San Giorgio della Richinvelda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Giorgio della Richinvelda
comune
San Giorgio della Richinvelda – Stemma San Giorgio della Richinvelda – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Friuli-Venezia Giulia-Stemma.png Friuli-Venezia Giulia
Provincia Provincia di Pordenone-Stemma.png Pordenone
Amministrazione
Sindaco Michele Leon (lista civica Radici e futuro) dal 23-4-2013
Territorio
Coordinate 46°03′N 12°52′E / 46.05°N 12.866667°E46.05; 12.866667 (San Giorgio della Richinvelda)Coordinate: 46°03′N 12°52′E / 46.05°N 12.866667°E46.05; 12.866667 (San Giorgio della Richinvelda)
Altitudine 86 m s.l.m.
Superficie 48,15 km²
Abitanti 4 626[1] (31-12-2014)
Densità 96,07 ab./km²
Frazioni Aurava, Cosa, Domanins, Pozzo, Provesano, Rauscedo
Comuni confinanti Cordenons, Dignano (UD), Flaibano (UD), San Martino al Tagliamento, Sedegliano (UD), Spilimbergo, Valvasone Arzene, Vivaro, Zoppola
Altre informazioni
Cod. postale 33095
Prefisso 0427
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 093038
Cod. catastale H891
Targa PN
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona E, 2 544 GG[2]
Nome abitanti sangiorgini
Patrono san Giorgio
Giorno festivo 23 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Giorgio della Richinvelda
San Giorgio della Richinvelda
Posizione del comune di San Giorgio della Richinvelda nella provincia di Pordenone
Posizione del comune di San Giorgio della Richinvelda nella provincia di Pordenone
Sito istituzionale

San Giorgio della Richinvelda (San Zorç da la Richinvelde in friulano standard, San 'Sors in friulano occidentale[3]) è un comune italiano di 4 626 abitanti della provincia di Pordenone in Friuli-Venezia Giulia.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il perimetro del comune è disegnato dal fiume Tagliamento ad est e dal Meduna ad ovest, creando così un territorio naturale ed incontaminato, ricco di flora e fauna protette. Il Comune ospita uno dei luoghi sacri più importanti del Friuli, "la Richinvelda" dove appunto fu assassinato l'allora patriarca Bertrando di Aquileia. Lungo la strada provinciale che da Spilimbergo conduce a Zoppola, tra i paesi di San Giorgio della Richinvelda e Rauscedo, sorge infatti la chiesetta di San Nicolò dove spirò il patriarca d'Aquileia Bertrando il 6 giugno 1350. La chiesetta conserva un altare del Pilacorte e nelle immediate vicinanze, nel luogo preciso in cui fu colpito a morte vi è un cippo eretto in memoria del fatto, visibile a poca distanza dalla chiesetta.

Nella chiesa parrocchiale di Provesano si trovano affreschi di Gianfrancesco da Tolmezzo.

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Rauscedo è una frazione del comune famosa in tutto il mondo per la produzione delle barbatelle, che la rendono la capitale mondiale con la produzione di oltre 83 milioni di piante innestate ogni anno. Transitando per le strade sarete immersi in un contesto vitivinicolo spettacolare.

La frazione di Pozzo ospita il museo della civiltà contadina, con una collezione inedita di strumenti di un tempo tipici della comunità rurale. Il comune è conosciuto come territorio delle "Radici del Vino" appunto per la produzione di barbatelle ma anche di vino. Vi sono infatti numerose aziende agricole e cantine che potranno offrire degustazioni ed accoglienza.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

A San Giorgio della Richinvelda, accanto alla lingua italiana, la popolazione utilizza il friulano occidentale, una variante della lingua friulana. Nel territorio comunale vige la Legge regionale 18 dicembre 2007, n. 29 "Norme per la tutela, valorizzazione e promozione della lingua friulana"[5].

Persone legate a San Giorgio della Richinvelda[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2014.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Toponomastica: denominazioni ufficiali in lingua friulana.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ lista ufficiale Denominazioni ufficiali in Lingua Friulana , Arlef. URL consultato il 26 ottobre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN242747888
Friuli-Venezia Giulia Portale Friuli-Venezia Giulia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Friuli-Venezia Giulia