Drapia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Drapia
comune
Drapia – Stemma Drapia – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Vibo Valentia-Stemma.png Vibo Valentia
Amministrazione
Sindaco Antonio Vita (lista civica) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 38°40′N 15°55′E / 38.666667°N 15.916667°E38.666667; 15.916667 (Drapia)Coordinate: 38°40′N 15°55′E / 38.666667°N 15.916667°E38.666667; 15.916667 (Drapia)
Altitudine 262 m s.l.m.
Superficie 21,59 km²
Abitanti 2 087[1] (30-09-2012)
Densità 96,67 ab./km²
Frazioni Brattirò, Carìa, Gasponi
Comuni confinanti Parghelia, Ricadi, Spilinga, Tropea, Zaccanopoli, Zungri
Altre informazioni
Cod. postale 89862
Prefisso 0963
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 102009
Cod. catastale D364
Targa VV
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti Drapiesi
Patrono San Sergio Martire
Giorno festivo 7 ottobre: San Sergio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Drapia
Drapia
Drapia – Mappa
Posizione del comune di Drapia nella provincia di Vibo Valentia
Sito istituzionale

Drapia (Trapianè, Τραπειανή in greco antico e bizantino) è un comune italiano di 2.087 abitanti della provincia di Vibo Valentia, in Calabria.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In età greco-bizantina, tra il VIII e il secolo X, i vari villaggi e masserie che poi confluiranno nel comune di Drapia si sviluppano[2], come la frazione di Brattirò col nome di Britarium o Britario (Βριτάριο) o Gasponi (Chàspones, Χάσπονες). In seguito, con l'avvento dei Normanni, venne imposto sulla regione l'adesione alla liturgia latina a scapito di quella greca e l'introduzione del sistema feudale legò definitivamente Drapia al destino della vicina città di Tropea.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010[4] i cittadini stranieri residenti erano 97 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • 12 agosto - Commemorazione dell'incoronazione dell'effigie della Madonna Immacolata
  • Prima domenica di ottobre e sabato precedente - Festa di San Sergio Martire e San Michele

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

All'interno del territorio comunale sono presenti tre frazioni: Gasponi, Carìa e Brattirò.

Sono inoltre presenti vari nuclei abitati sparsi: Contrada San Rocco, Contrada Pissione, Località Sant'Angelo (dove c'è l'Ostello della Gioventù, sede della scomparsa Villa Felice), Località Pantano e Località Vardaro (presso cui è localizzata una fontana posta nelle vicinanze dell'antico Convento di San Sergio).

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Il turismo rappresenta la principale risorsa economica della zona, anche per la vicinanza di aree vacanziere più rinomate come Ricadi e Tropea. Il settore occupa stagionalmente un discreto numero di persone in rapporto alla popolazione attiva locale.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è l'U.S. Drapia che milita in Terza Categoria. I colori sociali sono il rosso e il verde.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 settembre 2012.
  2. ^ Drapia, su www.poro.it. URL consultato il 21 settembre 2016.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Statistiche demografiche ISTAT

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN310694423 · GND: (DE1058715801
Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calabria