Sandra Kim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sandra Kim
Sandra Kim, 22 septembre 2012.jpg
Sandra Kim nel 2012
NazionalitàBelgio Belgio
GenerePop
Periodo di attività musicale1986 – in attività
Album pubblicati7
Studio7
Sito ufficiale

Sandra Kim, pseudonimo di Sandra Caldarone (Saint-Nicolas, 15 ottobre 1972), è una cantante e conduttrice televisiva belga di lingua francese, tuttora detentrice del primato di più giovane artista ad avere vinto l'Eurovision Song Contest.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata Sandra Caldarone a Montegnée, frazione del comune belga di Saint-Nicolas, in una famiglia italiana originaria della cittadina abruzzese di Torrebruna (Chieti)[1], esordì giovanissima nel mondo della canzone: iniziò a esibirsi a sette anni e, nel 1986, prese parte con il brano J'aime la vie al Gran Premio dell'Eurovisione che si tenne a Bergen, in Norvegia, aggiudicandosi tale edizione del festival continentale; con poco più di 13 anni e mezzo d'età fu la più giovane vincitrice della rassegna canora europea, battendo il record di Gigliola Cinquetti di ventidue anni prima (16 anni e circa 3 mesi).


La vittoria di Kim sollevò molte polemiche: si scoprì che la cantante aveva mentito all'organizzazione sulla sua età, dichiarando di avere 15 anni invece di 13[2] e la Svizzera, giunta seconda, fece ricorso contro la vittoria belga[2], ma invano. Tuttavia l'Unione europea di radiodiffusione nel 1990 apportò al regolamento una modifica, tuttora vigente, che impone agli artisti l'età minima di 16 ani per partecipare all'Eurofestival[2]. Stante la vigenza di tale obbligo, di conseguenza, il record di Sandra Kim è destinato a non essere battuto.

Al 2017 era anche la cantante europea ad avere vinto la più recente edizione di un Eurofestival con un brano in francese, non tenendo quindi conto della vittoria nell'edizione 1988 della canadese Céline Dion con Ne partez pas sans moi in rappresentanza della Svizzera.

Sandra Kim vanta anche trascorsi televisivi, sia come presentatrice per il programma Dix qu'on aime su Radio Télévision Luxembourg che come giurata su Pour la gloire in onda su RTBF.

Nel 1990, insieme al connazionale di lingua fiamminga Luc Steeno, si esibì in occasione del giubileo di re Baldovino.

Fu brevemente sposata con Olivier Gérard e, dal 2001, con Jurgen Delanghe.

A maggio 2011 ha pubblicato Make Up, un album pop rock.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1986 – J'aime la vie
  • 1988 – Bien dans ma peau
  • 1991 – Balance tout / Met open ogen
  • 1993 – Les Sixties / Sixties
  • 1997 –Onvergetelijk
  • 1998 – Heel diep in mijn hart
  • 2011 – Make Up

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Spéciale Italie: gros plan sur la solidarité belge, in RTBF, 9 aprile 2009. URL consultato il 2 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 2 giugno 2017).
  2. ^ a b c (EN) Grand Final: 1986, BBC. URL consultato il 3 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 3 giugno 2017).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Predecessore Vincitori dell'Eurovision Song Contest Successore Wiki Eurovision Heart (Infobox).svg
Bobbysocks
1985
Norvegia
1986
Belgio
Johnny Logan
1987
Irlanda
Controllo di autoritàVIAF (EN32208257 · ISNI (EN0000 0000 8619 6673 · Europeana agent/base/148040 · GND (DE134426274 · BNF (FRcb14193520g (data) · BNE (ESXX1772674 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-32208257