Eurovision Song Contest 2021

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eurovision Song Contest 2021
EdizioneLXV (65ª)
PeriodoSemifinali
18 maggio 2021
20 maggio 2021
Finale
22 maggio 2021
SedeAhoy Rotterdam, Rotterdam, Paesi Bassi Paesi Bassi
PresentatoreChantal Janzen
Edsilia Rombley
Jan Smit
Nikkie de Jager (Online)
Trasmissione TVNPO, NOS e AVROTROS in Eurovisione
Partecipanti41
RitiriMontenegro Montenegro
Ungheria Ungheria
RitorniBulgaria Bulgaria
Ucraina Ucraina
Cronologia
2019
2020
2022

L'Eurovision Song Contest 2021 sarà la 65ª edizione dell'annuale concorso canoro e si terrà presso l'Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, 20 e 22 maggio 2021.[1]

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 marzo 2020 l'Unione europea di radiodiffusione (UER) ha annunciato la cancellazione dell'edizione 2020 a causa della pandemia di COVID-19 che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina e l'Europa.[2] Successivamente è stato annunciato che la manifestazione sarebbe stata riorganizzata nel maggio 2021 e sono cominciate le discussioni con le emittenti olandesi NPO, NOS, AVROTROS, incaricate di organizzare la precedente edizione, e la città di Rotterdam sulla riorganizzazione dell'evento nella stessa città o meno.[3]

Il 16 maggio 2020, durante la trasmissione dello show Eurovision: Europe Shine a Light, è stato confermato che la città di Rotterdam avrebbe ospitato l'evento.[4]

Brani in gara[modifica | modifica wikitesto]

A seguito della cancellazione l'UER ha valutato la possibilità di consentire ai brani selezionati di competere nel 2021;[2] tuttavia, il 20 marzo 2020, è stato confermato dal gruppo di referenza che, in conformità al regolamento, ciò non sarebbe avvenuto, lasciando però la possibilità alle singole emittenti di selezionare nuovamente i rappresentanti annunciati per il 2020.[5]

Nuovo supervisore esecutivo[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 gennaio 2020 l'UER ha annunciato che Martin Österdahl sarebbe subentrato a Jon Ola Sand come nuovo supervisore esecutivo della manifestazione a partire dal 2021.[6] Prima dell'incarico, Österdahl è stato il produttore esecutivo dell'Eurovision Song Contest 2013 e dell'edizione del 2016, ed è stato membro del gruppo di referenza della manifestazione tra il 2012 e il 2018.[7]

Logo e slogan[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 maggio 2020 l'UER e AVROTROS hanno confermato che lo slogan ufficiale dell'evento resterà Open Up, il medesimo pianificato per l'edizione annullata.[4] Successivamente, con la conferma dei 41 paesi che dovevano prendere parte anche all'edizione precedente, viene confermato che anche il logo dell'evento resterà il medesimo pianificato: un disco che rappresenta, in ordine di debutto, i paesi partecipanti all'Eurovision Song Contest in chiave astratta, disegnato dall'agenzia CLEVER°FRANKE. La forma circolare del logo è stata ispirata da quelli disegnati per le edizioni del 1970, del 1976 e del 1980 da Frans Schupp.[8]

Voci pre-registrate[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 giugno 2020 l'UER ha comunicato che avrebbe approvato, solo per quest'edizione, l'utilizzo di voci pre-registrate durante l'esibizione. L'uso delle voci sarà del tutto facoltativo, infatti ogni delegazione avrà comunque la possibilità di utilizzare dei coristi, sia sul palco che fuori. Inoltre sarà consentito anche l'utilizzo di una combinazione di voci dal vivo e registrate. Tutte le voci principali che eseguono la canzone sul palcoscenico, compreso un eventuale uso del lead dub, dovranno comunque essere eseguite obbligatoriamente dal vivo sul palco all'interno dell'arena.[9] Questa scelta è stata presa per offrire alle nazioni partecipanti la possibilità di viaggiare con delegazioni più piccole, oltre che ad evitare la cancellazione di edizioni future della manifestazione.[10]

