Eurovision Song Contest 2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Eurovision Song Contest 2019
Il vincitore della manifestazione, Duncan Laurence
EdizioneLXIV (64ª)
PeriodoSemifinali
14 maggio 2019
16 maggio 2019
Finale
18 maggio 2019
SedeExpo Tel Aviv, Tel Aviv, Bandiera d'Israele Israele
PresentatoreBar Refaeli
Erez Tal
Assi Azar
Lucy Ayoub
Emittente TVIPBC in Eurovisione
Partecipanti41
RitiriBandiera della Bulgaria Bulgaria
Bandiera dell'Ucraina Ucraina
VincitoreBandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi (5º)
con la canzone:
Arcade
SecondoBandiera dell'Italia Italia
TerzoBandiera della Russia Russia
Cronologia
20182020
2021

L'Eurovision Song Contest 2019 è stata la 64ª edizione dell'annuale concorso canoro, vinta dal cantautore olandese Duncan Laurence con la canzone Arcade. Il concorso si è svolto presso l'Expo di Tel Aviv, in Israele, grazie alla vittoria di Netta Barzilai con Toy nell'edizione precedente; è la terza edizione dell'Eurovision svoltasi in Israele (dopo le edizioni del 1979 e del 1999).

Il concorso si è articolato, come dal 2008, in due semifinali e una finale.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

I 4 conduttori dell'evento. Assi Azar, Bar Refaeli, Lucy Ayoub e Erez Tal

Il 2 luglio 2018 sono stati annunciati i due produttori esecutivi dell'evento: Zivit Davidovitch (membro della delegazione di Israele all'Eurovision Song Contest dal 2004) e Yuval Cohen (capo delegazione del canale televisivo Channel 10).[1]

Il partner ufficiale di questa edizione, annunciato il 26 settembre 2018, è stato MyHeritage, un social network dedicato alle famiglie e alla loro genealogia.[2]

Il 2 novembre 2018 è stato annunciato che la scenografia sarà curata per il terzo anno consecutivo da Florian Weider.[3]

Il 25 gennaio 2019, sono stati annunciati i presentatori dell'evento: Bar Refaeli e Erez Tal (commentatore dell'edizione precedente) come conduttori principali, Assi Azar e Lucy Ayoub (portavoce dell'edizione precedente) come inviati nella green room.[4]

Logo e slogan[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 ottobre 2018, l'UER ha annunciato lo slogan ufficiale dell'evento: Dare To Dream (Osa sognare),[5] mentre l'8 gennaio 2019 è stato presentato il logo dell'evento, tre triangoli che sovrapposti formano una stella a cinque punte, disegnato da Awesome Tel Aviv e Studio Adam Feinberg.[6]

Scelta della sede[modifica | modifica wikitesto]

Le 4 città che hanno superato le fasi preliminari della candidatura; in verde la città ospitante

Dopo la vittoria di Israele a Lisbona, Netta Barzilai, vincitrice dell'edizione, e il primo ministro Benjamin Netanyahu annunciarono che l'evento si sarebbe tenuto a Gerusalemme, anche se ciò non era ancora stato confermato né dall'emittente israeliana (IPBC) né dall'Unione europea di radiodiffusione. Successivamente il sindaco della città, Nir Barkat, propose come sedi la Pais Arena Jerusalem e lo Stadio Teddy Kollek, confermando però che l'evento non sarebbe stato ospitato dall'International Convention Centre (che aveva già ospitato le edizioni 1979 e 1999) a causa della sua insufficiente capacità.[7]

Un'altra città a cui si pensò per l'evento fu Tel Aviv (che annualmente ospita l'Israel Calling), tuttavia il sindaco Ron Huldai annunciò che la città non si sarebbe candidata. Successivamente sostenne di rispettare la volontà del governo, aggiungendo che la città sarebbe stata pronta ad ospitare l'evento.[8]

Nei giorni successivi altre 5 città si candidarono per ospitare l'evento: Petah Tiqwa[9], Masada, Haifa[8], Eilat e Be'er Sheva. Nel mese di maggio trapelò la notizia che l'UER non avrebbe accettato Gerusalemme come sede della 64ª edizione se ciò avesse comportato il ritiro di alcuni partecipanti[10], portando tra i candidati per ospitare l'edizione anche Cipro e Austria[11] (rispettivamente secondo e terzo posto nel 2018).[12]

Il 13 giugno 2018, oltre alla quota di budget (tra i 150 e i 190 milioni di shekel israeliani), è stato annunciato che la scelta si era ristretta a quattro città: Eilat, Gerusalemme, Haifa e Tel Aviv.[13]

L'Expo Tel Aviv, sede della 64ª edizione dell'Eurovision Song Contest

Il 19 giugno, nonostante i preparativi fossero già in moto, fu ufficialmente confermato che Israele avrebbe ospitato l'Eurovision Song Contest 2019.

Il 7 settembre, l'UER annuncia le due città finaliste, ossia Gerusalemme e Tel Aviv[14], confermando il 13 settembre che l'evento sarebbe stato ospitato dal Padiglione 2 dell'Expo di Tel Aviv.[15]

Criteri fondamentali[modifica | modifica wikitesto]

L'11 luglio 2018 IPBC ha divulgato i criteri fondamentali per città e sedi candidate[16]:

  • la sede deve disporre di una copertura, anche provvisoria;
  • la sede deve avere una capacità che si aggiri tra gli 8 000 e i 12 000 posti;
  • la sede deve avere a disposizione una vicina sala stampa che possa accogliere almeno 1 500 persone;
  • la sede deve essere disponibile a partire dal mese di marzo 2019;
  • la città deve avere a disposizione almeno 3 000 camere d'albergo per accogliere gli spettatori.
Città Sede Capacità Note
Gerusalemme Pais Arena Jerusalem 15 654
Stadio Teddy Kollek 31 733 È priva di copertura, requisito necessario per ospitare il concorso
Tel Aviv International Convention Center
(Padiglione 2)
10 000
Haifa Stadio Sammy Ofer 30 870 È priva di copertura, requisito necessario per ospitare il concorso
Eilat Hangar portuale 1 000

Stati partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

     Stati partecipanti che si sono qualificati alla finale

     Stati partecipanti che non si sono qualificati per la finale

     Stati che hanno partecipato in passato ma non nel 2019

Il 7 novembre 2018 è stata ufficializzata la lista definitiva degli Stati partecipanti a questa edizione, che ne prevedeva 42;[17] tuttavia, il 27 febbraio 2019, l'Ucraina ha annunciato il ritiro dalla competizione, portando così il numero, per la prima volta, a 41.[18]

Stato[19] Artista[19] Brano[19] Lingua Processo di selezione Note
Bandiera dell'Albania Albania Jonida Maliqi Ktheju tokës Albanese Festivali i Këngës 57, 22 dicembre 2018[20] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[21]
Bandiera dell'Armenia Armenia Srbuk Walking Out Inglese Interno; cantante annunciata il 30 novembre 2018,[22] brano scelto fra proposte inviate da aspiranti autori[23] e presentato il 10 marzo 2019[24]
Bandiera dell'Australia Australia Kate Miller-Heidke Zero Gravity Inglese Eurovision - Australia Decides 2019, 9 febbraio 2019[25] In caso di vittoria dell'Australia la SBS produrrà l'evento in Europa assieme a un altro membro dell'UER.
Bandiera dell'Austria Austria Pænda Limits Inglese Interno; cantante e brano annunciati il 29 gennaio 2019,[26] brano presentato l'8 marzo 2019[27]
Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian Chingiz Truth Inglese Interno; artista e brano annunciati l'8 marzo 2019[28]
Bandiera del Belgio Belgio Eliot Wake Up Inglese Interno; cantante annunciato il 14 gennaio 2019,[29] brano annunciato e presentato il 28 febbraio 2019[30]
Bandiera della Bielorussia Bielorussia Zena Like It Inglese Nacional'nyj otbor 2019, 7 marzo 2019[31]
Bandiera di Cipro Cipro Tamta Replay Inglese Interno; cantante e brano annunciati il 21 dicembre 2018,[32] brano presentato il 5 marzo 2019[33]
Bandiera della Croazia Croazia Roko The Dream Inglese,
croato
Dora 2019, 16 febbraio 2019[34]
Bandiera della Danimarca Danimarca Leonora Love Is Forever Inglese,
danese,
francese
Dansk Melodi Grand Prix 2019, 23 febbraio 2019[35] Il brano contiene alcune parole in tedesco.
Bandiera dell'Estonia Estonia Victor Crone Storm Inglese Eesti Laul 2019, 16 febbraio 2019[36]
Bandiera della Finlandia Finlandia Darude feat. Sebastian Rejman Look Away Inglese Interno; cantanti annunciati il 29 gennaio 2019;[37] UMK 2019 per il brano, 2 marzo 2019[38]
Bandiera della Francia Francia Bilal Hassani Roi Francese,
inglese
Destination Eurovision 2019, 26 gennaio 2019[39] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[40]
Bandiera della Georgia Georgia Oto Nemsadze Keep on Going Georgiano Georgian Idol, 3 marzo 2019[41] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[42]
Bandiera della Germania Germania S!sters Sister Inglese Unser Lied für Israel, 22 febbraio 2019[43]
Bandiera della Grecia Grecia Katerine Duska Better Love Inglese Interno; cantante annunciata il 14 febbraio 2019,[44] brano annunciato il 18 febbraio 2019,[45] e presentato il 6 marzo 2019[46]
Bandiera dell'Irlanda Irlanda Sarah McTernan 22 Inglese Interno; cantante e brano annunciati l'8 marzo 2019[47]
Bandiera dell'Islanda Islanda Hatari Hatrið mun sigra Islandese Söngvakeppnin 2019, 2 marzo 2019[48]
Bandiera d'Israele Israele (organizzatore) Kobi Marimi Home Inglese HaKokhav HaBa L’Eurovizion 2019, 12 febbraio 2019 per l'artista,[49] brano annunciato il 20 febbraio 2019 e presentato il 10 marzo 2019[50] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello selezionato internamente.[51]
Bandiera dell'Italia Italia Mahmood Soldi Italiano Festival di Sanremo 2019, 9 febbraio 2019[52] Il brano contiene alcune parole in arabo.

Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[53]

Bandiera della Lettonia Lettonia Carousel That Night Inglese Supernova 2019, 16 febbraio 2019[54] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[55]
Bandiera della Lituania Lituania Jurij Veklenko Run with the Lions Inglese Eurovizijos atranka 2019, 23 febbraio 2019[56] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[57]
Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord Tamara Todevska Proud Inglese Interno; cantante annunciata il 25 gennaio 2019[58], brano annunciato l'8 febbraio 2019[59] e presentato l'8 marzo 2019[60]
Bandiera di Malta Malta Michela Chameleon Inglese X Factor Malta, 26 gennaio 2019 per l'artista[61], brano annunciato e presentato il 10 marzo[62]
Bandiera della Moldavia Moldavia Anna Odobescu Stay Inglese O melodie pentru Europa 2019, 2 marzo 2019[63] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[64]
Bandiera del Montenegro Montenegro D mol Heaven Inglese Montevizija 2019, 9 febbraio 2019[65] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[66]
Bandiera della Norvegia Norvegia KΞiiNO Spirit in the Sky Inglese Melodi Grand Prix 2019, 2 marzo 2019[67] Il brano contiene alcune parole in sami settentrionale.
Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi Duncan Laurence Arcade Inglese Interno; cantante annunciato il 21 gennaio 2019,[68] brano annunciato il 6 marzo 2019[69] e presentato il 7 marzo 2019[70]
Bandiera della Polonia Polonia Tulia Fire of Love (Pali się) Polacco,
inglese
Interno; gruppo annunciato il 15 febbraio 2019,[71] brano annunciato e presentato l'8 marzo 2019[72] Il brano in gara è una versione bilingue rispetto all'originale.[72]
Bandiera del Portogallo Portogallo Conan Osíris Telemóveis Portoghese Festival da Canção 2019, 2 marzo 2019[73]
Bandiera del Regno Unito Regno Unito Michael Rice Bigger than Us Inglese Eurovision: You Decide 2019, 8 febbraio 2019[74]
Bandiera della Rep. Ceca Repubblica Ceca Lake Malawi Friend of a Friend Inglese Eurovision Song CZ 2019, 28 gennaio 2019[75] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[76]
Bandiera della Romania Romania Ester Peony On a Sunday Inglese Selecția Națională 2019, 17 febbraio 2019[77] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[78]
Bandiera della Russia Russia Sergej Lazarev Scream Inglese Interno; cantante annunciato il 5 febbraio 2019,[79] brano presentato il 9 marzo 2019[80]
Bandiera di San Marino San Marino Serhat Say Na Na Na Inglese Interno; cantante annunciato il 21 gennaio 2019,[81] brano annunciato e presentato il 7 marzo 2019[82] Il brano contiene alcune parole in turco.
Bandiera della Serbia Serbia Nevena Božović Kruna Serbo,
inglese
Beovizija 2019, 3 marzo 2019[83] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[84]
Bandiera della Slovenia Slovenia Zala Kralj & Gašper Šantl Sebi Sloveno EMA 2019, 16 febbraio 2019[85] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[86]
Bandiera della Spagna Spagna Miki La venda Spagnolo Operación Triunfo Gala Eurovisión 2019, 20 gennaio 2019[87] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[88]
Bandiera della Svezia Svezia John Lundvik Too Late for Love Inglese Melodifestivalen 2019, 9 marzo 2019[89]
Bandiera della Svizzera Svizzera Luca Hänni She Got Me Inglese Interno; cantante e brano annunciati il 7 marzo 2019[90]
Bandiera dell'Ungheria Ungheria Joci Pápai Az én apám Ungherese A Dal 2019, 23 febbraio 2019[91] Il brano in gara è una versione modificata rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[92]

