Antonio Martusciello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Martusciello

Sottosegretario di Stato del Ministero dell'Ambiente
Durata mandato 11 giugno 2001 –
30 dicembre 2004
Presidente Silvio Berlusconi
Predecessore Nicola Fusillo
Successore Stefano Stefani

Viceministro del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali
Durata mandato 30 dicembre 2004 –
17 maggio 2006
Presidente Silvio Berlusconi
Predecessore non istituito
Successore non istituito

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XII, XIII, XIV, XV
Gruppo
parlamentare
Forza Italia
Circoscrizione Campania 1
Incarichi parlamentari
  • Membro della 7a Commissione (Cultura, scienza e istruzione) dal 6 giugno 2006 al 28 aprile 2008
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Forza Italia
Titolo di studio Laurea in scienze delle pubbliche amministrazioni
Professione dirigente d'azienda, pubblicista

Antonio Martusciello (Napoli, 31 marzo 1962) è un politico italiano, esponente di Forza Italia, di cui è stato uno dei 26 promotori.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato a Napoli il 31/3/1962, figlio di Francesco, dirigente sindacale della UIL, e di Filomena Elena Capodiferro. È laureato in scienze delle pubbliche amministrazioni. Nel 1983 entra in Sipra, concessionaria pubblicitaria della Rai, dopo una selezione nazionale ed è nominato responsabile vendite. Nel 1987 viene assunto in Publitalia '80, di cui diventa presto dirigente.

Nel 1994 Silvio Berlusconi decide di costruire un nuovo movimento politico, Forza Italia e si rivolge ad alcuni fra i migliori dirigenti di Publitalia 80, fra i quali Antonio Martusciello. Quest'ultimo fonda Forza Italia in Campania e nel 1994 viene eletto deputato per la prima volta. In quella legislatura prende parte alla Commissione Bilancio con l'incarico di Presidente del Comitato Pareri del medesimo organismo parlamentare. Nella stessa legislatura è componente della Commissione per il riordino del sistema radiotelevisivo italiano.

Viene riconfermato deputato nelle elezioni politiche del 1996 nella lista proporzionale di Forza Italia nella Circoscrizione Campania 1. Entra a far parte delle Commissioni Esteri e Antimafia. Alle elezioni amministrative del 1997 viene eletto consigliere comunale di Napoli. Dal 1995 al 1998 è consigliere di amministrazione del Regio Teatro San Carlo.

Diviene membro del Comitato di presidenza di Forza Italia e alle successive elezioni politiche del 2001 viene riconfermato deputato nella medesima circoscrizione. È candidato a sindaco di Napoli per la Casa delle Libertà e ottiene il 47% dei consensi. È di nuovo consigliere comunale a Napoli.

Nel Governo guidato da Silvio Berlusconi viene nominato dapprima sottosegretario all'Ambiente, poi, (dal 30 dicembre 2004), viene promosso viceministro ai Beni culturali (dicastero di Giuliano Urbani), incarico confermato anche nel successivo Governo Berlusconi (dicastero di Rocco Buttiglione).

È nominato da Berlusconi componente della Consulta del Presidente di Forza Italia.

Nelle elezioni politiche dell'aprile 2006 è di nuovo eletto deputato ed entra a far parte della Commissione Cultura, scienza ed istruzione della Camera dei deputati. Dal luglio 2008 ad agosto 2010 ricopre la carica di Presidente di Mistral Air s.r.l., società di proprietà del gruppo Poste Italiane.

Il 26 luglio 2010 è eletto dal Senato della Repubblica commissario dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Il 6 giugno 2012 viene rieletto dalla Camera dei Deputati commissario dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Da ottobre 2010 a settembre 2016 è Docente dell'insegnamento di "New media e garanzie del consumatore" nel corso di laurea in "Scienze della Comunicazione" dell'Università Suor Orsola Benincasa.

Da maggio 2015 è Docente del corso di laurea "Media, comunicazione digitale e giornalismo" dell'Università Sapienza di Roma, insegnamento "Culture e industrie della televisione".

Dal 1º ottobre 2016 è Professore Straordinario dell'insegnamento di "Sociologia" nel corso di laurea in Scienze Pedagogiche presso l'Università UniPegaso.

Dal 1º ottobre 2016 è Docente dell'insegnamento di "Diritto dell'informazione nel mondo globale" nel corso di laurea in "Scienze della Comunicazione" dell'Università Suor Orsola Benincasa.