Scenari[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2020 l'UER ha scelto di collaudare quattro scenari da considerare in base agli sviluppi della pandemia di COVID-19 per evitare che l'edizione venga cancellata come quella precedente. Gli scenari possibili sono:[11]

  • svolgimento della manifestazione nella sua tradizionale maniera;
  • simile al precedente, ma con un pubblico distanziato di un metro e mezzo e un numero di membri delle delegazioni ridotto;
  • se alcuni paesi dovessero chiudere le frontiere, i cantanti che li rappresentano si esibiranno da appositi studi di registrazione;
  • se i Paesi Bassi dovessero chiudere le frontiere, tutti i paesi che partecipano faranno esibire i loro cantanti da appositi studi di registrazione.

Stati partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

     Stati che hanno partecipato in passato ma non nel 2021

     Stati che hanno già selezionato l'artista/brano

     Stati che hanno confermato la partecipazione

Il 26 ottobre 2020 è stata ufficializzata la lista definitiva degli stati partecipanti a questa edizione, che ne prevede 41.[12]

Stato Artista Brano Lingua Processo di selezione Note
Albania Albania Dicembre 2020 Festivali i Këngës 59[13]
Armenia Armenia
Australia Australia Montaigne[14] Interno; cantante annunciata il 1º aprile 2020[14] In caso di vittoria dell'Australia la SBS produrrà l'evento in Europa assieme a un altro membro dell'UER.
Austria Austria Vincent Bueno[15] Interno; cantante annunciato il 26 marzo 2020[15]
Azerbaigian Azerbaigian Efendi[16] Interno; cantante annunciata il 20 marzo 2020[16]
Belgio Belgio Hooverphonic[17] Interno; gruppo annunciato il 20 marzo 2020[17]
Bielorussia Bielorussia
Bulgaria Bulgaria Victoria[18] Marzo 2021[19] Interno; cantante annunciata il 21 marzo 2020[18]
Cipro Cipro Elena Tsagkrinou[20] El diablo[20] Interno; cantante annunciata il 25 novembre 2020[20]
Croazia Croazia 13 febbraio 2021[21] Dora 2021[22]
Danimarca Danimarca Dansk Melodi Grand Prix 2021[23]
Estonia Estonia 6 marzo 2020 Eesti Laul 2021[24]
Finlandia Finlandia 20 febbraio 2021[25] UMK 2021[26]
Francia Francia Gennaio 2020[27] Eurovision France, c'est vous qui décidez[28]
Georgia Georgia Tornik'e Kipiani[29] Interno; cantante annunciato il 19 marzo 2020[29]
Germania Germania
Grecia Grecia Stefania[30] Interno; cantante annunciata il 18 marzo 2020[30]
Irlanda Irlanda
Islanda Islanda[31] Daði & Gagnamagnið[32] Interno; gruppo annunciato il 23 ottobre 2020[32]
Israele Israele Eden Alene[33] Interno; cantante annunciata il 22 marzo 2020,[33] finale nazionale per il brano
Italia Italia 6 marzo 2021[34] Festival di Sanremo 2021[34]
Lettonia Lettonia Samanta Tīna[35] Interno; cantante annunciata il 16 maggio 2020[35]
Lituania Lituania Pabandom iš naujo! 2021[36]
Macedonia del Nord Macedonia del Nord
Malta Malta Destiny[37] Interno; cantante annunciata il 16 maggio 2020[37]
Moldavia Moldavia Natalia Gordienko[38] Interno; cantante annunciata il 15 luglio 2020[38]
Norvegia Norvegia 20 febbraio 2021 Melodi Grand Prix 2021[39]
Paesi Bassi Paesi Bassi (organizzatore) Jeangu Macrooy[40] Interno; cantante annunciato il 18 marzo 2020[40]
Polonia Polonia
Portogallo Portogallo Festival da Canção 2021[41]
Regno Unito Regno Unito
Rep. Ceca Repubblica Ceca Benny Cristo[42] Interno; cantante annunciato il 13 maggio 2020[42]
Romania Romania Roxen[43] Interno; cantante annunciata il 31 marzo 2020[43]
Russia Russia
San Marino San Marino Senhit[44] Interno; cantante annunciata il 16 maggio 2020[44]
Serbia Serbia Hurricane[45] Interno; gruppo annunciato il 23 novembre 2020[45]
Slovenia Slovenia Ana Soklič[46] Interno; cantante annunciata il 16 maggio 2020,[46] EMA 2021 per il brano[47]
Spagna Spagna Blas Cantó[48] Interno; cantante annunciato il 18 marzo 2020[48]
Svezia Svezia Melodifestivalen 2021[49]
Svizzera Svizzera Gjon's Tears[50] Interno; cantante annunciato il 20 marzo 2020[50]
Ucraina Ucraina Go_A[51] Interno; gruppo annunciato il 18 marzo 2020[51]

