Walter Rizzetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Walter Rizzetto
Walter Rizzetto daticamera 2018.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato 15 marzo 2013
Legislature XVII, XVIII
Gruppo
parlamentare
Movimento 5 Stelle (2013-2015)
Gruppo Misto (2015-2016)
Fratelli d'Italia (2016-)
Circoscrizione Friuli-Venezia Giulia
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Fratelli d'Italia (dal 2016)
In precedenza:
M5S (2013-2015)
Titolo di studio Diploma di Liceo Classico
Università Università di Trieste
Professione Libero Professionista

Walter Rizzetto (San Vito al Tagliamento, 27 giugno 1975) è un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Walter Rizzetto è nato a San Vito al Tagliamento il 27 giugno 1975.

Consegue la maturità classica nel Collegio Marconi di Portogruaro e si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Trieste senza conseguire il titolo di laurea.

Sposato con Paola con la quale ha un figlio, lavora come libero professionista nell'ambito commerciale.

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 si candida come sindaco alla elezioni amministrative del comune dove risiede, Tricesimo, per il Movimento 5 Stelle, senza risultare eletto.

Elezione a deputato[modifica | modifica wikitesto]

Alle elezioni politiche del 2013 viene eletto deputato della XVII legislatura della Repubblica Italiana per il Movimento 5 Stelle nella circoscrizione Friuli-Venezia Giulia. Dal 7 maggio 2013 ha assunto la vicepresidenza della XI Commissione permanente sul lavoro pubblico e privato.

Il 27 gennaio 2015 lascia il Movimento 5 stelle insieme a 9 deputati e 1 senatore,[1] con cui forma nel Gruppo misto la componente "Alternativa Libera", di cui Rizzetto diventa il capogruppo. Il 17 novembre 2015, però in disaccordo con le scelte politiche di "Alternativa Libera", torna tra i non iscritti.

L'adesione a Fratelli d'Italia e la rielezione[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 marzo 2016, durante una conferenza stampa presso la Camera dei deputati assieme a Giorgia Meloni, annuncia, dopo diversi mesi di collaborazione politica, la sua ufficiale adesione a Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale.[2]

Alle elezioni politiche del 2018 viene rieletto deputato con Fratelli d'Italia.

Dal 15 novembre 2018 è Coordinatore regionale di Fratelli d'Italia in Friuli-Venezia Giulia.[3]

Proposte di legge[modifica | modifica wikitesto]

Sia nella XVII che nella XVIII legislatura Rizzetto propone l'abrogazione della Legge Mosca sulle specificità pensionistiche dei sindacalisti e l'introduzione di norme a tutela dei diritti degli animali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ M5S: fuoriusciti 10 parlamentari, La Repubblica, 27 gennaio 2015. URL consultato il 27 gennaio 2015.
  2. ^ Dal Movimento 5 stelle alla Meloni: l'ex grillino passa a Fratelli d'Italia, su Today. URL consultato il 22 marzo 2016.
  3. ^ Walter Rizzetto nuovo coordinatore in Fvg di Fratelli d’Italia - Il Friuli, su www.ilfriuli.it. URL consultato l'8 dicembre 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]