Corte d'appello di Catanzaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palazzo di Giustizia “Salvatore Blasco”
Corte di Appello di Catanzaro.JPG
La sede della Corte d'appello di Catanzaro
Localizzazione
StatoItalia Italia
Divisione 1Calabria
LocalitàCatanzaro
IndirizzoVia Falcone e Borsellino, 88100 - Catanzaro
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1916-1928
Inaugurazione1930
Ricostruzione1952-1955 (sopralzo di un piano)
Stileumbertino
UsoSede di uffici giudiziari
Piani3
Realizzazione
IngegnereMario Gai, Cesare Palazzo

Il distretto della Corte d'appello di Catanzaro è formato dai circondari dei Tribunali ordinari di Castrovillari, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Lamezia Terme, Paola e Vibo Valentia. Costituisce una delle due Corti d'appello nel territorio della regione Calabria.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Gli organi giurisdizionali a Catanzaro risalgono al XVII secolo (Regia Udienza, 1606). Nel periodo napoleonico, con la riforma dell'ordinamento giudiziario del 1808 a Catanzaro fu istituito il Tribunale di appello (uno dei 4 del Regno), poi denominato Corte di Appello; con la Restaurazione e l'avvento del Regno delle Due Sicilie fu mantenuto l'organo di secondo grado (Gran Corte civile, 1817).

Con l'unità d'Italia, l'ufficio assunse nuovamente la denominazione di Corte d'appello.

Dal 1928 la Corte ha sede nell'edificio attuale, il Palazzo di Giustizia intitolato a Salvatore Blasco; i lavori di sopraelevazione furono effettuati dal 1952 al 1955.[1]

Competenza territoriale civile e penale degli uffici del distretto[modifica | modifica wikitesto]

Territorio del distretto di corte d'appello di Catanzaro

Le circoscrizioni territoriali sono aggiornate al testo della legge 27 febbraio 2015, n. 11 e dei decreti ministeriali 22 aprile 2015 e 27 maggio 2016.[2][3]

Tribunale di Castrovillari[modifica | modifica wikitesto]

Giudice di pace di Campana[modifica | modifica wikitesto]

Bocchigliero, Campana

Giudice di pace di Cariati[4][modifica | modifica wikitesto]

Cariati, Mandatoriccio, Pietrapaola, Scala Coeli, Terravecchia

Giudice di pace di Castrovillari[modifica | modifica wikitesto]

Cassano all'Ionio, Civita, Castrovillari, Francavilla Marittima, Frascineto, Laino Borgo, Laino Castello, Morano Calabro, Mormanno, Papasidero, San Basile, San Lorenzo del Vallo, Saracena, Spezzano Albanese[3], Tarsia, Terranova da Sibari

Giudice di pace di Corigliano Calabro[4][modifica | modifica wikitesto]

Corigliano Calabro, San Giorgio Albanese

[Giudice di pace di Lungro][5][modifica | modifica wikitesto]

Acquaformosa, Altomonte, Firmo, Lungro

Giudice di pace di Oriolo[4][modifica | modifica wikitesto]

Alessandria del Carretto, Canna, Castroregio, Montegiordano, Nocara, Oriolo

Giudice di pace di Rossano[modifica | modifica wikitesto]

Calopezzati, Caloveto, Cropalati, Crosia, Longobucco, Paludi, Rossano, San Cosmo Albanese, San Demetrio Corone, Santa Sofia d'Epiro, Vaccarizzo Albanese

Giudice di pace di San Sosti[6][modifica | modifica wikitesto]

Mottafollone, San Donato di Ninea, San Sosti, Sant'Agata di Esaro

Giudice di pace di Trebisacce[modifica | modifica wikitesto]

Albidona, Amendolara, Cerchiara di Calabria, Plataci, Rocca Imperiale, Roseto Capo Spulico, San Lorenzo Bellizzi, Trebisacce, Villapiana

Tribunale di Catanzaro[modifica | modifica wikitesto]

Giudice di pace di Catanzaro[modifica | modifica wikitesto]