Verso l'evento[modifica | modifica wikitesto]

Eurovision in Concert 2019[modifica | modifica wikitesto]

L'undicesima edizione dell'evento che anticipa l'ESC si è tenuta il 6 aprile 2019 presso l'AFAS LIVE di Amsterdam, condotta da Cornald Maas e Marlayne (rappresentante dei Paesi Bassi all'Eurovision Song Contest 1999); vi hanno partecipato:[93]

Hanno partecipato inoltre Nicole (vincitrice dell'Eurovision Song Contest 1982), Justine Pelmelay (rappresentante dei Paesi Bassi all'Eurovision Song Contest 1989), Sieneke (rappresentante dei Paesi Bassi all'Eurovision Song Contest 2010), Rosina Louwaars (rappresentante dei Paesi Bassi all'Eurovision Song Contest 1978) e Dana International (vincitrice dell'Eurovision Song Contest 1998 e rappresentante di Israele all'Eurovision Song Contest 2011)

Eurovision Pre-Party Riga 2019[modifica | modifica wikitesto]

La sesta edizione dell'evento si è tenuta il 12 aprile 2019 a Riga presso il Crystal Club, condotto da Roberto Meloni (rappresentante della Lettonia all'Eurovision Song Contest 2007 e 2008); vi hanno partecipato:[94]

Hanno partecipato inoltre Edgars Kreilis (Supernova 2019) e Monika Marija (Eurovizijos atranka 2019)

London Eurovision Party 2019[modifica | modifica wikitesto]

La dodicesima edizione dell'evento si è tenuta il 14 aprile 2019 al Café de Paris, situato nel West End; vi hanno partecipato:[95]

Hanno partecipato inoltre SuRie (rappresentante del Regno Unito all'Eurovision Song Contest 2018), Holly Tandy (Eurovision: You Decide 2019), Magdalena Tul (rappresentante della Polonia all'Eurovision Song Contest 2011), gli Eye Cue (rappresentanti della Macedonia del Nord all'Eurovision Song Contest 2018) e Anna Bergendahl (rappresentante della Svezia all'Eurovision Song Contest 2010)

Eurovision Spain Pre-Party 2019[modifica | modifica wikitesto]

Il primo giorno della terza edizione dell'evento è stato il 19 aprile 2019 presso la Joy Slava con il Welcome ESPreParty, condotto da Imri Ziv (rappresentante di Israele all'Eurovision Song Contest 2017) e Víctor Escudero, dove si sono esibiti: le Las Ketchup (rappresentanti della Spagna all'Eurovision Song Contest 2006), Vânia Fernandes (rappresentante del Portogallo all'Eurovision Song Contest 2008), Adelén (Melodi Grand Prix 2013), Alfred García (rappresentante della Spagna all'Eurovision Song Contest 2018), Ira Losco (rappresentante di Malta all'Eurovision Song Contest 2002 e 2016), Famous Oberogo (vincitore di Operación Triunfo 2018), Noelia Franco, Dave Zulueta, Alfonso La Cruz (concorrenti di Operación Triunfo 2018), Tracy de Sá (Destination Eurovision 2019) e Cesár Sampson (rappresentante dell'Austria all'Eurovision Song Contest 2018).

Il giorno successivo, il 20 aprile 2019, si è tenuto l'Eurovision Spain Pre-Party 2019 presso la Sala La Riviera di Madrid, condotto da Tony Aguilar e Julia Varela; vi hanno partecipato:[96]

Hanno partecipato inoltre Rosa López (rappresentante della Spagna all'Eurovision Song Contest 2002), Betty Missiego (rappresentante della Spagna all'Eurovision Song Contest 1979), Lydia (rappresentante della Spagna all'Eurovision Song Contest 1999) e Suzy (rappresentante del Portogallo all'Eurovision Song Contest 2014)

Moscow Eurovision Party 2019[modifica | modifica wikitesto]

L'evento che anticipa l'ESC si è tenuto il 24 aprile 2019 presso la Vegas City Hall di Mosca; vi hanno partecipato:[97]

Hanno partecipato inoltre Polina Bogusevič (vincitrice del Junior Eurovision Song Contest 2017), Anastasija e Maria Tolmačëvy (vincitrici del Junior Eurovision Song Contest 2006 e rappresentanti della Russia all'Eurovision Song Contest 2014) e Anna Filipchuk (rappresentante della Russia al Junior Eurovision Song Contest 2018).

L'evento[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 gennaio 2019 l'UER ha annunciato che i finalisti di diritto avranno maggior visibilità durante le semifinali nelle quali saranno chiamati a televotare.

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Digame ha la composizione delle urne nelle quali sono stati divisi gli Stati partecipanti, determinate in base allo storico delle votazioni.[98] La loro composizione è stata:[99]

Urna 1 Urna 2 Urna 3 Urna 4 Urna 5 Urna 6

Il 28 gennaio 2019 al Museo d'arte di Tel Aviv si è svolto il sorteggio (presentato da Assi Azar e Lucy Ayoub) per determinare in quale metà della semifinale si esibiranno gli stati sorteggiati e la semifinale in cui avranno il diritto di voto gli Stati già qualificati alla finale. Nel sorteggio è stato, inoltre, esplicitato che le semifinali verranno composte da 18 Stati ciascuna, e che l'ordine di esibizione esatto verrà stabilito dalla produzione del programma e approvata dal supervisore UER e dal Gruppo di Controllo. In base all'esito del sorteggio, le semifinali sono state quindi così composte:

     Stati partecipanti alla prima semifinale

     Stati con diritto di voto nella prima semifinale

     Stati partecipanti alla seconda semifinale

     Stati con diritto di voto alla seconda semifinale

1ª semifinale
14 maggio 2019
2ª semifinale
16 maggio 2019
Bandiera della Slovenia Slovenia
Bandiera della Bielorussia Bielorussia
Bandiera della Rep. Ceca Repubblica Ceca
Bandiera del Montenegro Montenegro
Bandiera di Cipro Cipro
Bandiera della Serbia Serbia
Bandiera della Finlandia Finlandia
Bandiera della Polonia Polonia
Bandiera dell'Ungheria Ungheria
Bandiera dell'Estonia Estonia
Bandiera del Portogallo Portogallo
Bandiera di San Marino San Marino
Bandiera dell'Islanda Islanda
Bandiera della Georgia Georgia
Bandiera dell'Australia Australia
Bandiera del Belgio Belgio
Bandiera dell'Ucraina Ucraina[T 1]
Bandiera della Grecia Grecia
Bandiera della Svizzera Svizzera
Bandiera della Svezia Svezia
Bandiera dell'Irlanda Irlanda
Bandiera dell'Austria Austria
Bandiera della Moldavia Moldavia
Bandiera della Lettonia Lettonia
Bandiera della Romania Romania
Bandiera della Danimarca Danimarca
Bandiera dell'Armenia Armenia
Bandiera dell'Albania Albania
Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian
Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord
Bandiera della Norvegia Norvegia
Bandiera della Russia Russia
Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi
Bandiera della Croazia Croazia
Bandiera della Lituania Lituania
Bandiera di Malta Malta
Con diritto di voto:
Bandiera della Francia Francia
Bandiera d'Israele Israele
Bandiera della Spagna Spagna
Con diritto di voto:
Bandiera della Germania Germania
Bandiera dell'Italia Italia
Bandiera del Regno Unito Regno Unito
  1. ^ Il Paese si è ritirato il 27 febbraio

Prima semifinale[modifica | modifica wikitesto]

La prima semifinale si è tenuta il 14 maggio 2019 dalle 21:00 CEST; vi hanno partecipato 17 Stati (fino al ritiro dell'Ucraina gli stati in gara sarebbero dovuti essere 18[18]) e hanno votato anche Francia, Israele e Spagna.

[101] Stato Cantante Canzone Punti[102] Posizione[102]
01 Bandiera di Cipro Cipro Tamta Replay 149 9
02 Bandiera del Montenegro Montenegro D mol Heaven 46 16
03 Bandiera della Finlandia Finlandia Darude feat. Sebastian Rejman Look Away 23 17
04 Bandiera della Polonia Polonia Tulia Fire of Love (Pali się) 120 11
05 Bandiera della Slovenia Slovenia Zala Kralj & Gašper Šantl Sebi 167 6
06 Bandiera della Rep. Ceca Repubblica Ceca Lake Malawi Friend of a Friend 242 2
07 Bandiera dell'Ungheria Ungheria Joci Pápai Az én apám 97 12
08 Bandiera della Bielorussia Bielorussia Zena Like It 122 10
09 Bandiera della Serbia Serbia Nevena Božović Kruna 156 7
10 Bandiera del Belgio Belgio Eliot Wake Up 70 13
11 Bandiera della Georgia Georgia Oto Nemsadze Keep on Going 62 14
12 Bandiera dell'Australia Australia Kate Miller-Heidke Zero Gravity 261 1
13 Bandiera dell'Islanda Islanda Hatari Hatrið mun sigra 221 3
14 Bandiera dell'Estonia Estonia Victor Crone Storm 198 4
15 Bandiera del Portogallo Portogallo Conan Osíris Telemóveis 51 15
16 Bandiera della Grecia Grecia Katerine Duska Better Love 185 5
17 Bandiera di San Marino San Marino Serhat Say Na Na Na 150 8
Prima semifinale
Voti separati televoto/giuria[102]
Pos. Televoto Punti Giuria Punti
1 Bandiera dell'Islanda Islanda 151 Bandiera della Rep. Ceca Repubblica Ceca 157
2 Bandiera dell'Australia Australia 140 Bandiera della Grecia Grecia 131
3 Bandiera dell'Estonia Estonia 133 Bandiera dell'Australia Australia 121
4 Bandiera di San Marino San Marino 124 Bandiera di Cipro Cipro 95
5 Bandiera della Slovenia Slovenia 93 Bandiera della Serbia Serbia 91
6 Bandiera della Rep. Ceca Repubblica Ceca 85 Bandiera della Bielorussia Bielorussia 78
7 Bandiera della Serbia Serbia 65 Bandiera della Slovenia Slovenia 74
8 Bandiera della Polonia Polonia 60 Bandiera dell'Islanda Islanda 70
9 Bandiera della Grecia Grecia 54 Bandiera dell'Estonia Estonia 65
10 Bandiera di Cipro Cipro 54 Bandiera dell'Ungheria Ungheria 65
11 Bandiera della Bielorussia Bielorussia 44 Bandiera della Polonia Polonia 60
12 Bandiera del Portogallo Portogallo 43 Bandiera del Belgio Belgio 50
13 Bandiera della Georgia Georgia 33 Bandiera del Montenegro Montenegro 31
14 Bandiera dell'Ungheria Ungheria 32 Bandiera della Georgia Georgia 29
15 Bandiera del Belgio Belgio 20 Bandiera di San Marino San Marino 26
16 Bandiera del Montenegro Montenegro 15 Bandiera della Finlandia Finlandia 9
17 Bandiera della Finlandia Finlandia 14 Bandiera del Portogallo Portogallo 8