L'evento[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 novembre 2020 l'UER e il Gruppo di Controllo hanno annunciato di non svolgere il tradizionale sorteggio per determinare la composizione delle semifinali. Infatti, sarà utilizzata la composizione effettuata durante l'edizione precedentemente pianificata, effettuata il 28 gennaio 2020 al municipio di Rotterdam, presentata da Chantal Janzen, Edsilia Rombley e Jan Smit. Nell'annuncio è stato esplicitato che, come da tradizione, l'ordine di esibizione esatto sarebbe stato stabilito dalla produzione del programma e approvata dal supervisore UER del programma e dal Gruppo di Controllo. In base all'annuncio, le semifinali risultano quindi così composte:[52]

     Stati partecipanti alla prima semifinale

     Stati con diritto di voto nella prima semifinale

     Stati partecipanti alla seconda semifinale

     Stati con diritto di voto alla seconda semifinale

1ª semifinale
18 maggio 2021
2ª semifinale
20 maggio 2021
Macedonia del Nord Macedonia del Nord
Bielorussia Bielorussia
Lituania Lituania
Svezia Svezia
Slovenia Slovenia
Australia Australia
Irlanda Irlanda
Russia Russia
Norvegia Norvegia
Cipro Cipro
Croazia Croazia
Azerbaigian Azerbaigian
Malta Malta
Israele Israele
Ucraina Ucraina
Romania Romania
Belgio Belgio
Austria Austria
Moldavia Moldavia
Polonia Polonia
San Marino San Marino
Serbia Serbia
Islanda Islanda
Rep. Ceca Repubblica Ceca
Grecia Grecia
Estonia Estonia
Danimarca Danimarca
Bulgaria Bulgaria
Svizzera Svizzera
Finlandia Finlandia
Armenia Armenia
Lettonia Lettonia
Georgia Georgia
Portogallo Portogallo
Albania Albania
Con diritto di voto:
Germania Germania
Italia Italia
Paesi Bassi Paesi Bassi
Con diritto di voto:
Francia Francia
Spagna Spagna
Regno Unito Regno Unito

Prima semifinale[modifica | modifica wikitesto]

La prima semifinale si svolgerà il 18 maggio 2021 alle 21:00 CEST; vi gareggieranno 17 paesi e voteranno anche Germania, Italia e Paesi Bassi.

Seconda semifinale[modifica | modifica wikitesto]

La seconda semifinale si svolgerà il 20 maggio 2021 alle 21:00 CEST; vi gareggieranno 18 paesi e voteranno anche Francia, Spagna e Regno Unito.

