Oreste Tofani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oreste Tofani

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XIV, XV, XVI
Gruppo
parlamentare
Alleanza Nazionale, Il Popolo della Libertà
Circoscrizione Lazio
Collegio 17-Cassino
Incarichi parlamentari
  • Vicepresidente del gruppo AN
  • Vicepresidente dell'XI commissione (Lavoro, previdenza sociale)
  • Presidente della commissione parlamentare d'inchiesta sugli infortuni sul lavoro
  • Membro del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa
  • Membro della Delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea parlamentare dell'Iniziativa Centro Europea

XVI Legislatura

  • Membro della 3ª Commissione permanente (Affari esteri, emigrazione)
  • Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro, con particolare riguardo alle cosiddette "morti bianche"
  • Membro sostituto del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XII
Gruppo
parlamentare
MSI-AN
Circoscrizione Lazio 2
Collegio 2-Alatri
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico ANIl Popolo della Libertà
Titolo di studio Laurea in storia, filosofia, pedagogia
Professione Insegnante

Oreste Tofani (Alatri, 13 maggio 1946) è un politico italiano.

Laureato in Storia, ha svolto l'attività di professore di storia e filosofia nella scuola superiore e di sindacalista CISNAL-UGL.

La carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1970 è eletto consigliere comunale di Alatri nelle file del Movimento Sociale Italiano, riconfermato fino al 1998.

Nel 1985 viene eletto consigliere provinciale di Frosinone e consigliere regionale del Lazio.

Nel 1990 viene riconfermato consigliere provinciale di Frosinone e consigliere regionale del Lazio.

Nel 1994 viene eletto alla Camera dei deputati per Alleanza Nazionale. È membro della Commissione lavoro pubblico e privato, della Commissione bilancio e programmazione, vicepresidente della Commissione Speciale per le Politiche Comunitarie.

Nel 1996 si candida come deputato nel collegio di Cassino, ma ottiene il 42,4% dei voti e viene sconfitto dal rappresentante dell'Ulivo Testa.

Nel 2001 è eletto al Senato della Repubblica per Alleanza Nazionale. Vice capogruppo vicario di AN al Senato è membro della Commissione permanente Lavoro e previdenza sociale, della Commissione Politiche dell'Unione Europea, presidente della Commissione Contenzioso del Senato della Repubblica, presidente della Commissione Parlamentare d'inchiesta sugli infortuni sul lavoro.

Nel 2006 è confermato al Senato della Repubblica per Alleanza Nazionale diventando vice capogruppo vicario. È poi nuovamente rieletto nel 2008 per il Popolo della Libertà.

Altri incarichi[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1990 ricopre la carica di segretario confederale CISNAL-UGL.

Dal 1991 al 1996 è stato responsabile delle relazioni internazionali della CISNAL.

Dal 1996 al 1999 è stato presidente dell'Ente Nazionale per l'Orientamento e la Formazione.

Dal 1999 al 2001 ha ricoperto l'incarico di membro del Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro.

Nel 2004 è stato nominato coordinatore delle relazioni istituzionali del Ministero delle Comunicazioni.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 è stato nominato "Personaggio Illustre della Città" dal presidente del consiglio comunale di Mar del Plata (Argentina), è stato insignito della qualifica di "Profesor Extraordinario Visitante" dell'Università FASTA di Mar del Plata (Argentina).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]