Eurovision Song Contest 2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eurovision Song Contest 2015
20150514 ESC 2015 Måns Zelmerlöw 5767 2.jpg
Il vincitore della competizione, lo svedese Måns Zelmerlöw
EdizioneLX (60ª)
PeriodoSemifinali
19 maggio 2015
21 maggio 2015
Finale
23 maggio 2015
SedeWiener Stadthalle, Vienna, Austria Austria
PresentatoreArabella Kiesbauer
Alice Tumler
Mirjam Weichselbraun
Conchita Wurst (Green Room)[1]
Trasmissione TVORF in Eurovisione
Partecipanti40
Paesi debuttantiAustralia Australia
RitiriUcraina Ucraina
RitorniCipro Cipro
Rep. Ceca Repubblica Ceca
Serbia Serbia
VincitoreSvezia Svezia (6°)
con la canzone:
Heroes
SecondoRussia Russia
TerzoItalia Italia
Cronologia
20142016

La sessantesima edizione dell'Eurovision Song Contest si è svolta tra il 19 e il 23 maggio 2015 presso la Wiener Stadthalle di Vienna, in Austria, in seguito alla vittoria di Conchita Wurst nell'edizione precedente con Rise Like a Phoenix.[2] È la seconda edizione del concorso canoro svoltasi in Austria e ospitata dalla capitale (dopo l'edizione del 1967).

Il concorso si è articolato, come dal 2008, in due semifinali e una finale, presentate e condotte da Arabella Kiesbauer, Alice Tumler, Mirjam Weichselbraun e Conchita Wurst (principalmente come inviata nella green room).

Questa edizione ha visto il debutto dell'Australia (esibitasi direttamente in finale) e il ritorno di Cipro, Repubblica Ceca e Serbia, nonostante il ritiro dell'Ucraina, imputato alla situazione politica ed economica della nazione.

Il vincitore è stato lo svedese Måns Zelmerlöw con il brano Heroes.[3]

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Lo slogan di quest'edizione, annunciato il 12 settembre 2014, è stato Building Bridges (dall'inglese: costruendo ponti)[4] che rimanda a quelli che sono i pensieri e gli obiettivi dell'Eurovision Song Contest, ovvero la tolleranza e l'unione, attraverso le frontiere, delle diverse culture e popoli d'Europa.[5] Il logo è composto da un cerchio nel quale sono contenute diverse sfere disposte a forma di ponte ondulato.

I partner ufficiali dell'evento sono stati Austrian Airlines[6], Österreichische Post[7] e Microsoft.[8]

Il 10 febbraio 2015 l'UER ha annunciato la partecipazione occasionale dell'Australia, paese dove l'evento ha un buon seguito, e che ha avuto accesso diretto alla serata finale.[9]

Nel 2011 venne annunciata l'intenzione dell'UER di creare un archivio con tutte le edizioni dal 1956 ai nostri giorni, e che verrà aperto in occasione della 60ª edizione, nel 2015.[10]

Le presentatrici dell'Eurovision Song Contest 2015: (da sinistra) Alice Tumler, Mirjam Weichselbraun e Arabella Kiesbauer

Il 19 dicembre 2014 sono state annunciate le tre presentatrici di quest'edizione: Arabella Kiesbauer, Alice Tumler e Mirjam Weichselbraun, mentre Conchita Wurst, oltre ad esibirsi come opening act in finale come consuetudine, co-condurrà l'evento intervistando gli artisti nella green room.

Scelta della sede[modifica | modifica wikitesto]

All'indomani della vittoria austriaca all'Eurovision Song Contest 2014 la delegazione del paese ha suggerito come città ospitanti Vienna e Salisburgo.[11]

Nei giorni successivi la stessa Vienna (con il Palazzo di Schönbrunn, la Wiener Stadthalle, l'Heldenplatz, l'Aeroporto Internazionale di Schwechat, l'Ippodromo di Krieau e la Marx Halle), seguita dalle città di Klagenfurt (con il Wörthersee Stadion), Innsbruck (con l'Olympiahalle) e Graz (con la Stadthalle Graz e il Schwarzl Freizeit Zentrum[12]) e dagli stati di Burgenland, Bassa e Alta Austria e dal Vorarlberg, ha espresso il proprio interesse ad ospitare la manifestazione, mentre Salisburgo ha confermato di non aver intenzione di candidarsi a causa dei costi di organizzazione.[13]

Successivamente hanno manifestato la stessa intenzione anche le città di Linz (con il Brucknerhaus) e Wels (con la Messe Wels) per l'Alta Austria, Oberwart (con il Messezentrum) per il Burgenland, Bregenz (con il Vorarlberger Landestheater) per il Vorarlberg e Unterpremstätten (con la Davis Cup Halle) per la Stiria.

Le 4 città selezionate; in verde la vincitrice

Il 29 maggio 2014 ORF e UER hanno pubblicato i requisiti per la sede e la città ospitanti:

  • la sede dev'essere disponibile per almeno 6 o 7 settimane prima dell'inizio della manifestazione;
  • la sede deve avere una capacità di almeno 10 000 posti, deve disporre di una copertura (anche provvisoria) alta almeno 15 m, un impianto di aria condizionata e dev'essere insonorizzata;
  • la sede deve disporre di uno spazio con una capacità di almeno 300 posti per ospitare la green room, di un altro spazio di almeno 6 000 , per ospitare camerini, guardaroba, uno schermo gigante e spazi per i commentatori della manifestazione, e un'ultima struttura, aperta tra l'11 e il 24 maggio, per ospitare la sala stampa con una capacità di almeno 1 500 giornalisti.