12 punti (Giuria)[102]

N. A Da
5 Bandiera dell'Australia Australia Belgio, Finlandia, Islanda, Polonia, Spagna
5 Bandiera della Rep. Ceca Repubblica Ceca Australia, Estonia, Georgia, Portogallo, Slovenia
4 Bandiera della Grecia Grecia Cipro, Israele, Montenegro, San Marino
1 Bandiera della Bielorussia Bielorussia Ungheria
1 Bandiera di Cipro Cipro Grecia
1 Bandiera dell'Estonia Estonia Bielorussia
1 Bandiera dell'Islanda Islanda Francia
1 Bandiera del Montenegro Montenegro Serbia
1 Bandiera della Slovenia Slovenia Repubblica Ceca

12 punti (Televoto)[102]

N. A Da
4 Bandiera dell'Islanda Islanda Australia, Bielorussia, Finlandia, Polonia
3 Bandiera di San Marino San Marino Georgia, Repubblica Ceca, Ungheria
2 Bandiera dell'Estonia Estonia Belgio, Portogallo
2 Bandiera della Grecia Grecia Cipro, San Marino
2 Bandiera del Portogallo Portogallo Francia, Spagna
2 Bandiera della Serbia Serbia Montenegro, Slovenia
1 Bandiera dell'Australia Australia Israele
1 Bandiera di Cipro Cipro Grecia
1 Bandiera della Finlandia Finlandia Estonia
1 Bandiera della Rep. Ceca Repubblica Ceca Islanda
1 Bandiera dell'Ungheria Ungheria Serbia

Seconda semifinale[modifica | modifica wikitesto]

La seconda semifinale si è tenuta il 16 maggio 2019 dalle 21:00 CEST; vi hanno partecipato 18 Stati e hanno votato anche Germania, Italia e Regno Unito.

[101] Stato Cantante Canzone Punti[102] Posizione[102]
01 Bandiera dell'Armenia Armenia Srbuk Walking Out 49 16
02 Bandiera dell'Irlanda Irlanda Sarah McTernan 22 16 18
03 Bandiera della Moldavia Moldavia Anna Odobescu Stay 85 12
04 Bandiera della Svizzera Svizzera Luca Hänni She Got Me 232 4
05 Bandiera della Lettonia Lettonia Carousel That Night 50 15
06 Bandiera della Romania Romania Ester Peony On a Sunday 71 13
07 Bandiera della Danimarca Danimarca Leonora Love Is Forever 94 10
08 Bandiera della Svezia Svezia John Lundvik Too Late for Love 238 3
09 Bandiera dell'Austria Austria Pænda Limits 21 17
10 Bandiera della Croazia Croazia Roko The Dream 64 14
11 Bandiera di Malta Malta Michela Chameleon 157 8
12 Bandiera della Lituania Lituania Jurij Veklenko Run with the Lions 93 11
13 Bandiera della Russia Russia Sergej Lazarev Scream 217 6
14 Bandiera dell'Albania Albania Jonida Maliqi Ktheju tokës 96 9
15 Bandiera della Norvegia Norvegia KΞiiNO Spirit in the Sky 210 7
16 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi Duncan Laurence Arcade 280 1
17 Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord Tamara Todevska Proud 239 2
18 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian Chingiz Truth 224 5
Seconda semifinale
Voti separati televoto/giuria[102]
Pos. Televoto Punti Giuria Punti
1 Bandiera della Norvegia Norvegia 170 Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord 155
2 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi 140 Bandiera della Svezia Svezia 150
3 Bandiera della Svizzera Svizzera 137 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi 140
4 Bandiera della Russia Russia 124 Bandiera di Malta Malta 107
5 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian 121 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian 103
6 Bandiera della Svezia Svezia 88 Bandiera della Svizzera Svizzera 95
7 Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord 84 Bandiera della Russia Russia 93
8 Bandiera della Lituania Lituania 77 Bandiera della Moldavia Moldavia 58
9 Bandiera dell'Albania Albania 58 Bandiera della Danimarca Danimarca 53
10 Bandiera di Malta Malta 50 Bandiera della Romania Romania 47
11 Bandiera della Danimarca Danimarca 41 Bandiera della Norvegia Norvegia 40
12 Bandiera della Croazia Croazia 38 Bandiera dell'Albania Albania 38
13 Bandiera della Moldavia Moldavia 27 Bandiera della Lettonia Lettonia 37
14 Bandiera della Romania Romania 24 Bandiera della Croazia Croazia 26
15 Bandiera dell'Armenia Armenia 23 Bandiera dell'Armenia Armenia 26
16 Bandiera della Lettonia Lettonia 13 Bandiera dell'Austria Austria 21
17 Bandiera dell'Irlanda Irlanda 3 Bandiera della Lituania Lituania 16
18 Bandiera dell'Austria Austria 0 Bandiera dell'Irlanda Irlanda 13

12 punti (Giuria)[102]

N. A Da
7 Bandiera della Svezia Svezia Armenia, Austria, Danimarca, Irlanda, Lettonia, Norvegia, Paesi Bassi
4 Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord Albania, Croazia, Germania, Regno Unito
3 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi Lituania, Malta, Svizzera
2 Bandiera della Romania Romania Moldavia, Russia
1 Bandiera dell'Albania Albania Macedonia del Nord
1 Bandiera della Danimarca Danimarca Italia
1 Bandiera della Moldavia Moldavia Romania
1 Bandiera della Russia Russia Azerbaigian
1 Bandiera della Svizzera Svizzera Svezia

12 punti (Televoto)[102]

N. A Da
4 Bandiera della Norvegia Norvegia Albania, Danimarca, Paesi Bassi, Svezia
3 Bandiera dell'Albania Albania Italia, Macedonia del Nord, Svizzera
3 Bandiera della Lituania Lituania Irlanda, Norvegia, Regno Unito
3 Bandiera della Russia Russia Armenia, Azerbaigian, Lettonia
3 Bandiera della Svizzera Svizzera Austria, Germania, Malta
1 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian Russia
1 Bandiera della Lettonia Lettonia Lituania
1 Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord Croazia
1 Bandiera della Moldavia Moldavia Romania
1 Bandiera della Romania Romania Moldavia

Finale[modifica | modifica wikitesto]

La finale si è svolta il 18 maggio 2019 alle 21:00 CEST; vi hanno gareggiato 26 paesi di cui:

L'11 marzo 2019, in seguito a un sorteggio, è stato stabilito che Israele, lo Stato organizzatore, si sarebbe esibito al quattordicesimo posto.[103]

Negli interval acts si sono esibiti: Ilanit, prima rappresentante di Israele all'Eurovision Song Contest, The Idan Raichel Project, alcuni concorrenti e vincitori dell'Eurovision (Vjerka Serdjučka, Conchita Wurst, Måns Zelmerlöw e Eleni Foureira), che si sono scambiati le canzoni con cui hanno preso parte al concorso in passato (da cui il nome dell'interval act, Switch Song) e Madonna, che ha cantato Like a Prayer e, in collaborazione con Quavo, Future.[104]

Le tabelle riflettono i risultati corretti e verificati dall'UER dopo la trasmissione, poiché durante la sequenza dei voti vista in diretta, i voti della giuria bielorussa non sono stati annunciati correttamente.[105]

[106] Stato Cantante Canzone Punti[107] Posizione[107]
1 Bandiera di Malta Malta Michela Chameleon 107 14
2 Bandiera dell'Albania Albania Jonida Maliqi Ktheju tokës 90 17
3 Bandiera della Rep. Ceca Repubblica Ceca Lake Malawi Friend of a Friend 157 11
4 Bandiera della Germania Germania S!sters Sister 24 25
5 Bandiera della Russia Russia Sergej Lazarev Scream 370 3
6 Bandiera della Danimarca Danimarca Leonora Love Is Forever 120 12
7 Bandiera di San Marino San Marino Serhat Say Na Na Na 77 19
8 Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord Tamara Todevska Proud 305 7
9 Bandiera della Svezia Svezia John Lundvik Too Late for Love 334 5
10 Bandiera della Slovenia Slovenia Zala Kralj & Gašper Šantl Sebi 105 15
11 Bandiera di Cipro Cipro Tamta Replay 109 13
12 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi Duncan Laurence Arcade 498 1
13 Bandiera della Grecia Grecia Katerine Duska Better Love 74 21
14 Bandiera d'Israele Israele Kobi Marimi Home 35 23
15 Bandiera della Norvegia Norvegia KΞiiNO Spirit in the Sky 331 6
16 Bandiera del Regno Unito Regno Unito Michael Rice Bigger than Us 11 26
17 Bandiera dell'Islanda Islanda Hatari Hatrið mun sigra 232 10
18 Bandiera dell'Estonia Estonia Victor Crone Storm 76 20
19 Bandiera della Bielorussia Bielorussia Zena Like It 31 24
20 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian Chingiz Truth 302 8
21 Bandiera della Francia Francia Bilal Hassani Roi 105 16
22 Bandiera dell'Italia Italia Mahmood Soldi 472 2
23 Bandiera della Serbia Serbia Nevena Božović Kruna 89 18
24 Bandiera della Svizzera Svizzera Luca Hänni She Got Me 364 4
25 Bandiera dell'Australia Australia Kate Miller-Heidke Zero Gravity 284 9
26 Bandiera della Spagna Spagna Miki La venda 54 22
Finale
Voto separato televoto/giuria[102]
Pos. Televoto Punti Giuria Punti
1 Bandiera della Norvegia Norvegia 291 Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord 247
2 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi 261 Bandiera della Svezia Svezia 241
3 Bandiera dell'Italia Italia 253 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi 237
4 Bandiera della Russia Russia 244 Bandiera dell'Italia Italia 219
5 Bandiera della Svizzera Svizzera 212 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian 202
6 Bandiera dell'Islanda Islanda 186 Bandiera dell'Australia Australia 153
7 Bandiera dell'Australia Australia 131 Bandiera della Svizzera Svizzera 152
8 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian 100 Bandiera della Rep. Ceca Repubblica Ceca 150
9 Bandiera della Svezia Svezia 93 Bandiera della Russia Russia 126
10 Bandiera di San Marino San Marino 65 Bandiera di Malta Malta 87
11 Bandiera della Slovenia Slovenia 59 Bandiera di Cipro Cipro 77
12 Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord 58 Bandiera della Danimarca Danimarca 69
13 Bandiera della Serbia Serbia 54 Bandiera della Francia Francia 67
14 Bandiera della Spagna Spagna 53 Bandiera della Grecia Grecia 50
15 Bandiera della Danimarca Danimarca 51 Bandiera della Slovenia Slovenia 46
16 Bandiera dell'Estonia Estonia 48 Bandiera dell'Islanda Islanda 46
17 Bandiera dell'Albania Albania 47 Bandiera dell'Albania Albania 43
18 Bandiera della Francia Francia 38 Bandiera della Norvegia Norvegia 40
19 Bandiera d'Israele Israele 35 Bandiera della Serbia Serbia 35
20 Bandiera di Cipro Cipro 32 Bandiera dell'Estonia Estonia 28
21 Bandiera della Grecia Grecia 24 Bandiera della Germania Germania 24
22 Bandiera di Malta Malta 20 Bandiera della Bielorussia Bielorussia 18
23 Bandiera della Bielorussia Bielorussia 13 Bandiera di San Marino San Marino 12
24 Bandiera della Rep. Ceca Repubblica Ceca 7 Bandiera del Regno Unito Regno Unito 8
25 Bandiera del Regno Unito Regno Unito 3 Bandiera della Spagna Spagna 1
26 Bandiera della Germania Germania 0 Bandiera d'Israele Israele 0

