitaliano, Saviano. Collegio elettorale di Nola 1994-2001 (CD).png
19. San Giuseppe vesuviano Carbonara di Nola, Casamarciano, Liveri, Ottaviano, Palma Campania, Roccarainola, San Gennaro Vesuviano, San Giuseppe Vesuviano, San Paolo Bel Sito, Striano, Terzigno, Tufino, Visciano.
Collegio elettorale di San Giuseppe Vesuviano 1994-2001 (CD).png
20. Torre Annunziata Boscoreale, Boscotrecase, Poggiomarino, Torre Annunziata. Collegio elettorale di Torre Annunziata 1994-2001 (CD).png
21. Castellammare di Stabia Casola di Napoli, Castellammare di Stabia, Lettere, Pompei, Sant'Antonio Abate, Santa Maria La Carita'.
Collegio elettorale di Castellammare di Stabia 1994-2001 (CD).png
22. Gragnano Agerola, Anacapri, Capri, Gragnano, Massa Lubrense, Meta, Piano di Sorrento, Pimonte, Sant'Agnello, Sorrento, Vico Equense. Collegio elettorale di Gragnano 1994-2001 (CD).png
23. Torre del Greco Torre del Greco, Trecase. Collegio elettorale di Torre del Greco 1994-2001 (CD).png
24. Portici Ercolano, Portici. Collegio elettorale di Portici 1994-2001 (CD).png
25. San Giorgio a Cremano Cercola, Massa di Somma, Pollena Trocchia, San Giorgio a Cremano, San Sebastiano al Vesuvio, Volla.
Collegio elettorale di San Giorgio a Cremano 1994-2001 (CD).png

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni del 1994[modifica | modifica wikitesto]
Lista Voti (%) Voti Seggi
Progressisti 39,89 693.174 15
Polo del Buon Governo 37,62 653.765 10
Patto per l'Italia 12,30 213.661 -
Unione Cristiani e Riformisti 2,84 49.378 -
Lista Pannella 2,43 42.185 -
Programma Italia 1,69 29.405 -
Unione Democratica 0,91 15.875 -
Unione Democratici Riformisti 0,83 14.487 -
L'Arca 0,31 5.408 -
Solidarietà Democratica 0,27 4.680 -
Altri 0,82 14.218 -
Totale 100,00 1.737.633 25
Elezioni del 1996[modifica | modifica wikitesto]
Lista Voti (%) Voti Seggi
L'Ulivo 47,06 803.076 19
Polo per le Libertà 44,07 743.410 5
Progressisti[5] 3,56 60.001 1
Fiamma Tricolore 3,25 54.747 -
Democrazia Sociale 0,58 9.760 -
Sviluppo-Legalità 0,31 5.275 -
Socialista 0,26 4.449 -
Ingegno e Audacia 0,17 2.805 -
Totale 100,00 1.683.523 25
Elezioni del 2001[modifica | modifica wikitesto]
Lista Voti (%) Voti Seggi
Casa delle Libertà 44,64 755.232 15
L'Ulivo 43,20 730.912 10
Democrazia Europea 5,35 90.503 -
Italia dei Valori 4,35 73.622 -
Lista Emma Bonino 1,58 26.692 -
Fiamma Tricolore 1,23 20.773 -
Totale 100,00 1.697.734 25

Eletti[modifica | modifica wikitesto]

