Vorarlberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vorarlberg
stato federato
Vorarlberg – Stemma Vorarlberg – Bandiera
Dati amministrativi
Stato Austria Austria
Capoluogo Bregenz
Governatore Herbert Sausgruber (ÖVP)
Territorio
Coordinate
del capoluogo
47°14′37″N 9°53′38″E / 47.243611°N 9.893889°E47.243611; 9.893889 (Vorarlberg)Coordinate: 47°14′37″N 9°53′38″E / 47.243611°N 9.893889°E47.243611; 9.893889 (Vorarlberg)
Superficie 2 601,48 km²
Abitanti 371 384 (2010)
Densità 142,76 ab./km²
Altre informazioni
Lingue tedesco
Fuso orario UTC+1
ISO 3166-2 AT-8
Localizzazione

Vorarlberg – Localizzazione

Sito istituzionale

Il Vorarlberg è il più occidentale degli stati federati dell'Austria. Confina con i cantoni svizzeri dei Grigioni a Sud e di San Gallo a Ovest, con il Liechtenstein a Ovest, con il Land tedesco della Baviera a Nord e con il Tirolo a Est. Si affaccia per un tratto sul Lago di Costanza.

Terra di confine, è lo stato federato meno tipicamente austriaco del paese: si distingue dal resto dell'Austria per rientrare quasi interamente nel bacino idrografico del Reno, mentre le altre terre austriache si ritrovano in quello del Danubio; i dialetti di questa regione sono inoltre forme di alemanno, mentre i dialetti parlati dagli altri austriaci sono quasi sempre forme di bavarese.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Monti[modifica | modifica sorgente]

Il Vorarlberg è particolarmente montuoso. Le sezioni e sottosezioni alpine che lo interessano sono:

Il monte più alto è il Piz Buin (3.312 m) lungo il confine con la Svizzera. Altri monti importanti sono: Drusenfluh (2.830 m), Glatthorn (2.134 m), Rote Wand (2.704 m) e Schesaplana (2.964 m)

Valichi[modifica | modifica sorgente]

I valichi principali che interessano lo stato sono:

Storia[modifica | modifica sorgente]

I primi insediamenti del Vorarlberg risalgono al 500 a.C. quando da parte della tribù celtica dei brigiani. Nel 15 d.C. il territorio fu invaso dai romani. Nel 260 d.C. vi furono le prime incursioni da parte degli alemanni che si insediarono definitivamente nel 450 d.C. Nel XIV secolo la signoria locale dei conti di Monfort si sottomise agli Asburgo, impegnati nel tantivo di espandere i loro territori verso l'attuale Svizzera e la Germania meridionale. Nell'era napoleonica i frammentati territori dell'area di confine fra Svizzera, Austria e Germania furono unificati, furono fondati alcuni cantoni svizzeri e il Vorarlberg rimase all'Austria. Dal 1806 al 1814 il Vorarlberg appartenne alla Germania. Dopo il crollo della monarchia asburgica vi fu un referendum per l'annessione alla Svizzera. Nonostante il risultato favorevole l'annessione non ebbe luogo a causa delle esitazioni del parlamento svizzero che non voleva compromettere le relazioni con il neonato stato austriaco e, in parte, rimettere in discussione l'equilibrio esistente fra i cantoni annettendo un cantone cattolico e di lingua tedesca.

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica sorgente]

Il Vorarlberg è diviso in 4 distretti amministrativi:

Vorarlberg-Suddivisione.png
  1. Bregenz
  2. Dornbirn
  3. Feldkirch
  4. Bludenz

Economia[modifica | modifica sorgente]

Il Vorarlberg è una delle prime regioni austriache come sviluppo industriale. Attualmente, rispetto alla tradizionale industria tessile, hanno preso il sopravvento settori come la meccanica di precisione, l'industria elettronica e il turismo con le zone turistiche dell'Arlberg, del Montafon, del Bregenzerwald, Großwalsertal e Kleinwalsertal.

Persone legate al Vorarlberg[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]