1 FL TV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
1 FL TV
Logo
StatoLiechtenstein Liechtenstein
Forma societariaazienda privata
Fondazione2008 a Schaan
Fondata daMedia Holding AG
Sede principaleSchaan
Persone chiaveBeatrix Schartl
SettoreMedia
Sito web

La 1 Fürstentum Liechtenstein Television[1], spesso abbreviato in 1 FL TV è l'emittente televisiva privata del Liechtenstein.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato l'attività il 15 agosto 2008. Oltre al canale nazionale statale e ai canali municipali statali, 1 FL TV è uno dei due canali televisivi di diritto privato nel Principato.

L'emittente è la Media Holding AG, in cui sono stati coinvolti l'imprenditrice austriaca dei media Beatrix Schartl e l'amministratore delegato della stazione Peter Heeb.

Il canale viene diffuso utilizzando la tecnologia digitale nelle reti via cavo di Telecom Liechtenstein e TV-COM AG in tutti gli undici comuni del paese, raggiungendo circa 15.000 famiglie. Vengono trasmessi programmi sia in tedesco e tedesco alemanno.

Adesione all'Unione europea di radiodiffusione[modifica | modifica wikitesto]

La 1 FL TV ha ripetutamente dichiarato l'intenzione di aderire all'Unione europea di radiodiffusione (UER) con l'obiettivo di far partecipare il Liechtenstein al concorso musicale organizzato dall'UER, l'Eurovision Song Contest.

Nell'ottobre 2008 è stato annunciato che l'UER ha determinato i costi per l'adesione dell'emittente e successivamente è stato dichiarato che il budget attuale non ha consentito l'adesione.

Nel luglio 2009, 1 FL TV ha annunciato che raggiungerà tutti i criteri per diventare membro UER e di avere la membership durante l'arco dello stesso mese. Nel settembre 2009, il CEO dell'emittente ha dichiarato di raggiungere lo stato membro UER entro il 2010, per poi riconsiderare tutto a partire dal 2011 dato che prima di tale anno sarebbe impossibile.

Nel luglio 2010, è stato reso noto che l'emittente non riceve fondi dai finanziamenti dei media statali. Di quelli che avevano precedentemente reso dipendente la partecipazione dell'ESC. Tuttavia, è stato ora affermato che la partecipazione potrebbe svolgersi in maniera indipendentemente.[2]

Per molti anni, a partire dal 2010 l'adesione per entrare nell'UER è stata negata all'emittente del principato e di conseguenza, gli è stato anche negato il debutto alla manifestazione canora europea.

Il principato ha dimostrato poi interesse nel partecipare alla sessantaquattresima edizione dell'ESC in occasione della ricorrenza dei trecento anni della nascita del principato, ma a causa della scomparsa di Peter Kölbel, direttore dell'emittente televisiva, non ci fu il debutto, affermando che per l'adesione all'UER ci vorranno minimo 5 anni.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]. 1FLTV.
  2. ^ (DE) Keine staatlichen Gelder für 1FLTV, in Vaterland online. URL consultato il 27 novembre 2018.
  3. ^ (EN) Eurovision Liechtenstein: 1 FL TV will not debut in Eurovision 2019 - ESCToday.com, in Eurovision News, Polls and Information by ESCToday, 26 luglio 2018. URL consultato il 17 agosto 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]