Eurovision Song Contest 1978

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eurovision Song Contest 1978
ESC 1978 logo.PNG
Edizione XXIII
Periodo 22 aprile
Sede Palais des Congrès di Parigi (Francia)
Presentatore Denise Fabré e Léon Zitrone
Trasmesso da TF1
Partecipanti 20
Paesi debuttanti 0
Ritorni Turchia Turchia,
Danimarca Danimarca
Vincitore Israele Israele (1°)
con la canzone:
"A-Ba-Ni-Bi"
Secondo Belgio Belgio
Terzo Francia Francia
Cronologia
1977 1979

__ Stati partecipanti che hanno già scelto l'artista e/o la canzone

__ Paesi che hanno partecipato in passato ma non nel 1978

Il ventitreesimo Gran Premio Eurovisione della Canzone si tenne a Parigi (Francia) il 22 aprile 1978.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1978, dopo 11 anni, la Danimarca ritornò al concorso. Anche la Turchia si unì ai 18 paesi dell'anno precedente, portando il numero di partecipanti a 20. Con 12 punti ricevuti per cinque volte di seguito, Israele vinse il “Gran Premio” con la canzone A-Ba-Ni-Bi, che fu eseguita da Izhar Cohen & the Alphabeta e che si trasformò in un grande successo in tutta Europa. Quando fu evidente la vittoria di Israele, la televisione della Giordania fermò la diretta, sostenendo che ci furono difficoltà tecniche: iIl giorno successivo presentarono la canzone del Belgio come la canzone vincitrice.

Per la prima volta il concorso fu presentato da due persone: Denise Fabré & Léon Zitrone. Altre stelle che parteciparono al concorso, furono le regine della disco dance Baccara, che si classificò settima con il brano Parlez-vous français, rappresentando il Lussemburgo, e Colm C.T. Wilkinson che fu quinto con Born to sing, per l'Irlanda. La Norvegia finì all'ultimo posto con zero punti. I Ricchi e Poveri rappresentano l'Italia con il brano Questo amore, classificandosi al dodicesimo posto.

Canzoni, autori, cantanti e nazioni in ordine di uscita[modifica | modifica wikitesto]

  1. Irlanda Born To Sing (Colm C. T. Wilkinson) Colm C. T. Wilkinson - Irlanda
  2. Norvegia Mil etter mil (Kai Eide) Jahn Teigen - Norvegia
  3. Italia Questo amore (Dario Farina, Mauro Lusini e Sergio Bardotti) Ricchi e Poveri - Italia
  4. Finlandia Anna rakkaudelle tilaisuus (Reijo Karvonen & Seija Simola) Seija Simola - Finlandia
  5. Portogallo Dai li dou (Vítor Mamede e Carlos Quintas) Gemini - Portogallo
  6. Francia Il y aura toujours des violons (Gérard Stern et Didier Barbelivien) Joël Prévost - Francia
  7. Flag of Spain (1977 - 1981).svg Bailemos un vals (Manuel de la Calva y Ramón Arcusa) José Vélez - Spagna
  8. Regno UnitoThe Bad Old Days (Stephanie de Sykes & Stuart Slater) Co-Co - Regno Unito
  9. Svizzera Vivre (Alain Morisod et Pierre Alain) Carole Vinci - Svizzera
  10. Belgio L'amour ça fait chanter la vie (Jean Vallée) Jean Vallée - Belgio
  11. Paesi Bassi It Is Ok (Eddy Ouwens, Toon Gispen & Dick Kooiman) Harmony - Paesi Bassi
  12. Turchia Sevince (Dağhan Baydur, Onno Tunç & Hulki Aktunç) Nilüfer & Nazar - Turchia
  13. Germania Feuer (Jean Frankfurter und John Möring) Ireen Sheer - Germania Ovest
  14. Monaco Les jardins de Monaco (Paul de Senneville, Olivier Toussaint, Jean Albertini et Didier Barbelivien) Caline & Olivier Toussaint - Monaco
  15. Grecia Charlie Chaplin (Sakis Tsilikis & Yannis Xanthulis) Tania Tsanaklidou - Grecia
  16. Danimarca Boom boom (Peter Nielsen, Christian Have, Michael Trempenau & Andy Kulmbak) Mabel - Danimarca
  17. Lussemburgo Parlez-vous français? (Rolf Soja, Frank Dostal et Péter Zentner) Baccara - Lussemburgo
  18. Israele A-ba-ni-bi (Nurit Hirsch & Ehud Manor) Izhar Cohen & The Alpha Beta - Israele
  19. Austria Mrs. Caroline Robinson (Walter, Gerhard Markel und Norbert Niedermayer) Springtime - Austria
  20. Svezia Det blir alltid värre framåt natten (Peter Himmelstrand) Björn Skifs - Svezia

Struttura di voto[modifica | modifica wikitesto]

Ogni paese premia con dodici, dieci, otto e dal sette all'uno, punti per le proprie dieci canzoni preferite.

Orchestra[modifica | modifica wikitesto]

Diretta dai maestri: Alyn Ainsworth, Haris Andreadis, Ramon Arcusa, Jean Frankfurter, Alain Goraguer, Nurit Hirsh, Daniël Janin, Noel Kelehan, Carsten Klouman, Thilo Krassmann, Jean Muzy, Helmer Olesen, Richard Österreicher, Bengt Palmers, Yvon Rioland, Ossi Runne, Nicola Samale, Rolf Soja, Onno Tunç e Harry van Hoof

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Punti Canzone Artista Nazione
1. 157 A-ba-ni-bi Izhar Cohen & The Alpha Beta Israele Israele
2. 125 L'amour ça fait chanter la vie Jean Vallée Belgio Belgio
3. 119 Il y aura toujours des violons Joël Prévost Francia Francia
4. 107 Les jardins de Monaco Caline & Olivier Toussaint Monaco Monaco
5. 86 Born To Sing Colm C. T. Wilkinson Irlanda Irlanda
6. 84 Feuer Ireen Sheer Germania Germania Ovest
7. 73 Parlez-vous français? Baccara Lussemburgo Lussemburgo
8. 66 Charlie Chaplin Tania Tsanaklidou Grecia Grecia
9. 65 Bailemos un vals
Vivre
José Vélez
Carole Vinci
Flag of Spain (1977 - 1981).svg Spagna
Svizzera Svizzera
11. 61 The Bad Old Days Co-Co Regno Unito Regno Unito
12. 53 Questo amore Ricchi e Poveri Italia Italia
13. 37 It Is Ok Harmony Paesi Bassi Paesi Bassi
14. 26 Det blir alltid värre framåt natten Björn Skifs Svezia Svezia
15. 14 Mrs. Caroline Robinson Springtime Austria Austria
16. 13 Boom boom Mabel Danimarca Danimarca
17. 5 Dai li dou Gemini Portogallo Portogallo
18. 2 Anna rakkaudelle tilaisuus
Sevince
Seija Simola
Nilüfer & Nazar
Finlandia Finlandia
Turchia Turchia
20. 0 Mil etter mil Jahn Teigen Norvegia Norvegia

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]