12 punti (Giuria)[102]

N. A Da
10 Bandiera della Svezia Svezia Armenia, Australia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Islanda, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Spagna
6 Bandiera dell'Italia Italia Belgio, Croazia, Germania, Macedonia del Nord, Malta, San Marino
6 Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord Albania, Austria, Moldavia, Regno Unito, Serbia, Svizzera
6 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi Francia, Israele, Lettonia, Lituania, Portogallo, Svezia
4 Bandiera della Rep. Ceca Repubblica Ceca Georgia, Norvegia, Slovenia, Ungheria
2 Bandiera dell'Australia Australia Polonia, Romania
1 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian Russia
1 Bandiera di Cipro Cipro Grecia
1 Bandiera della Danimarca Danimarca Italia
1 Bandiera della Grecia Grecia Cipro
1 Bandiera di Malta Malta Bielorussia
1 Bandiera della Russia Russia Azerbaigian
1 Bandiera della Serbia Serbia Montenegro

12 punti (Televoto)[102]

N. A Da
11 Bandiera della Russia Russia Albania, Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Estonia, Israele, Lettonia, Lituania, Moldavia, Repubblica Ceca, San Marino
8 Bandiera della Norvegia Norvegia Australia, Danimarca, Germania, Irlanda, Islanda, Paesi Bassi, Regno Unito, Svezia
4 Bandiera dell'Italia Italia Croazia, Malta, Spagna, Svizzera
3 Bandiera dell'Islanda Islanda Finlandia, Polonia, Ungheria
2 Bandiera dell'Albania Albania Italia, Macedonia del Nord
2 Bandiera di Cipro Cipro Georgia, Grecia
2 Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord Serbia, Slovenia
2 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi Belgio, Romania
1 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian Russia
1 Bandiera della Grecia Grecia Cipro
1 Bandiera d'Israele Israele Francia
1 Bandiera della Serbia Serbia Montenegro
1 Bandiera della Spagna Spagna Portogallo
1 Bandiera della Svezia Svezia Norvegia
1 Bandiera della Svizzera Svizzera Austria

Marcel Bezençon Awards[modifica | modifica wikitesto]

I vincitori dei Marcel Bezençon Awards sono stati:[108]

OGAE 2019[modifica | modifica wikitesto]

L'OGAE 2019 è la classifica stilata da gruppi dell'OGAE, organizzazione internazionale che consiste in un network di oltre 40 fan club del Contest di vari Paesi europei e non. Come ogni anno, i membri dell'OGAE hanno avuto l'opportunità di votare dal 29 marzo al 30 aprile per la loro canzone preferita prima della gara e i risultati sono stati pubblicati sul sito web dell'organizzazione.[109]

Posizione Paese Cantante Canzone Punti
1 Bandiera dell'Italia Italia Mahmood Soldi 411
2 Bandiera della Svizzera Svizzera Luca Hänni She Got Me 406
3 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi Duncan Laurence Arcade 401
4 Bandiera della Norvegia Norvegia KΞiiNO Spirit in the Sky 224
5 Bandiera di Cipro Cipro Tamta Replay 218

*La tabella raffigura il voto di 45 OGAE club, con un club (OGAE Montenegro) assente alla votazione di questo sondaggio.[110]

Giurie[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 aprile 2019, l'UER ha reso nota la lista dei membri delle giurie nazionali, che hanno costituito la classifica della giuria all'evento. Essi sono:[111]

In grassetto i presidenti di giuria.

  • Bandiera dell'Albania Albania: Gent Rushi, Eranda Libohova, Dilan Reka, Julka Gramo, Vikena Kamenica
  • Bandiera dell'Armenia Armenia: Ruben Shahinyan, Erik Karapetyan, Sona Rubenyan, Tigran Petrosyan, Amaliya Margaryan
  • Bandiera dell'Australia Australia: Mark Cummins, Christine Anu, Alice Chance, Mark Humphries, Lewis Hobba
  • Bandiera dell'Austria Austria: Peter Vieweger, Stephanie Lorenz-Stauffer, Bettina Ruprechter, Mathea Elisabeth Höller, Julian le Play
  • Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian: Rashad Hashimov, Emin Useynov, Tunzale Agayeva, Ulviyya Konul, Yalchin Jabbarov
  • Bandiera del Belgio Belgio: Hakima Darhmouch, Alex Germys, Joelle Morane, Pierre Bertinchamps, Olivier Biron
  • Bandiera della Bielorussia Bielorussia: Valeriy Prigun, Anastasiya Tikhanovitch, Artsem Mikhalenka, Anzelina Mikulskaya, Olga Rizhikova
  • Bandiera di Cipro Cipro: Despo Karpi, DJ CHRIS P, Lisa Tsangaridou , Stefanos Andreas Arestis, Andrie Michael Danie
  • Bandiera della Croazia Croazia: Zlatko Turkalj, Doris Karamatic, Bojan Jambrosic, Silvestar Glojnaric, Franka Batelić Ćorluka
  • Bandiera della Danimarca Danimarca: Henrik Milling, Anders Bisgaard, Katinka, Julie Berthelsen, Johnny Reimar
  • Bandiera dell'Estonia Estonia: Kaupo Karelson, Reet Linna, Sandra Sersant, Mikk Targo, Uku Suviste
  • Bandiera della Finlandia Finlandia: Susanna Vainiola, Eva Louhivuori, Lasse Wikman, Samuli Sirviö, Janne Hyöty
  • Bandiera della Francia Francia: Bruno Berberes, Bintily Diallo, Lionel Maurel, Mohamed Zayana, Delphine Elbé
  • Bandiera della Georgia Georgia: Khatuna Koberidze, Mariam Mariko Lezhava, Boris Shkhiani, Levan Abshilava, Lado
  • Bandiera della Germania Germania: Michael Schulte, Annett Louisan, Nico Santos, Nicola Rost, Joe Chialo
  • Bandiera della Grecia Grecia: Nikos, Eirini Karagianni, Manolis Pantelidakis, Stella Chroneou, Thanasis Alevras
  • Bandiera dell'Irlanda Irlanda: Paddy McKenna, Emma Reynolds, Jennifer O'Brien, Aidan O'Connor, Ronan Hardiman
  • Bandiera dell'Islanda Islanda: Hrafnhildur Halldorsdottir, María Ólafsdóttir, Johann Hjorleifsson, Lovisa Arnadottir, Oskar Einarsson
  • Bandiera d'Israele Israele: Aviad Rosenbaum, Doron Talmon, Shlomit Aharon, Dikla, Avi Ochayon
  • Bandiera dell'Italia Italia: Elisabetta Esposito, Annie Mazzola, Mauro Severoni, Adriano Pennino (semifinale), Stefania Zizzari (finale), Paolo Biamonte
  • Bandiera della Lettonia Lettonia: Dj RUDD, Zigfrids Muktupavels, Aldis Hofmanis, Ilze Jansone, Adriana Miglane
  • Bandiera della Lituania Lituania: Vytautas Bikus, Andrius Mamontovas, Jurgis Bruzga, Girmante Vaitkute, Geruta Griniute
  • Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord: Suzana Stefanovska, Fjola Ismaili, Robert Vukelic, DJ Tina, Risto Apostolova
  • Bandiera di Malta Malta: Carlo Borg Bonaci, Arthur Caruana, Nicole Frendo, Matthew James Borg, Eileen Ann Spiter
  • Bandiera della Moldavia Moldavia: Corneliu Botgros, Vasile Olaru, Otilia Lozovanu, Igor Munteanu, Geta Burlacu
  • Bandiera del Montenegro Montenegro: Vjera Nikolic, Verica Culjkovic, Marko Pesic, Sasa Barjaktarovic, Igor Perovic
  • Bandiera della Norvegia Norvegia: Knut Bjørnar Asphol, Finn-Ulrik Berntsen, Jenny Jenssen, Kamilla Wigestrand, Maiken Kroken
  • Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi: EliZe, Holger Schwedt, Ruud de Wild, Henkjan Smits, Sabrina Starke
  • Bandiera della Polonia Polonia: Anna Wyszkoni, Maciej Durczak, Dominika Gawęda, Paweł Rurak-Sokal, Rafał Brzozowski
  • Bandiera del Portogallo Portogallo: Ana Paulo, Renato Júnior, Ana Cláudia, Matay, Paulo Azevedo Vaz Do Castelo
  • Bandiera del Regno Unito Regno Unito: Pete Watson, Jai Ramage, Adele Roberts, AJ Bentley, George Ure
  • Bandiera della Rep. Ceca Repubblica Ceca: Jitka Zelenková, Iva Boková, Šimon Holý, Ondřej Cikán, Annet X
  • Bandiera della Romania Romania: Liana Stanciu, Ozana Maria Barabancea, Monica Anghel, Andrei Kerestely, Bogdan Pavlica
  • Bandiera della Russia Russia: Lora Kvint, Simon Osiashvilli, Igor Gulyaev, Anastasija Tolmačëvy, Maria Tolmačëvy
  • Bandiera di San Marino San Marino: Paolo Rondelli, Danilo Berardi, Sabrina Minguzzi, Elia Gasperoni, Marilia Reffi
  • Bandiera della Serbia Serbia: Sanja Ilić, Aleksandra Sara Milutinovic, Leontina, Silvana, Voja
  • Bandiera della Slovenia Slovenia: Ziga Klancar, Ursa Mihevc, Ula Lozar, Mate Bro, Ursa Vlasic
  • Bandiera della Spagna Spagna: Sole Gimenez, Elena Gomez, Ricky Merino, Raúl Gómez, David Feito
  • Bandiera della Svezia Svezia: Calvin Bozic, Mathias Lugoboni, Lina Hedlund, Adnan Sahuric, Haida Jamshidi
  • Bandiera della Svizzera Svizzera: Cyrill Camenzind, Leticia De Carvalho, Eliane Müller, Rocco Casella, Willy Dezel
  • Bandiera dell'Ungheria Ungheria: Izil, Kiki, Mátyás Szepesi, Lola, Alexandra Iván

Stati non partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Bandiera di Andorra Andorra: il 19 maggio 2018, il direttore di RTVA, ha affermato che il Paese non prenderà parte all'evento per via degli alti costi di partecipazione e degli scarsi risultati conseguiti.[112]
  • Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina: il 25 maggio 2018, BHRT ha annunciato che il Paese non prenderà parte all'evento, a causa dei forti debiti nei confronti dell'UER.[113]
  • Bandiera della Bulgaria Bulgaria: il 15 ottobre 2018, BNT ha annunciato che il Paese non prenderà parte all'evento per motivi economici.[114]
  • Bandiera del Liechtenstein Liechtenstein: il 26 giugno 2018, 1 FL TV ha confermato che il Paese non debutterà a causa della scomparsa di Peter Kölbel, direttore dell'emittente televisiva.[115]
  • Bandiera del Lussemburgo Lussemburgo: il 21 luglio 2018, RTL Télé Lëtzebuerg ha confermato che il Paese non tornerà a partecipare nel 2019.[116]
  • Bandiera di Monaco Principato di Monaco: il 17 agosto 2018, TMC ha confermato che il principato non tornerà a partecipare nel 2019.[117]
  • Bandiera della Slovacchia Slovacchia: il 31 maggio 2018, RTVS ha annunciato che il Paese non sarà presente nell'edizione 2019.[118]
  • Bandiera della Turchia Turchia: in un'intervista rilasciata nel giugno 2018 dal primo ministro turco Binali Yıldırım, è stato dichiarato che la Turchia non sarebbe tornata a partecipare nel 2019 in quanto la vittoria israeliana nell'edizione 2018, ritenuta "stilisticamente mediocre" sarebbe stata pianificata anche cambiando il sistema di voto per portare l'edizione 2019 in Israele.[119] Il 4 agosto 2018 İbrahim Eren, manager generale di TRT, ha confermato l'assenza del Paese anche in questa edizione.
  • Bandiera dell'Ucraina Ucraina: in seguito al rifiuto di Maruv di rappresentare il proprio Paese all'evento, a causa di alcune controversie riguardanti il contratto con l'UA:PBC, e dopo che anche gli altri finalisti del Vidbir 2019 si sono rifiutati di sostituirla, il Paese ha deciso di ritirarsi dalla manifestazione il 27 febbraio 2019.[120]

