Eurovision Song Contest 1959

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eurovision Song Contest 1959
EdizioneIV (4ª)
PeriodoFinale
11 marzo 1959
SedePalais des Festivals, Cannes, Francia Francia
PresentatoreJacqueline Joubert
Trasmissione TVORTF in Eurovisione
Partecipanti11
Paesi debuttantiMonaco Principato di Monaco
RitiriLussemburgo Lussemburgo
RitorniRegno Unito Regno Unito
VincitorePaesi Bassi Paesi Bassi (2°)
con la canzone:
'n Beetje
SecondoRegno Unito Regno Unito
TerzoFrancia Francia
Cronologia
19581960

La quarta edizione del Gran Premio Eurovisione della Canzone si tenne a Cannes (Francia) il 11 marzo 1959.

I Paesi Bassi vinsero il “Gran Premio” per la seconda volta con la canzone Een beetje, eseguita da Teddy Scholten. Il testo della canzone fu scritto da Willy van Hemert, che aveva scritto anche la canzone vincitrice nel 1957. Ancora una volta, a rappresentare l'Italia fu chiamato Domenico Modugno con il brano Piove (ciao ciao bambina), classificandosi questa volta solo al sesto posto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1959, il Lussemburgo si ritirò dal concorso, il Regno Unito ritornò dopo un anno di assenza e il Principato di Monaco fece il suo debutto, portando così il numero dei paesi partecipanti ad undici. Una nuova regola fu introdotta in questa edizione, la quale vietava agli esperti di musica, compositori o editori professionisti di far parte delle giurie nazionali, ma oltre a questa, il sistema di voto rimase invariato rispetto alle due edizioni precedenti.

Stati partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

     Stati partecipanti

     Paesi che hanno partecipato in passato ma non nel 1959

Stato Artista Brano Lingua Processo di selezione
Austria Austria Ferry Graf Der K und K Kalypso aus Wien Tedesco Interno
Belgio Belgio Bob Benny Hou toch van mij Olandese Eurosong 1959, 15 febbraio 1959
Danimarca Danimarca Birthe Wilke Uh, jeg ville ønske jeg var dig Danese Dansk Melodi Grand Prix 1959, 12 febbraio 1959
Francia Francia (organizzatore) Jean Philippe Oui, oui, oui, oui Francese Finale nazionale
Germania Germania Alice & Ellen Kessler Heute Abend wollen wir tanzen geh'n Tedesco Interno
Italia Italia Domenico Modugno Piove (ciao ciao bambina) Italiano Festival di Sanremo 1959, 31 gennaio 1959
Paesi Bassi Paesi Bassi Teddy Scholten 'n Beetje Olandese Nationaal Songfestival 1959, 17 febbraio 1959
Monaco Principato di Monaco Jacques Pills Mon Ami Pierrot Francese Interno
Regno Unito Regno Unito Pearl Carr & Teddy Johnson 'Sing, Little Birdie Inglese Eurovision Song Contest British Final 1959, 7 febbraio 1959
Svezia Svezia Brita Borg Augustin Svedese Interno per l'artista; Melodifestivalen 1959 per il brano, 29 gennaio 1959
Svizzera Svizzera Christa Williams Irgendwoher Tedesco Concours Eurovision 1959, 22 febbraio 1959

Struttura di voto[modifica | modifica wikitesto]

Dieci membri della giuria per ogni paese partecipante che danno un punto alla canzone preferita.

Orchestra[modifica | modifica wikitesto]

Diretta dai maestri: Francis Bay (Belgio), William Galassini (Italia), Kai Mortensen (Danimarca), Franck Pourcel (Francia, Principato di Monaco, Germania, Svezia, Svizzera e Austria), Eric Robinson (Regno Unito) e Dolf Van Der Linden (Paesi Bassi).

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Stato Cantante Canzone Punti Posizione
01 Francia Francia Jean Philippe Oui, Oui, Oui, Oui 15 3
02 Danimarca Danimarca Birthe Wilke Uh-jeg Ville ønske Jeg Var Dig 12 5
03 Italia Italia Domenico Modugno Piove (Ciao ciao bambina) 9 6
04 Monaco Principato di Monaco Jacques Pills Mon Ami Pierrot 1 11
05 Paesi Bassi Paesi Bassi Teddy Scholten Een Beetje 21 1
06 Germania Ovest Germania Ovest Alice & Ellen Kessler Heut' Woll'n Wir Tanzen Geh'n 5 8
07 Svezia Svezia Brita Borg Augustin 4 9
08 Svizzera Svizzera Christa Williams Irgendwoher 14 4
09 Austria Austria Ferry Graf Der K. Und K. Kalypso Aus Wien 4 9
10 Regno Unito Regno Unito Pearl Carr & Teddy Johnson Sing, Little Birdie 16 2
11 Belgio Belgio Bob Benny Hou Toch Van Mij 9 6

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]