Collegio 1994 1996 2001
Napoli-Ischia Alessandra Mussolini (Polo del Buon Governo) Alessandra Mussolini (Polo per le Libertà) Alessandra Mussolini (Casa delle Libertà)
Napoli-Vomero Antonio Rastrelli (Polo del Buon Governo) Vincenzo Siniscalchi (L'Ulivo) Vincenzo Siniscalchi (L'Ulivo)
Napoli-Fuorigrotta Giorgio Napolitano (Progressisti) Rosa Russo Iervolino (L'Ulivo) Gerardo Bianco (L'Ulivo)
Napoli-Pianura Luigi Marino (Progressisti) Nicola Rivelli (Polo per le Libertà) Riccardo Marone (L'Ulivo)
Napoli-Arenella Alfonso Pecoraro Scanio (Progressisti) Alfonso Pecoraro Scanio (L'Ulivo) Alfonso Pecoraro Scanio (L'Ulivo)
Napoli-San Lorenzo Antonio Parlato (Polo del Buon Governo) Eugenio Jannelli (L'Ulivo) Mario Cicala (Casa delle Libertà)
Napoli-San Carlo Arena Antonio Mazzone (Polo del Buon Governo) Anna Maria Procacci (L'Ulivo) Sergio Iannuccilli (Casa delle Libertà)
Napoli-Secondigliano Umberto Ranieri (Progressisti) Umberto Ranieri (L'Ulivo) Marcello Taglialatela (Casa delle Libertà)
Napoli-Ponticelli Giuseppe Gambale (Progressisti) Roberto Barbieri (L'Ulivo) Roberto Barbieri (L'Ulivo)
Pozzuoli Giuseppe Scotto Di Luzio (Progressisti) Tullio Grimaldi (Progressisti) Giuseppe Gambale (L'Ulivo)
Giugliano in Campania Vincenzo Basile (Polo del Buon Governo) Raffaele Cananzi (L'Ulivo) Antonio Russo (Casa delle Libertà)
Marano di Napoli Tullio Grimaldi (Progressisti) Giuseppe Gambale (L'Ulivo) Ciro Alfano (Casa delle Libertà)
Arzano Giuseppe Greco (Polo del Buon Governo) Valeria Albanese Argia (L'Ulivo) Luigi Cesaro (Casa delle Libertà)
Casoria Antonio Pezzella (Polo del Buon Governo) Salvatore Piccolo (L'Ulivo) Antonio Pezzella (Casa delle Libertà)
Afragola Vincenzo Nespoli (Polo del Buon Governo) Domenico Tuccillo (L'Ulivo) Domenico Tuccillo (L'Ulivo)
Acerra Michele Giardiello (Progressisti) Michele Giardiello (L'Ulivo) Antonio Capuano (Casa delle Libertà)
Pomigliano d'Arco Gianfranco Nappi (Progressisti) Uberto Siola (L'Ulivo) Riccardo Villari (L'Ulivo)
Nola Francesco Manganelli (Progressisti) Paolo Russo (Polo per le Libertà) Paolo Russo (Casa delle Libertà)
San Giuseppe vesuviano Sergio Cola (Polo del Buon Governo) Sergio Cola (Polo per le Libertà) Sergio Cola (Casa delle Libertà)
Torre Annunziata Francesco La Saponara (Progressisti) Gianfranco Nappi (L'Ulivo) Ciro Falanga (Casa delle Libertà)
Castellammare di Stabia Salvatore Vozza (Progressisti) Salvatore Vozza (L'Ulivo) Gioacchino Alfano (Casa delle Libertà)
Gragnano Antonio Mormone (Polo del Buon Governo) Aniello Di Nardo (Polo per le Libertà) Alfredo Vito (Casa delle Libertà)
Torre del Greco Annamaria Procacci (Progressisti) Ernesto Stajano (L'Ulivo) Ciro Borriello (Casa delle Libertà)
Portici Vincenzo Torre (Progressisti) Giuseppe Petrella (L'Ulivo) Giuseppe Petrella (L'Ulivo)
San Giorgio a Cremano Aldo Cennamo (Progressisti) Aldo Cennamo (L'Ulivo) Aldo Cennamo (L'Ulivo)

2006-2013[modifica | modifica wikitesto]

Con la legge elettorale Calderoli, alla circoscrizione Campania 1 spettavano 32 seggi eletti con sistema proporzionale.

Nel 2006 e nel 2008 la circoscrizione ha eletto 33 deputati ma a seguito del censimento del 2011 la circoscrizione ha perso un rappresentante arrivando ad eleggere 32 deputati dal 2013.

Il sistema di assegnazione dei seggi avveniva a seguito della attribuzione, nel collegio elettorale unico (escluso quindi la circoscrizione "estero"), di un premio di maggioranza di 340 seggi alla coalizione vincente a livello nazionale (con soglie di sbarramento, limitazioni ecc.) e alla successiva suddivisione dei seggi guadagnati da ogni lista fra le varie circoscrizioni, in proporzione ai voti ottenuti da ogni lista locale.

