Fogliano Redipuglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fogliano Redipuglia
comune
Fogliano Redipuglia – Stemma
Fogliano Redipuglia – Veduta
Il sacrario
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneFriuli-Venezia-Giulia-Stemma.svg Friuli-Venezia Giulia
ProvinciaProvincia di Gorizia-Stemma.png Gorizia
Amministrazione
SindacoCristiana Pisano (Lega Nord e civiche) dal 30-4-2018
Territorio
Coordinate45°52′N 13°29′E / 45.866667°N 13.483333°E45.866667; 13.483333 (Fogliano Redipuglia)Coordinate: 45°52′N 13°29′E / 45.866667°N 13.483333°E45.866667; 13.483333 (Fogliano Redipuglia)
Altitudine23 m s.l.m.
Superficie7,92 km²
Abitanti3 059[1] (31-3-2019)
Densità386,24 ab./km²
FrazioniFogliano (sede comunale), Polazzo, Redipuglia
Comuni confinantiDoberdò del Lago, Gradisca d'Isonzo, Ronchi dei Legionari, Sagrado, San Pier d'Isonzo, Villesse
Altre informazioni
Lingueitaliano
Cod. postale34070
Prefisso0481
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT031006
Cod. catastaleD645
TargaGO
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantifoglianini
PatronoMadonna della Salute
Giorno festivo21 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Fogliano Redipuglia
Fogliano Redipuglia
Fogliano Redipuglia – Mappa
Posizione del comune di Fogliano Redipuglia nella ex provincia di Gorizia
Sito istituzionale

Fogliano Redipuglia (Foiàn Ridipùia in dialetto bisiaco, Foian Redipulie in friulano, Foljan Redipulja[2] in sloveno) è un comune italiano sparso di 3 059 abitanti[1] del Friuli-Venezia Giulia. Comprende le frazioni di Fogliano (sede comunale), Redipuglia (che ospita il Sacrario militare di Redipuglia) e Polazzo (Polàs in dialetto bisiaco e friulano, Polač[2] in sloveno).

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio comunale, posto sulla sponda sinistra del fiume Isonzo, si estende sulle prime propaggini dell'altipiano carsico. È collocato nel territorio della Bisiacaria.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo Fogliano probabilmente deriva dal latino Folianus (formazione prediale da Folius + anus) mentre il toponimo Redipuglia deriverebbe dal latino praedium Pullianum o Rodopuglum, sebbene sia diffusa l'erronea tesi per cui derivi dall'altomedioevale slavo Rodopolje (poi Radopolia, che significa campo dissodato)[3][4], derivato a propria volta dalla pregressa denominazione latina, da cui anche lo sloveno moderno Sredipolje.

Il Comune ebbe autonomia amministrativa nel 1849 (entrata in vigore nel 1852), chiamandosi Fogliano di Monfalcone. Mantenne questa denominazione fino al 1939, quando dopo il primo conflitto mondiale, in seguito alla costruzione del sacrario militare monumentale, Redipuglia divenne un nome famoso, e quindi l'amministrazione comunale chiese che tale nome comparisse ufficialmente accanto a quello del capoluogo, cosa che avvenne per decreto regio[5].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Diede i natali ad Aldo Vidussoni, Segretario del PNF.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di Santa Maria in Monte (1521) sul colle sopra Fogliano. Chiesa con affreschi cinquecenteschi, sorge sui resti di un fortino veneziano[6]. All'entrata in guerra dell'Italia nel primo conflitto mondiale il campanile (costruito nel 1815) fu distrutto dagli austriaci per motivi strategici.
  • Chiesa di Santa Elisabetta d'Ungheria (1900), chiesa di Fogliano. Possiede un organo Nachini del 1730[7] (il più antico organo esistente della provincia). All'interno è custodita la Madonna del Capitello, statua lignea della Madonna con Bambino, di origine trecentesca[8].
  • Chiesa di San Giacomo (1925 e ampliata nel 1975), chiesa di Redipuglia in sostituzione dell'antica chiesa cinquecentesca distrutta durante il primo conflitto mondiale.
  • Chiesa di Sant'Agata (XVI sec.), chiesa di Polazzo.

