Massa di Somma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Massa di Somma
comune
Massa di Somma – Stemma
Massa di Somma – Veduta
Chiesa dell'Assunta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
Città metropolitanaStemma Città Metropolitana di Napoli.png Napoli
Amministrazione
SindacoGioacchino Madonna (Noi per Massa) dal 05-06-2016
Data di istituzione1989
Territorio
Coordinate40°50′N 14°22′E / 40.833333°N 14.366667°E40.833333; 14.366667 (Massa di Somma)Coordinate: 40°50′N 14°22′E / 40.833333°N 14.366667°E40.833333; 14.366667 (Massa di Somma)
Altitudine175 m s.l.m.
Superficie3,04 km²
Abitanti5 255[1] (30-6-2019)
Densità1 728,62 ab./km²
Comuni confinantiCercola, Ercolano, Pollena Trocchia, San Sebastiano al Vesuvio
Altre informazioni
Cod. postale80040
Prefisso081
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT063092
Cod. catastaleM289
TargaNA
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)[2]
Cl. climaticazona C, 1 273 GG[3]
Nome abitantimassesi
Patronosanta Maria Assunta
Giorno festivo15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Massa di Somma
Massa di Somma
Massa di Somma – Mappa
Posizione del comune di Massa di Somma nella città metropolitana di Napoli
Sito istituzionale

Massa di Somma (Massa 'e Somma in napoletano) è un comune italiano di 5 255 abitanti della città metropolitana di Napoli in Campania.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Posizionato a nord-ovest del Vesuvio, alle falde del Monte Somma, in passato era una frazione del comune di Cercola.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lava del Vesuvio a Massa di Somma durante l'eruzione del 1944. Al centro è riconoscibile la chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo

Nel 1944 il villaggio fu quasi completamente distrutto dall'eruzione del Vesuvio, e oggi si presenta con un aspetto quasi completamente moderno.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La vecchia chiesa dell'Assunta è molto antica, ma ristrutturata. Il centro è ricco di masserie vesuviane ben conservate, tra cui una delle più importanti è "Masseria Rendita".

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Geografia antropica e storia amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Con la riforma murattiana, i casali di Massa, Pollena e Trocchia andarono a formare un solo comune, donde il detto, ancora diffuso tra la popolazione locale, «Massa, Pollena e Trocchia: tre paesi e una sola parrocchia».
Successivamente venne istituito il comune di Massa di Somma, comprendente Massa di Somma (capoluogo e le frazioni di Caravita e Cercola). Sotto il Fascismo la sede comunale fu spostata a Cercola e il comune assunse la denominazione del nuovo capoluogo.
Alla fine degli anni '80 del XX secolo, Massa di Somma fu ricostituito comune autonomo, comprendente il solo centro abitato omonimo.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1988 1992 Oreste Sassi Partito Socialista Italiano Sindaco
1992 1993 Marilisa Magno Commissario
1993 1997 Oreste Sassi Partito Democratico della Sinistra Sindaco
1997 2006 Giovanni Di Nicuolo L'Ulivo Sindaco
2006 2016 Antonio Zeno Democratici di Sinistra-PD Sindaco
2016 In carica Gioacchino Madonna Lista civica Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2019.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Campania Portale Campania: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Campania