Nel compiere tale riparto, essendo fisso e immutabile il numero totale di seggi assegnati a ogni lista, poteva verificarsi la necessità di variare il numero di seggi originariamente attribuiti alle singole circoscrizioni elettorali.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni del 2006[modifica | modifica wikitesto]

totale percentuale (%)
Elettori 2.421.310  
Votanti 1.856.219 76,66 (su n. elettori)
Voti validi 1.808.832 97,5 (su n. votanti)
Voti non validi 47.387 3,5 (su n. votanti)
di cui schede bianche 17.019 0,9 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Romano Prodi
L'Ulivo[6] 29,35 530.887 11 Aumento2,92
Rifondazione Comunista 7,18 129.817 3 Aumento1,74
Popolari UDEUR 3,42 61.844 1 -
Federazione dei Verdi 3,29 59.585 1 Diminuzione1,43
Italia dei Valori 2,96 53.610 1 Diminuzione0,80
Rosa nel Pugno 2,56 46.305 1 -
Comunisti Italiani 2,28 41.276 1 Stabile
Partito Pensionati 0,59 10.635 - -
I Socialisti 0,50 9.038 - -
Lista Consumatori-Doveri Civici-DC 0,27 4.841 - -
Totale coalizione 52,40 947.838 19
Silvio Berlusconi
Forza Italia 27,23 492.597 8 Diminuzione8,59
Alleanza Nazionale 12,32 222.886 4 Aumento0,08
Unione dei Democratici Cristiani e di Centro[7] 4,50 81.409 1 Diminuzione0,85
DCA-Nuovo PSI 1,48 26.857 1 -
Alternativa Sociale 0,49 8.780 - -
Fiamma Tricolore 0,47 8.498 - -
Altri di Centrodestra 0,77 14.155 - -
Totale coalizione 47,28 855.182 14
Vincenzo Scotti
Terzo Polo 0,27 4.964 - -
Gianfranco Vestuto
Lega Sud 0,05 848 - -
Totale[8] 100,00 1.808.832 33

Elezioni del 2008[modifica | modifica wikitesto]

totale percentuale (%)
Elettori 2.423.283  
Votanti 1.784.408 73,64 (su n. elettori)
Voti validi 1.715.681 96,2 (su n. votanti)
Voti non validi 68.727 3,8 (su n. votanti)
di cui schede bianche 21.697 1,2 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Silvio Berlusconi
Il Popolo della Libertà[9] 48,67 835.004 18 Aumento7,15
Movimento per l'Autonomia 2,71 46.426 1 -
Totale coalizione 51,37 881.430 19
Walter Veltroni
Partito Democratico 30,03 515.268 10 Aumento0,68
Italia dei Valori 5,03 86.325 2 Aumento2,07
Totale coalizione 35,06 601.593 12
Pier Ferdinando Casini
Unione di Centro 5,62 94.687 2 Diminuzione1,12
Fausto Bertinotti
La Sinistra l'Arcobaleno[10] 3,04 52.238 - Diminuzione9,71
Daniela Santanchè
La Destra-Fiamma Tricolore 1.35 23.163 - -
Enrico Boselli
Partito Socialista 1,07 18.414 - -
Marco Ferrando
Partito Comunista dei Lavoratori 0,39 6.630 - -
Flavia D'Angeli
Sinistra Critica 0,36 6.118 - -
Renzo Rabellino
Lista dei Grilli Parlanti 0,32 5.485 - -
Stefano De Luca
Partito Liberale Italiano 0,28 4.865 - -
Gianfranco Vestuto
Lega Sud 0,26 4.399 - Aumento0,21
Altri
Altre liste 0,98 16.659 - -
Totale[11] 100,00 1.715.681 33

