Piane Crati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Piane Crati
comune
Piane Crati – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
SindacoAntonella Vecchio (Commissario prefettizio) dal 31-8-2022
Territorio
Coordinate39°14′N 16°20′E / 39.233333°N 16.333333°E39.233333; 16.333333 (Piane Crati)
Altitudine609 m s.l.m.
Superficie2,33 km²
Abitanti1 369[1] (31-3-2022)
Densità587,55 ab./km²
FrazioniChiarrione, San Marco, Taverna Sottana
Comuni confinantiAprigliano, Cosenza, Figline Vegliaturo, Paterno Calabro
Altre informazioni
Cod. postale87050
Prefisso0984
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT078097
Cod. catastaleG553
TargaCS
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)[2]
Nome abitantipianoti
Patronosanta Barbara
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Piane Crati
Piane Crati
Piane Crati – Mappa
Piane Crati – Mappa
Posizione del comune di Piane Crati all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Piane Crati (Chiànë in calabrese[3], Chianè in greco bizantino) è un comune italiano di 1 369 abitanti[1] della provincia di Cosenza in Calabria. Sorge su un colle a 609 metri s.l.m. a SE di Cosenza, nell'area geografica della Presila. La sua superficie è la meno estesa della Calabria.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma comunale e il gonfalone sono stati concessi con decreto del presidente della Repubblica del 15 febbraio 1977.[4]

«D'azzurro, all’immagine di Santa Barbara, aureolata d'oro, vestita di un manto d'argento, sostenente, con la mano destra un grappolo di uva d'oro, pampinoso, e con la sinistra un ramoscello d'ulivo fruttato d’oro. Ornamenti esteriori da Comune.»

Il gonfalone è un drappo troncato di bianco e di azzurro.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bilancio demografico mensile anno 2022 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, Garzanti, 1990, p. 488.
  4. ^ Piane Crati, decreto 1977-02-15 DPR, concessione di stemma e gonfalone, su Archivio Centrale dello Stato. URL consultato il 29 settembre 2022.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Calabria