John Lundvik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
John Lundvik
John Lundvik.melodifestivalen2019.19e117.1910151.jpg
John Lundvik al Melodifestivalen 2019
NazionalitàSvezia Svezia
GenerePop
Rhythm and blues
Soul
Periodo di attività musicale2010 – in attività
StrumentoVoce
Album pubblicati1 EP
Sito ufficiale

John Hassim Lundvik (Londra, 27 gennaio 1983) è un cantante, compositore ed ex velocista svedese con origini britanniche.

Ha rappresentato la Svezia all'Eurovision Song Contest 2019 con il brano Too Late for Love, classificandosi 5º su 26 finalisti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nella capitale britannica di etnia nigeriana, viene adottato da una famiglia svedese residente in città quando aveva solo una settimana di vita.[1] Lundvik e la sua famiglia hanno continuato a vivere a Londra fino alla fine degli anni '80, quando si sono trasferiti nella città di Växjö.[1]

Nel 2002 entra nella squadra di staffetta 4 x 100 metri d'atletica leggera della città, il IFK Växjö, con il quale ha conquistato una medaglia di bronzo nei Campionati Svedesi nel 2005.[2] Nel 2009, decide di ritirarsi ufficialmente dall'atletica leggera.

Inizia la sua carriera musicale nel 2010, scrivendo e componendo il brano When You Tell the World You're Mine per il matrimonio reale di Vittoria di Svezia e Daniel Westling.[3] Ha continuato a scrivere brani per artisti come Anton Ewald, Isac Elliot e Sanna Nielsen, e ha composto la colonna sonora del film svedese Easy Money (Snabba Cash) e per la serie tv Empire.[4][5][6]

Nel 2016 partecipa ad Allsång på Skansen, dove si è esibito in coppia con Lill Lindfors.[7]

Nel 2018 prende parte a Melodifestivalen, il programma di selezione svedese per l'Eurovision Song Contest, con il brano My Turn. Dopo essersi qualificato, dalla prima semifinale, direttamente alla serata finale alla Friends Arena, si è classificato terzo su dodici partecipanti.[8][9][10]

Nel 2019 partecipa nuovamente al Melodifestivalen, questa volta con il brano Too Late for Love. Proprio come l'anno precedente, si qualifica direttamente alla serata finale del 9 marzo, sempre alla Friends Arena.[11] Qui ottiene il punteggio massimo da tutte le otto giurie internazionali, nonché il punteggio più alto dal pubblico, venendo incoronato vincitore e di conseguenza rappresentante svedese all'Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv, in Israele.[12] Dopo essersi qualificato dalla seconda semifinale del 16 maggio, si è esibito per nono nella finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificato 5º su 26 partecipanti con 334 punti totalizzati, di cui 93 dal televoto e 241 dalle giurie. È risultato il più televotato in Norvegia, e la più popolare fra i giurati di Armenia, Australia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Islanda, Paesi Bassi, Repubblica Ceca e Spagna.[13] È inoltre autore del brano Bigger than Us del cantante britannico Michael Rice, che è stato selezionato come rappresentante del Regno Unito alla stessa edizione del contest.

Nello stesso anno viene scelto dalla Disney, per doppiare Simba adulto, nella versione svedese del remake live action de Il re leone.

Record personali[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Come featuring[modifica | modifica wikitesto]

  • 2015 - Open Your Eyes (MARC featuring John Lundvik)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b John Lundvik blev bortadopterad: Som ett tomt ark, su Allas.se, 22 febbraio 2019. URL consultato il 1º marzo 2019.
  2. ^ John Lundvik till final i Melodifestivalen – här är allt du behöver veta om honom, su Hänt.se, 3 febbraio 2018. URL consultato il 2 marzo 2019.
  3. ^ (SV) Marie Fransson, "Galet om vi tar oss till final", Smålandsposten, 21 febbraio 2014.
  4. ^ (SV) Marie Fransson, Så låter John på söndag, Smålandsposten, 8 febbraio 2013.
  5. ^ Robyn Gallagher, Sweden: Meet the 28 acts competing in Melodifestivalen 2018, Wiwibloggs, 28 novembre 2017.
  6. ^ Säsong 2 av Empire är tillbaka – svensk låtskrivare bidrar med musik till serien, Kingsizemag. URL consultato il 1º marzo 2019.
  7. ^ (SV) Mathilde Albinsson, John Lundvik om allsångsmötet med Lill Lindfors: "För mig är Lill facit", su SVT.se, 15 agosto 2016.
  8. ^ Melodifestivalen 2018: John Lundvik and Benjamin Ingrosso win Semi-Final 1 in Karlstad, su Wiwibloggs, 3 febbraio 2018. URL consultato il 1º marzo 2019.
  9. ^ Emily Herbert, Sweden: John Lundvik and Benjamin Ingrosso Qualify To Melodifestivalen 2018 Final, Eurovoix, 3 febbraio 2018.
  10. ^ Sweden chooses Eurovision entry in Melodifestivalen finale, su The Local, 10 marzo 2018. URL consultato il 1º marzo 2019.
  11. ^ Bishara and John Lundvik to the Swedish final!, su Eurovision.tv. URL consultato il 1º marzo 2019.
  12. ^ (EN) Anthony Granger, Sweden: John Lundvik Is Off To The Eurovision Song Contest 2019, su eurovoix.com. URL consultato il 9 marzo 2019.
  13. ^ (EN) Results of the Grand Final of Tel Aviv 2019 - Sweden, su eurovision.tv. URL consultato il 19 maggio 2019.
  14. ^ a b c Personsida på AllAthletics, all-athletics.com. URL consultato il 12 dicembre 2016.
  15. ^ (SV) Alla P19 under 7.00 på 60m inomhus, friidrott.se, 26 gennaio 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN68145970035432250649 · WorldCat Identities (EN68145970035432250649