Elezioni del 2013[modifica | modifica wikitesto]

totale percentuale (%)
Elettori 2.418.415  
Votanti 1.565.441 64,73 (su n. elettori)
Voti validi 1.509.792 96,5 (su n. votanti)
Voti non validi 55.649 3,5 (su n. votanti)
di cui schede bianche 15.698 1,0 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Silvio Berlusconi
Il Popolo della Libertà 29,80 450.025 7 Diminuzione18,87
Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale 2,11 31.865 1 -
Grande Sud-MPA 1,47 22.329 - Diminuzione1,24
La Destra 0,58 8.907 - Diminuzione0,77
Partito Pensionati 0,53 8.080 - -
Moderati in Rivoluzione 0,48 7.303 - -
Altri di Centrodestra 0,65 9.977 - -
Totale coalizione 35,66 538.486 8
Pier Luigi Bersani
Partito Democratico 21,82 329.542 14 Diminuzione8,21
Sinistra Ecologia Libertà 3,44 52.085 2 -
Centro Democratico 0,66 10.084 1 -
Totale coalizione 25,94 391.711 17
Beppe Grillo
Movimento 5 Stelle 23,16 349.681 5 -
Mario Monti
Scelta Civica 6,50 98.207 1 -
Unione di Centro 2,52 38.166 1 Diminuzione3,00
Futuro e Libertà per l'Italia 0,98 14.831 - -
Totale coalizione 10,01 151.204 2 -
Antonio Ingroia
Rivoluzione Civile 2,96 44.813 - -
Marco Pannella
Lista Amnistia Giustizia Libertà 0,45 6.945 - -
Giuseppe Cirillo
Voto di Protesta 0,40 6.058 - -
Renata Jannuzzi
Partito Liberale Italiano 0,32 4.886 - -
Luca Romagnoli
Fiamma Tricolore 0,26 3.971 - -
Oscar Giannino
Fare per Fermare il Declino 0,25 3.850 - -
Altri
Altre liste 0,52 8.187 - -
Totale[12] 100,00 1.509.792 32

Eletti[modifica | modifica wikitesto]

2006 2008 2013
Peppe De Cristofaro (PRC) Luigi Nicolais (PD) Gennaro Migliore (SEL)
Gianluigi Pegolo (PRC) Giulio Santagata (PD) Arturo Scotto (SEL)
Salvatore Iacomino (PRC) Olga D'Antona (PD) Roberta Agostini (PD)
Nicola Tranfaglia (PdCI) Pasquale Ciriello (PD) Guglielmo Epifani (PD)
Riccardo Villari (L'Ulivo) Salvatore Piccolo (PD) Salvatore Piccolo (PD)
Maria Fortuna Incostante (L'Ulivo) Eugenio Mazzarella (PD) Leonardo Impegno (PD)
Gerardo Bianco (L'Ulivo) Luisa Bossa (PD) Luisa Bossa (PD)
Umberto Ranieri (L'Ulivo) Andrea Sarubbi (PD) Massimiliano Manfredi (PD)
Donato Renato Mosella (L'Ulivo) Donato Renato Mosella (PD) Giovanna Palma (PD)
Bruno Cesario (L'Ulivo) Bruno Cesario (PD) Massimo Paolucci (PD)
Domenico Tuccillo (L'Ulivo) Aniello Formisano (IdV) Marco Di Lello (PD)
Fulvio Tessitore (L'Ulivo) Francesco Barbato (IdV) Giorgio Piccolo (PD)
Paolo Affronti (L'Ulivo) Michele Pisacane (UdC) Michela Rostan (PD)
Arturo Scotto (L'Ulivo) Nunzio Francesco Testa (UdC) Assunta Tartaglione (PD)
Riccardo Marone (L'Ulivo) Antonio Milo (MpA) Guglielmo Vaccaro (PD)
Tommaso Pellegrino (Verdi) Maria Elena Stasi (PdL) Valeria Valente (PD)
Giuseppe Ossorio (IdV) Gianfranco Paglia (PdL) Aniello Formisano (CD)
Sergio D'Elia (RnP) Alfonso Papa (PdL) Vega Colonnese (M5S)
Michele Pisacane (Uduer) Daniela Melchiorre (PdL) Luigi Di Maio (M5S)
Paolo Cirino Pomicino (DCA-NPSI) Marcello Di Caterina (PdL) Roberto Fico (M5S)
Ciro Alfano (UDC) Maurizio Iapicca (PdL) Luigi Gallo (M5S)
Silvio Berlusconi (FI) Amedeo Laboccetta (PdL) Salvatore Micillo (M5S)
Elio Vito (FI) Giuseppe Scalera (PdL) Luciano Cimmino (SC)
Antonio Martusciello (FI) Massimo Nicolucci (PdL) Rocco Buttiglione (UdC)
Luigi Cesaro (FI) Luigi Cesaro (PdL) Luigi Cesaro (PdL)
Paolo Russo (FI) Paolo Russo (PdL) Paolo Russo (PdL)
Claudio Azzolini (FI) Stefano Caldoro (PdL) Gianfranco Rotondi (PdL)
Gioacchino Alfano (FI) Gioacchino Alfano (PdL) Gioacchino Alfano (PdL)
Giancarlo Laurini (FI) Giampiero Catone (PdL) Raffaele Calabrò (PdL)
Vincenzo Nespoli (AN) Italo Bocchino (PdL) Antonio Marotta (PdL)
Giuseppina Castiello (AN) Giuseppina Castiello (PdL) Giuseppina Castiello (PdL)
Marcello Taglialatela (AN) Marcello Taglialatela (PdL) Marcello Taglialatela (FdI)
Antonio Pezzella (AN) Alessandra Mussolini (PdL)

