Giuseppe De Cristofaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppe De Cristofaro
Giuseppe De Cristofaro datisenato 2013.jpg

Sottosegretario di Stato del
Ministero dell'istruzione
In carica
Inizio mandato 10 gennaio 2020
Presidente Giuseppe Conte

Sottosegretario di Stato del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca
Durata mandato 16 settembre 2019 –
9 gennaio 2020 [1]
Cotitolare Lucia Azzolina[2]
Presidente Giuseppe Conte
Predecessore Salvatore Giuliano
Successore Anna Ascani (con funzione di viceministro dell’istruzione),

se stesso (università e ricerca)


Senatore della Repubblica Italiana
Durata mandato 15 marzo 2013 –
22 marzo 2018
Legislature XVII
Gruppo
parlamentare
GRUPPO MISTO - Sinistra Italiana-SEL
Circoscrizione Campania
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
Durata mandato 28 aprile 2006 –
28 aprile 2008
Legislature XV

Dati generali
Partito politico Sinistra Italiana (dal 2017)
In precedenza:
PCI (fino al 1991)
PRC (1991-2009)
SEL (2009-2016)
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Università Università degli Studi di Napoli Federico II
Professione Funzionario di partito

Giuseppe De Cristofaro detto Peppe (Napoli, 26 giugno 1971) è un politico italiano.

Esponente di Sinistra Italiana, dal 13 settembre 2019 fino al 9 gennaio 2020 è stato sottosegretario al Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca nel Governo Conte II. Dal 10 gennaio 2020, in seguito allo scorporo dei due ministeri voluto dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, è sottosegretario della ministra Lucia Azzolina al Ministero dell'istruzione.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Comincia il suo impegno politico da giovanissimo, nella FGCI, al Liceo Umberto I di Napoli. Successivamente, nel 1993 è eletto rappresentante degli studenti nel consiglio di amministrazione dell'Università Federico II, con la lista 'Sinistra universitaria'.

De Cristofaro al Congresso fondativo di Sinistra Italiana a Rimini

È stato Coordinatore Nazionale dei Giovani Comunisti, l'organizzazione giovanile del Partito della Rifondazione Comunista, dal 1996 al 2001, anno in cui è tra i portavoce nazionali del Genoa Social Forum, la struttura che guida il movimento altermondialista contro il G8 di Genova. Nel 2002 diventa Segretario della federazione di Napoli del PRC.

Alle elezioni politiche del 2006 viene eletto deputato per Rifondazione Comunista, nella circoscrizione Campania 1;[3] ricopre inoltre la carica di Segretario regionale del partito.[4]

All'inizio del 2010 è tra i fondatori, con Nichi Vendola, di Sinistra Ecologia Libertà, partito di cui è stato Segretario regionale in Campania e segretario provinciale di Napoli.[5]

Torna in Parlamento con le elezioni politiche del 2013, quando viene eletto senatore, come capolista di Sinistra Ecologia Libertà in Campania.[6][7] In Senato ricopre gli incarichi di Vicepresidente della commissione Affari Esteri, membro dalla commissione Antimafia e della commissione Diritti Umani.

Nel 2016, con lo scioglimento di SEL, confluisce in Sinistra Italiana, di cui dopo il congresso del febbraio 2017 diviene Coordinatore della Segreteria nazionale.[8]

Alle elezioni politiche del 2018 è ricandidato al Senato, con Liberi e Uguali in Campania, ma non è stato rieletto.[9]

Il 13 settembre 2019 è nominato Sottosegretario di Stato del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel governo Governo Conte II, in rappresentanza di Sinistra Italiana.[10]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Sposato, è padre di due figli: Marco e Anna.[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In data 9 gennaio 2020 il Governo Conte II dispone con un decreto legge nuovamente lo scorporo del Ministero in due, da una parte il Ministero dell'Istruzione e dall'altra il Ministero dell'Università e della Ricerca
  2. ^ In data 10 gennaio 2020 Lucia Azzolina viene nominata Ministro dell’istruzione
  3. ^ Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, su elezionistorico.interno.gov.it. URL consultato il 19 settembre 2019.
  4. ^ Sottosegretari, De Cristofaro unico napoletano, su Repubblica.it, 13 settembre 2019. URL consultato il 19 settembre 2019.
  5. ^ De Cristofaro, all'Istruzione con un passato nel Prc - Politica, su Agenzia ANSA, 13 settembre 2019. URL consultato il 19 settembre 2019.
  6. ^ Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, su elezionistorico.interno.gov.it. URL consultato il 19 settembre 2019.
  7. ^ Pagina non Trovata, su www.leggo.it. URL consultato il 19 settembre 2019.
  8. ^ I nuovi organismi di Sinistra Italiana, su sinistraitaliana.si.
  9. ^ Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, su elezionistorico.interno.gov.it. URL consultato il 19 settembre 2019.
  10. ^ On. Peppe De Cristofaro, sottosegretario MIUR : la mia prima uscita pubblica dedicata all'ascolto, su Orizzonte Scuola, 17 settembre 2019. URL consultato il 19 settembre 2019.
  11. ^ Nominati i sottosegretari: all'Istruzione Ascani (PD), Azzolina (M5S) e De Cristofaro (Leu), su Tuttoscuola, 13 settembre 2019. URL consultato il 19 settembre 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]