Majano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la frazione di Fiesole in provincia di Firenze, vedi Maiano.
Majano
comune
Majano – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Friuli-Venezia Giulia-Stemma.png Friuli-Venezia Giulia
Provincia Provincia di Udine-Stemma.png Udine
Amministrazione
Sindaco Raffaella Paladin (Lista civica) dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 46°11′00″N 13°04′00″E / 46.183333°N 13.066667°E46.183333; 13.066667 (Majano)Coordinate: 46°11′00″N 13°04′00″E / 46.183333°N 13.066667°E46.183333; 13.066667 (Majano)
Altitudine 170 m s.l.m.
Superficie 28,28 km²
Abitanti 6 080[1] (31-12-2010)
Densità 214,99 ab./km²
Frazioni Casasola, Comerzo, Farla, Pers, San Salvatore, San Eliseo, San Tomaso, Susans, Tiveriacco
Comuni confinanti Buja, Colloredo di Monte Albano, Forgaria nel Friuli, Osoppo, Rive d'Arcano, San Daniele del Friuli
Altre informazioni
Cod. postale 33030
Prefisso 0432
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 030053
Cod. catastale E833
Targa UD
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Cl. climatica zona E, 2 395 GG[2]
Nome abitanti majanesi
Patrono San Pietro e Paolo
Giorno festivo 29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Majano
Majano
Posizione del comune di Majano nella provincia di Udine
Posizione del comune di Majano nella provincia di Udine
Sito istituzionale

Majano (Maian in friulano[3]) è un comune italiano di 6.084 abitanti della provincia di Udine in Friuli-Venezia Giulia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

A San Salvatore è stato scoperto un sepolcreto longobardo; i ricchi corredi funebri di guerrieri che sono stati ritrovati sono ora conservati nei musei di Udine e Cividale del Friuli.

A San Tomaso, località posta lungo la strada che collega Concordia Sagittaria al Norico, sorse nel 1199 un ospedale con l'annessa chiesetta dell'Ordine di San Giovanni di Gerusalemme.

Nel 1976 il comune fu devastato dal terremoto del Friuli, che provocò enormi crolli e danni.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'oro al Merito Civile - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al Merito Civile
«In occasione di un disastroso terremoto, con grande dignità, spirito di sacrificio ed impegno civile, affrontava la difficile opera di ricostruzione del tessuto abitativo, nonché della rinascita del proprio futuro sociale, morale ed economico. Splendido esempio di valore civico e d’alto senso del dovere, meritevole dell’ammirazione e della riconoscenza della Nazione tutta.»

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa dei Santi Pietro e Paolo[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa parrocchiale dei Ss. Pietro e Paolo si trova nel capoluogo del comune.

Il nucleo originario della chiesa fu costruito tra il 1768 e il 1780 su progetto di Domenico Schiavi e venne in seguito affrescata da Antonio Schiavi. La chiesa originale con l'adiacente campanile, a causa delle lesioni subite dopo il sisma del 1976, venne demolita.

Venne sostituita con un edificio progettato da Oliviero Accosano, Eugenio Boranga, Tito De Biasio, e Armando Pinellini.

Il 6 maggio 2012 è stato inaugurato il nuovo campanile, utilizzando anche un troncone di quello del 1906, a suo tempo chiamato "il biel tor"[4].

Ospitale di San Giovanni[modifica | modifica wikitesto]

L'Ospitale di San Giovanni di Gerusalemme è un complesso situato nella frazione di San Tomaso di Majano.

L'Ospitale è stato fondato alla fine del XII secolo dai cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme (poi Cavalieri di Malta) nel periodo delle crociate, come risulta dalla pergamena istitutiva originale del 1199[5] del "Portis", conservata alla Biblioteca Joppi di Udine.

Questo edificio costituiva una tappa importante della Via del Tagliamento nell'antica Via di Alemagna che collegava l'Europa fino ai Paesi Baltici con i ponti dell'Adriatico. L'edificio, annesso alla Chiesa di San Giovanni, offriva rifugio e ristoro ai pellegrini in viaggio verso Roma.

Ospitale San Giovanni (San Tomaso)

Castello di Susans[modifica | modifica wikitesto]

Il Castello di Susans

Il castello è situato nella frazione di Susans. Di storia antica, la sua ricostruzione nelle attuali forme risale al XVII secolo.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

A Majano, accanto alla lingua italiana, la popolazione utilizza il friulano centro-orientale, una variante della lingua friulana. Nel territorio comunale vige la Legge regionale 18 dicembre 2007, n. 29 "Norme per la tutela, valorizzazione e promozione della lingua friulana"[7], con la quale la Regione Friuli Venezia Giulia stabilì le denominazioni ufficiali in friulano standard e in friulano locale dei comuni in cui effettivamente si parla il friulano.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Toponomastica: denominazioni ufficiali in lingua friulana
  4. ^ Majano, ecco il campanile atteso da più di trent'anni - di Raffaella Sialino - Messaggero Veneto 07-05-2012
  5. ^ messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2013/07/28/news/oggi-si-ricorda-la-fondazione-dell-hospitaliere-1.7496089
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ lista ufficiale Denominazioni ufficiali in Lingua Friulana, Arlef. URL consultato il 26 ottobre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN247861383