Alla luce di questi criteri l'11 giugno 2014, ORF ha annunciato le città e relative sedi rimaste in gara: Graz, Innsbruck, Oberwart, Vienna e Wels.[14]

Il 21 giugno l'emittente austriaca ha ristretto ulteriormente a tre città la scelta (Graz, Innsbruck e Vienna)[15], annunciando il 6 agosto che la Wiener Stadthalle di Vienna era stata scelta come sede dell'evento.[16]

Città Sede Posti Note
Graz Stadthalle Graz 11 000 Sede del Campionato europeo di pallamano maschile 2010
Innsbruck Olympiahalle 15 000 Sede dei campionati di hockey su ghiaccio e del pattinaggio artistico ai Giochi olimpici invernali del 1964 e del 1976
Oberwart Messezentrum 7 000
Vienna Wiener Stadthalle 16 000 Ospita annualmente l'Erste Bank Open e l'Holiday on Ice
Messe Wien 25 000
Wels Messe Wels

Stati partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

     Stati partecipanti

     Stati che hanno partecipato in passato ma non nel 2015

     Stati che non si sono qualificati alla finale

L'UER ha annunciato il 23 dicembre 2014 l'elenco definitivo degli Stati partecipanti[17], mentre il 26 gennaio 2015 sono stati sorteggiate le composizioni parziali delle semifinali (quelle definitive sono state determinate successivamente).[18]

Stato[19] Artista[19] Brano[19] Lingua Processo di selezione Note
Albania Albania Elhaida Dani I'm Alive Inglese Festivali i Këngës 53 per l'artista, 28 dicembre 2014; brano presentato il 15 marzo 2015 Inizialmente l'artista doveva esibirsi con Diell, ritirato il 25 febbraio 2015 da parte dei compositori del brano
Armenia Armenia Genealogy Face the Shadow Inglese Interno, 11 febbraio 2015 Il titolo originale della canzone era Don't Deny
Australia Australia Guy Sebastian Tonight Again Inglese Interno:
  • artista, 5 marzo 2015
  • brano, 16 marzo 2015
In caso di vittoria dell'Australia la SBS avrebbe dovuto produrre l'evento in Europa assieme a un altro membro dell'UER
Austria Austria
(organizzatore)
The Makemakes I Am Yours Inglese Wer singt für Österreich?, 13 marzo 2015
Azerbaigian Azerbaigian Elnur Hüseynov Hour of the Wolf Inglese Interno, 15 marzo 2015
Belgio Belgio Loïc Nottet Rhythm Inside Inglese Interno:
  • artista, 3 novembre 2014
  • brano, 10 marzo 2015
Bielorussia Bielorussia Uzari & Maimuna Time Inglese Eurofest, 26 dicembre 2014
Cipro Cipro John Karayiannis One Thing I Should Have Done Inglese Eurovision Song Project, 1º febbraio 2015
Danimarca Danimarca Anti Social Media The Way You Are Inglese Dansk Melodi Grand Prix 2015, 7 febbraio 2015
Estonia Estonia Elina Born & Stig Rästa Goodbye to Yesterday Inglese Eesti Laul 2015, 21 febbraio 2015
Finlandia Finlandia Pertti Kurikan Nimipäivät Aina mun pitää Finlandese UMK, 28 febbraio 2015
Francia Francia Lisa Angell N'oubliez pas Francese Interno, 23 gennaio 2015
Georgia Georgia Nina Sublatti Warrior Inglese Erovnuli Shesarcevi Konkursi, 14 gennaio 2015
Germania Germania Ann Sophie Black Smoke Inglese Unser Song für Österreich, 5 marzo 2015
Grecia Grecia Maria Elena Kyriakou One Last Breath Inglese Eurosong 2015 - A MAD Show, 4 marzo 2015
Irlanda Irlanda Molly Sterling Playing with Numbers Inglese Eurosong 2015, 27 febbraio 2015
Islanda Islanda María Ólafs Unbroken Inglese Söngvakeppnin 2015, 14 febbraio 2015
Israele Israele Nadav Guedj Golden Boy Inglese
  • Hakochav Haba per il cantante, 17 febbraio 2015;
  • interno per il brano, 26 febbraio 2015
Italia Italia Il Volo Grande amore Italiano Festival di Sanremo 2015, 14 febbraio 2015 Il brano in gara è una versione modificata di quello che ha vinto la selezione nazionale
Lettonia Lettonia Aminata Love Injected Inglese Supernova 2015, 22 febbraio 2015
Lituania Lituania Vaidas Baumila & Monika Linkytė This Time Inglese Eurovizijos 2015, 21 febbraio 2015
Macedonia Macedonia Daniel Kajmakoski Autumn Leaves Inglese Skopje Fest, 12 novembre 2015 Il brano in gara è una traduzione in inglese dell'originale con cui è stata vinta la selezione
Malta Malta Amber Warrior Inglese Malta Eurovision Song Contest, 22 novembre 2014 Il brano in gara è una versione modificata di quello che ha vinto la selezione nazionale
Moldavia Moldavia Eduard Romanjuta I Want Your Love Inglese O melodie pentru Europa 2015, 23 febbraio 2015
Montenegro Montenegro Knez Adio Montenegrino Interno:
  • artista, 31 ottobre 2014
  • brano, 11 marzo 2015
Norvegia Norvegia Mørland & Debrah Scarlett A Monster Like Me Inglese Melodi Grand Prix 2015, 14 marzo 2015
Paesi Bassi Paesi Bassi Trijntje Oosterhuis Walk Along Inglese Interno:
  • artista, 7 novembre 2014
  • brano, 11 dicembre 2014
Polonia Polonia Monika Kuszyńska In the Name of Love Inglese Interno, 9 marzo 2015
Portogallo Portogallo Leonor Andrade Há um mar que nos separa Portoghese Festival da Canção 2015, 7 marzo 2015
Regno Unito Regno Unito Electro Velvet Still in Love with You Inglese Interno, 7 marzo 2015
Rep. Ceca Repubblica Ceca Marta Jandová & Václav Noid Bárta Hope Never Dies Inglese Interno, 1º febbraio 2015
Romania Romania Voltaj De la capăt (All Over Again) Inglese, romeno Selecţia Naţională 2015, 8 marzo 2015
Russia Russia Polina Gagarina A Million Voices Inglese Interno, 11 marzo 2015
San Marino San Marino Michele Perniola & Anita Simoncini Chain of Lights Inglese Interno:
  • artisti, 27 novembre 2014[20]
  • brano, 16 marzo 2015[21]
Serbia Serbia Bojana Stamenov Beauty Never Lies Inglese Serbia sings for Vienna, 15 febbraio 2015 Il brano in gara è differente da quello con cui è stata vinta la selezione
Slovenia Slovenia Maraaya Here for You Inglese EMA 2015, 28 febbraio 2015
Spagna Spagna Edurne Amanecer Spagnolo Interno, 14 gennaio 2015
Svezia Svezia Måns Zelmerlöw Heroes Inglese Melodifestivalen 2015, 14 marzo 2015
Svizzera Svizzera Mélanie René Time to Shine Inglese Die große Entscheindungsshow 2015, 31 gennaio 2015
Ungheria Ungheria Boggie Wars for Nothing Inglese A-Dal 2015, 28 febbraio 2015[22]

