Salvador Sobral

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salvador Sobral
Salvador Sobral RedCarpet Kyiv 2017.jpg
Salvador Sobral nel 2017
NazionalitàPortogallo Portogallo
GenereRock alternativo
Soul
Jazz
Periodo di attività musicale2009 – in attività
Album pubblicati1
Studio1
Sito ufficiale

Salvador Vilar Braamcamp Sobral (Lisbona, 28 dicembre 1989) è un cantante portoghese.

Ha vinto l'Eurovision Song Contest 2017 per il Portogallo con la canzone Amar pelos dois, scritta dalla sorella Luisa Sobral, prima vittoria per lo stato iberico.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Sobral è nato a Lisbona, da una famiglia di nobili decaduti, essendo il figlio di Salvador Luís Cabral Braamcamp Sobral, imparentato col politico Hermano José Braamcamp de Almeida Castelo Branco. Ha vissuto la maggior parte della sua vita a Lisbona, ma anche a Barcellona, Maiorca e negli Stati Uniti d'America.

Salvador ha partecipato alla terza stagione del talent show portoghese Ídolos nel 2009, piazzandosi settimo.

Nel 2016 è uscito il suo album di debutto, Excuse Me, che ha prodotto i due singoli Excuse Me e Nem eu.

Nel 2017 ha partecipato al Festival da Canção, la storica selezione portoghese per l'Eurovision Song Contest, con Amar pelos dois, composta da sua sorella Luísa Sobral. Ha vinto il voto della giuria ed è arrivato secondo nel televoto, assicurandosi abbastanza punti per vincere il programma e per assicurarsi un posto sul palco dell'Eurovision Song Contest 2017 a Kiev, in Ucraina, in rappresentanza del paese lusitano; dopo aver superato la prima semifinale, si è guadagnato un posto per la serata finale il 13 maggio e ha ricevuto tra giurie e televoto 758 punti, che sono valsi la prima vittoria in assoluto del Portogallo all'ESC.

Ha partecipato al concerto di beneficenza tenutosi dopo l'incendio di Pedrógão Grande.

A settembre dello stesso anno ha lasciato temporaneamente l'attività musicale per problemi di salute. A tal riguardo, il 25 Ottobre 2017 si apprende dal quotidiano portoghese Correio da Manhà che Salvador Sobral è stato collegato ad un cuore artificiale per quasi due mesi: si trattò di una soluzione temporanea intrapresa per garantire un corretto ricambio sanguigno in attesa e nella speranza di un trapianto, avvenuto il 9 dicembre 2017 a Lisbona.[1]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vincitori dell'Eurovision Song Contest Successore Wiki Eurovision Heart (Infobox).svg
Jamala
2016
Ucraina
2017
Portogallo
2018
non conosciuta
Controllo di autoritàVIAF: (EN3200148814298545330002 · GND: (DE1125926392