Trasmissione dell'evento e commentatori[modifica | modifica wikitesto]

Portavoce[modifica | modifica wikitesto]

L'ordine di presentazione ufficiale è stato stabilito il 18 maggio 2019, il giorno della finale.[184]

  1. Bandiera del Portogallo Portogallo: Inês Lopes Gonçalves
  2. Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian: Faig Agayev
  3. Bandiera di Malta Malta: Ben Camille (Portavoce nell'edizione 2016)
  4. Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord: Nikola Traikowski
  5. Bandiera di San Marino San Marino: Monica Fabbri (Portavoce nell'edizione 2012)
  6. Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi: Emma Wortelboer
  7. Bandiera del Montenegro Montenegro: Ajda Šufta
  8. Bandiera dell'Estonia Estonia: Kelly Sildaru
  9. Bandiera della Polonia Polonia: Mateusz Szymkowiak (Portavoce nella scorsa edizione)
  10. Bandiera della Norvegia Norvegia: Alexander Rybak (Vincitore dell'Eurovision Song Contest 2009 e rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 2018)
  11. Bandiera della Spagna Spagna: Nieves Álvarez (Portavoce dello Stato dall'Eurovision Song Contest 2017)
  12. Bandiera dell'Austria Austria: Philipp Hansa
  13. Bandiera del Regno Unito Regno Unito: Rylan Clark-Neal
  14. Bandiera dell'Italia Italia: Ema Stokholma
  15. Bandiera dell'Albania Albania: Andri Xhahu (Portavoce dello Stato dall'Eurovision Song Contest 2012)
  16. Bandiera dell'Ungheria Ungheria: Bence Forró (Portavoce nella scorsa edizione)
  17. Bandiera della Moldavia Moldavia: Doina Stimpovschi
  18. Bandiera dell'Irlanda Irlanda: Sinéad Kennedy (Portavoce nell'edizione 2016)
  19. Bandiera della Bielorussia Bielorussia: Maria Vasilevič
  20. Bandiera dell'Armenia Armenia: Aram Mp3 (Rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 2014)
  21. Bandiera della Romania Romania: Ilinca (Rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 2017)
  22. Bandiera di Cipro Cipro: Hovig (Rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 2017)
  23. Bandiera dell'Australia Australia: Electric Fields
  24. Bandiera della Russia Russia: Ivan Bessonov (Vincitore dell'Eurovision Young Musicians 2018)
  25. Bandiera della Germania Germania: Barbara Schöneberger (Portavoce dello Stato dall'Eurovision Song Contest 2015)
  26. Bandiera del Belgio Belgio: David Jeanmotte
  27. Bandiera della Svezia Svezia: Eric Saade (Rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 2011 e portavoce nell'edizione 2010)
  28. Bandiera della Croazia Croazia: Monika Lelas Halambek
  29. Bandiera della Lituania Lituania: Gedrus Masalskis
  30. Bandiera della Serbia Serbia: Dragana Kosjerina (Portavoce anche nella scorsa edizione)
  31. Bandiera dell'Islanda Islanda: Jóhannes Haukur Jóhannesson
  32. Bandiera della Georgia Georgia: Gaga Abashidze (Rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 2018 come parte della Ethno-Jazz Band Iriao)
  33. Bandiera della Grecia Grecia: Gus G.
  34. Bandiera della Lettonia Lettonia: Laura Rizzotto (Rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 2018)
  35. Bandiera della Rep. Ceca Repubblica Ceca: Radka Rosická (Portavoce dello Stato dall'Eurovision Song Contest 2017)
  36. Bandiera della Danimarca Danimarca: Rasmussen (Rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 2018)
  37. Bandiera della Francia Francia: Julia Molkhou
  38. Bandiera della Finlandia Finlandia: Christoffer Strandberg
  39. Bandiera della Svizzera Svizzera: Sinplus (Rappresentanti dello stato all'Eurovision Song Contest 2012)
  40. Bandiera della Slovenia Slovenia: Lea Sirk (Rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 2018)
  41. Bandiera d'Israele Israele: Izhar Cohen (Vincitore dell'Eurovision Song Contest 1978 e rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 1985)

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

A causa dello svolgimento dell'edizione in Israele alcuni Paesi hanno espresso il loro disappunto e molti esponenti politici e del mondo dello spettacolo, hanno chiesto di boicottare l'evento nell'ambito della campagna di boicottaggio, disinvestimento e sanzioni verso Israele (BDS). Anche tra i padroni di casa ci sono state alcune richieste particolari. Infine una problematica interna ha portato al ritiro dell'Ucraina dalla competizione.