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

  • Sacrario militare di Redipuglia (1938)[9] dedicato ai caduti della Grande Guerra. Ideata dall'architetto Giovanni Greppi e dallo scultore Giannino Castiglioni, la gigantesca scalinata fu eretta sul fianco di una collina del Monte Sei Busi e vi sono deposte le salme di circa 100.000 militi deceduti nel corso del conflitto (di cui 60.000 ignoti), fra cui anche i resti del Duca d'Aosta e quelli di cinque generali.
  • Parco della Rimembranza (1923) sul Colle Sant'Elia. Nasce come Cimitero degli Invitti della Terza Armata, il primo sacrario monumentale della zona per i caduti della Grande Guerra. Subì pesanti trasformazioni negli anni '30 fino all'attuale strutturazione (le salme furono traslate all'adiacente sacrario)[10]. Esclusi gli ingressi, il Colle ricade in gran parte nel territorio del Comune di San Pier d'Isonzo.
  • Cimitero austro-ungarico di Fogliano, raccoglie le salme di 14.550 soldati dell'esercito austro-ungarico, provenienti dai vari cimiteri di guerra dimessi. Oltre a soldati ignoti, vi sono 2.550 soldati noti, ricordati con piccoli cippi di cemento sui quali vi è posizionata la lapide riportante le loro generalità[11].

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[12]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2015 gli stranieri residenti nel comune sono 152, ovvero il 4,98% della popolazione[13].

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla lingua italiana, nel territorio di Fogliano Redipuglia è parlato il dialetto bisiaco, una parlata di tipo veneto innestatasi su un sostrato friulano.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Biblioteche[modifica | modifica wikitesto]

La biblioteca comunale si trova in via Madonnina, 4 a Fogliano. Fa parte del Sistema bibliotecario della provincia di Gorizia[14], gestito dal Consorzio Culturale del Monfalconese e ha un patrimonio librario di circa 14.000 volumi. La struttura comprende anche la Sala Marizza (ospita esposizioni e concerti) e una sala conferenze e proiezioni.

Scuole[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio comunale sono presenti 1 scuola dell'infanzia, 1 scuola primaria e 1 scuola secondaria di primo grado. Gli istituti fanno parte dell'Istituto comprensivo "Livio Verni" (che comprende le 7 scuole dei comuni di Fogliano Redipuglia, San Pier d'Isonzo e Sagrado)[15]. Vi è anche 1 asilo nido.

Musei[modifica | modifica wikitesto]

  • Museo della Grande Guerra di Redipuglia[16] all'interno dell'ex Casa della Terza Armata ai piedi del Colle Sant'Elia. Nato nel 1971, è composto da un atrio d'ingresso in cui è stata allestita una pianta topografica del fronte del Medio e Basso Isonzo e da quattro sale.
  • Museo virtuale della Grande Guerra presso la Regia Stazione di Fogliano Redipuglia, inaugurato nel 2014[17].

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Marcia di Redipuglia (25 aprile), manifestazione podistica non competitiva[18] lungo la zona monumentale di Redipuglia[19].
  • Maggio Musicale (maggio), manifestazione musicale che nasce dalla metà degli anni '90.
  • 4 novembre, cerimonia presso il Sacrario Militare di Redipuglia in occasione della celebrazione della fine della prima guerra mondiale (1918), della giornata delle Forze Armate e della commemorazione del Milite Ignoto e di tutti i caduti durante la prima guerra mondiale ancora senza nome. Ogni anno un'alta carica dello stato presiede alla cerimonia.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Fogliano è situata a nord, quasi contigua a Sagrado; Redipuglia si trova nella parte meridionale del territorio, tra il colle Sant'Elia e l'autostrada A4; Polazzo è posta in posizione baricentrica, al di là della ferrovia.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1948 a oggi[20][21]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1948 1956 Rizzieri Achille Bertuso lista civica Sindaco
1957 1961 Egidio Fonda lista civica centrista Democrazie Unite (DC) Sindaco
1961 1976 Luigi Galbiati lista civica (sinistra) Sindaco
1976 1985 Gino Zorzenon lista civica (sinistra) Sindaco
1985 1990 Flavio Brumat lista civica Sindaco
1990 1999 Franco Gianni Visintin lista civica Sindaco
1999 2009 Mauro Piani Lista Insieme (alleanza di Sinistra Democratica con DS, poi PD) Sindaco
2009 2018 Antonio Calligaris Uniti per il paese - Lega Nord Sindaco
2018 in carica Cristiana Pisano Uniti per il paese - Lega Nord Sindaco

