Netta Barzilai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Netta Barzilai
נטע ברזילי
Netta Sofia Pride 2019 2 (cropped).png
Netta Barzilai al Sofia Pride, 8 giugno 2019
NazionalitàIsraele Israele
GenerePop[1]
Periodo di attività musicale2017 – in attività
Strumentovoce, chitarra, looper
EtichettaTedy Productions, BMG Rights Management
Sito ufficiale

Netta Barzilai, nota semplicemente come Netta (in ebraico: נטע ברזילי?; Hod HaSharon, 22 gennaio 1993), è una cantante israeliana.

Ha vinto l'Eurovision Song Contest 2018 per Israele con il brano Toy, portando allo Stato la sua quarta vittoria.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

A soli tre mesi di vita si sposta con la sua famiglia dalla città natale alla Nigeria, dove vive per quattro anni prima di tornare in Israele. Risiede attualmente a Tel Aviv. Prima dell'arruolamento obbligatorio nelle Forze di difesa israeliane, presta un anno di servizio come volontaria nella forza paramilitare del Nahal e svolge il suo servizio militare nel Corpo navale israeliano.

Alla fine del 2017 Netta si è presentata alle audizioni di HaKokhav HaBa, il processo di selezione israeliano per l'Eurovision Song Contest, cantando Rude Boy di Rihanna e ottenendo l'approvazione da parte dell'82% del pubblico, nonché di tutti e quattro i giudici, qualificandosi per gli stadi successivi del programma.[3] Il 13 febbraio 2018 è stata annunciata come vincitrice del programma, garantendosi la possibilità di cantare per la sua nazione sul palco dell'Eurovision a Lisbona.[4] Il brano con cui ha rappresentato Israele all'Eurovision Song Contest, Toy, è stato scelto da una giuria di esperti selezionata dal nuovo ente televisivo israeliano IPBC ed è stato pubblicato l'11 marzo 2018.[5]

L'artista si è esibita nella prima semifinale della manifestazione, ottenendo la qualificazione alla finale, classificandosi prima con 283 punti.[6] Durante la serata finale, tenutasi il 12 maggio 2018, Netta ha vinto la manifestazione con 529 punti, portando il suo Paese alla vittoria dopo l'edizione del 1998.[2]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2020 – Goody Bag
  • 2020 – The Best of Netta's Office, Vol. 1

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Matt Collar, Netta Barzilai, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 26 giugno 2022.
    «Israeli pop vocalist Netta Barzilai»
  2. ^ a b (EN) Paul Jordan, ESC 2018: Final results, su eurovision.tv, 12 maggio 2018.
  3. ^ (EN) Ron Kavaler, Israel: “The Next Star for Eurovision 2018” kicks off with first round of auditions, su wiwibloggs.com. URL consultato il 14 febbraio 2018.
  4. ^ (EN) Ron Kavaler, Israel: Netta Barzilai wins “The Next Star for Eurovision 2018”, su wiwibloggs.com. URL consultato il 14 febbraio 2018.
  5. ^ (EN) Emily Herbert, Israel: Netta’s Eurovision Song “Toy” To Be Released March 10th, su eurovoix.com, Eurovoix, 25 febbraio 2018. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  6. ^ (EN) surovision.tv, Exclusive: The Semi-Final rankings of Eurovision 2018!, su eurovision.tv, 12 maggio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN8546152140007811100006 · ISNI (EN0000 0004 7586 6837 · GND (DE1154535444 · J9U (ENHE987007405582905171 · WorldCat Identities (ENviaf-8546152140007811100006