  • Bandiera dell'Irlanda Irlanda: il Lord Sindaco di Dublino Mícheál Mac Donncha, bandito dall'entrare in Israele a causa del suo sostegno alla campagna BDS, ha dichiarato che l'Irlanda avrebbe dovuto ritirarsi dall'edizione 2019 a causa del suo svolgimento in Israele.[185] Anche l'eurodeputata del Sinn Féin, Lynn Boylan ha chiesto un boicottaggio tramite Twitter: «Israele vince l'Eurovision, quindi rendiamo il BDS più efficace che mai nel 2019». A loro si sono uniti anche l'eurodeputata Nessa Childers, il vincitore dell'edizione 1994, Charlie McGettigan e l'ex conduttore televisivo irlandese Mike Murphy.[186] L'Irlanda ha tuttavia preso parte all'Eurovision Song Contest (come già accaduto nel 1979 e nel 1999).[187]
  • Bandiera dell'Islanda Islanda: più di 25 000 islandesi hanno firmato una petizione chiedendo alla RÚV di boicottare l'evento.[188] Il musicista islandese Daði Freyr ha dichiarato che non avrebbe partecipato al Söngvakeppnin (selezione nazionale islandese) e ha invitato l'emittente a boicottare l'evento, affermando su Twitter: «Non possiamo immaginare di prendere parte con la coscienza pulita al divertimento che è l'Eurovision mentre lo Stato israeliano e il suo esercito esercitano una terribile violenza contro il popolo palestinese».[189] Sembra che la RÚV abbia preso in considerazione una riunione per decidere se boicottare l'evento.[190] L'Islanda ha già gareggiato nell'edizione del 1999 tenutasi a Gerusalemme ed ha confermato la propria partecipazione nel 2019. Nella parte finale della serata conclusiva, durante l'annuncio dei punti conseguiti tramite televoto, gli Hatari, rappresentanti designati dell'isola nordica, hanno esposto delle sciarpe con scritte e colori della bandiera palestinese.[191][192]
  • Bandiera d'Israele Israele: Yaakov Litzman, leader del partito ultra-ortodosso Giudaismo Unito nella Torah e viceministro della salute israeliano, ha redatto una lettera ai ministri del turismo, delle comunicazioni, della cultura e dello sport, in cui ha chiesto che l'evento non violi le leggi religiose: "Nel nome di centinaia di migliaia di cittadini ebrei di tutte le popolazioni e comunità per le quali l'osservanza dello Shabbat è vicina al loro cuore, mi appello a voi, già in questa fase iniziale, prima della produzione e di tutti gli altri dettagli dell'evento, per essere severi [nell'assicurare] che questa faccenda non nuoccia alla santità dello Shabbat e di operare in ogni modo per impedire la profanazione d'esso, ci mancherebbe, come la legge e lo status quo che richiedono".[193] Secondo la legge religiosa ebraica, lo Shabbat (il santo sabato) è osservato da poco prima del tramonto di venerdì sera fino a sabato sera. La trasmissione della finale (che avviene normalmente di sabato sera), che inizierà alle 22:00 ora locale, non entrerà in conflitto con esso. Tuttavia, la finale per le giurie del venerdì sera e le prove del sabato pomeriggio lo avrebbero fatto. Proteste simili sono emerse nel periodo precedente alla competizione tenutasi in Israele nel 1999, ma alcuni Paesi in competizione hanno permesso di apportare alcune modifiche per risolvere il problema. Il presidente del comitato dell'Eurovisione dell'UER, il dott. Frank-Dieter Freiling, ha dichiarato di essere ben consapevole della tensione e ha intenzione di discuterne nelle sue comunicazioni con l'emittente israeliana.[194]
  • Bandiera della Svezia Svezia: il Partito di Sinistra di Malmö ha sostenuto che l'Eurovision Song Contest non dovrebbe svolgersi in Israele, dichiarando: «È assolutamente irragionevole per Israele ospitare questa gigantesca competizione musicale mentre l'occupazione è in corso. Vogliamo che Israele venga escluso dall'Eurovisione per motivi umanitari. Non possiamo continuare a ballare mentre la persecuzione del popolo palestinese continua... Boicottaggio di Israele ora!».[195] La Svezia ha confermato la partecipazione al concorso del 2019 e aveva già gareggiato nelle edizioni del 1979 e del 1999.
  • Bandiera del Regno Unito Regno Unito: alcuni sostenitori del partito Liberal Democratico hanno invitato il partito e il governo del Regno Unito a boicottare l'evento, sostenendo che la loro partecipazione condonerebbe "scandalose violazioni dei diritti umani".[196] Il Regno Unito ha preso parte al concorso del 2019, come già accaduto nel 1979 e nel 1999.
  • Bandiera dell'Ucraina Ucraina: dopo la vittoria di Maruv nella selezione nazionale ucraina, UA:PBC aveva richiesto all'artista di sottoscrivere entro 48 ore un contratto in cui si impegnava a non esibirsi in Russia per poter rappresentare il Paese all'Eurovision.[197][198] Il giorno dopo la cantante ha rivelato gli altri termini del contratto che le impediva di improvvisare durante le sue performance e di comunicare con i giornalisti senza il permesso dell'emittente, pena una multa di 2 milioni di grivnie. Inoltre la televisione non le avrebbe garantito alcun supporto economico, non coprendo nemmeno le spese connesse al viaggio per Tel Aviv.[199] Il 25 febbraio, Maruv e la UA:PBC comunicarono di non aver raggiunto un accordo e che quindi la televisione avrebbe scelto un altro artista tra i finalisti del Vidbir, rivolgendosi quindi alle Freedom Jazz (seconde classificate) e poi ai Kazka (terzi).[200][201][202] Dopo il rifiuto di entrambi, il 27 febbraio viene quindi comunicato il ritiro dell'Ucraina dalla competizione.[120]
  • Bandiera della Polonia Polonia: nel video ufficiale di Pali się era presente una croce cristiana, rimossa in quanto poteva essere interpretata come una "promozione della religione cristiana", in violazione del regolamento dell'UER (che proibisce la promozione di una religione o di un qualsiasi marchio). Ciò ha causato molta indignazione e le autorità pubbliche, compresa l'emittente polacca, hanno chiesto che l'etichetta ripristinasse la versione originale del video musicale.[203][204]
  • Bandiera della Bielorussia Bielorussia: il 15 maggio 2019, il giorno dopo la trasmissione della prima semifinale, i membri della giuria bielorussa hanno rivelato tramite un'intervista quali nazioni hanno votato per la qualificazione alla finale, violando le regole del concorso.[205] A seguito di ciò, il 18 maggio 2019, poco prima della trasmissione della finale, l'UER ha escluso la giuria nazionale dalla votazione dichiarando che i voti assegnati saranno "simulati" basandosi sui punteggi medi delle giurie che hanno votato in linea con quella bielorussa (basandosi pertanto sui punteggi assegnati da Russia, Georgia, Armenia e Azerbaigian). Tuttavia, a causa di un errore tecnico, durante la serata finale sono state annunciate le dieci esibizioni con la media peggiore. Riconosciuto l'errore sono stati corretti i risultati il successivo 22 maggio e l'UER ha pubblicato i punteggi aggiornati, dichiarando che: «È stato scoperto che a causa di un errore umano è stato utilizzato un risultato aggregato errato. Ciò non ha avuto alcun impatto sul calcolo dei punti derivati dal televoto attraverso i 41 paesi partecipanti e che il vincitore e le prime 4 posizioni della classifica sono rimaste invariate. Per rispettare sia gli artisti che i membri UER che hanno preso parte alla manifestazione, desideriamo correggere i risultati finali in conformità con le regole».[206]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Evert Groot e Josianne Zwart, KAN appoints two core team members for Eurovision 2019, in Eurovision Song Contest, 2 luglio 2018. URL consultato il 23 luglio 2019.
  2. ^ (UK) MyHeritage becomes Presenting Partner of Eurovision 2019, in Eurovision.tv. URL consultato il 30 settembre 2018.
  3. ^ (EN) Sanjay Jiandani, Eurovision 2019: Florian Wieder to design the stage in Tel Aviv, in ESCToday, 2 novembre 2018. URL consultato il 23 luglio 2019.
  4. ^ Federico Rossini, Eurovision 2019: Bar Refaeli, Erez Tal, Assi Azar e Lucy Ayoub condurranno l'edizione di Tel Aviv, su Eurofestival News, 25 gennaio 2019. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  5. ^ (EN) Evert Groot, Tel Aviv 2019: Dare to Dream, in Eurovision Song Contest, 28 ottobre 2018. URL consultato il 23 luglio 2019.
  6. ^ (EN) Evert Groot, Reaching for the stars: Theme artwork for Eurovision 2019 revealed!, in Eurovision Song Contest, 8 gennaio 2019. URL consultato il 23 luglio 2019.
  7. ^ (EN) William Lee Adams, Eurovision 2019 host city? Jerusalem mulls venues…as Tel Aviv mayor rules out bid, in Wiwibloggs, 14 maggio 2018. URL consultato il 23 luglio 2019.
  8. ^ a b (EN) Kristin Kristjans, Haifa to host Eurovision 2019? Mayor Yona Yahav says “peaceful” city could install roof on Sammy Ofer Stadium, in Wiwibloggs, 10 giugno 2018. URL consultato il 23 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2021).
  9. ^ (EN) Ewan McCaig, Eurovision '19: Petah Tikva Joins The Host City Race, in Eurovoix, 16 maggio 2018. URL consultato il 23 luglio 2019.
  10. ^ Emanuele Lombardini, Eurovision 2019, meeting EBU in Israele: "No a Gerusalemme se i paesi la boicotteranno", in Eurofestival News, 24 maggio 2018. URL consultato il 23 luglio 2019.
  11. ^ (EN) Kerem, EBU: Eurovision 2019 to be moved to Cyprus or Austria?, in EurovisionHeadline, 25 maggio 2018. URL consultato il 26 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2018).
  12. ^ (EN) Anthony Granger, EBU Considering Moving Eurovision to Austria According to 1999 Contest Producer, in Eurovoix, 17 giugno 2018. URL consultato il 23 luglio 2019.
  13. ^ Federico Rossini, Eurovision 2019: definito il budget, 4 città in corsa, in Eurofestival News, 13 giugno 2018. URL consultato il 23 luglio 2019.
  14. ^ Eurovision 2019 Host City update, su Eurovision.tv, 7 settembre 2018. URL consultato il 13 settembre 2018.
  15. ^ Tel Aviv to host Eurovision 2019!, su Eurovision.tv, 13 settembre 2018. URL consultato il 13 settembre 2018.
  16. ^ (EN) Jessica Weaver, Eurovision 2019: Hosting criteria published by KAN; Tel Aviv taking the lead?, in ESCToday, 11 luglio 2018. URL consultato il 23 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2019).
  17. ^ 42 countries to compete in Eurovision 2019 - Eurovision Song Contest Tel Aviv 2019, su eurovision.tv. URL consultato il 7 novembre 2018.
  18. ^ a b Clamoroso: l'Ucraina si ritira dall'Eurovision 2019 dopo il caso Maruv, su Eurofestival News, 27 febbraio 2019. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  19. ^ a b c (EN) Participants of Tel Aviv 2019, su eurovision.tv. URL consultato il 29 marzo 2020.
  20. ^ Albania: Jonida Maliqi to Eurovision 2019, in eurovoix.com, 22 dicembre 2018. URL consultato il 22 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2019).
  21. ^ (EN) Albania: Revamped “Ktheju Tokës" Released, su Eurovoix, 10 marzo 2019. URL consultato il 14 marzo 2019.
  22. ^ (EN) Armenia: Srbuk to Eurovision Song Contest 2019, su Eurovoix, 30 novembre 2018.
  23. ^ Anthony Granger, Armenia: Eurovision 2019 Song Submission Period Opened, su Eurovoix, 1º dicembre 2018. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  24. ^ (EN) Srbuk - Walking Out - Armenia - Official Music Video - Eurovision 2019, su Eurovision.tv, 10 marzo 2019.
  25. ^ (EN) Australia: Kate Miller-Heidke To Eurovision 2019, in Eurovoix, 9 febbraio 2019. URL consultato il 9 febbraio 2019.
  26. ^ (EN) Anthony Granger, Austria: PÆNDA Selected for Eurovision 2019, su Eurovoix, 29 gennaio 2019. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  27. ^ (EN) Austria: "Limits" to Be Released on March 8th, su Eurovoix, 20 febbraio 2019. URL consultato il 20 febbraio 2019.
  28. ^ (EN) Evert Groot, Benny Royston, Chingiz to represent Azerbaijan at Eurovision 2019, su eurovision.tv. URL consultato l'8 marzo 2019.
  29. ^ (EN) Belgium: Eliot Vassamillet Selected By RTBF For Eurovision 2019, su Eurovoix, 14 gennaio 2019.
  30. ^ (EN) Anthony Granger, Belgium: Song To Be Revealed at 08:00 CET On Thursday Morning, su Eurovoix, 25 febbraio 2019. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  31. ^ (EN) Victor M. Escudero, Belarus goes for ZENA with 'Like It'!, su eurovision.tv. URL consultato l'8 marzo 2019.
  32. ^ (EN) Chris Halpin, Hit “Replay”! Tamta will represent Cyprus at Eurovision 2019, su wiwibloggs.com. URL consultato il 21 dicembre 2018.
