Valvasone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valvasone
ex comune
Valvasone – Stemma Valvasone – Bandiera
Valvasone – Veduta
Piazza Libertà col Municipio
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneFriuli-Venezia-Giulia-Stemma.svg Friuli-Venezia Giulia
ProvinciaProvincia di Pordenone-Stemma.png Pordenone
Amministrazione
Data di soppressione31/12/2014
Territorio
Coordinate46°00′N 12°52′E / 46°N 12.866667°E46; 12.866667 (Valvasone)Coordinate: 46°00′N 12°52′E / 46°N 12.866667°E46; 12.866667 (Valvasone)
Altitudine59 m s.l.m.
Superficie17,57 km²
Abitanti2 232[1] (31-12-2010)
Densità127,03 ab./km²
FrazioniCasamatta, Fornasini, Grava, Majaroff, Ponte Delizia, Pozzo Dipinto, San Gaetano, Sassonia, Tabina, Torricella
Comuni confinantiArzene, Casarsa della Delizia, Codroipo (UD), San Martino al Tagliamento, San Vito al Tagliamento, Sedegliano (UD)
Altre informazioni
Cod. postale33098
Prefisso0434
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT093048
Cod. catastaleL657
TargaPN
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Cl. climaticazona E, 2 496 GG[2]
Nome abitantivalvasonesi
PatronoSanti Pietro e Paolo
Giorno festivo29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Valvasone
Valvasone
Valvasone – Mappa
Posizione dell'ex comune di Valvasone nella provincia di Pordenone
Sito istituzionale

Valvasone (IPA: /valva'zone/[3], Voleson in friulano[4]) è stato un comune italiano di 2.224 abitanti della provincia di Pordenone in Friuli-Venezia Giulia. Faceva parte del club dei borghi più belli d'Italia.

Il comune di Valvasone ha cessato di esistere il 1º gennaio 2015 a seguito dell'istituzione del comune di Valvasone Arzene, in cui è confluito insieme al comune di Arzene: il 28 settembre 2014 gli abitanti dei suddetti comuni avevano, infatti, votato a favore della fusione tra i due enti.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Valvasone si trovava lungo il fiume Tagliamento poco a monte della fascia delle risorgive al confine tra la provincia di Udine e quella di Pordenone nei pressi dei comuni di Codroipo e Casarsa della Delizia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Valvasone è sorto in corrispondenza di uno degli ultimi guadi sul Tagliamento transitabili per gran parte dell'anno; più a sud si passa nella bassa pianura e la portata del fiume è maggiore e distribuita in gran parte dell'anno. Il transito di merci e persone lo ha reso posizione privilegiata per il Castello dei Conti Valvason, recentemente ristrutturato ma non ancora aperto al pubblico. Il potere dei conti era tale che venne costruito un Duomo per conservare la Sacra Tovaglia e i resti del Miracolo Eucaristico verificatosi a Gruaro (20 km più a sud). Con l'avvento della ferrovia e delle automobili il traffico si è spostato più a sud, lungo la direttrice che collega Pordenone a Udine, interessando gli abitati di Casarsa della Delizia e Codroipo.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il Castello

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

A Valvasone, accanto alla lingua italiana, la popolazione utilizza il friulano occidentale, una variante della lingua friulana. Nel territorio comunale vige la Legge regionale 18 dicembre 2007, n. 29 "Norme per la tutela, valorizzazione e promozione della lingua friulana"[6] .

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Torre d'ingresso a Piazza Castello

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Zir dai Arboras: la sera del 5 gennaio, in occasione dell'Epifania, vengono accesi da una staffetta, come in numerosi comuni friulani, diversi fuochi epifanici e la serata prosegue con musiche, vin brulé e pinza (dolce tipico veneto).
  • Proces a la vecja: fino a qualche anno fa vi era la consuetudine a metà quaresima di inscenare un processo sulla pubblica piazza in cui una vecchia del paese veniva incolpata di tutti i fatti incresciosi del paese. Dopo un accorato dibattito, rigorosamente in lingua friulana, seguiva la condanna al rogo dell'imputata.
  • Concerti d'organo: in primavera l'organo del duomo di Valvasone è protagonista di una importante rassegna organistica.
  • Festa di San Pietro e Paolo: nel mese di giugno in corrispondenza delle festività dei patroni.
  • Rievocazione storica: la seconda settimana del mese di settembre è possibile riassaporare per un fine settimana la vita medioevale.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

A Valvasone, nel 1997, il regista Renzo Martinelli girò le prime scene di Porzus.

Nel settembre 2003 sono state girate alcune scene della miniserie televisiva italiana Madre Teresa che narra la vita di suor Madre Teresa di Calcutta (1910 - 1997), fondatrice delle "Missionarie della Carità". La scelta di Valvasone è stata motivata dalla somiglianza di una particolare abitazione del paese con la casa natale di Madre Teresa.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN132558637 · GND (DE4443073-5 · BNF (FRcb137523035 (data)
Friuli-Venezia Giulia Portale Friuli-Venezia Giulia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Friuli-Venezia Giulia