Finale[modifica | modifica wikitesto]

La finale si svolgerà il 22 maggio 2021 alle 21:00 CEST; vi gareggieranno i 10 paesi qualificatisi durante la prima semifinale, i 10 qualificatisi durante la seconda semifinale e i 6 finalisti di diritto, per un totale di 26 paesi. Il 21 novembre 2020, in maniera simile alla composizione delle semifinali, anche i Paesi Bassi, lo Stato organizzatore, manterrà la posizione precedentemente sorteggiata il 9 marzo 2020, ovvero la ventitreesima posizione.[53][54]

Stati non partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Andorra Andorra: Susanne Georgi, rappresentante del principato all'edizione del 2009, ha annunciato di aver trovato i finanziamenti necessari affinché il paese possa tornare in concorso.[55] Tuttavia, nel giugno 2020 la RTVA ha confermato che il paese non avrebbe preso parte all'edizione del 2021.[56]
  • Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina: il 6 ottobre 2020 BHRT ha confermato che il paese non sarebbe tornato a partecipare in questa edizione, citando i forti debiti verso l'UER.[57]
  • Kazakistan Kazakistan: il 18 agosto 2020 l'UER ha annunciato che il paese non sarebbe stato invitato a partecipare all'edizione 2021, rendendo impossibile il debutto alla manifestazione.[58]
  • Kosovo Kosovo: il 18 agosto 2020 l'UER ha annunciato che il paese non sarebbe stato invitato a partecipare all'edizione 2021, rendendo impossibile il debutto alla manifestazione.[58]
  • Liechtenstein Liechtenstein: il 30 luglio 2020 1 FL TV ha confermato che il paese non avrebbe debuttato nel 2021, citando gli alti costi di partecipazione.[59]
  • Lussemburgo Lussemburgo: il 30 luglio 2020 RTL Télé Lëtzebuerg ha confermato che il paese non sarebbe tornato a partecipare in questa edizione, affermando di "non volersi concentrare su spettacoli di intrattenimento e musica", e che "la partecipazione al concorso porterebbe l'emittente in crisi finanziaria".[60]
  • Marocco Marocco: Il 1º febbraio 2020 Karim Sbai, direttore delle comunicazioni alla SNRT, ha confermato che un eventuale ritorno al concorso non era stato ancora discusso.[61] Il 26 ottobre 2020 l'UER ha annunciato la non partecipazione del paese.
  • Montenegro Montenegro: il 12 ottobre 2020 RTCG ha confermato che il paese non sarebbe tornato a partecipare in questa edizione, citando i scarsi risultati ottenuti e gli alti costi di partecipazione.[62]
  • Monaco Principato di Monaco: l'8 settembre 2020 TMC ha confermato che il principato non sarebbe tornato a partecipare nell'edizione 2021.[63]
  • Slovacchia Slovacchia: Il 3 agosto 2020 RTVS ha confermato che il paese non sarebbe tornato a partecipare in questa edizione, citando gli alti costi di partecipazione e lo scarso interesse del pubblico.[64]
  • Stati Uniti Stati Uniti: Il 16 febbraio 2020 l'UER ha dichiarato che avrebbe valutato la possibilità di invitare la nazione al concorso se l'American Song Contest, l'imminente controparte americana, avesse avuto successo. Diverse emittenti statunitensi sono membri associatati dell'UER.[65] Tuttavia, il 26 ottobre 2020 l'UER ha annunciato la non partecipazione del paese.
  • Turchia Turchia: Il 23 maggio 2020 Faruk Kaymakcı, Vice Ministro degli Affari esteri turco e Direttore per gli affari dell'UE, ha affermato che spera di poter vedere il suo paese tornare al concorso.[66] Il 26 ottobre 2020 l'UER ha annunciato la non partecipazione del paese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dates for Eurovision 2021 announced, su eurovision.tv, 15 giugno 2020. URL consultato il 15 giugno 2020.