  33. ^ (EN) Cyprus: "Replay" To Be Released Digitally on March 5, su Eurovoix, 9 febbraio 2019. URL consultato il 9 febbraio 2019.
  34. ^ (EN) Croatia goes for Roko with 'The Dream' in 2019, in Eurovision.tv, 16 febbraio 2019. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  35. ^ (EN) Leonora is Denmark's hopeful for Tel Aviv!, in Eurovision.tv, 23 febbraio 2019. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  36. ^ (EN) Victor Crone to sing 'Storm' for Estonia in Tel Aviv!, in Eurovision.tv, 16 febbraio 2019. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  37. ^ (EN) Josianne Zwart, It's Darude for Finland this year!, su eurovision.tv. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  38. ^ (EN) Victor M. Escudero-Evert Groot, Darude will perform 'Look Away' at Eurovision 2019, su eurovision.tv. URL consultato il 2 marzo 2019.
  39. ^ Eurovoix, France: Bilal Hassani to Eurovision 2019, su eurovoix.com. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  40. ^ (EN) France: "Roi" Revamp Will Not Be Revealed Until Eurovision Rehearsals, su Eurovoix, 31 marzo 2019. URL consultato il 31 marzo 2019.
  41. ^ (EN) Evert Groot, Georgia goes ahead with Oto Nemsadze for Eurovision 2019, su Eurovision.tv, 3 marzo 2019. URL consultato il 3 marzo 2019.
  42. ^ (EN) Georgia: Eurovision 2019 Song “Keep On Going” Revamp Released, su Eurovoix, 29 marzo 2019. URL consultato il 29 marzo 2019.
  43. ^ (EN) Germany's song and artist for Israel: S!sters with Sister, in Eurovision.tv, 23 febbraio 2019. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  44. ^ Katerine Duska will be singing for Greece in Tel Aviv, su eurovision.tv. URL consultato il 22 febbraio 2019.
  45. ^ (EN) Stratos Agadellis, Greece: Katerine Duska to sing 'Better love' in Tel Aviv - ESCToday.com, su esctoday.com. URL consultato il 18 febbraio 2019.
  46. ^ (EN) Emily Herbert, Greece: Eurovision 2019 Entry to Be Released on March 6th, su Eurovoix, 22 febbraio 2019. URL consultato il 22 febbraio 2019.
  47. ^ (EN) Benny Royston, Ireland selects Sarah McTernan with '22' for Eurovision 2019, su eurovision.tv. URL consultato l'8 marzo 2019.
  48. ^ (EN) Hatari is Iceland's choice for Tel Aviv!, su Eurovision.tv, 2 marzo 2019. URL consultato il 2 marzo 2019.
  49. ^ (EN) Kobi Marimi will represent Host Country Israel!, su Eurovision.tv, 12 febbraio 2019. URL consultato il 12 febbraio 2019.
  50. ^ (EN) Israel: Kobi Marimi To Sing "Home" At Eurovision 2019, su Eurovoix, 20 febbraio 2019. URL consultato il 20 febbraio 2019.
  51. ^ Emily Herbert, Israel: Kobi Marimi’s “Home” Revamped Ahead of Eurovision Final, su eurovoix, 8 maggio 2019. URL consultato l'8 maggio 2019.
  52. ^ Sanremo 2019 winner Mahmood to represent Italy in Tel Aviv!, in Eurovision.tv, 10 febbraio 2019. URL consultato il 10 febbraio 2019.
  53. ^ eurofestival, Mahmood: ascolta la versione Eurovision di “Soldi”, su Eurofestival News, 12 aprile 2019. URL consultato il 12 aprile 2019.
  54. ^ Carousel is Latvia's hope for Eurovision 2019!, in Eurovision.tv, 16 febbraio 2019. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  55. ^ (EN) Latvia: “This Night” Undergoes Minor Revamp, su Eurovoix, 24 marzo 2019. URL consultato il 24 marzo 2019.
  56. ^ Jurijus chosen to represent Lithuania in Eurovision 2019, in Eurovision.tv, 23 febbraio 2019. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  57. ^ (EN) Lithuania: Final Version of "Run with the Lions" Released, su Eurovoix, 2 aprile 2019. URL consultato il 2 aprile 2019.
  58. ^ FYR Macedonia: Tamara Todevska Going To Tel Aviv, su eurovoix.com. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  59. ^ FYR Macedonia: Tamara Todevska to Sing “Proud” at Eurovision, su eurovoix.com. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  60. ^ (EN) North Macedonia: "Proud" Song Reveal Moved To March 8, su Eurovoix, 3 marzo 2019. URL consultato il 3 marzo 2019.
  61. ^ Malta: Michela Pace win X Factor Malta and go to Eurovision 2019, in Eurovoix, 26 gennaio 2019. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  62. ^ (EN) Michela reveals Malta’s 'Chameleon' Eurovision entry for Tel Aviv, su Eurovision.tv, 10 marzo 2019. URL consultato il 10 marzo 2019.
  63. ^ Anna Odobescu sings Moldova's melody for Europe this year, su eurovision.tv. URL consultato il 2 marzo 2019.
  64. ^ (EN) Moldova’s Anna Odobescu releases revamp of "Stay", su WIWIBLOGGS, 13 marzo 2019. URL consultato il 13 marzo 2019.
  65. ^ Eurovoix, Montenegro: D-Moll Selected For Eurovision Song Contest 2019, su eurovoix.com. URL consultato il 9 febbraio 2019 (archiviato il 10 febbraio 2019).
  66. ^ (EN) Montenegro: Revamped "Heaven" Is Released, su Eurovoix, 9 marzo 2019. URL consultato il 14 marzo 2019.
  67. ^ (EN) KEiiNO is Norway's choice for Tel Aviv!, su Eurovision.tv, 2 marzo 2019. URL consultato il 2 marzo 2019.
  68. ^ (EN) Alistair Brown, The Netherlands: Duncan Laurence Selected As Dutch Artist For Eurovision 2019, su Eurovoix, 21 gennaio 2019. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  69. ^ (EN) Duncan Laurence takes 'Arcade' to Eurovision for The Netherlands, su eurovision.tv. URL consultato l'8 marzo 2019.
  70. ^ (EN) Evert Groot, Duncan Laurence will represent The Netherlands this year, su eurovision.tv. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  71. ^ (EN) Evert Groot, Tulia will represent Poland at Eurovision 2019, su Eurovision.tv, 15 febbraio 2019. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  72. ^ a b (EN) Tulia will take 'Fire of Love (Pali się)' to Tel Aviv for Poland, su eurovision.tv. URL consultato l'8 marzo 2019.
  73. ^ (EN) It's Conan Osiris for Portugal in 2019!, in Eurovision.tv. URL consultato il 2 marzo 2019.
  74. ^ (EN) United Kingdom: Michael Rice to Eurovision 2019, su eurovoix.com. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  75. ^ (EN) Lake Malawi will represent Czech Republic in Tel Aviv, in eurovision.tv, 28 gennaio 2019. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  76. ^ (EN) Anthony Granger, Czech Republic: Official Music Video For "Friend of a Friend" Released, su eurovoix.com. URL consultato l'8 marzo 2019.
  77. ^ (EN) Romania goes for Ester Peony with 'On a Sunday', in eurovision.tv, 17 febbraio 2019. URL consultato il 17 febbraio 2019.
  78. ^ (EN) Ester Peony releases music video for "On A Sunday", su ESCXTRA.com, 10 marzo 2019. URL consultato il 15 marzo 2019.
  79. ^ Sergey Lazarev, Russia's 2016 contestant, makes Eurovision comeback!, su eurovision.tv. URL consultato il 7 febbraio 2019.
  80. ^ (EN) Eurovision.tv, Sergey Lazarev returns to Eurovision with 'Scream' for Russia, su eurovision.tv, 9 marzo 2019. URL consultato il 9 marzo 2019.
  81. ^ San Marino: Serhat Makes A Return To Eurovision, su eurovoix.com. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  82. ^ (EN) Evert Groot e Benny Royston, Serhat will 'Say Na Na Na' for San Marino at Eurovision 2019, su eurovision.tv. URL consultato l'8 marzo 2019.
  83. ^ (EN) Benny Royston, Nevena Bozović to sing for Serbia in Tel Aviv after winning Beovizija, in eurovision.tv. URL consultato il 4 marzo 2019.
  84. ^ (EN) Serbia: Final Version of Eurovision 2019 Entry “Kruna” Released, su eurovoix.com, 22 marzo 2019. URL consultato il 22 marzo 2019.
  85. ^ (EN) Slovenia: Zala Kralj & Gašper Šantl win 'EMA 2019' and go to Tel Aviv!, in Eurovision.tv, 16 febbraio 2019. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  86. ^ (EN) Slovenia: Eurovision Version Of "Sebi" Released, su Eurovoix, 26 marzo 2019. URL consultato il 26 marzo 2019.
  87. ^ Spain: Miki to Eurovision 2019, in eurovoix.com, 21 gennaio 2019. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  88. ^ (EN) Eurovision News, Participants News, Eurovision Participants, Fans, Eurovision Spain: Miki releases official music video of 'La Venda' - ESCToday.com, su Eurovision News, Polls and Information by ESCToday, 6 marzo 2019. URL consultato il 6 marzo 2019.
  89. ^ Not Too Late: Sweden picks John Lundvik!, in eurovision.tv, 9 marzo 2019. URL consultato il 9 marzo 2019.
  90. ^ (EN) Evert Groot, Switzerland sends Luca Hänni with 'She Got Me' to Tel Aviv, su eurovision.tv. URL consultato il 7 marzo 2019.
  91. ^ (EN) Joci Pápai returns to Eurovision for Hungary in 2019, in Eurovision.tv, 23 febbraio 2019. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  92. ^ (EN) Hungary: Revamped "Az én apám" Released, su Eurovoix, 14 marzo 2019. URL consultato il 14 marzo 2019.
  93. ^ (EN) Eurovision in Concert: Artist, eurovisioninconcert.nl
  94. ^ (EN) Eurovision PreParty Riga 2019, eurovisionparty.lv
  95. ^ (EN) London Eurovision Party 2019, su londoneurovision.com. URL consultato il 18 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2022).
  96. ^ (ES) Eurovision Spain - PrePartyES, su Eurovision Spain - PrePartyES. URL consultato il 7 marzo 2019.
  97. ^ Moscow Eurovision Party 2019, su m.vk.com. URL consultato il 20 febbraio 2019.
  98. ^ (EN) Eurovision’19: Semi-Final Allocation Draw to Take Place at Tel Aviv Museum of Art, eurovoix.com
  99. ^ Eurovision 2019: Semi-Final Allocation Draw Pots Revealed, eurovoix.com
  100. ^ Stato preassegnato alla partecipazione alla seconda semifinale
  101. ^ a b (EN) Evert Groot, Exclusive: This is the Eurovision 2019 Semi-Final running order!, su eurovision.tv, 2 aprile 2019.
  102. ^ a b c d e f g h i j k l m Benny Royston, A look at the Eurovision 2019 Grand Final and Semi-Final results, su eurovision.tv, 19 maggio 2019. URL consultato il 19 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 21 maggio 2019).
  103. ^ Israel: Kobi Marimi to Perform 14th in Eurovision Grand Final, Eurovoix.com
  104. ^ Eurovision Song Contest 2019: Madonna apparirà in Israele!, ogaeitaly.net
  105. ^ (EN) EBU issues statement on Eurovision 2019 Grand Final jury result, su eurovision.tv.
  106. ^ (EN) Benny Royston, Eurovision 2019: This is the running order of the Grand Final!, su eurovision.tv.
  107. ^ a b (EN) Grand Final dell'Eurovision Song Contest 2019, su eurovision.tv. URL consultato il 26 maggio 2019.
  108. ^ (EN) Here are the winners of the 2019 Marcel Bezençon Awards, su Eurovision.tv, 18 giugno 2019. URL consultato il 18 giugno 2019.
  109. ^ (EN) 2019 OGAE POLL – Results, su OGAE International, 29 marzo 2019. URL consultato il 29 marzo 2019.
  110. ^ (EN) 2019 OGAE Poll Individual Club Results, su OGAE International, 6 aprile 2019. URL consultato il 6 aprile 2019.
  111. ^ (EN) Eurovision 2019 Jury Members Revealed, su Eurovoix, 30 aprile 2019. URL consultato il 30 aprile 2019.
  112. ^ Neil Farren, Andorra: No Participation in Eurovision Events for the Foreseeable Future, su Eurovoix, 19 maggio 2018. URL consultato il 19 maggio 2018.
  113. ^ Anthony Granger, Bosnia & Herzegovina: BHRT Barred From Competing in Eurovision Contests, su Eurovoix, 25 maggio 2018. URL consultato il 25 maggio 2018.
  114. ^ La Bulgaria abbandona l'Eurovision Song Contest, in Eurofestival News, 15 ottobre 2018. URL consultato il 15 ottobre 2018.
  115. ^ (EN) Eurovision Liechtenstein: 1 FL TV will not debut in Eurovision 2019 - ESCToday.com, in Eurovision News, Polls and Information by ESCToday, 26 luglio 2018. URL consultato il 17 agosto 2018.
  116. ^ (EN) Luxembourg: RTL Télé Lëtzebuerg Rules out Eurovision Return in 2019 - Eurovoix, in Eurovoix, 21 luglio 2018. URL consultato il 21 luglio 2018.
  117. ^ (EN) Monaco: TMC Rules Out Eurovision 2019 Participation - Eurovoix, in Eurovoix, 17 agosto 2018. URL consultato il 17 agosto 2018.
  118. ^ Anthony Granger, Slovakia: No Return to Eurovision in 2019, su Eurovoix, 31 maggio 2018. URL consultato il 31 maggio 2018.
  119. ^ (EN) Dan Niazi, Turkish prime minister claims Israeli win was ‘planned’, in ESCXTRA.com, 16 giugno 2018. URL consultato il 20 giugno 2018.
  120. ^ a b Ukraine withdraws from Eurovision 2019, in eurovision.tv, 27 febbraio 2019. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  121. ^ (EN) Anthony Granger, Albania: Andri Xhahu Returns as Spokesperson and Commentator, su Eurovoix, 3 maggio 2019. URL consultato il 3 maggio 2019.
  122. ^ (HY) Հայտնի են «Եվրատեսիլ-2019» մրցույթի առաջին կիսաեզրափակիչը հաղթահարած երկրները, su yerkirmedia.am, 15 maggio 2019. URL consultato il 15 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 15 maggio 2019).
