Jon Ola Sand

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jon Ola Sand durante una conferenza stampa per il Junior Eurovision Song Contest 2018

Jon Ola Sand (Oslo, 21 dicembre 1961) è un dirigente d'azienda norvegese, supervisore esecutivo dell'Eurovision Song Contest e del Junior Eurovision Song Contest.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato ad Oslo da Bjørn Sand e Unni Bernhoft, entrambi attori norvegesi, è cresciuto nel quartiere di Vinderen. Nel 1980 ha terminato gli studi superiori con indirizzo musicale, apparendo con un ruolo minore nel film At dere tør!.

Da giovane è stato batterista di una band amatoriale, venendo poi assunto nel 1981 dall'emittente norvegese Norsk rikskringkasting (NRK). Tra i programmi che ha diretto o prodotto per l'emittente ci sono il concerto per il premio Nobel per la pace, il premio Amanda e il Melodi Grand Prix[1], a cui si aggiunge la direzione della delegazione norvegese all'Eurovision Song Contest tra il 1998 e il 2005. Tra il 1992 e il 1996 ha lavorato per TV 2, altra emittente televisiva norvegese.

Nel 2010 è stato produttore esecutivo del 55° Eurovision Song Contest, organizzato da NRK, e, in seguito al termine del mandato di Svante Stockselius, è stato nominato dall'Unione europea di radiodiffusione come supervisore esecutivo della manifestazione[2]. Nominato negli anni successivi supervisore esecutivo del Junior Eurovision Song Contest, dell'Eurovision Choir e dell'Eurovision Young Musicians, ha lasciato i quattro incarichi nel 2020, dopo la cancellazione del 65° Eurovision Song Contest.[3]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2010 vive con il compagno Mattias Carlsson[4] a Ginevra, in Svizzera.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NO) Inger-Marit Knap Sæby, Tar over som ny ESC-sjef, in NRK, 26 novembre 2010. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  2. ^ (EN) Jarmo Siim, Jon Ola Sand new Executive Supervisor, in Eurovision Song Contest, 26 novembre 2010. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  3. ^ (EN) Jon Ola Sand to step down as Executive Supervisor after Rotterdam 2020, in Eurovision Song Contest, 30 settembre 2019. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  4. ^ (NO) Jonas Sverrisson Rasch, Svenskene prøver å koke suppe på en spiker, in Dagbladet, 27 maggio 2010. URL consultato il 10 ottobre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]