Sergio Costa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sergio Costa

Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare
In carica
Inizio mandato 1º giugno 2018
Presidente Giuseppe Conte
Predecessore Gian Luca Galletti
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Indipendente area M5S
Titolo di studio Laurea in Scienze Agrarie
Università Università degli Studi di Napoli "Federico II"
Professione Generale di brigata dell'Arma dei Carabinieri
Sergio Costa
Sergio Costa carabiniere.jpg
22 aprile 1959
Nato aNapoli
Dati militari
Paese servitoItalia Italia
ArmaArma dei Carabinieri
CorpoCarabinieri Forestale
GradoGenerale di brigata
Comandante diComandante regionale Carabinieri Forestale Campania
Decorazionivedi onorificenze
voci di militari presenti su Wikipedia

Sergio Costa (Napoli, 22 aprile 1959) è un militare e politico italiano, ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare nel governo Conte.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1983 consegue la Laurea magistrale in Scienze Agrarie presso la Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II".

Dal 1995, è titolato S.F.P.-Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia del Ministero dell'Interno con un Master di Alta Specializzazione in "Teoria del Coordinamento" ed ha frequentato il Corso di Formazione Dirigenziale del Corpo Forestale dello Stato. Nel 2006 ha conseguito un master in "Diritto e Gestione dell'Ambiente".

Carriera professionale[modifica | modifica wikitesto]

È entrato nel 1987 nel Corpo Forestale dello Stato, poi dal 2005 al 2008 è stato Comandante della Polizia Provinciale di Napoli.

Rientrato al Corpo Forestale dello Stato, ha ricoperto i ruoli di: Comandante regionale reggente della Basilicata (dal 2009 al 2010); vice comandante regionale della Basilicata (dal 2010 al 2011); Comandante provinciale di Napoli[1] (dal 2012 al 2014), Comandante regionale della Campania del Corpo forestale dello Stato (dal 2014 al 2016), con la qualifica di Dirigente superiore[2].

Docente del Corpo Forestale dello Stato e dell'Arma dei Carabinieri, è stato referente investigazioni "Ecomafia" presso la Direzione Nazionale Antimafia e, inoltre, è stato Aiutante del Capo del Corpo Forestale dello Stato ed Ufficiale Generale presso gli Uffici di diretta collaborazione del Ministro della Difesa.

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 febbraio 2018 Luigi Di Maio prima delle Elezioni politiche italiane del 4 marzo 2018, fa per la prima volta il nome di Sergio Costa come possibile futuro Ministro dell'ambiente durante la trasmissione televisiva di Rai 3, "½ h in più"[3].

Il 31 maggio 2018 a seguito della formazione del governo Conte viene indicato come ministro dell'ambiente[4]. Il giuramento da ministro avviene il giorno successivo.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia al merito di lungo comando nell'esercito 20 BAR.svg Medaglia Militare al Merito di Lungo Comando (20 anni)
MeritoCFS20.png Medaglia al Merito di Servizio del Corpo Forestale dello Stato (20 anni di comando)
AnzianitàCFS25.png Croce per Anzianità di Servizio del Corpo Forestale dello Stato / Militare (25 anni di servizio)
NO BAR (IT).svg Distintivo di Merito del Personale militare in servizio presso gli Uffici di diretta collaborazione del Ministro della Difesa
Insegnantemilitare.ribbon.png Distintivo di Merito di Docente del Corpo Forestale dello Stato / Personale Insegnante Militare o Coordinatore Didattico
NO BAR (IT).svg Distintivo di Merito di Frequenza del Corso di Formazione Dirigenziale del Corpo Forestale dello Stato
NO BAR (IT).svg Distintivo di Incarico di Aiutante del Capo del Corpo Forestale dello Stato
NO BAR (IT).svg
Premio Internazionale Nassiriya per la pace. [5] Comune di Camerota, Licusati 11 novembre 2016.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]