Stati non partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Andorra Andorra: RTVA ha annunciato ufficialmente che non avrebbe partecipato a quest'edizione per motivi economici.[23]
  • Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina: BHRT, dopo aver presentato l'iscrizione preliminare[24], non la conferma per motivi economici.[25]
  • Bulgaria Bulgaria: nonostante un'iniziale conferma[26], BNT ha annunciato il 10 ottobre 2014 che non avrebbe partecipato a questa edizione per motivi economici.[27]
  • Croazia Croazia: HRT ha annunciato ufficialmente il 26 settembre 2014 che non avrebbe partecipato a quest'edizione per motivi economici.[28]
  • Lussemburgo Lussemburgo: RTL Télé Lëtzebuerg ha confermato il 30 luglio 2014 che non avrebbe partecipato a quest'edizione per motivi economici.[29]
  • Monaco Principato di Monaco: TMC ha annunciato il 20 giugno 2014 che non avrebbe partecipato a questa edizione.[30]
  • Slovacchia Slovacchia: RTVS ha annunciato il 26 maggio 2014 che non avrebbe partecipato a questa edizione.[31]
  • Turchia Turchia: TRT ha confermato il 4 settembre 2014 che non avrebbe partecipato a questa edizione.[32]
  • Ucraina Ucraina: NTU ha confermato il 17 settembre 2014 che non avrebbe partecipato a questa edizione.[33]

Debutti[modifica | modifica wikitesto]

  • Australia Australia: UER ed ORF hanno ammesso, in via eccezionale per la 60ª edizione, la partecipazione dello Stato all'evento, con accesso diretto alla finale; è stato l'unico Stato ammesso a votare in entrambe le semifinali e, non avrebbe potuto ospitare l'edizione successiva nel proprio territorio in caso di vittoria (SBS avrebbe solo organizzarlo in una città europea in collaborazione con l'UER e la rete dello Stato in cui si sarebbe trovata la città scelta).[9]

Verso l'evento[modifica | modifica wikitesto]

Per promuovere i partecipanti all'evento e i rispettivi brani, sono stati creati negli anni diversi eventi nei quali si esibiscono alcuni Stati partecipanti. Questi eventi sono:

Eurovision in Concert 2015[modifica | modifica wikitesto]

La settima edizione dell'evento che anticipa l'ESC si è tenuta il 18 aprile 2015[34], condotta da Cornald Maas e Edsilia Rombley; vi hanno partecipato:[35]

L'evento[modifica | modifica wikitesto]

I primi biglietti sono stati messi in vendita il 15 dicembre 2014, mentre ulteriori sono stati resi disponibili a gennaio 2015.[36]

Il 10 marzo 2015 ORF ha rivelato che i video fra un brano e l'altro saranno incentrati sui cantanti che compiranno un viaggio in una provincia austriaca compiendo un compito specifico prima di raggiungere la sede dell'evento a Vienna.[37]

Il 2 aprile 2015 Vincenzo Cantiello, vincitore del Junior Eurovision Song Contest 2014, ha annunciato che parteciperà come ospite[38] alla serata finale.[39]

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 dicembre 2014 l'UER ha annunciato di aver stabilito che gli Stati partecipanti alla prima semifinale sarebbero stati 16 mentre quelli partecipanti alla seconda 17; inoltre, ha annunciato che il 26 gennaio 2015 sarebbero stati determinati, tramite sorteggio, gli Stati partecipanti alle due semifinali.[17]

Digame ha calcolato la composizione delle urne nelle quali sono stati divisi gli Stati partecipanti, determinate in base ai voti assegnati agli stessi nelle 10 edizioni precedenti[40]. La loro composizione era:

Urna 1 Urna 2 Urna 3 Urna 4 Urna 5

Il 26 gennaio 2015 si è tenuto il sorteggio che ha determinato la composizione delle semifinali, in quale metà della semifinale si esibiranno gli Stati sorteggiati e la semifinale in cui hanno avuto diritto di voto gli Stati già qualificati alla finale (ad eccezione della Germania, che ha chiesto ed ottenuto di poter votare nella seconda semifinale[40]); nel sorteggio è stato, inoltre, esplicitato che la prima semifinale sarebbe stata composta da 16 Stati e la seconda da 17 e che l'ordine di esibizione esatto sarebbe stato stabilito dalla produzione del programma ed approvata dal supervisore UER del programma e dal Gruppo di Controllo[18]. Il sorteggio esatto è stato:

     Stati partecipanti alla prima semifinale

     Stati con diritto di voto nella prima semifinale

     Stati partecipanti alla seconda semifinale

     Stati con diritto di voto alla seconda semifinale

     L'Australia ha il diritto di voto in entrambe le semifinali

1ª semifinale

19 maggio 2015

2ª semifinale

21 maggio 2015

Grecia Grecia
Macedonia Macedonia
Estonia Estonia
Paesi Bassi Paesi Bassi
Moldavia Moldavia
Finlandia Finlandia
Belgio Belgio
Armenia Armenia
Serbia Serbia
Danimarca Danimarca
Bielorussia Bielorussia
Romania Romania
Russia Russia
Albania Albania
Georgia Georgia
Ungheria Ungheria
Norvegia Norvegia
Irlanda Irlanda
Rep. Ceca Repubblica Ceca
Lituania Lituania
San Marino San Marino
Malta Malta
Portogallo Portogallo
Montenegro Montenegro
Svizzera Svizzera
Azerbaigian Azerbaigian
Slovenia Slovenia
Lettonia Lettonia
Polonia Polonia
Islanda Islanda
Israele Israele
Cipro Cipro
Svezia Svezia
Con diritto di voto:
Australia Australia[41]
Austria Austria
Francia Francia
Spagna Spagna
Con diritto di voto:
Australia Australia[41]
Germania Germania
Italia Italia
Regno Unito Regno Unito

Il 23 marzo 2015 è stato reso noto l'ordine completo delle semifinali, realizzato da ORF ed approvato da Jon Ola Sand e Dieter Freiling.[42]

Prima semifinale[modifica | modifica wikitesto]

La prima semifinale si è tenuta il 19 maggio 2015 a partire dalle 21:00, CEST; vi hanno gareggiato 16 Stati ed hanno votato anche Australia[41], Austria, Francia e Spagna.

