Eurovision Song Contest 1979

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eurovision Song Contest 1979
Edizione XXIV
Periodo 31 marzo
Sede Binyaney Ha'ouma di Gerusalemme (Israele)
Presentatore Daniel Pe'er e Yardena Arazi
Trasmesso da IBA
Partecipanti 19
Paesi debuttanti 0
Ritiri Turchia Turchia
Vincitore Israele Israele (2°)
con la canzone:
"Hallelujah"
Secondo Spagna Spagna
Terzo Francia Francia
Cronologia
1978 1980

__ Stati partecipanti che hanno già scelto l'artista e/o la canzone

__ Paesi che hanno partecipato in passato ma non nel 1979

Il ventiquattresimo Gran Premio Eurovisione della Canzone si tenne a Gerusalemme (Israele) il 31 marzo 1979.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Turchia si ritirò dal concorso del 1979, poiché molti paesi arabi erano contrari ad una partecipazione turca in terra d'Israele. 19 paesi parteciparono e alcuni di loro ebbero come rappresentanti artisti che avevano già partecipato al "Gran Premio dell'Eurovisione" o che vi avrebbero partecipato ancora negli anni a venire: Tommy Seebach per la Danimarca, Elpida per la Grecia, Katri-Elena per la Finlandia, Anne-Marie David per la Francia e Anita Skorgan per la Norvegia. A causa dei problemi politici nella città di Gerusalemme, in cui il concorso si tenne, tutti i delegati e gli artisti furono mantenuti sempre sotto stretta sicurezza, anche se non accadde nulla di spiacevole.

Israele vinse il "Gran Premio" per il secondo anno consecutivo, con il brano Hallelujah eseguito da Gali Atari & Milk & Honey. La Spagna è stato l'ultimo paese a votare e sino a quel momento era al primo posto con un punto in più d'Israele; proprio gli spagnoli assegnarono 10 punti al paese ospitante, dandogli così la vittoria. Fra le celebrità presenti in quell'edizione c'era Sandra Reemer, accreditata come "Xandra", che si è classificata al dodicesimo posto con Colorado per i Paesi Bassi; Jeanne Mason, al tredicesimo J'ai Deja Vu Ca Dans Tes Yeux, per il Lussemburgo e, per la terza volta, Peter, Sue e Mark, al decimo posto con Troedler und Co., per la Svizzera. Al quindicesimo posto, per l'Italia, i Matia Bazar col brano Raggio di luna.

Canzoni, autori, cantanti e nazioni in ordine di uscita[modifica | modifica wikitesto]

  1. Portogallo Sobe, sobe, balão sobe (Carlos Nóbrega e Sousa) Manuela Bravo - Portogallo
  2. Italia Raggio di luna (Carlo Marrale, Piero Cassano, Antonella Ruggiero, Giancarlo Golzi e Salvatore Stellita) Matia Bazar - Italia
  3. Danimarca Disco Tango (Tommy Seebach & Keld Heick) Tommy Seebach - Danimarca
  4. Irlanda Happy Man (Cathal Dunne) Cathal Dunne - Irlanda
  5. Finlandia Katson sineen taivann (Matti Kalevi Siitonen & Vexi (Veikko) Salmi) Katri Helena - Finlandia
  6. Monaco Notre vie c'est la musique (Paul de Senneville, Jean Baudlot, Jean Albertini et Didier Barbelivien) Laurent Vieguener - Monaco
  7. Grecia Socrati (Doros Georgiadis & Sofia Tsotu) Elpida - Grecia
  8. Svizzera Trödler und Co. (Peter Reber) Peter, Sue & Marc & Pfuri, Gorps & Kniri - Svizzera
  9. Germania Dschinghis Khan (Ralph Siegel und Bernd Meinunger) Dschinghis Khan - Germania Ovest
  10. Israele Hallelujah (Kobi Oshrat & Shimrit Orr) Gali Atari & Milk & Honey - Israele
  11. Francia Je suis l'enfant-soleil (Eddy Marnay et Hubert Giraud) Anne Marie David - Francia
  12. Belgio Hey nana (Charles Dumolin et Guy Beyers) Micha Marah - Belgio
  13. Lussemburgo J'ai déjà vu ça dans tes yeux (Jean Renard) Jeane Manson - Lussemburgo
  14. Paesi Bassi Colorado (Rob Bolland, Ferdi Bolland & Gerard Cox) Xandra - Paesi Bassi
  15. Svezia Satellit (Ted Gärdestad & Kenneth Gärdestad) Ted Gärdestad - Svezia
  16. Norvegia Oliver (Anita Skorgan & Philip A. Kruse) Anita Skorgan - Norvegia
  17. Regno Unito Mary Ann (Peter Morris) Black Lace - Regno Unito
  18. Austria Heute in Jerusalem (Peter Wolf und André Heller) Christine Simon - Austria
  19. Flag of Spain (1977 - 1981).svg Su canción (Fernando Moreno) Betty Missiego - Spagna

Struttura di voto[modifica | modifica wikitesto]

Ogni paese premia con dodici, dieci, otto e dal sette all'uno, punti per le proprie dieci canzoni preferite.

Orchestra[modifica | modifica wikitesto]

Diretta dai maestri: Francis Bay, Allan Botschinsky, Norbert Daum, Lefteris Halkiadakis, Thilo Krassman, Sigurd Jansen, Ken Jones, Guy Matteoni, Proinsias O'Duinn, Kobi Oshrat, Richard Österreicher, Hervé Roy, Ossi Runne, Gérard Salesse, Lars Samuelson, Rolf Zuckowski e Harry van Hoof

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Punti Canzone Artista Nazione
1. 125 Hallelujah Gali Atari & Milk & Honey Israele Israele
2. 116 Su canción Betty Missiego Flag of Spain (1977 - 1981).svg Spagna
3. 106 Je suis l'enfant-soleil Anne Marie David Francia Francia
4. 86 Dschinghis Khan Dschinghis Khan Germania Germania Ovest
5. 80 Happy Man Cathal Dunne Irlanda Irlanda
6. 76 Disco Tango Tommy Seebach Danimarca Danimarca
7. 73 Mary Ann Black Lace Regno Unito Regno Unito
8. 69 Socrati Elpida Grecia Grecia
9. 68 Sobe, sobe, balão sobe Manuela Bravo Portogallo Portogallo
10. 60 Trödler und Co. Peter, Sue & Marc & Pfuri, Gorps & Kniri Svizzera Svizzera
11. 57 Oliver Anita Skorgan Norvegia Norvegia
12. 51 Colorado Xandra Paesi Bassi Paesi Bassi
13. 44 J'ai déjà vu ça dans tes yeux Jeane Manson Lussemburgo Lussemburgo
14. 38 Katson sineen taivann Katri Helena Finlandia Finlandia
15. 27 Raggio di luna Matia Bazar Italia Italia
16. 12 Notre vie c'est la musique Laurent Vieguener Monaco Monaco
17. 8 Satellit Ted Gärdestad Svezia Svezia
18. 5 Hey nana
Heute in Jerusalem
Micha Marah
Christine Simon
Belgio Belgio
Austria Austria

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]