Pasiano di Pordenone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Pasiano di Pordenone
comune
Pasiano di Pordenone – Stemma
Pasiano di Pordenone – Veduta
Pasiano di Pordenone – Veduta
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Friuli-Venezia Giulia
ProvinciaPordenone
Amministrazione
SindacoEdi Piccinin (centro-destra) dal 26-5-2014 (2º mandato dal 27-5-2019)
Territorio
Coordinate45°52′07″N 12°38′39.98″E / 45.86861°N 12.64444°E45.86861; 12.64444 (Pasiano di Pordenone)
Altitudine13 m s.l.m.
Superficie45,6 km²
Abitanti7 789[2] (30-4-2022)
Densità170,81 ab./km²
FrazioniAzzanello, Cecchini, Rivarotta, Sant'Andrea, Pozzo, Visinale[1]
Comuni confinantiAzzano Decimo, Gorgo al Monticano (TV), Mansuè (TV), Meduna di Livenza (TV), Porcia, Pordenone, Prata di Pordenone, Pravisdomini
Altre informazioni
Cod. postale33087
Prefisso0434
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT093029
Cod. catastaleG353
TargaPN
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[3]
Cl. climaticazona E, 2 551 GG[4]
Nome abitantipasianesi
PatronoConversione di San Paolo apostolo
Giorno festivo25 gennaio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pasiano di Pordenone
Pasiano di Pordenone
Pasiano di Pordenone – Mappa
Pasiano di Pordenone – Mappa
Posizione del comune di Pasiano di Pordenone nell'ex provincia di Pordenone
Sito istituzionale

Pasiano di Pordenone (Pasiàn in veneto[5] e in friulano[6]) è un comune italiano[7] di 7 789 abitanti dell'ex provincia di Pordenone in Friuli-Venezia Giulia.

Il territorio, di antica tradizione agricola, dagli anni Settanta fa parte, insieme con i comuni di Prata di Pordenone e Brugnera, del cosiddetto "triangolo del mobile".

Il nome deriva dal latino e letteralmente significa "territori di Pacilius".

Nella frazione di Visinale ha sede una villa, appartenuta alla famiglia del celebre commediografo e scrittore veneto Gasparo Gozzi, al quale è intitolato il teatro comunale.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo è un prediale derivato dal personale latino Pacilius. Sono attestate inoltre numerose paraetimologie: dal cognome Pase, dalla stipula di una pace, da passus amnis "passo del fiume" e perfino da phasianum "fagiano".

Nel 1968, con l'istituzione della provincia di Pordenone, è stata ufficializzata la specifica di Pordenone[8].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa parrocchiale di San Paolo (custodisce una piccola tela di G.A. Guardi risalente al 1760).
  • Chiesa parrocchiale di San Benedetto di Rivarotta.
  • Chiesa di Santa Maria di Visinale.
  • Chiesa di San Zenone di Azzanello.

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Villa Montereale-Saccomani

L'abitato di Pasiano di Pordenone è caratterizzato dalla presenza di 7[9] ville venete tutelate dall'Istituto Regionale per le Ville Venete. Degne di menzione sono[10]:

  • Villa Chiozza-Luppis-Ricci Luppis, sita nella località di Rivarotta, venne edificata sulle rovine di un monastero camaldolese duecentesco.
  • Villa Montereale-Saccomani del XVII secolo e sede del Municipio del paese. Nella sala d'ingresso della villa Saccomanni, ora municipio, è esposto il busto in bronzo di Gasparo Gozzi, scrittore e giornalista veneto del XVIII secolo; una villa residenziale della sua famiglia fu costruita a Visinale di Pasiano. L'esecuzione del ritratto è dell'artista pordenonese Pierino Sam (1921-2010).
  • Villa Cavazza, Querini, villa Caoello, Tiepolo e villa Gozzi nella frazione di Visinale.

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[11]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2005, presso il Parco dei Molini, ogni anno viene organizzato un festival denominato "Isola della Musica" durante la prima settimana di agosto. Negli anni si sono esibiti artisti come Negramaro, Persiana Jones, Califfo De Luxe, Hormonauts[12], Africa Unite, Roy Paci & Aretuska, Montefiori Cocktail, Caparezza[13], Modena City Ramblers, Tre Allegri Ragazzi Morti, Ivan Cattaneo, Righeira[14], Giuliano Palma & the Bluebeaters[15], Nina Zilli, Gem Boy[16], Sasha Torrisi, Rumatera, Tying Tiffany, Aucan, Cattive Abitudini[17], Mellow Mood (gruppo musicale), Derozer, Duracel, e The Zen Circus[18].

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1999 il comune è gemellato con il cantone di Fronsac, una confederazione di 18 piccoli borghi nel sud-ovest della Francia che insieme raccolgono circa 14 000 abitanti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Pasiano di Pordenone, Statuto (PDF), p. 4. URL consultato l'11 febbraio 2015.
  2. ^ Bilancio demografico mensile anno 2022 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  5. ^ Pier Carlo Begotti, Friuli o Veneto? Appunti sul dialetto di Pasiano, in Pasiano, sei secoli di rintocchi (1378-1978), Pasiano di Pordenone, 1978, pp. 91-98.
  6. ^ Dizionario toponomastico, su friul.net. URL consultato il 13 agosto 2015.
  7. ^ Sito web ufficiale comune di Pasiano di Pordenone, su comune.pasianodipordenone.pn.it.
  8. ^ Carla Marcato, Pasiano di Pordenone, in Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, Garzanti, 1996, p. 475, ISBN 88-11-30500-4.
  9. ^ Ricerca Comune di Pasiano di Pordenone, su Ville Venete Catalogo On line (archiviato dall'url originale il 9 giugno 2017).
  10. ^ Ville venete a Pasiano, su http://www.pordenonewithlove.it/cosa-fare/Cultura-487/Architettura-763?pag=66 COSA FARE / Cultura / Architetture.
  11. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012..
    Nota bene: il dato del 2021 si riferisce al dato del censimento permanente al 31 dicembre di quell'anno. Fonte: Popolazione residente per territorio - serie storica, su esploradati.censimentopopolazione.istat.it.
  12. ^ Stasera all'Isola della musica approderanno i Negramaro - il Piccolo dal 2003.it » Ricerca
  13. ^ Isola della musica: un bilancio positivo - Messaggero Veneto dal 2003.it » Ricerca
  14. ^ Grandi nomi all'Isola della musica 2007 - Messaggero Veneto dal 2003.it » Ricerca
  15. ^ Isola della musica anno quinto - Messaggero Veneto dal 2003.it » Ricerca
  16. ^ Quattro giorni di rock energetico - Messaggero Veneto dal 2003.it » Ricerca
  17. ^ L'Isola della musica da stasera a Pasiano con undici gruppi - Messaggero Veneto dal 2003.it » Ricerca
  18. ^ ISOLA DELLA MUSICA FESTIVAL: 31 LUGLIO - 3 AGOSTO 2012 Pasiano di Pordenone News di Pasiano di Pordenone - News Spettacolo, su newspettacolo.com. URL consultato il 4 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2012).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN236604214 · GND (DE7659088-4
  Portale Friuli-Venezia Giulia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Friuli-Venezia Giulia