N.[42] Paese Cantante[43] Canzone[43] Punti[43] Posizione[43]
01 Moldavia Moldavia Eduard Romanjuta I Want Your Love 41 11
02 Armenia Armenia Genealogy Face the Shadow 77 7
03 Belgio Belgio Loïc Nottet Rhythm Inside 149 2
04 Paesi Bassi Paesi Bassi Trijntje Oosterhuis Walk Along 33 14
05 Finlandia Finlandia Pertti Kurikan Nimipäivät Aina Mun Pitää 13 16
06 Grecia Grecia Maria Elena Kyriakou One Last Breath 81 6
07 Estonia Estonia Elina Born e Stig Rästa Goodbye to Yesterday 105 3
08 Macedonia Macedonia Daniel Kajmakoski Autumn Leaves 28 15
09 Serbia Serbia Bojana Stamenov Beauty Never Lies 63 9
10 Ungheria Ungheria Boggie Wars for Nothing 67 8
11 Bielorussia Bielorussia Uzari e Maimuna Time 39 12
12 Russia Russia Polina Gagarina A Million Voices 182 1
13 Danimarca Danimarca Anti Social Media The Way You Are 33 13
14 Albania Albania Elhaida Dani I'm Alive 62 10
15 Romania Romania Voltaj De la capăt (All Over Again) 89 5
16 Georgia Georgia Nina Sublatti Warrior 98 4

12 punti[44]

N. A Da
5 Russia Russia Austria, Bielorussia, Grecia, Romania, Ungheria
4 Belgio Belgio Danimarca, Finlandia, Francia, Paesi Bassi
2 Armenia Armenia Belgio, Russia
2 Serbia Serbia Australia, Macedonia
1 Bielorussia Bielorussia Georgia
1 Estonia Estonia Spagna
1 Georgia Georgia Armenia
1 Grecia Grecia Albania
1 Macedonia Macedonia Serbia
1 Romania Romania Moldavia
1 Ungheria Ungheria Estonia

Seconda semifinale[modifica | modifica wikitesto]

La seconda semifinale si è tenuta il 21 maggio 2015 alle 21:00, CEST; vi hanno gareggiato 17 Stati ed hanno votato anche Australia[41], Germania, Italia e Regno Unito.

N.[42] Paese Cantante[45] Canzone[45] Punti[45] Posizione[45]
01 Lituania Lituania Vaidas Baumila & Monika Linkytė This Time 67 7
02 Irlanda Irlanda Molly Sterling Playing with Numbers 35 12
03 San Marino San Marino Michele Perniola e Anita Simoncini Chain of Lights 11 16
04 Montenegro Montenegro Knez Adio 57 9
05 Malta Malta Amber Warrior 43 11
06 Norvegia Norvegia Mørland e Debrah Scarlett A Monster Like Me 123 4
07 Portogallo Portogallo Leonor Andrade Há um mar que nos separa 19 14
08 Rep. Ceca Repubblica Ceca Marta Jandová e Václav Noid Bárta Hope Never Dies 33 13
09 Israele Israele Nadav Guedj Golden Boy 151 3
10 Lettonia Lettonia Aminata Love Injected 155 2
11 Azerbaigian Azerbaigian Elnur Hüseynov Hour of the Wolf 53 10
12 Islanda Islanda María Ólafsdóttir Unbroken 14 15
13 Svezia Svezia Måns Zelmerlöw Heroes 217 1
14 Svizzera Svizzera Mélanie René Time to Shine 4 17
15 Cipro Cipro Giannis Karagiannis One Thing I Should Have Done 87 6
16 Slovenia Slovenia Maraaya Here for You 92 5
17 Polonia Polonia Monika Kuszyńska In the Name of Love 57 8

12 punti[46]

N. A Da
14 Svezia Svezia Australia, Cipro, Germania, Islanda, Israele, Lettonia, Malta, Norvegia, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, San Marino, Slovenia, Svizzera
2 Israele Israele Italia, Regno Unito
2 Lettonia Lettonia Irlanda, Lituania
2 Slovenia Slovenia Azerbaigian, Montenegro
1 Norvegia Norvegia Svezia

Finale[modifica | modifica wikitesto]

La finale si è tenuta il 23 maggio 2015 alle 21:00, CEST; vi hanno gareggiato 27 Stati, 5 qualificati di diritto, lo Stato organizzatore, l'Australia, 10 Stati qualificatisi dalla 1ª semifinale e 10 qualificatisi dalla 2ª.