  2. ^ a b (EN) Emily Herbert, Breaking News: Eurovision Song Contest 2020 Has Been Cancelled, su eurovoix.com, 18 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  3. ^ (EN) Official EBU statement & FAQ on Eurovision 2020 cancellation, su eurovision.tv, 18 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  4. ^ a b (EN) Anthony Granger, Rotterdam Confirmed as Host City for Eurovision 2021, su eurovoix.com, 16 maggio 2020. URL consultato il 16 maggio 2020.
  5. ^ (EN) Intention to honour Eurovision 2020 songs and artists, su eurovision.tv, 20 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  6. ^ (EN) Martin Österdahl new Eurovision Song Contest Executive Supervisor, su eurovision.tv, 20 gennaio 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  7. ^ (EN) Neil Farren, Martin Österdahl Appointed Eurovision Executive Supervisor, su eurovoix.com, 20 gennaio 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  8. ^ (EN) Rotterdam 2020 design celebrates 65 years of Eurovision Song Contest, su eurovision.tv, 28 novembre 2019. URL consultato il 18 novembre 2020.
  9. ^ (EN) Anthony Granger, Pre-recorded Backing Vocals to Trialled at Eurovision for One Year, su eurovoix.com, 20 giugno 2020. URL consultato il 18 giugno 2020.
  10. ^ (EN) Changes announced to ensure Eurovision comes, su eurovision.tv, 18 giugno 2020. URL consultato il 20 giugno 2020.
  11. ^ (EN) The 4 ways to make Eurovision 2021 happen, su eurovision.tv, 18 settembre 2020. URL consultato il 18 novembre 2020.
  12. ^ (EN) 41 Countries to participate at Eurovision 2021, su eurovision.tv, 26 ottobre 2020. URL consultato il 26 ottobre 2020.
  13. ^ (EN) Anthony Granger, Albania: RTSH Confirms 59th Edition of Festivali i Këngës, su eurovoix.com, 2 luglio 2020. URL consultato il 2 luglio 2020.
  14. ^ a b (EN) Gerry Avelino, Australia: Montaigne to Return for Eurovision 2021, su eurovoix.com, 1º aprile 2020. URL consultato il 2 aprile 2020.
  15. ^ a b (EN) Emily Herbert, Austria: Vincent Bueno to Eurovision 2021, su eurovoix.com, 26 marzo 2020. URL consultato il 26 marzo 2020.
  16. ^ a b (EN) Anthony Granger, Azerbaijan: Samira Efendi Confirmed as Eurovision 2021 Representative, su eurovoix.com, 20 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  17. ^ a b (EN) Anthony Granger, Belgium: Hooverphonic Will Compete at Eurovision 2021, su eurovoix.com, 20 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  18. ^ a b (EN) Isaac Sturtridge, Victoria to represent Bulgaria at Eurovision 2021, su escxtra.com, 21 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  19. ^ (EN) Anthony Granger, Bulgaria: Victoria to Present Eurovision 2021 Entry in March, su eurovoix.com, 21 ottobre 2020. URL consultato il 22 ottobre 2020.
  20. ^ a b c (EN) Neil Farren, Cyprus: Elena Tsagrinkou to Eurovision 2021, su eurovoix.com, 25 novembre 2020. URL consultato il 25 novembre 2020.
  21. ^ (EN) Anthony Granger, Croatia: Dora 2021 Final on February 13, su eurovoix.com, 13 ottobre 2020. URL consultato il 13 ottobre 2020.
  22. ^ (EN) Neil Farren, Croatia: Dora to Select Eurovision 2021 Entry, su eurovoix.com, 23 giugno 2020. URL consultato il 23 giugno 2020.
  23. ^ (EN) Neil Farren, Denmark: Open Selection for Dansk Melodi Grand Prix 2021, su eurovoix.com, 3 aprile 2020. URL consultato il 3 aprile 2020.