Albi, Amaroni, Amato, Andali, Argusto, Badolato, Belcastro, Borgia, Botricello, Caraffa di Catanzaro, Cardinale, Catanzaro, Cenadi, Centrache, Cerva, Chiaravalle Centrale, Cropani, Davoli, Fossato Serralta, Gagliato, Gasperina, Gimigliano, Girifalco, Guardavalle, Isca sullo Ionio, Magisano, Marcedusa, Marcellinara, Miglierina, Montauro, Montepaone, Olivadi, Palermiti, Pentone, Petrizzi, San Floro, San Pietro Apostolo, San Sostene, San Vito sullo Ionio, Santa Caterina dello Ionio, Sant'Andrea Apostolo dello Ionio, Satriano, Sellia, Sellia Marina, Sersale, Settingiano, Simeri Crichi, Sorbo San Basile, Soverato, Soveria Simeri, Squillace, Stalettì, Taverna, Tiriolo, Torre di Ruggiero, Vallefiorita, Zagarise

Tribunale di Cosenza[modifica | modifica wikitesto]

Giudice di pace di Acri[modifica | modifica wikitesto]

Acri, Bisignano

Giudice di pace di Cosenza[modifica | modifica wikitesto]

Aprigliano, Carolei, Castiglione Cosentino, Castrolibero, Cerisano, Cosenza, Dipignano, Domanico, Luzzi, Marano Marchesato, Marano Principato, Mendicino, Paterno Calabro, Pietrafitta, Rende, Rose, San Fili, San Pietro in Guarano

Giudice di pace di Montalto Uffugo[modifica | modifica wikitesto]

Lattarico, Montalto Uffugo, Rota Greca, San Benedetto Ullano, San Martino di Finita, San Vincenzo La Costa

Giudice di pace di Rogliano[modifica | modifica wikitesto]

Altilia, Belsito, Bianchi, Carpanzano, Cellara, Colosimi, Figline Vegliaturo, Grimaldi, Malito, Mangone, Marzi, Panettieri, Parenti, Pedivigliano, Piane Crati, Rogliano, Santo Stefano di Rogliano, Scigliano

Giudice di pace di San Giovanni in Fiore[4][modifica | modifica wikitesto]

San Giovanni in Fiore

Giudice di pace di San Marco Argentano[modifica | modifica wikitesto]

Cervicati, Cerzeto, Fagnano Castello, Malvito, Mongrassano, Roggiano Gravina, San Marco Argentano, Santa Caterina Albanese, Torano Castello

Giudice di pace di Spezzano della Sila[modifica | modifica wikitesto]

Casole Bruzio, Celico, Lappano, Pedace, Rovito, Serra Pedace, Spezzano della Sila, Spezzano Piccolo, Trenta, Zumpano

Tribunale di Crotone[modifica | modifica wikitesto]

Giudice di pace di Cirò[modifica | modifica wikitesto]

Cirò, Cirò Marina, Crucoli, Umbriatico

Giudice di pace di Crotone[modifica | modifica wikitesto]

Belvedere di Spinello, Caccuri, Carfizzi, Casabona, Castelsilano, Cerenzia, Crotone, Cutro, Isola di Capo Rizzuto, Melissa, Pallagorio, Rocca di Neto, Roccabernarda, San Mauro Marchesato, San Nicola dell'Alto, Santa Severina, Savelli, Scandale, Strongoli, Verzino

Giudice di pace di Petilia Policastro[modifica | modifica wikitesto]

Cotronei, Mesoraca, Petilia Policastro, Petronà

Tribunale di Lamezia Terme[modifica | modifica wikitesto]

Giudice di pace di Filadelfia[4][modifica | modifica wikitesto]

Filadelfia, Francavilla Angitola, Polia

Giudice di pace di Lamezia Terme[modifica | modifica wikitesto]

Carlopoli, Cicala, Conflenti, Cortale, Curinga, Decollatura, Falerna, Feroleto Antico, Gizzeria, Jacurso, Lamezia Terme, Maida, Martirano, Martirano Lombardo, Motta Santa Lucia, Nocera Terinese, Pianopoli, Platania, San Mango d'Aquino, San Pietro a Maida, Serrastretta, Soveria Mannelli

Tribunale di Paola[modifica | modifica wikitesto]

Giudice di pace di Belvedere Marittimo[7][modifica | modifica wikitesto]

Belvedere Marittimo, Bonifati, Buonvicino, Diamante, Maierà, Sangineto

Giudice di pace di Cetraro[7][modifica | modifica wikitesto]