Nr.[47] Paese Cantante Canzone Punti[48] Posizione[48]
01 Slovenia Slovenia Maraaya Here for You 39 14
02 Francia Francia Lisa Angell N'oubliez pas 4 25
03 Israele Israele Nadav Guedj Golden Boy 97 9
04 Estonia Estonia Elina Born e Stig Rästa Goodbye to Yesterday 106 7
05 Regno Unito Regno Unito Electro Velvet Still in Love with You 5 24
06 Armenia Armenia Genealogy Face the Shadow 34 16
07 Lituania Lituania Vaidas Baumila & Monika Linkytė This Time 30 18
08 Serbia Serbia Bojana Stamenov Beauty Never Lies 53 10
09 Norvegia Norvegia Mørland e Debrah Scarlett A Monster Like Me 102 8
10 Svezia Svezia Måns Zelmerlöw Heroes 365 1
11 Cipro Cipro Giannis Karagiannis One Thing I Should Have Done 11 22
12 Australia Australia Guy Sebastian Tonight Again 196 5
13 Belgio Belgio Loïc Nottet Rhythm Inside 217 4
14[49] Austria Austria The Makemakes I Am Yours 0 26
15 Grecia Grecia Maria Elena Kyriakou One Last Breath 23 19
16 Montenegro Montenegro Knez Adio 44 13
17 Germania Germania Ann Sophie Black Smoke 0 27
18 Polonia Polonia Monika Kuszyńska In the Name of Love 10 23
19 Lettonia Lettonia Aminata Love Injected 186 6
20 Romania Romania Voltaj De la capăt (All Over Again) 35 15
21 Spagna Spagna Edurne Amanecer 15 21
22 Ungheria Ungheria Boggie Wars for Nothing 19 20
23 Georgia Georgia Nina Sublatti Warrior 51 11
24 Azerbaigian Azerbaigian Elnur Hüseynov Hour of the Wolf 49 12
25 Russia Russia Polina Gagarina A Million Voices 303 2
26 Albania Albania Elhaida Dani I'm Alive 34 17
27 Italia Italia Il Volo Grande amore 292 3

12 punti[50]

N. A Da
12 Svezia Svezia Australia, Belgio, Danimarca, Finlandia, Islanda, Italia, Lettonia, Norvegia, Polonia, Regno Unito, Slovenia, Svizzera
9 Italia Italia Albania, Cipro, Grecia, Israele, Malta, Portogallo, Romania, Russia, Spagna
5 Russia Russia Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Estonia, Germania
3 Belgio Belgio Francia, Paesi Bassi, Ungheria
3 Lettonia Lettonia Irlanda, Lituania, San Marino
2 Australia Australia Austria, Svezia
1 Albania Albania Macedonia
1 Armenia Armenia Georgia
1 Azerbaigian Azerbaigian Repubblica Ceca
1 Montenegro Montenegro Serbia
1 Romania Romania Moldavia
1 Serbia Serbia Montenegro

Marcel Bezençon Awards[modifica | modifica wikitesto]

I vincitori sono stati:[51]

OGAE 2015[modifica | modifica wikitesto]

L'OGAE 2015 è una classifica redatta da gruppi dell'OGAE, un'organizzazione internazionale che consiste in un network di oltre 40 fan club del Contest di vari Paesi europei e non. Come ogni anno, i membri dell'OGAE hanno avuto l'opportunità di votare dal 1 al 10 maggio per la loro canzone preferita prima della gara e i risultati sono stati pubblicati sul sito web dell'organizzazione.[52]

Posizione Paese Cantante Canzone* Punti[53]
1 Italia Italia Il Volo Grande amore 367
2 Svezia Svezia Måns Zelmerlöw Heroes 338
3 Estonia Estonia Elina Born e Stig Rästa Goodbye to Yesterday 274
4 Norvegia Norvegia Mørland e Debrah Scarlett A Monster Like Me 243
5 Slovenia Slovenia Maraaya Here for You 170

*La tabella raffigura il voto finale di 41 OGAE club.

Giurie[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º maggio 2015 l'UER ha reso nota la lista dei membri delle giurie nazionali che costituiranno il 50% dei voti dei rispettivi Stati all'evento. Essi sono:[54]

In grassetto i presidenti di giuria, in corsivo i giurati di riserva.