2018-presente[modifica | modifica wikitesto]

Con la legge elettorale Rosatellum, alla circoscrizione Campania 1 spettano 32 seggi, di cui 12 eletti con collegi uninominali a turno unico e 20 eletti con sistema proporzionale.

L'attribuzione dei primi 12 seggi avviene in base a un sistema maggioritario a turno unico plurality: viene eletto parlamentare il candidato che avesse riportato la maggioranza relativa dei suffragi nel collegio. I rimanenti 20 seggi sono invece assegnati con metodo proporzionale.

Attribuzione dei seggi[modifica | modifica wikitesto]

Collegi plurinominali e uninominali[13][14][modifica | modifica wikitesto]

Proporzionale Maggioritario Territorio
Collegio plurinominale Collegio uninominale
1. Campania 1 - 01 1. Giugliano in Campania Giugliano in Campania, Calvizzano, Casandrino, Melito di Napoli, Mugnano di Napoli, Qualiano, Sant'Antimo, Villaricca.
2. Nola Nola, Camposano, Carbonara di Nola, Casamarciano, Cicciano, Cimitile, Comiziano, Liveri, Ottaviano, Palma Campania, Poggiomarino, Roccarainola, San Gennaro Vesuviano, San Giuseppe Vesuviano, San Paolo Bel Sito, Saviano, Striano, Terzigno, Tufino, Visciano.
3. Acerra Acerra, Brusciano, Caivano, Casalnuovo di Napoli, Castello di Cisterna, Mariglianella, Marigliano, Pomigliano d'Arco, San Vitaliano, Scisciano, Volla.
4. Casoria Afragola, Arzano, Cardito, Casavatore, Casoria, Crispano, Frattamaggiore, Frattaminore, Grumo Nevano.
2. Campania 1 - 02 5. Napoli-Arenella Parte del comune di Napoli (quartieri Arenella, Vomero, San Carlo Arena, Piscinola, Miano).
6. Napoli-Ponticelli Parte del comune di Napoli (quartieri Ponticelli, Barra, San Giovanni a Teduccio, Zona Industriale, Poggioreale, Vicaria, Scampia, Secondigliano, San Pietro a Patierno).
7. Napoli-San Lorenzo Parte del comune di Napoli (quartieri San Lorenzo, Posillipo, Chiaia, Stella, Pendino, Porto, San Giuseppe, Montecalvario, San Ferdinando)
8. Napoli-Fuorigrotta Parte del comune di Napoli (quartieri Fuorigrotta, Bagnoli, Soccavo, Pianura, Chiaiano)
3. Campania 1 - 03 9. Pozzuoli Pozzuoli, Bacoli, Barano d'Ischia, Casamicciola Terme, Forio, Ischia, Lacco Ameno, Marano di Napoli, Monte di Procida, Procida, Quarto, Serrara Fontana.
10. Portici Portici, Cercola, Massa di Somma, Pollena Trocchia, San Giorgio a Cremano, San Sebastiano al Vesuvio, Sant'Anastasia, Somma Vesuviana.
11. Torre del Greco Torre del Greco, Boscoreale, Boscotrecase, Ercolano, Pompei, Torre Annunziata, Trecase.
12. Castellammare di Stabia Castellammare di Stabia, Agerola Anacapri, Capri, Casola di Napoli, Gragnano, Lettere, Massa Lubrense, Meta, Piano di Sorrento, Pimonte, Santa Maria la Carità, Sant'Agnello, Sant'Antonio Abate, Sorrento, Vico Equense.

