Aminata Savadogo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aminata Savadogo
20150517 ESC 2015 Aminata 1636.jpg
Aminata Savadogo nel 2015
NazionalitàLettonia Lettonia
GenerePop
Rhythm and blues
Soul
Funk
Periodo di attività musicale2008 – in attività
StrumentoFlauto
Album pubblicati1

Aminata Savadogo (Riga, 16 gennaio 1993) è una cantante e flautista lettone. Ha rappresentato la Lettonia all'Eurovision Song Contest 2015 con la canzone Love Injected.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Aminata Savadogo durante la sua esibizione all'Eurovision Song Contest 2015

Nata da madre lettone di origine russa e padre del Burkina Faso, a partire dall'età di 15 anni è apparsa come cantante in vari show televisivi del suo Paese.

Nel 2014 ha partecipato al Dziesma, concorso canoro designante il rappresentante della Lettonia all'edizione di quell'anno dell'Eurovision Song Contest, piazzandosi al quinto posto con I Can Breathe. Il brano è stato pubblicato come singolo di debutto, al quale ha fatto seguito, nello stesso anno, Leave My Love Bleeding.

L'anno successivo ha partecipato all'analoga manifestazione, nell'occasione denominata Supernova, con il brano Love Injected, che è risultato vincitore.

L'8 aprile di quell'anno è stato pubblicato il suo primo album, Inner Voice, comprendente fra gli altri il pezzo Love Injected[1], che nel mese successivo è stato proposto dalla Savadogo all'Eurovision Song Contest in rappresentanza della Lettonia, e dove si è poi piazzato in sesta posizione.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Ha frequentato la facoltà di Economia presso l'Università di Lettonia a Riga.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Singoli Posizioni massime Album
AUT BEL

Fiandre

BEL

Vallonia

GER SVI
2014 "I can breathe" Inner Voice
"Leave my love bleeding"
2015 "Love Injected" 19 98 95 51 74

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Liam Thorne, LATVIA: AMINATA SAVADOGO RELEASES DEBUT ALBUM ON APRIL 8, Wiwibloggs, 27 marzo 2015. URL consultato il 29 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]