  • Albania Albania: Bojken Laiko, Klodian Qafoku, Olsa Toqi, Arta Marku, Zhani Ciko, Altin Goci
  • Armenia Armenia: Grigor Nazaryan, Nune Yesayan, Leyla Saribekyan, Aram Mp3, Aren Bayadyan, Arevik Udumyan
  • Australia Australia: Amanda Pelman, Richard Wilkins, Danielle Spencer, Ash London, Jake Stone, Chris Holland
  • Austria Austria: Gary Lux, Manuel Ortega, Christian Deix, Vanessa Legenstein, Franziska Trost, Robert Weiß
  • Azerbaigian Azerbaigian: Zumrud Dadashzade, Tunzala Kahraman, Fidan Haciyeva, Faig Agayev, Samira Allahverdi, Azer Zeynalov
  • Belgio Belgio: Michel Gudanski, Candice Wachel, Florence Huby, Megan Giart, Marc Radelet, Roberto Bellarosa
  • Bielorussia Bielorussia: Nataliya Marinova, Vitaly Karpanov, Oksana Artushevskaya, Alexey Gross, Iskui Abalyan, Drimry Karas
  • Cipro Cipro: Andreas Giortsios, Elias Antoniades, Gore Melian, Stella Stylianou, Argyro Christodoulidou, Lisa Tsangaridou
  • Danimarca Danimarca: Søren Poppe, Micky Skeel, Anna David, Lotte Feder, Tamra Rosanes, Jonas Schrøder
  • Estonia Estonia: Sven Lõhmus, Olav Osolin, Dagmar Oja, Triin Niitoja, Egert Milder, Tanja Mihhailova
  • Finlandia Finlandia: Aija Puurtinen, Laura Haimila, Mikko Pykäri, Pekka Eronen (Aikuinen), Jukka Immonen, Lasse Kurki
  • Francia Francia: Bruno Berberes, Matthieu Gonet, Eric Jeanjean, Yseult Onguenet, Marie Myriam, Jimmy Bourcereau
  • Georgia Georgia: Zaza Shengelia, Chabuka Amiranashvili, Nodi Tatishvili, Sopio Oqreshidze, Sophie Gelovani, Tinatin Makhaldiani
  • Germania Germania: Johannes Strate, Leslie Clio, Mark Forster, Ferris MC, Swen Meyer, Kris Hünecke
  • Grecia Grecia: Jick Nakassian, Antonios Karatzikos, Helen Giannatsoulia, Ioannis Koutsaftakis, Mariana Efstratiou, Kyriakoula Levi
  • Irlanda Irlanda: Raymond Smyth, Blathnaid Treacy, Ryan Dolan, Ann Harrington, Ray Harman, Emma O'Driscoll
  • Islanda Islanda: Vedis Hervör, Einar Bardarson, Unnur Sara, Birgitta Haukdal, Heidar Örn, CELL7
  • Israele Israele: Liora, Chen Metzger, Lauren De Paz, Rafi Weinstock, Dalit Cahana, Shay Hambar
  • Italia Italia: Franco Zanetti, Valerio Paolini, Nicolò Cerioni, Barbara Mosconi, Flavia Cercato, Mattia Cerri
  • Lettonia Lettonia: Kristaps Krievkalns, Beate Zviedre, Ralfs Eilands, Toms Grevins, Ilona Jahimovica, Valters Fridenbergs
  • Lituania Lituania: Lauras Luciunas, Jolita Vaitkeviciene, Jurga Cekatauskaite, Gediminas Zujus, Rosita Civilyte, Jurgis Bruzga
  • Macedonia Macedonia: Antonio Dimitrievski, Ana Kostova Kostadinovska, Aleksandar Belov, Sara Kostova Nikolovska, Andrijana Jovanovska, Nikolce Micevski
  • Malta Malta: Howard Keith Debono, Dorothy Anne Bezzina, Dominic Cini, Joseph Chetcuti, Pierre Cordina, Nicole Tabone
  • Moldavia Moldavia: Sergiu Scarlat, Vlad Mircos, Geta Burlacu, Alina Dabija, Margarita Ciorici, Aurel Chirtoaca
  • Montenegro Montenegro: Ilija Dapčević, Aleksandra Vojvodic, Darko Nikčević, Renata Perazic, Senad Drešević, Dragan Bulajić
  • Norvegia Norvegia: Alexander Stenerud, Anita Halmøy Wisløff, Marianne Jemtegård, Margaret Berger, Sverre Vedal, Christian Wallis
  • Paesi Bassi Paesi Bassi: Carolina Dijkhuizen, Florent Luyckx, Maurice Wijnen, Gijs Staverman, Do, Holger Schwedt
  • Polonia Polonia: Krzysztof Szewczyk, Maria Szabłowska, Donatan, Tomasz Zada, Natalia Szroeder, Dorota Szpetkowska
  • Portogallo Portogallo: Renato Júnior, Adelaide Ferreira, Gonçalo Tavares, Inês Santos, Nuno Feist, Nuno Marques da Silva
  • Regno Unito Regno Unito: Dave Arch, Mark De Lisser, Tommy Blaize, Yvie Burnett, Pandora, Dane Chalfin
  • Rep. Ceca Repubblica Ceca: Jitka Benešová, Honza Dědek, Jaroslav Špulák, Vladimír Bár, Jan Maxián, Petr Král
  • Romania Romania: Viorel Gavrila, Mihai Pocorschi, Ovi, Anca Lupes, Alexandra Cepraga, Cream
  • Russia Russia: Igor Matvienko, Alsou, Dina Garipova, Ljuba Kazarnovskaya, Slava Kulaev, Anastasia Spiridonova
  • San Marino San Marino: Ilaria Ercolani, Katalin Pribelszki, Duan, Simone La Maida, Nicola Della Valle, Barbara Andreini
  • Serbia Serbia: Dejan Cukić, Marko Kon, Saša Milošević Mare, Ksenija Milošević, Nevena Božović, Mirjana Miličić Prokić
  • Slovenia Slovenia: Tinkara Kovač, Miha Gorse, Sandra Feketija, Alex Volasko, Andrej Šifrer, Dusan Hren
  • Spagna Spagna: Jacobo Calderón, Daniel Diges, Rosa Lopez, Ruth Lorenzo, Pastora Soler, Sandra Borrego
  • Svezia Svezia: Filip Adamo, Lina Hedlund (membro degli Alcazar), Henrik Johnsson, Rennie Mirro, ISA, Maria Ericson
  • Svizzera Svizzera: Georg Schlunegger, Simu Moser, Andrea Pärli, Gabriel Broggini (membro dei Sinplus), Rafaela Spitzli, Pele Loriano
  • Ungheria Ungheria: Tamás Marosi, Matyas Milkovics, Odett Polgar, Robert Hrutka, Juli Fabian, Agnes Szabo

Trasmissione dell'evento e commentatori[modifica | modifica wikitesto]

Portavoce[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 maggio è stato stabilito l'ordine di presentazione dei portavoce, basato sui voti delle giurie dati durante la finale loro dedicata; è stato ufficializzato che tutti i portavoce avrebbero annunciato i loro voti in inglese, tranne Francia, Svizzera e Belgio e il punteggio massimo del Regno Unito che avrebbero fatto il loro annuncio in francese. L'ordine inizialmente stabilito ed i portavoce sono stati:[84]

  1. Montenegro Montenegro: Andrea Demirović
  2. Malta Malta: Julia Zahra
  3. Finlandia Finlandia: Krista Siegfrids
  4. Grecia Grecia: Helena Paparizou
  5. Portogallo Portogallo: Suzy
  6. Romania Romania: Sonia Argint Ionescu
  7. Bielorussia Bielorussia: Teo
  8. Albania Albania: Andri Xhahu
  9. Moldavia Moldavia: Olivia Fortuna
  10. Azerbaigian Azerbaigian: Tural Asadou
  11. Lettonia Lettonia: Markus Riva
  12. Serbia Serbia: Maja Nikolić
  13. Estonia Estonia: Tanja
  14. Danimarca Danimarca: Basim
  15. Svizzera Svizzera: Laetitia Guarino
  16. Belgio Belgio: Walid
  17. Francia Francia: Virginie Guilhaume
  18. Armenia Armenia: Lilit Muradyan
  19. Irlanda Irlanda: Nicky Byrne
  20. Svezia Svezia: Mariette Hansson
  21. Germania Germania: Barbara Schöneberger
  22. Australia Australia: Lee Li Chin
  23. Rep. Ceca Repubblica Ceca: Daniela Písařovicová
  24. Spagna Spagna: Lara Siscar
  25. Austria Austria: Kati Bellowitsch
  26. Macedonia Macedonia: Marko Mark
  27. Slovenia Slovenia: Tinkara Kovač
  28. Ungheria Ungheria: Csilla Tatár
  29. Regno Unito Regno Unito: Nigella Lawson
  30. Georgia Georgia: Natia Bunturi
  31. Lituania Lituania: Ugnė Galadauskaitė
  32. Paesi Bassi Paesi Bassi: Edsilia Rombley
  33. Polonia Polonia: Cleo
  34. Israele Israele: Ofer Nachshom
  35. Russia Russia: Dmitry Shepelev
  36. San Marino San Marino: Valentina Monetta
  37. Italia Italia: Federico Russo
  38. Islanda Islanda: Sigridur Halldorsdottir
  39. Cipro Cipro: Loukas Hamatsos
  40. Norvegia Norvegia: Margrethe Røed

