Tramonti di Sotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tramonti di Sotto
comune
Tramonti di Sotto – Stemma Tramonti di Sotto – Bandiera
Tramonti di Sotto – Veduta
Il lago di Redona
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneFriuli-Venezia-Giulia-Stemma.svg Friuli-Venezia Giulia
ProvinciaNon presente
Amministrazione
SindacoGiampaolo Bidoli (Patto per l'Autonomia) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate46°17′N 12°48′E / 46.283333°N 12.8°E46.283333; 12.8 (Tramonti di Sotto)Coordinate: 46°17′N 12°48′E / 46.283333°N 12.8°E46.283333; 12.8 (Tramonti di Sotto)
Altitudine366 m s.l.m.
Superficie85,55 km²
Abitanti367[1] (30-06-2017)
Densità4,29 ab./km²
Frazionivedi elenco
Comuni confinantiCastelnovo del Friuli, Clauzetto, Frisanco, Meduno, Preone, Socchieve, Tramonti di Sopra, Travesio, Verzegnis, Vito d'Asio
Altre informazioni
Cod. postale33090
Prefisso0427
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT093046
Cod. catastaleL325
TargaPN
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)
Cl. climaticazona F, 3 053 GG[2]
Nome abitantitramontini
PatronoSanta Maria Assunta
Giorno festivo15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Tramonti di Sotto
Tramonti di Sotto
Tramonti di Sotto – Mappa
Posizione del comune di Tramonti di Sotto nella provincia di Pordenone
Sito istituzionale

Tramonti di Sotto (Tramonç Disot in friulano standard, Vildisot in friulano occidentale[3]) è un comune italiano di 367 abitanti del Friuli-Venezia Giulia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1976 il comune fu devastato dal terremoto del Friuli, che provocò enormi crolli e danni.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'oro al Merito Civile - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al Merito Civile
«In occasione di un disastroso terremoto, con grande dignità, spirito di sacrificio ed impegno civile, affrontava la difficile opera di ricostruzione del tessuto abitativo, nonché della rinascita del proprio futuro sociale, morale ed economico. Splendido esempio di valore civico e d'alto senso del dovere, meritevole dell'ammirazione e della riconoscenza della Nazione tutta.»

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

A Tramonti di Sotto, accanto alla lingua italiana, la popolazione utilizza il friulano occidentale, una variante della lingua friulana. Nel territorio comunale vige la Legge regionale 18 dicembre 2007, n. 29 "Norme per la tutela, valorizzazione e promozione della lingua friulana"[5].

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nello statuto comunale non è citata alcuna frazione. Nel sito istituzionale sono invece riportate le seguenti frazioni e località[6] (tra parentesi il nome in friulano standard e in friulano locale, qualora le due varianti differiscano):

  • Beloz
  • Barnazai
  • Brandolin
  • Campone centro (Cjampon)
  • Chiarchià
  • Chiarandin
  • Chiasars
  • Cleva (Cleve, loc. Cleva)
  • Clevata
  • Comèsta
  • Cotel
  • Faidona (Faidone, loc. Faidona)
  • Ferrara
  • Gai
  • Grisa
  • I Piani
  • Martin
  • Matan
  • Miâr
  • Moschiasinis
  • Muinta (Muinte, loc. Muinta)
  • Ombrena
  • Pagnac
  • Pala
  • Palcoda
  • Pecol di Selva
  • Pra di Leva
  • Prapitol
  • Sacchiaz
  • San Vincenzo (San Vincent)
  • Sclaf (Sclaf)
  • Selva
  • Sgualdin
  • Sghittosa (la Sghitose, loc. la Sghitosa)
  • Sialin (Sialin)
  • Sottoriva
  • Stalla del Cont
  • Tamar
  • Tamarat (Tamarat)
  • Tramonti di Mezzo (Tramonç di Mieç, loc. Vildimieç)
  • Tridis (Tridis)
  • Valent (Valent)
  • Vuâr
  • Zanon (Zanon)
  • Zulian

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2015.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Toponomastica: denominazioni ufficiali in lingua friulana.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ lista ufficiale Denominazioni ufficiali in Lingua Friulana, Arlef. URL consultato il 26 ottobre 2011.
  6. ^ Dati territorio e popolazione

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Friuli-Venezia Giulia Portale Friuli-Venezia Giulia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Friuli-Venezia Giulia