Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa è un commissione parlamentare direttamente prevista dalla legge costituzionale italiana. Il suo compito è quello di redigere la relazione nella quale vengono formulate le accuse di alto tradimento o di attentato alla Costituzione nei confronti del Presidente della Repubblica, espressamente previste dall'articolo 90 della Costituzione della Repubblica Italiana.

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Il Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa ha composizione bicamerale, infatti è formato dai componenti della Giunta del Senato della Repubblica e da quelli della Giunta della Camera dei deputati competenti per le autorizzazioni a procedere in base ai rispettivi Regolamenti.

La presidenza del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa è affidata al Presidente della Giunta del Senato della Repubblica o dal Presidente della Giunta della Camera dei deputati, che si alternano per ciascuna legislatura.

L'ufficio di presidenza è composto da un presidente, due vicepresidenti e due segretari.

Legislatura Ramo Presidente Vicepresidenti Segretari
XIII Camera Ignazio La Russa (AN) Enzo Cremigna (RI, poi GM[1]) e Filippo Berselli (AN) Valter Bielli (SD-U, poi DS-U), Franco Raffaldini (Sin.Dem.-Ulivo, poi DS-U), Giovanni Deodato (FI)
XIV Senato Giovanni Crema, (Gruppo Misto[1]) Elvio Fassone, (DS-U) e Ettore Pietro Pirovano, (LNP, poi LP) Oskar Peterlini, (Aut[2]) Leonzio Borea (CCD-CDU: Biancofiore)[3] e Pietro Cherchi (CCD-CDU: Biancofiore poi UDC:CCD-CDU-DE poi UDC).
XV Camera Carlo Giovanardi, (UDC (CCD-CDU), poi Gruppo Misto[1]) Lanfranco Tenaglia (Ulivo, poi PD-L'Ulivo) e Nino Mormino (FI) Federico Palomba (IdV) e Antonio Pepe, (AN).
XVI Senato Marco Follini, (PD) Luigi Li Gotti (IdV) e Alberto Balboni (PdL) Francesca Maria Marinaro (PD) e Carlo Sarro (PdL)
XVII Camera Ignazio La Russa, (Fratelli d'Italia) Enrico Costa (PdL) e Danilo Leva (PD) Marco Di Lello (Gruppo Misto), Domenico Rossi (Scelta Civica per l'Italia) Davide Zoggia (PD)

Legislazione[modifica | modifica wikitesto]

Il Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa è disciplinato dall'art. 12 della Legge costituzionale 11 marzo 1953, n. 1 recante Norme integrative della Costituzione concernenti la Corte costituzionale[4], così come modificato dalla Legge costituzionale 16 gennaio 1989, n. 1. recante Modifiche degli articoli 96, 134 e 135 della Costituzione e della legge costituzionale 11 marzo 1953, n. 1, e norme in materia di procedimenti per i reati di cui all'art. 96 della Costituzione[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Gruppo Misto
  2. ^ Per le Autonomie
  3. ^ Lascia la Commissione il 2 luglio 2001.
  4. ^ Legge costituzionale 11 marzo 1953, n. 1, pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 14 marzo 1953, n. 62
  5. ^ Legge costituzionale 16 gennaio 1989, n. 1, pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 17 gennaio 1989, n. 13

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]