Eletti maggioritario[modifica | modifica wikitesto]

Collegio uninominale 2018
1. Giugliano in Campania Salvatore Micillo (M5S)
2. Nola Silvana Nappi (M5S)
3. Acerra Luigi Di Maio (M5S)
4. Casoria Vincenzo Spadafora (M5S)
5. Napoli-Arenella Doriana Sarli (M5S)
6. Napoli-Ponticelli Rina De Lorenzo (M5S)
7. Napoli-San Lorenzo Raffaele Bruno (M5S)
8. Napoli-Fuorigrotta Roberto Fico (M5S)
9. Pozzuoli Andrea Caso (M5S)
10. Portici Gianfranco Di Sarno (M5S)
11. Torre del Greco Luigi Gallo (M5S)
12. Castellammare di Stabia Catello Vitiello (M5S)

Eletti proporzionale[modifica | modifica wikitesto]

Collegio plurinominale 2018
1. Campania 1 - 01 Michela Rostan (LeU)
Gennaro Migliore (PD)
Iolanda Di Stasio (M5S)
Concetta Giordano (M5S)
Pasquale Maglione (M5S)
(eletto nella circoscrizione Campania 2)
Lucia Azzolina (M5S)
(eletta nella circoscrizione Piemonte 2)
Riccardo Tucci (M5S)
(eletto nella circoscrizione Calabria)
Antonio Pentangelo (FI)
Marta Antonia Fascina (FI)
Giuseppina Castiello (Lega)
2. Campania 1 - 02 Paolo Siani (PD)
Gilda Sportiello (M5S)
Alessandro Amitrano (M5S)
Flora Frate (M5S)
Mara Carfagna (FI)
NON ASSEGNATO
3. Campania 1 - 03 Raffaele Topo (PD)
Carmela Di Lauro (M5S)
Luigi Iovino (M5S)
Teresa Manzo (M5S)
Paolo Russo (FI)
NON ASSEGNATO

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat al 30/11/2014
  2. ^ Considerata la differenza con il PPI e AD alle precedenti elezioni
  3. ^ Considerata la differenza con il Patto Segni e il PSI alle precedenti elezioni
  4. ^ Considerata la differenza con i Popolari e Rinnovamento Italiano alle precedenti elezioni.
  5. ^ Lista presente solo nei collegi di Napoli-Pianura e Portici in sostituzione dell'Ulivo.
  6. ^ Considerata la differenza con DS e DL alle precedenti elezioni.
  7. ^ Considerata la differenza con CCD, CDU e DE alle precedenti elezioni.
  8. ^ Ministero dell'Interno - Archivio storico delle Elezioni
  9. ^ Considerata la differenza con FI, AN, Alternativa Sociale, DC per le Autonomie e Nuovo PSI.
  10. ^ Considerata la differenza con PRC, PdCI e Verdi.
  11. ^ Ministero dell'Interno - archivio storico delle Elezioni
  12. ^ Ministero dell'Interno, dati definitivi Camera dei Deputati Italia
  13. ^ Territorio collegi, su gazzettaufficiale.it.
  14. ^ Elezioni politiche 2018, la mappa dei collegi elettorali a Napoli: ecco dove e come votare, in Napoli Fanpage. URL consultato il 5 febbraio 2018.