Eurovision Song Contest 1993

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eurovision Song Contest 1993
EdizioneXXXVIII (38ª)
PeriodoFinale
15 maggio 1993
SedeGreen Glens Arena, Millstreet, Irlanda Irlanda
PresentatoreFionnuala Sweeney
Trasmissione TVRTÉ in Eurovisione
Partecipanti25
Paesi debuttantiBosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Croazia Croazia
Slovenia Slovenia
RitiriJugoslavia Jugoslavia
Eliminati nella preselezione:
Estonia Estonia
Romania Romania
Slovacchia Slovacchia
Ungheria Ungheria
VincitoreIrlanda Irlanda (5°)
con la canzone:
In Your Eyes
SecondoRegno Unito Regno Unito
TerzoSvizzera Svizzera
Cronologia
19921994

Il trentottesimo Concorso Eurovisione della Canzone si tenne a Millstreet (Irlanda) il 15 maggio 1993.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È l'ultimo anno in cui il Lussemburgo ha partecipato alla manifestazione. Nel 1993 ci furono 25 paesi in gara. La Jugoslavia si ritirò (in effetti il paese non esisteva più), ma tre delle ex repubbliche jugoslave, Bosnia ed Erzegovina, Croazia e Slovenia, fecero il loro debutto: questi tre paesi vinsero una competizione preliminare Kvalifikacija za Millstreet (Qualificazione per Millstreet), tenutasi il 3 aprile 1993, fra sette paesi dell'Europa dell'Est che volevano partecipare al “Gran Premio dell'Eurovisione” (oltre ai tre già citati ci furono Estonia, Romania, Slovacchia e Ungheria). I quattro paesi non classificatisi, avrebbero preso parte al concorso del 1994 secondo le modalità rese note più tardi.

Le cartoline di presentazione dei cantanti, mostravano gli artisti di ogni paese, filmati in Irlanda durante la settimana di prove dello show. La città che ospitava la manifestazione fu la piccola Millstreet. Un ricco abitante del luogo offrì la sua scuola di equitazione alla RTÉ come sede, cosa che la televisione irlandese accettò di buon grado, diminuendo così i costi di produzione. L'Irlanda, dopo la vittoria dell'anno precedente, vinse per la quinta volta il concorso grazie alla voce di Niamh Kavanagh e al brano In your eyes. Enrico Ruggeri rappresenta l'Italia con il brano Sole d'Europa, piazzandosi al dodicesimo posto.

Stati partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

     Paesi partecipanti

     Paesi che hanno partecipato in passato ma non hanno partecipato nel 1993

     Paesi che non si sono classificati per la preselezione di Lubiana

Stato Artista Brano Lingua Processo di selezione
Austria Austria Tony Wegas Maria Magdalena Tedesco Finale nazionale
Belgio Belgio Barbara Dex Iemand als jij Olandese Eurosong 1993, 6 marzo 1993
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Fazla Sva bol svijeta Serbo-croato BH Eurosong 1993, 28 febbraio 1993
Cipro Cipro Kyriakos Zympoulakis & Dimos Van Beke Mi Stamatas Greco Finale nazionale
Croazia Croazia Put Don't Ever Cry Croato, Inglese Dora 1993, 28 febbraio 1993
Danimarca Danimarca Tommy Seebach band Under stjernerne på himlen Danese Dansk Melodi Grand Prix 1993, 3 aprile 1993
Finlandia Finlandia Katri Helena Tule luo Finlandese Euroviisukarsinta 1993, 6 marzo 1993
Francia Francia Patrick Fiori Mama Corsica Francese, Corso Interno
Germania Germania Münchener Freiheit Viel zu weit Tedesco Interno
Grecia Grecia Katy Garbi Ellada, Hora Tou Fotos Greco Interno
Irlanda Irlanda (organizzatore) Niamh Kavanagh In Your Eyes Inglese Eurosong 1993, 14 marzo 1993
Islanda Islanda Inga Þá veistu svarið Islandese Söngvakeppni Sjónvarpsins 1993, 20 febbraio 1993
Israele Israele Sarah'le Sharon & The Shiru Group Shiru Ebraico, Inglese Kdam Eurovision 1993
Italia Italia Enrico Ruggeri Sole d'Europa Italiano Festival di Sanremo 1993 per l'artista, 27 febbraio 1993; Scelta interna per il brano
Lussemburgo Lussemburgo Modern Times Donne-moi une chance Francese, Lussemburghese Interno
Malta Malta William Mangion This Time Inglese Malta Song for Europe 1993, 13 marzo 1993
Norvegia Norvegia Silje Vige Alle mine tankar Norvegese Melodi Grand Prix 1993, 6 marzo 1993
Paesi Bassi Paesi Bassi Ruth Jacott Vrede Olandese Interno per l'artista; Nationaal Songfestival 1993 per il brano, 26 marzo 1993
Portogallo Portogallo Anabela A cidade (até ser dia) Portoghese Festival da Canção 1993, 11 marzo 1993
Regno Unito Regno Unito Sonia Better the Devil You Know Inglese Interno per l'artista; A Song For Europe 1993 per il brano, 9 aprile 1993
Slovenia Slovenia 1X Band Tih deževen dan Sloveno Slovenski izbor za Pesem Evrovizije 1993, 27 febbraio 1993
Spagna Spagna Eva Santamaría Hombres Spagnolo Interno
Svezia Svezia Arvingarna Eloise Svedese Melodifestivalen 1993, 5 marzo 1993
Svizzera Svizzera Annie Cotton Moi, tout simplement Francese Concours Eurovision 1993, 6 febbraio 1993
Turchia Turchia Burak Aydos Esmer Yarim Turco 17. Eurovision Şarkı Yarışması Türkiye Finali, 13 marzo 1993

