Trecase

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trecase
comune
Trecase – Stemma Trecase – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Città metropolitana Città metropolitana di Napoli-Stemma.png Napoli
Amministrazione
Sindaco Raffaele De Luca (lista civica) dal 26-5-2014
Data di istituzione 1980 (scorporo di una parte di Boscotrecase)
Territorio
Coordinate 40°46′N 14°26′E / 40.766667°N 14.433333°E40.766667; 14.433333 (Trecase)Coordinate: 40°46′N 14°26′E / 40.766667°N 14.433333°E40.766667; 14.433333 (Trecase)
Altitudine 99 m s.l.m.
Superficie 6,21 km²
Abitanti 9 097[1] (31-12-2015)
Densità 1 464,9 ab./km²
Comuni confinanti Boscotrecase, Ercolano, Ottaviano, Torre Annunziata, Torre del Greco
Altre informazioni
Cod. postale 80040
Prefisso 081
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 063091
Cod. catastale M280
Targa NA
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti trecasesi
Patrono san Gennaro
Giorno festivo 19 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Trecase
Trecase
Trecase – Mappa
Posizione del comune di Trecase nella città metropolitana di Napoli
Sito istituzionale

Trecase (Treccàse in napoletano, noto anche come Trecase al Vesuvio) è un comune italiano di 9 097 abitanti della città metropolitana di Napoli in Campania.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Comune dal 1980, in precedenza era frazione di Boscotrecase. Per la vicinanza a Torre del Greco fu il primo insediamento di contadini nel bosco di Sylva Mala (sec. XV).

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Al 1587 risale la chiesa parrocchiale poi divenuta Santuario diocesano di Santa Maria delle Grazie e San Gennaro anche nota come la chiesa di San Gennaro, patrono della città, la più antica dell'area boschese, che conserva numerose opere d'arte. Nel Settecento e Ottocento fu luogo di villeggiatura per famiglie nobili napoletane, come si evince dalle numerose ville di delizie sparse nel territorio (villa Ducoster, Filippone, Langella, Lebano, Ruta).

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Vi si producono Lacryma Christi nonché albicocche e pinoli.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2013 2014 Massimo De Stefano commissario prefettizio
2014 in carica Raffaele De Luca lista civica sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2015.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]