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2008 il Rangers Redipuglia Baseball Club ha disputato il massimo Campionato italiano di baseball, retrocedendo al termine della stagione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 marzo 2019.
  2. ^ a b Il Sentiero della pace dalle Alpi all'Adriatico : Guida lungo il fronte Isontino, Kobarid (Slovenia), Informacijski center Pot Miru, ISBN 978-961-6730-14-3.
  3. ^ Renzo Ambrogio (a cura di), Nomi d'Italia, Novara, Ist. Geografico De Agostini, 2004, p. 268.
  4. ^ Sergio Vittori, Fogliano , Polazzo , Redipuglia : storia, leggende e tradizioni della mia gente, Fogliano Redipuglia, Comune di Fogliano Redipuglia, 2007, pp. 15 - 16.
  5. ^ R.D. 9 maggio 1939, n. 886
  6. ^ Luca Geroni e Licio Pavan, foto di Davide Crico, La chiesa di Santa Maria in Monte a Fogliano, Associazione culturale bisiaca, 1998.
  7. ^ Comune di Fogliano Redipuglia (maggio musicale ed. 2005), su digilander.libero.it.
  8. ^ Ivan Portelli e Mario Malpera (a cura di), 1900 - 2000 La Chiesa di S. Elisabetta : pietre e volti, Fogliano Redipuglia, Parrocchia di Fogliano, 2000.
  9. ^ Ministero della Difesa, Sacrario Militare di Redipuglia, su difesa.it.
  10. ^ Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Colle Sant'Elia di Redipuglia, su itinerarigrandeguerra.it.
  11. ^ Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Cimitero austro-ungarico di Fogliano Redipuglia, su itinerarigrandeguerra.it.
  12. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  13. ^ Bilancio demografico e popolazione residente straniera al 31 dicembre 2015 per sesso e cittadinanza, ISTAT. URL consultato il 13 novembre 2016.
  14. ^ Biblioteche del Sistema Bibliotecario della Provincia di Gorizia, su bibliogo.ccm.it. URL consultato il 30 agosto 2014.
  15. ^ Il nostro istituto, su comprensivoverni.it. URL consultato il 30 agosto 2014.
  16. ^ Regione Friuli Venezia Giulia, Museo della Grande Guerra di Redipuglia, su itinerarigrandeguerra.it.
  17. ^ Il Piccolo, All'ex Stazione nasce il museo virtuale dedicato alla Grande guerra, su ilpiccolo.gelocal.it, 5 luglio 2014.
  18. ^ Pro Loco di Fogliano Redipuglia, La storia della Marcia di Redipuglia, su marciadiredipuglia.prolocofoglianoredipuglia.it (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2015).
  19. ^ Il Piccolo, La marcia di Redipuglia tra sport e storia, su ilpiccolo.gelocal.it, 27 aprile 2014.
  20. ^ Sergio Vittori, Fogliano, Polazzo, Redipuglia : storia, leggende e tradizioni, Fogliano Redipuglia, Comune di Fogliano Redipuglia, 2007, pp. 203 - 209.
  21. ^ Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Storico elezioni (dal 1998), su elezionistorico.regione.fvg.it. URL consultato il 30 agosto 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sergio Vittori, Fogliano, Polazzo, Redipuglia : storia, leggende e tradizioni della mia gente, Fogliano Redipuglia, Comune di Fogliano Redipuglia, 2007

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN123791684 · WorldCat Identities (EN123791684