Zaccanopoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zaccanopoli
comune
Zaccanopoli – Stemma Zaccanopoli – Bandiera
Zaccanopoli – Veduta
La Timpa a' porta vista da Drapia.
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Vibo Valentia-Stemma.png Vibo Valentia
Amministrazione
SindacoMaria Budriesi (lista civica Zaccanopoli risorge) dal 21-9-2020
Data di istituzione1918
Territorio
Coordinate38°40′N 15°56′E / 38.666667°N 15.933333°E38.666667; 15.933333 (Zaccanopoli)Coordinate: 38°40′N 15°56′E / 38.666667°N 15.933333°E38.666667; 15.933333 (Zaccanopoli)
Altitudine430 m s.l.m.
Superficie5,38 km²
Abitanti701[1] (31-8-2020)
Densità130,3 ab./km²
Comuni confinantiBriatico, Drapia, Parghelia, Zambrone, Zungri
Altre informazioni
Cod. postale89867
Prefisso0963
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT102048
Cod. catastaleM138
TargaVV
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)[2]
Nome abitantizaccanopolesi
PatronoMadonna della Neve
Giorno festivo5 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Zaccanopoli
Zaccanopoli
Zaccanopoli – Mappa
Posizione del comune di Zaccanopoli nella provincia di Vibo Valentia
Sito istituzionale

Zaccanopoli (Zaccanòpuli in calabrese) è un comune italiano di 701 abitanti della provincia di Vibo Valentia in Calabria. È situato sul versante settentrionale del monte Poro. L'economia è basata sulla produzione agricola e sugli allevamenti ovino e caprino.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del paese deriva dal nome greco di famiglia Zagharopoulos oppure dal termine dialettale zaccanu, ossia ovile, con il suffisso polis, città.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

La descrizione dello stemma comunale è la seguente:

«semitroncato partito: nel primo, di azzurro, al sole d'oro; nel secondo, di verde, alle sette spighe di grano d'oro, impugnate, legate di rosso; nel terzo, di rosso, all'acquasantiera d'argento, effigiata con riferimento a quella esistente nella chiesa della Madonna della Neve, fondata sulla pianura di oro. Ornamenti esteriori da Comune»

mentre quella relativa al gonfalone è:

«drappo partito di rosso e di azzurro, riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma comunale con l'iscrizione centrata in argento "Comune di Zaccanopoli". Le parti di metallo e i cordoni sono argentati. Nella freccia è rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d'argento.»

Il sole d'oro, il verde e le sette spighe di grano legate da un nastro rosso rappresentano l'agricoltura e i campi di cereali. L'acquasantiera riproduce quella presente nella chiesa della Madonna della Neve, che si dice provenga da Aramoni, antica città che in tempi remoti sorgeva sul Monte Poro e che venne distrutta intorno al 1310.[3]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010[5] i cittadini stranieri residenti erano 26 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Sulla comunità di Zaccanopoli l'antropologa Maria Minicuci ha realizzato una ricerca sulle strategie matrimoniali e le modalità di trasmissione del patrimonio nel 1981.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
23 aprile 1995 13 giugno 1999 Francesco Grillo Partito Democratico della Sinistra sindaco
13 giugno 1999 13 giugno 2004 Francesco Grillo lista civica sindaco
13 giugno 2004 7 giugno 2009 Salvatore Domenico Mamone lista civica sindaco
7 giugno 2009 29 marzo 2010 commissario straordinario
29 marzo 2010 31 maggio 2015 Pasquale Caparra lista civica sindaco
31 maggio 2015 21 settembre 2020 Pasquale Caparra lista civica Alternativa democratica sindaco
21 settembre 2020 in carica Maria Budriesi lista civica Zaccanopoli risorge sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2020 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Zaccanopoli, un nuovo stemma per i 100 anni del Comune, in ilvibonese.it, 3 agosto 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Statistiche demografiche ISTAT, su demo.istat.it. URL consultato il 29 dicembre 2011 (archiviato il 22 giugno 2013).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN248793635 · GND (DE7728393-4 · BNF (FRcb121528517 (data)
Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Calabria