Durante la serata tre collegamenti video sono stati posticipati a causa di problemi tecnici.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Who gets to host Eurovision in Vienna?, eurovision.tv
  2. ^ (EN) Sanjay Jiandani, Eurovision 2015: Dates confirmed and announced, in ESCToday, 23 luglio 2014. URL consultato il 25 agosto 2019.
  3. ^ (EN) Gordon Roxburgh e Simon Storvik-Green, Sweden wins 2015 Eurovision Song Contest, in Eurovision Song Contest, 24 maggio 2015. URL consultato il 25 agosto 2019.
  4. ^ (EN) Vienna 2015 slogan revealed, in Eurovision Song Contest, 11 settembre 2014. URL consultato il 25 agosto 2019.
  5. ^ (EN) Daniel Doyle, Eurovision 2015: Building Bridges – the slogan, in ESCToday, 12 settembre 2014. URL consultato il 25 agosto 2019.
  6. ^ (EN) Austrian Airlines becomes Official Airline of Eurovision 2015, in Eurovision Song Contest, 26 novembre 2014. URL consultato il 25 agosto 2019.
  7. ^ (EN) Austrian Post becomes Official Partner of Eurovision 2015, eurovision.tv
  8. ^ (EN) Microsoft becomes Technology Partner of Eurovision 2015, eurovision.tv
  9. ^ a b (EN) Australia to compete in the 2015 Eurovision Song Contest, eurovision.tv
  10. ^ (EN) Copia archiviata, su www3.ebu.ch. URL consultato l'11 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  11. ^ (EN) Peter Russell, Eurovision 2015: Preliminary dates and speculation, in ESCToday, 11 maggio 2014. URL consultato il 23 agosto 2019.
  12. ^ Candidatura poi ritirata a causa dei criteri imposti dall'emittente
  13. ^ (EN) Anthony Granger, Austria: Competition To Host Begins, in Eurovoix, 12 maggio 2014. URL consultato il 23 agosto 2019.
  14. ^ (EN) Anthony Granger, ESC'15 Venues In The Running To Host, in Eurovoix, 15 giugno 2014. URL consultato il 23 agosto 2019.
  15. ^ (EN) Sanjay Jiandani, Eurovision 2015: Vienna, Innsbruck or Graz?, in ESCToday, 21 giugno 2014. URL consultato il 23 agosto 2019.
  16. ^ (EN) Jarmo Siim, Get to know the Eurovision 2015 arena, in Eurovision Song Contest, 6 agosto 2014. URL consultato il 23 agosto 2019.
  17. ^ a b (EN) Eurovision 2015: 39 countries represented in Vienna, eurovision.tv
  18. ^ a b (EN) Allocation Draw results: Who's in which Semi-Final?, eurovision.tv
  19. ^ a b c (EN) Eurovision Song Contest 2015, su eurovision.tv, Unione europea di radiodiffusione. URL consultato il 25 agosto 2019.
  20. ^ (EN) Anita and Michele to represent San Marino, in Eurovision Song Contest, 27 novembre 2014. URL consultato il 25 agosto 2019.
  21. ^ Eurovision 2015, il video di “Chain of lights” di Michele Perniola e Anita Simoncini, in Eurofestival News, 16 marzo 2015. URL consultato il 25 agosto 2019.
  22. ^ (EN) Fernando Méndez, Hungary: Boggie wins A Dal 2015 and will go to Vienna!, in ESCToday, 28 febbraio 2015. URL consultato il 25 agosto 2019.
  23. ^ (EN) Andorra not returning to Eurovision, su oikotimes.com. URL consultato il 19 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2014).
  24. ^ (EN) Eurovision Bosnia & Herzegovina : BHRT confirms participation in 2015, su esctoday.com. URL consultato il 9 settembre 2014.
  25. ^ (EN) Bosnia & Herzegovina: BHRT will not return to Eurovision in 2015, su esctoday.com. URL consultato il 21 settembre 2014.
  26. ^ (EN) We love you so much: Bulgaria confirms it will return to Eurovision 2015 in Vienna, WIWIBLOGGS.COM
  27. ^ (EN) Bulgaria : BNT will not participate in Vienna, su esctoday.com. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  28. ^ (EN) esctoday.com, http://esctoday.com/86890/croatia-hrt-eurovision-2015.
  29. ^ (EN) Luxembourg: RTL will not return to Eurovision in 2015, esctoday.com. URL consultato il 30 luglio 2014.
  30. ^ (EN) Monaco : TMC will not return in Eurovision 2015, su esctoday.com. URL consultato il 20 giugno 2014.
  31. ^ (EN) Slovakia: No Return In 2015, EuroVoix
  32. ^ (EN) Turkey: TRT confirms no return to Eurovision in 2015, esctoday.com
  33. ^ (EN) Ukraine: NTU will not participate in Eurovision 2015, esctoday.com
  34. ^ (EN) Eurovision In Concert 2015 Archiviato il 20 gennaio 2015 in Internet Archive., Eurovision in Concert
  35. ^ Sabato prossimo ad Amsterdam torna Eurovison in Concert! Archiviato il 6 aprile 2016 in Internet Archive., OGAE Italy
  36. ^ (EN) First Eurovision 2015 tickets on sale now, eurovision.tv
  37. ^ (EN) How will Eurovision 2015 introduce the entries?, eurovision.tv