Paesi non qualificati[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Kvalifikacija za Millstreet.
Stato Artista Brano Lingua Processo di selezione
Estonia Estonia Janika Sillamaa Muretut meelt ja südametuld Estone Interno per l'artista; Eurolaul 1993 per il brano, 20 febbraio 1993
Romania Romania Dida Drăgan Nu pleca Romeno Selecția Națională 1993, 16 gennaio 1993
Slovacchia Slovacchia Elán Amnestia na neveru Slovacco Interno
Ungheria Ungheria Andrea Szulák Árva reggel Ungherese Interno

Artisti ritornanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Tommy Seebach (una parte del gruppo "Seebach Band") - Danimarca 1979, Danimarca 1981 (insieme a Debbie Cameron)
  • Tony Wegas - Austria 1992
  • Katri Helena - Finlandia 1979

Struttura di voto[modifica | modifica wikitesto]

Ogni paese premia con dodici, dieci, otto e dal sette all'uno, punti per le proprie dieci canzoni preferite.

Orchestra[modifica | modifica wikitesto]

Diretta dai maestri: Olli Ahvenlahti (Finlandia), Haris Andreadis (Grecia), Andrej Basa (Croazia), Bert Candries (Belgio), Vittorio Cosma (Italia), Christian Cravero (Francia), Norbert Daum (Germania), Amir Frohlich (Israele), Francis Goya (Lussemburgo), Curt-Eric Holmquist (Svezia), Noel Kelehan (Irlanda e Bosnia ed Erzegovina), George Keller (Danimarca), Christian Kolonovits (Austria), Eduardo Leiva (Spagna), Rolf Løvland (Norvegia), Armindo Neves (Portogallo), Jose Privsek (Slovenia), Joseph Sammut (Malta), Jon Kjell Seljeseth (Islanda), Marc Sorrentino (Svizzera), George Theophanous (Cipro), Harry van Hoof (Paesi Bassi) e Nigel Wright (Regno Unito). La canzone turca non usa accompagnamento orchestrale.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

I paesi segnati in grassetto partecipano all'Eurovision Song Contest 1994

Stato Cantante Canzone Punti Posizione
01 Italia Italia Enrico Ruggeri Sole d'Europa 45 12
02 Turchia Turchia Burak Aydos Esmer yarim 10 21
03 Germania Germania Münchener Freiheit Viel zu weit 18 18
04 Svizzera Svizzera Annie Cotton Moi, tout simplement 148 3
05 Danimarca Danimarca Seebach Band Under stjernerne på himlen 9 22
06 Grecia Grecia Katerina Garbi Ellada, hora tou fotos 64 9
07 Belgio Belgio Barbara Dex Iemand als jij 3 25
08 Malta Malta William Mangion This Time 69 8
09 Islanda Islanda Inga Þá veistu svarið 42 13
10 Austria Austria Tony Wegas Maria Magdalena 32 14
11 Portogallo Portogallo Anabela A cidade até ser dia 60 10
12 Francia Francia Patrick Fiori Mama Corsica 121 4
13 Svezia Svezia Arvingarna Eloise 89 7
14 Irlanda Irlanda Niamh Kavanagh In Your Eyes 187 1
15 Lussemburgo Lussemburgo Modern Times Donne-moi une chance (de te dire) 11 20
16 Slovenia Slovenia 1X Band Tih deževen dan 9 22
17 Finlandia Finlandia Katri Helena Tule luo 20 17
18 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Fazla Sva bol svijeta 27 16
19 Regno Unito Regno Unito Sonia Better the Devil You Know 164 2
20 Paesi Bassi Paesi Bassi Ruth Jacott Vrede 92 6
21 Croazia Croazia Put Don't Ever Cry 31 15
22 Spagna Spagna Eva Santamaria Hombres 58 11
23 Cipro Cipro[1] Zymboulakis & Van Beke Mi stamatas 17 19
24 Israele Israele Lahakat Shiru Shiru 4 24
25 Norvegia Norvegia Silje Vige Alle mine tankar 120 5

12 punti

N. A Da
7 Irlanda Irlanda Italia, Malta, Norvegia, Regno Unito, Slovenia, Svezia, Svizzera
4 Regno Unito Regno Unito Austria, Belgio, Israele, Islanda
3 Norvegia Norvegia Croazia, Finlandia, Grecia
3 Svizzera Svizzera Francia, Germania, Lussemburgo
2 Francia Francia Danimarca, Portogallo
2 Portogallo Portogallo Paesi Bassi, Spagna
1 Austria Austria Bosnia e Erzegovina
1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Turchia
1 Grecia Grecia Cipro
1 Paesi Bassi Paesi Bassi Irlanda

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Grazie al ritiro dell'Italia, Cipro evita la relegazione e partecipa all'edizione successiva

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]