  123. ^ (EN) Emily Herbert, Australia: Myf Warhurst and Joel Creasey Return as Eurovision 2019 Commentators, su Eurovoix, 17 aprile 2019. URL consultato il 17 aprile 2019.
  124. ^ (EN) Anthony Granger, Austria: Andi Knoll Confirmed as Commentator for Tel Aviv, su Eurovoix, 5 maggio 2019. URL consultato il 5 maggio 2019.
  125. ^ (EN) Anthony Granger, Azerbaijan: Murad Arif Returns To Commentary Booth After Thirteen Years, su Eurovoix, 28 aprile 2019. URL consultato il 28 aprile 2019.
  126. ^ (EN) Anthony Granger, Belgium: Maureen Louys & Jean-Louis Lahaye Confirmed As Commentators For Tel Aviv, su Eurovoix, 14 marzo 2019. URL consultato il 14 marzo 2019.
  127. ^ (EN) Anthony Granger, Belgium: Peter Van de Veire Confirmed as VRT Commentator, su Eurovoix, 29 aprile 2019. URL consultato il 29 aprile 2019.
  128. ^ (NL) Tweede halve finale van het Songfestival verhuist naar Ketnet, su hln.be, 13 maggio 2019. URL consultato il 13 maggio 2019.
  129. ^ (EN) "Belarus 1" and "Belarus 24" to show the first semi-final of "Eurovision-2019", su tvr.by, 13 maggio 2019. URL consultato il 13 maggio 2019.
  130. ^ (EN) "List of Eurovision finalists to be known today, su tvr.by, 16 maggio 2019. URL consultato il 16 maggio 2019.
  131. ^ Canada: OMNI Television to Broadcast Eurovision 2019, eurovoix.com
  132. ^ (EN) Emily Herbert, Cyprus: Evridiki Announced as Eurovision 2019 Commentator, su Eurovoix, 12 marzo 2019. URL consultato il 12 marzo 2019.
  133. ^ Eurosong - prva polufinalna večer, su hrtprikazuje, 11 maggio 2019. URL consultato l'11 maggio 2019.
  134. ^ (EN) Anthony Granger, Denmark: Leonora’s Backing Singers & Dancers Revealed, su Eurovoix, 7 maggio 2019. URL consultato il 7 maggio 2019.
  135. ^ (RU) Дина Малова, Во вторник ETV+ и RUS.ERR.ee покажут первый полуфинал конкурса песни "Евровидение", su Russ.err, 13 maggio 2019. URL consultato il 13 maggio 2019.
  136. ^ (EN) Emily Herbert, Finland: Krista Siegfrids Joins Mikko Silvennoinen in the Eurovision Commentary Booth, su Eurovoix, 24 aprile 2019. URL consultato il 24 aprile 2019.
  137. ^ http://www.eurovision-fr.net/news/lire.php?id=5967
  138. ^ (EN) Sanjay (Sergio) Jiandani, Georgia: GPB reveals commentators for Eurovision 2019, su Esctoday, 30 aprile 2019. URL consultato il 30 aprile 2019.
  139. ^ (EN) Anthony Granger, Georgia: Nodiko Tatishvili Joins Commentary Team For Eurovision 2019 Grand Final, su Eurovoix, 30 aprile 2019. URL consultato il 30 aprile 2019.
  140. ^ (EN) Anthony Granger, Germany: Peter Urban Confirmed as Commentator & Barbara Schöneberger To Host Countdown Show, su Eurovoix, 12 febbraio 2019. URL consultato il 12 febbraio 2019.
  141. ^ (EN) Anthony Granger, Germany: Deutsche Welle To Broadcast Eurovision 2019 Grand Final, su Eurovoix, 30 aprile 2019. URL consultato il 30 aprile 2019.
  142. ^ (EL) Ελλάδα: Γιώργος Καπουτζίδης & Μαρία Κοζάκου επιστρέφουν στον σχολιασμό της Eurovision, su InfeGreece, 15 febbraio 2019. URL consultato il 2 marzo 2019.
  143. ^ (EL) programma i foni tis elladas, su Webradio.ert, 13 maggio 2019. URL consultato il 13 maggio 2019.
  144. ^ (EN) TV Guide, "Eurovision Song Contest 2019 - Semi Final", su RTÉ. URL consultato il 5 maggio 2019.
  145. ^ (EN) "RTE Radio - schedule", su RTÉ. URL consultato il 13 maggio 2019.
  146. ^ Anthony Granger, Iceland: Gísli Marteinn Baldursson Returns To Commentary Booth For Tenth Eurovision Song Contest, su Eurovoix, 24 aprile 2019. URL consultato il 24 aprile 2019.
  147. ^ RÚV to show Eurovision in English, su ruv.is, 16 maggio 2019. URL consultato il 16 maggio 2019.
  148. ^ וונדר וומן באירוויזיון: גל גדות ונטע ברזילי יופיעו בתחרות בתל אביב, su Kan.org, 13 maggio 2019. URL consultato il 13 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2019).
  149. ^ Eurovision Final breaks KAN viewing figure records, su escxtra, 19 maggio 2019. URL consultato il 19 maggio 2019.
  150. ^ eurofestival, Eurovision 2019: Flavio Insinna commenterà la finale con Federico Russo su Rai1, su Eurofestival News, 16 aprile 2019. URL consultato il 16 aprile 2019.
  151. ^ Anthony Granger, Kazakhstan: Khabar to Broadcast Eurovision 2019, su Eurovoix, 12 maggio 2019. URL consultato il 12 maggio 2019.
  152. ^ Anthony Granger, Kosovo: RTK to Broadcast Eurovision Song Contest 2019, su Eurovoix, 12 maggio 2019. URL consultato il 12 maggio 2019.
  153. ^ TIEŠRAIDE! «Starptautiskais Eirovīzijas dziesmu konkurss» 1. pusfināls, su Ltv.lv, 18 maggio 2019. URL consultato il 18 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2019).
  154. ^ Anthony Granger, Lithuania: Darius Užkuraitis Enters Eurovision Commentary Booth For Twenty-Second Contest, su Eurovoix, 5 maggio 2019. URL consultato il 5 maggio 2019.
  155. ^ Eurovision Song Contest: Where to watch it?, su unravelmalta.com, 17 maggio 2019. URL consultato il 17 maggio 2019.
  156. ^ (EN) Eurovision Song Contest 2019: The top 10 finalists, su trm.md, 17 maggio 2019. URL consultato il 17 maggio 2019.
  157. ^ Tel Aviv - Evrovizija 2019, su rtcg.me, 15 maggio 2019. URL consultato il 15 maggio 2019.
  158. ^ Anthony Granger, Norway: Olav Viksmo-Slettan Returns To Commentary Booth For Tenth Eurovision, su Eurovoix News, 22 aprile 2019. URL consultato il 22 aprile 2019.
  159. ^ Eurovision Song Contest - radio, su NRK., 7 maggio 2019. URL consultato il 7 maggio 2019.
  160. ^ P3morgens store Eurovisions-fest [collegamento interrotto], su NRK TV, 11 maggio 2019. URL consultato l'11 maggio 2019.
  161. ^ MAAK KANS OP DE OFFICIËLE #TEAMDUNCAN VLAG, su avrotros.nl., 8 maggio 2019. URL consultato l'8 maggio 2019.
  162. ^ a b E. P., Eurovision 2019, gli ascolti internazionali: trionfo in Europa occidentale, male l’Est, su Eurofestival news, 22 maggio 2019. URL consultato il 22 maggio 2019.
  163. ^ Emily Herbert, Poland: Artur Orzech Returns as Eurovision 2019 Commentator, su Eurovoix news, 30 aprile 2019. URL consultato il 30 aprile 2019.
  164. ^ Emily Herbert, Portugal: José Carlos Malato and Nuno Galopim Revealed as Eurovision 2019 Commentators, su Eurovoix news, 5 maggio 2019. URL consultato il 5 maggio 2019.
  165. ^ (RO) Digi24 HD, Cât costă deplasarea României la Eurovision 2019: „Până acum ne-am dus ca nişte săraci acolo”, su digi24.ro. URL consultato il 6 maggio 2019.
  166. ^ (EN) Emily Herbert, United Kingdom: BBC Reveals Eurovision Commentary Team for Tel Aviv, su Eurovoix. URL consultato il 5 aprile 2019.
  167. ^ (EN) BBC, Eurovision Song Contest 2019, su bbc.co.uk. URL consultato il 13 maggio 2019.
  168. ^ (EN) Anthony Granger, Czech Republic: Libor Boucek Announced as Commentator, su Eurovoix, 4 maggio 2019. URL consultato il 4 maggio 2019.
  169. ^ Anthony Granger, Russia: Dmitry Guberniev Confirmed as Commentator for Tel Aviv, su Eurovoix. URL consultato il 31 marzo 2019.
  170. ^ Federico Rossini, Eurovision 2019: Serhat torna in gara per San Marino (che spiazza tutti), su Eurofestival News, 21 gennaio 2019. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  171. ^ Песма Евровизије 2019, полуфинале 1, пренос, su Serbia, RTS, Radio-televizija Srbije, Radio Television of, 7 maggio 2019. URL consultato il 7 maggio 2019.
  172. ^ Anthony Granger, Slovakia: Radio_FM To Air The Eurovision Song Contest 2019 Final, su Eurovoix, 6 maggio 2019. URL consultato il 6 maggio 2019.
  173. ^ Pesem Evrovizije 2019 na RTV Slovenija, su .rtvslo.si, 17 maggio 2019. URL consultato il 17 maggio 2019.
  174. ^ United States: WJFD 97.3 to Broadcast Eurovision 2019 Final, su eurovoix.com, 17 maggio 2019. URL consultato il 17 maggio 2019.
  175. ^ Spain: Tony Aguilar and Julia Varela to commentate and Nieves Alvarez confirmed as sopkeperson, su eurovoix.com.
  176. ^ Spain: Eurovision Song Contest Returns to RNE For First Time in Seventeen Years, su eurovision-spain.com.
  177. ^ Lennart Nilsson, Eurovision 2019: Odds • Smyglyssna på låtarna i första semifinalen, su expressen.se, 13 maggio 2019. URL consultato il 13 maggio 2019.
  178. ^ Anthony Granger, Switzerland: Sven Epiney Confirmed as SRF’s Eurovision Commentator, su Eurovoix, 16 aprile 2019. URL consultato il 16 aprile 2019.
  179. ^ Eurovoix, Switzerland: Bastian Baker Announced As Commentator For Grand Final, su Eurovoix, 3 maggio 2019. URL consultato il 3 maggio 2019.
  180. ^ Eurovision Song Contest 2019, su Rsi.ch, 7 maggio 2019. URL consultato il 7 maggio 2019.
  181. ^ Eurovision Song Contest 2019, su Rsi.ch, 7 maggio 2019. URL consultato il 7 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 7 maggio 2019).
  182. ^ Anthony Granger, Ukraine: STB & UA:PBC Reveal Commentators for Eurovision 2019, su Eurovoix, 12 maggio 2019. URL consultato il 12 maggio 2019.
  183. ^ Hangolódjunk a hétre Rátonyi Krisztával és Fehérvári Gábor Alfréddal, su mediaklikk.hu.
  184. ^ Emanuele Lombardini, Eurovision 2019: Alexander Rybak e Rasmussen fra gli spokesperson. Italia quattordicesima con Ema Stokholma, su Eurofestival News, 18 maggio 2019. URL consultato il 18 maggio 2019.
  185. ^ Neil Farren, Ireland: Dublin Lord Mayor Calls for Boycott of Eurovision 2019, in Eurovoix, 13 maggio 2018. URL consultato il 13 maggio 2018.
  186. ^ Former Eurovision Winner Joins Calls For Ireland To Boycott Israel In 2019 | Scribd, su Scribd. URL consultato il 17 maggio 2018.
  187. ^ Ireland: Eurovision Winner Charlie McGettigan Calls For RTÉ To Boycott Next Years Contest - Eurovoix, in Eurovoix, 16 maggio 2018. URL consultato il 16 maggio 2018.
  188. ^ (EN) Anthony Granger, Iceland: Daði Freyr Will Not Participate in 2019 Contest as Thousands Sign Petition For Eurovision Boycott - Eurovoix, in Eurovoix, 15 maggio 2018. URL consultato il 15 maggio 2018.
  189. ^ Daði Freyr on Twitter, in Twitter. URL consultato il 15 maggio 2018.
  190. ^ (EN) Ewan McCaig, Iceland: RÚV Considers Withdrawing From Eurovision 2019 - Eurovoix, in Eurovoix, 17 maggio 2018. URL consultato il 17 maggio 2018.
  191. ^ Eurovision Song Contest 2019 - Grand Final - Live Stream, su YouTubeEurovision Song Contest.
  192. ^ Eurovision 2019, gli islandesi Hatari tirano fuori la sciarpa palestinese in diretta, su Euronews, 19 maggio 2019. URL consultato il 19 maggio 2019.
  193. ^ Litzman demands Shabbat not be violated for Eurovision 2019, in The Jerusalem Post | JPost.com. URL consultato il 19 maggio 2018.
  194. ^ (EN) Israel: Orthodox MP requests Eurovision schedule changes to avoid "Sabbath desecration" | wiwibloggs, in wiwibloggs, 15 maggio 2018. URL consultato il 19 maggio 2018.
  195. ^ (SV) Banesa Martinez, Vänsterpartiet Malmö - Bojkotta Israel, su vmalmo.se, 13 maggio 2018. URL consultato il 14 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2018).
  196. ^ UK participation in Eurovision 2019 in Israel would condone "outrageous human rights violations", in Liberal Democrat Voice. URL consultato il 16 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2018).
  197. ^ L'artista aveva infatti programmato delle apparizioni nella Federazione Russa nel mese di aprile.
  198. ^ (EN) Nick van Lith, UA:PBC: MARUV not yet confirmed as Eurovision entrant, in ESCXTRA, 23 febbraio 2019. URL consultato il 26 maggio 2019.
  199. ^ Anthony Granger, Ukraine: MARUV Reveals Details Of UA:PBC Eurovision Contract, su eurovoix.com, Eurovoix, 25 febbraio 2019.
  200. ^ Emily Herbert, Ukraine: Freedom Jazz Reject Proposal to Go to Eurovision 2019, su eurovoix.com, Eurovoix, 26 febbraio 2019.
  201. ^ Anthony Granger, Ukraine: MARUV Will Not Go To Eurovision, su eurovoix.com, Eurovoix.
  202. ^ Emily Herbert, Ukraine: KAZKA Reject Proposal to Go to Eurovision 2019, su eurovoix.com, Eurovoix.
  203. ^ Prezes Kurski: "Nikt z Telewizji nie wyraził zgody na usunięcie znaku Krzyża z teledysku piosenki „Pali się” zespołu Tulia", su wpolityce.pl. URL consultato il 13 marzo 2019.
  204. ^ Usunięto krzyż z teledysku Tulii. Jest oświadczenie, su dorzeczy.pl. URL consultato il 13 marzo 2019.
  205. ^ Anthony Granger, Belarus: Jury Reveals How They Voted in Semi-Final One, su eurovoix.com, Eurovoix, 15 maggio 2019.
  206. ^ (EN) EBU issues statement on Eurovision 2019 Grand Final jury result, in Eurovision Song Contest, 22 maggio 2019. URL consultato il 26 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Eurovisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Eurovisione