  24. ^ (EN) Anthony Granger, Estonia: Eesti Laul Will Determine Eurovision 2021 Participant, su eurovoix.com, 18 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  25. ^ (EN) Anthony Granger, Finland: UMK 2021 to Be Held on February 20, su eurovoix.com, 1º settembre 2020. URL consultato il 7 settembre 2020.
  26. ^ (EN) Neil Farren, Finland: UMK 2021 Remains An Open Selection, su eurovoix.com, 25 marzo 2020. URL consultato il 26 marzo 2020.
  27. ^ (EN) Anthony Granger, France: Eurovision France, c'est vous qui décidez to Tae Place in January, su eurovoix.com, 21 novembre 2020. URL consultato il 22 novembre 2020.
  28. ^ (EN) Anthony Granger, France: National Selection to Determine Eurovision 2021 Entry, su eurovoix.com, 21 giugno 2020. URL consultato il 21 giugno 2020.
  29. ^ a b (EN) Emily Herbert, Georgia: Tornike Kipiani Will Represent Georgia at Eurovision 2021, su eurovoix.com, 19 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  30. ^ a b (EN) Emily Herbert, Greece: Stefania Will Represent Greece at Eurovision 2021, su eurovoix.com, 18 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  31. ^ (EN) Anthony Granger, Iceland: RUV Confirms Partecipation in Eurovision 2021, su eurovoix.com, 16 settembre 2020. URL consultato il 16 settembre 2020.
  32. ^ a b (EN) Emily Herbert, Iceland: Daði og Gagnamagnið to Eurovision 2021, su eurovoix.com, 23 ottobre 2020. URL consultato il 23 ottobre 2020.
  33. ^ a b (EN) Åri Agam, Eden Alene will represent Israel at Eurovision 2021, su wiwibloggs.com, 22 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  34. ^ a b Sanremo 2021: il vincitore del Festival andrà all'Eurovision 2021, su eurovisionin.com, 12 ottobre 2020. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  35. ^ a b (EN) Anthony Granger, Latvia: Samanta Tīna to Eurovision 2021, su eurovoix.com, 16 maggio 2020. URL consultato il 16 maggio 2020.
  36. ^ (EN) Anthony Granger, Lithuania: The Roop Given Place in Final of Pabandom iš naujo 2021, su eurovoix.com, 31 marzo 2020. URL consultato il 31 marzo 2020.
  37. ^ a b (EN) Anthony Granger, Malta: Destiny Chukunyere Will Compete in Eurovision 2021, su eurovoix.com, 16 maggio 2020. URL consultato il 16 maggio 2020.
  38. ^ a b (EN) Sanjay Jiandani, Moldova: Natalia Gordienko confirmed for Eurovision 2021, su esctoday.com, 15 luglio 2020. URL consultato il 15 luglio 2020.
  39. ^ (EN) Neil Farren, Norway: Melodi Grand Prix to Select Representative for Eurovision 2021, su eurovoix.com, 26 marzo 2020. URL consultato il 26 marzo 2020.
  40. ^ a b (EN) Emily Herbert, The Netherlands: Jeangu Macrooy Will Represent The Netherlands at Eurovision 2021, su eurovoix.com, 18 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  41. ^ (EN) Neil Farren, Portugal: Eurovision 2021 Participation Confirmed, su eurovoix.com, 26 ottobre 2020. URL consultato il 17 ottobre 2020.
  42. ^ a b (EN) Tim Jumawan, Benny Cristo to represent Czech Republic in Eurovision 2021, su escxtra.com, 13 maggio 2020. URL consultato il 13 maggio 2020.
  43. ^ a b (EN) Emily Herbert, Romania: Roxen to Eurovision 2021, su eurovoix.com, 31 marzo 2020. URL consultato il 31 marzo 2020.
  44. ^ a b (EN) Neil Farren, San Marino: Senhit Confirmed for Eurovision 2021, su eurovoix.com, 16 maggio 2020. URL consultato il 16 maggio 2020.
  45. ^ a b (EN) Neil Farren, Serbia: Hurricane to Eurovision 2021, su eurovoix.com, 23 novembre 2020. URL consultato il 24 novembre 2020.