Acquappesa, Cetraro, Guardia Piemontese

Giudice di pace di Paola[modifica | modifica wikitesto]

Aiello Calabro, Amantea, Belmonte Calabro, Cleto, Falconara Albanese, Fiumefreddo Bruzio, Fuscaldo, Lago, Longobardi, Paola, San Lucido, San Pietro in Amantea, Serra d'Aiello

Tribunale di Vibo Valentia[modifica | modifica wikitesto]

[Giudice di pace di Nicotera][8][modifica | modifica wikitesto]

Joppolo, Limbadi, Nicotera

Giudice di pace di Vibo Valentia[modifica | modifica wikitesto]

Acquaro, Arena, Briatico, Brognaturo, Capistrano, Cessaniti, Dasà, Dinami, Drapia, Fabrizia, Filandari, Filogaso, Francica, Gerocarne, Ionadi, Maierato, Mileto, Mongiana, Monterosso Calabro, Nardodipace, Parghelia, Pizzo, Pizzoni, Ricadi, Rombiolo, San Calogero, San Costantino Calabro, San Gregorio d'Ippona, San Nicola da Crissa, Sant'Onofrio, Serra San Bruno, Simbario, Sorianello, Soriano Calabro, Spadola, Spilinga, Stefanaconi, Tropea, Vallelonga, Vazzano, Vibo Valentia, Zaccanopoli, Zambrone, Zungri

Altri organi giurisdizionali competenti per i comuni del distretto[modifica | modifica wikitesto]

Sezioni specializzate[modifica | modifica wikitesto]

Giustizia minorile[modifica | modifica wikitesto]

Sorveglianza[modifica | modifica wikitesto]

Giustizia tributaria[modifica | modifica wikitesto]

Giustizia militare[modifica | modifica wikitesto]

Giustizia contabile[modifica | modifica wikitesto]

  • Corte dei Conti: Sezione Giurisdizionale per la regione Calabria, sezione regionale di controllo per la Calabria, Procura regionale presso la sezione giurisdizionale per la Calabria (Catanzaro)[9]

Giustizia amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Usi civici[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La storia della Corte di Appello di Catanzaro - Corte di Appello di Catanzaro, su www.cortediappellodicatanzaro.it. URL consultato il 14 aprile 2020.
  2. ^ Legge 27 febbraio 2015, n. 11 Conversione in legge con modificazioni, del decreto-legge 31 dicembre 2014, n. 192, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative, pubblicata sulla "Gazzetta Ufficiale" n. 49 del 28/2/15
  3. ^ a b L'Ufficio del Giudice di pace di Spezzano Albanese è stato soppresso con Decreto ministeriale 22 aprile 2015
  4. ^ a b c d e Gli Uffici del Giudice di pace di Belvedere Marittimo, Cariati, Cetraro, Corigliano Calabro, Filadelfia, Lungro, Nicotera, Oriolo, San Giovanni in Fiore e San Sosti, già soppressi, sono stati ricostituiti con D.M. 27 maggio 2016 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 179 del 2/8/16), con effetto dal 2/1/17
  5. ^ Si tratta di Ufficio di Giudice di pace soppresso, successivamente ripristinato e poi soppresso con decreto ministeriale 29/5/17 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 126 del 1/6/17); le relative competenze sono attribuite all'ufficio del giudice di pace di Castrovillari
  6. ^ La data di inizio del funzionamento dell'ufficio del GdP di San Sosti è stato differita al 30 settembre 2017 con decreto ministeriale 31 maggio 2017 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 126 del 1/6/17)
  7. ^ a b Ufficio soppresso (con passaggio di competenze al GdP di Paola) e poi ripristinato, con decorrenza dal 1/4/17 (D.M. 29/12/16 in Gazzetta Ufficiale n. 1 del 2/1/17)
  8. ^ Si tratta di Ufficio di Giudice di pace soppresso, successivamente ripristinato e poi soppresso con decreto ministeriale 29/5/17 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 126 del 1/6/17); le relative competenze sono attribuite all'ufficio del giudice di pace di Vibo Valentia
  9. ^ Sito degli uffici regionali della Corte dei Conti Archiviato il 3 luglio 2015 in Internet Archive.
  10. ^ Sito del TAR Catanzaro, su giustizia-amministrativa.it. URL consultato il 18 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2016).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]