Santo Stefano di Rogliano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Santo Stefano di Rogliano
comune
Santo Stefano di Rogliano – Stemma Santo Stefano di Rogliano – Bandiera
Santo Stefano di Rogliano – Veduta
Santo Stefano di Rogliano – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
SindacoLucia Nicoletti (lista civica L'arcobaleno) dal 26-5-2019
Territorio
Coordinate39°12′N 16°19′E / 39.2°N 16.316667°E39.2; 16.316667 (Santo Stefano di Rogliano)
Altitudine663 m s.l.m.
Superficie19,56 km²
Abitanti1 678[2] (31-3-2022)
Densità85,79 ab./km²
FrazioniMauritana, Foresta, Vallegianno'
Comuni confinantiAprigliano, Cellara, Mangone, Marzi, Paterno Calabro, Rogliano
Altre informazioni
Cod. postale87056
Prefisso0984
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT078134
Cod. catastaleI359
TargaCS
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)[3]
Nome abitantisantostefanesi[1]
Patronosanto Stefano/santa Liberata
Giorno festivo26 dicembre, 18 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Santo Stefano di Rogliano
Santo Stefano di Rogliano
Santo Stefano di Rogliano – Mappa
Santo Stefano di Rogliano – Mappa
Posizione del comune di Santo Stefano di Rogliano all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Santo Stefano di Rogliano è un comune italiano di 1 678 abitanti della provincia di Cosenza in Calabria posto a sud-est del capoluogo, nella media valle del fiume Savuto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma e il gonfalone del comune di Santo Stefano di Rogliano sono stati concessi con decreto del presidente della Repubblica del 21 aprile 1999.[4]

«Stemma partito: nel primo, di azzurro, alla effige di Santo Stefano, in maestà, il viso, il collo, la mani di carnagione, la testa volta verso sinistra, aureolata d'oro, capelluta di nero, il Santo vestito con il camice d'argento e con la dalmatica di rosso, guarnita d'oro, tenente con la mano destra la pietra di nero, strumento del martirio, con la mano sinistra la palma di verde, posta in sbarra alzata, essa effige sostenuta dalla pianura di rosso; nel secondo, d'oro, alla torre di rosso, mattonata di nero, merlata alla guelfa di cinque, finestrata di due, in palo, dello stesso, chiusa di nero, sulla pianura di verde. Ornamenti esteriori da Comune.»

Il gonfalone è costituito da un drappo di giallo.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Santuario di Santa Liberata[5]
  • Chiesa Matrice[5]
  • Chiesa di San Rocco[5]
  • Chiesa di Santa Maria del Soccorso[5]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • Palazzo Parisio[5]

Altro[modifica | modifica wikitesto]

  • Miniera di Carcarula[5]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Raduno delle Mongolfiere in Calabria

Il principale evento a carattere regionale, e non solo, è senz'altro il Raduno delle Mongolfiere in Calabria (edizione 2013 "Mongolfiere ...In Rosa " 26-27-28 aprile). Organizzato dall'Associazione Calabra Savuto in Volo con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale, questo importante evento è caratterizzato dal raduno di mongolfiere, giri in elicottero, esibizioni di paracadutisti ed in questa edizione novità assoluta il Bungee Jumping, giornate dedicate alle scuole e ai disabili, stand gastronomici, una fiera espositiva, concerti serali ed attrazioni varie,. Inoltre il 9 maggio 2010 è stato ufficializzato il gemellaggio con il comune di Fragneto Monforte, che da anni organizza raduni di mongolfiere a carattere internazionale.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AA. VV., Nomi d'Italia. Origine e significato dei nomi geografici e di tutti i comuni, Novara, Istituto geografico De Agostini, 2006, p. 602.
  2. ^ Bilancio demografico mensile anno 2022 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Santo Stefano di Rogliano, decreto 1999-04-21 DPR, concessione di stemma e gonfalone, su dati.acs.beniculturali.it. URL consultato il 14 febbraio 2022.
  5. ^ a b c d e f http://www.comune.santostefanodirogliano.cs.it/index.php?action=index&p=215
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN242744115
  Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Calabria