  46. ^ a b (EN) Anthony Granger, Slovenia: Ana Soklič Confirmed for Eurovision 2021, su eurovoix.com, 16 maggio 2020. URL consultato il 16 maggio 2020.
  47. ^ (EN) Anthony Granger, Slovenia: Record 1919 Songs Submitted for EMA 2021, su eurovoix.com, 1º ottobre 2020. URL consultato il 2 ottobre 2020.
  48. ^ a b (EN) Anthony Granger, Spain: Blas Cantó Accepts TVE's Invitation to Be Eurovision 2021 Representative, su eurovoix.com, 18 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  49. ^ (EN) Steven Spiteri, Sweden: New artist and song to be selected from Melodifestivalen 2021, su eurovisionworld.com, 18 marzo 2020. URL consultato il 2 aprile 2020.
  50. ^ a b (EN) Anthony Granger, Switzerland: Gjon's Tears Will Go to Eurovision 2021, su eurovoix.com, 20 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  51. ^ a b (EN) Emily Herbert, Ukraine: Go_A Will Represent Ukraine at Eurovision 2021, su eurovoix.com, 18 marzo 2020. URL consultato il 23 marzo 2020.
  52. ^ (EN) 2020 Semi-Final line-up to stay for 2021, su eurovision.tv, 17 novembre 2020. URL consultato il 17 novembre 2020.
  53. ^ (EN) Angus Quinn, Netherlands: Jeangu Macrooy will perform 23rd in the Grand Final of Eurovision 2020, su wiwibloggs.com, 9 marzo 2020. URL consultato il 22 novembre 2020.
  54. ^ (EN) Anthony Granger, Eurovision'21: Jeangu Macrooy Keeps Position 23 for Grand Final, su eurovoix.com, 19 novembre 2020. URL consultato il 22 novembre 2020.
  55. ^ (EN) Anthony Granger, Andorra: Susanne Georgi States She Has Secured Funding To Bring Andorra Back To Eurovision, su eurovoix.com, 19 maggio 2020. URL consultato il 30 luglio 2020.
  56. ^ (EN) Sanjay Jiandani, Andorra: RTVA confirms non participation in Eurovision 2021, su esctoday.com, 2 giugno2020. URL consultato il 30 luglio 2020.
  57. ^ (EN) Sanjay Jiandani, Bosnia & Herzegovina: BHRT confirms non-participation at Eurovision 2021, su esctoday.com, 6 ottobre 2020. URL consultato il 7 ottobre 2020.
  58. ^ a b (EN) Tim Jumawan, EBU: "No plans to invite Kazakhstan or Kosovo to participate at the 2021 Eurovision Song Contest", su escxtra.com, 18 agosto 2020. URL consultato il 7 ottobre 2020.
  59. ^ (EN) Emily Herbert, Liechtenstein: 1FLTV Rules Out Eurovision Debut in 2021, su eurovoix.com, 30 luglio 2020. URL consultato il 30 luglio 2020.
  60. ^ (EN) Tom Ryan, No Eurovision return for Luxembourg in 2021, su escxtra.com, 30 luglio 2020. URL consultato il 30 luglio 2020.
  61. ^ (EN) Anthony Granger, SNRT Spokesperson Unaware of Any Discussion Regarding Eurovision, su eurovoix.com, 1º febbraio 2020. URL consultato il 30 luglio 2020.
  62. ^ (EN) Emily Herbert, Montenegro: No Eurovision Return in 2021, su eurovoix.com, 12 ottobre 2020. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  63. ^ Sanjay Jiandani, Monaco: TMC confirms non-participation in Eurovision 2021, ESCToday, 8 settembre 2020. URL consultato il 7 ottobre 2020.
  64. ^ (EN) Emily Herbert, Slovakia: Will Not Return to the Eurovision Song Contest in 2021, su eurovoix.com, 3 agosto 2020. URL consultato il 3 agosto 2020.
  65. ^ (EN) Ryan Cobb, USA: EBU will "look at" United States participation in Eurovision if American Song Contest is a success, su escxtra.com, 16 gennaio 2020. URL consultato il 7 ottobre 2020.
  66. ^ (EN) Costa Christou, Turkey: Turkish deputy minister hopes for Eurovision return, su escxtra.com, 23 maggio 2020. URL consultato il 30 luglio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]