Francavilla Marittima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francavilla Marittima
comune
Francavilla Marittima – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
SindacoFranco Bettarini dal 5-6-2016
Territorio
Coordinate39°49′01″N 16°23′44″E / 39.816944°N 16.395556°E39.816944; 16.395556 (Francavilla Marittima)Coordinate: 39°49′01″N 16°23′44″E / 39.816944°N 16.395556°E39.816944; 16.395556 (Francavilla Marittima)
Altitudine273 m s.l.m.
Superficie33,02 km²
Abitanti2 870[1] (31-8-2017)
Densità86,92 ab./km²
Comuni confinantiCassano all'Ionio, Cerchiara di Calabria, Civita, Villapiana
Altre informazioni
Cod. postale87072
Prefisso0981
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT078056
Cod. catastaleD764
TargaCS
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Nome abitantifrancavillesi/francavillari
PatronoSan Gaetano Thiene
Giorno festivo7 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Francavilla Marittima
Francavilla Marittima
Francavilla Marittima – Mappa
Posizione del comune di Francavilla Marittima all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Francavilla Marittima è un comune di 2.870 abitanti della provincia di Cosenza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Francavilla Marittima risulta, nel XV secolo, fra i possedimenti dei Sanseverino potentissimi principi di Bisignano e feudatari di Cassano allo Ionio. Ma già nel XII secolo il territorio è chiamato "Divisa" divisoria dei feudi di Cassano e Cerchiara. È chiamato tenimento ricoperto da boschi e selva e privo di abitazione, e infine "casale" un insieme di case sparse in campagna, dipendenti da un centro più importante. Ma le origini di Francavilla Marittima sono ancora più remote, perché risalgono al tempo della Magna Grecia, con la costruzione della leggendaria città di "Lagaria" a sua volta fondata sui resti del villaggio indigeno: quello degli Enotri. Lo stemma civico è caratterizzato: da una corona principesca in onore dei San Severino, una torre merlata alla guelfa, poi un castello medioevale Bizantino.

Il paese di VillaFranca, che significa paese libero dai tributi, è poi rinominato in Francavilla e nel 1863 è aggettivato come Marittima perché è vicino al mare. Le stelle dello stemma indicano le contrade, poi troviamo 2 rami di ulivo e quercia che rappresentano la flora locale e simboli di pace e forza. Il centro storico tardo medievale, racchiude nel suo cuore uno dei monumenti più importanti dal punto di vista storico ambientale, la fontana vecchia costruita nel 1793 con le 3 canne da cui scorre l'acqua raccolta in 3 vasche marmoree, ed e caratterizzata da un frontale in mattoni costruito nel 1897 ad opera di Garofalo e De Simone.

Troviamo poi il palazzo Rovitti, edificato nella prima metà dell'Ottocento a pianta rettangolare, caratterizzato da una facciata uniforme, con finestre decorate. La chiesa madre, costruita nel settecento, è dedicata all'Annunziata ed è caratterizzata dalla torre campanaria costruita nel XVII secolo a base quadrata, ospitante una campana in bronzo del 1716 di Antonio Starita. Altre chiese presenti a Francavilla sono:

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2017.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN234352949
Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calabria