  38. ^ Vincenzo Cantiello canterà a Vienna! Archiviato il 7 aprile 2015 in Internet Archive., OGAE Italy
  39. ^ Vincenzo Cantiello, campione «junior» dell’Eurovision Archiviato il 24 maggio 2015 in Internet Archive., TV Sorrisi e Canzoni
  40. ^ a b (EN) Today: The Semi-Final Allocation Draw, eurovision.tv
  41. ^ a b c d e (EN) Australia: SBS opts for an internal selection for Eurovision 2015, esctoday.com
  42. ^ a b c (EN) Running order of Semi-Finals revealed, eurovision.tv
  43. ^ a b c d (EN) Eurovision Song Contest 2015 First Semi-Final, eurovision.tv
  44. ^ (EN) Eurovision Song Contest 2015 First Semi-Final, eurovision.tv
  45. ^ a b c d (EN) Eurovision Song Contest 2015 Second Semi-Final, eurovision.tv
  46. ^ (EN) Eurovision Song Contest 2015 Second Semi-Final, eurovision.tv
  47. ^ (EN) Running order for Grand Final revealed!, eurovision.tv
  48. ^ a b (EN) Eurovision Song Contest 2015 Grand Final, eurovision.tv
  49. ^ L'Heads of Delegations Meeting 2015 Archiviato il 2 aprile 2015 in Internet Archive., OGAE Italy
  50. ^ (EN) Eurovision Song Contest 2015 Grand Final, eurovision.tv
  51. ^ (EN) Winners of the Marcel Bezençon Awards 2015, eurovision.tv
  52. ^ Helga Laufey, OGAE Big Poll 2015, su esctoday, OGAE, 28 aprile 2015.
  53. ^ OGAE Poll 2016 Results, Google Docs.
  54. ^ (EN) Exclusive: Here are this year's national juries!, eurovision.tv
  55. ^ (SQ) Andri Xhahu: “Elhaida Dani është një potencial. Fitorja! Gjithçka është e mundur…”, INFOMEDIA ALBANIA
  56. ^ (EN) Eurovision 2015: Kati Bellowitsch and Andi Knoll; pivotal roles in the contest, esctoday.com
  57. ^ (NL) Van de Veire en Daeleman leveren commentaar bij Songfestival , DE REDACTIE.BE
  58. ^ (FR) Eurovision: 60 ans et des changements, DH.be
  59. ^ (BE) Белорусская делегация отправится на конкурс песни "Евровидение" 10 мая Archiviato il 14 maggio 2015 in Internet Archive., belta.by
  60. ^ (EN) Bulgaria: Will Hold Eurovision 2015 Vote, EuroVoix
  61. ^ (EN) Canada: OUTtv To Broadcast Eurovision 2015, EuroVoix
  62. ^ (EN) China: Hunan TV To Broadcast Eurovision 2015 Live, EuroVoix
  63. ^ (EL) Eurovision: Με συμμετοχή της Ελλάδας ο 1ος ημιτελικός, rik news
  64. ^ (DA) Tøpholm: Her er Danmarks hemmelige fordel, DR
  65. ^ (ET) Eurovisiooni lauluvõistlus 2015, kava.ee
  66. ^ (FR) L'Eurovision 2015 en intégralité à la télévision française... Bah non, su eurovision-quotidien.com. URL consultato il 10 settembre 2014.
  67. ^ (EN) First Channel of GPB will air the 2015 ESC Live Archiviato il 18 maggio 2015 in Internet Archive., eurovision-georgia.ge
  68. ^ (IS) Felix Bergsson kynnir Eurovision, visir
  69. ^ Ufficiale: cancellata la diretta della prima semifinale Eurovision 2015 su Rai 4, Eurofestival NEWS
  70. ^ EUROVISION SONG CONTEST 2015: IL VOLO CANTERA’ GRANDE AMORE, DAVIDEMAGGIO.it - La TV dietro le quinte
  71. ^ Eurovision 2015: confermata finale su Rai2, le semifinali su Rai4, Eurofestival NEWS
  72. ^ Rai, EUROVISION SONG CONTEST 2015 1ª SEMIFINALE - MARTEDÌ 19 MAGGIO ALLE 21:00 SU RAI4 2ª SEMIFINALE - GIOVEDÌ 21 MAGGIO ALLE 21:00 SU RAI4 LA FINALE - SABATO 23 MAGGIO ALLE 21.00, IN CONTEMPORANEA SU RAI2 E RAIHD, su eurovisionsongcontest.rai.it.
  73. ^ Antonio S., Federico Russo e Valentina correani commenteranno la finale italiana dell'Eurovision 2015[collegamento interrotto], ESC-Time.it.
  74. ^ Eurovision 2015: per Solibello e Ardemagni anche le semifinali su Radio 2, Eurofestival NEWS
  75. ^ (EN) New Zealand: Will Broadcast Eurovision 2015 Live, EuroVoix
  76. ^ (EN) The Netherlands: AvroTros in search for candidate 2015, esctoday.com
  77. ^ (PL) TVP na Eurowizji 2015, TVP.pl
  78. ^ (CS) Marta Jandová a Václav Noid Bárta budou reprezentovat Česko na soutěži Eurovision Song Contest 2015, Dáma.cz
  79. ^ (ES) [1], rtve.es
  80. ^ (ES) Julia Varela acompañará a José María Íñigo como comentarista de TVE para Eurovisión 2015, rtve.es
  81. ^ (ES) Así preparan José María Íñigo y Julia Varela la primera semifinal de Eurovisión 2015, rtve.es
  82. ^ (HU) Eurovízió 2015: Magyar közvetítés a Duna TV-n! Archiviato l'8 gennaio 2015 in Internet Archive., ESC Hungary – Az Eurovízió hírei
  83. ^ (HU) Beteg bikák írták felül Gundel Takács Gábor nyári terveit, VELVET
  84. ^ (EN) "Good evening Vienna" - Voting order revealed, eurovision.tv

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN317071979 · GND (DE1075735459 · WorldCat Identities (EN317071979