Laurent Jalabert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Laurent Jalabert
Laurent Jalabert (Tour de France - stage 8) - 2.jpg
Dati biografici
Nazionalità Francia Francia
Altezza 176 cm
Peso 68 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 2002
Carriera
Giovanili
1987
1988
US Montauban
GSC Blagnac
Squadre di club
1989-1991 Toshiba Toshiba
1992-2000 ONCE ONCE
2001-2002 Team CSC Team CSC
Nazionale
1990-2002 Francia Francia
Carriera da allenatore
2009 Francia Francia
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Argento Benidorm 1992 In linea
Oro San Sebastian 1997 Cronometro
Statistiche aggiornate al maggio 2011

Laurent Jalabert (Mazamet, 30 novembre 1968) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada francese. Professionista dal 1989 al 2002, soprannominato Jaja, vinse una Vuelta a España, una Milano-Sanremo, un Giro di Lombardia, tappe nei tre Grandi giri, brevi corse a tappe e numerose altre gare del calendario ciclistico internazionale, collezionando oltre 120 successi in carriera. Dal 2009 è commissario tecnico della nazionale francese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passa professionista nel 1989 con la Toshiba, ex La Vie Claire. Maglia verde al Tour de France 1992, due anni dopo è vittima di una brutta caduta ad Armentière durante il Tour de France 1994.

L'anno seguente, al suo rientro alle corse, dimostra di essere un corridore capace di vincere in qualsiasi tipo di gara: vince infatti due classiche (la Milano-Sanremo e la Freccia Vallone), la classifica generale della Vuelta a España (che domina, aggiudicandosi cinque tappe e le maglie di tutte le classifiche) e gare di una settimana, che rimarranno il suo terreno preferito (la Parigi-Nizza e il Volta Ciclista a Catalunya), senza scordare un Tour de France corso a grandi livelli, con il quarto posto finale e la maglia verde, una vittoria di tappa e l'onore di avere indossato la maglia gialla.

Nel corso della Vuelta a España di quell'anno, durante la tappa di Sierra Nevada raggiunse negli ultimi metri Bert Dietz (Team Telekom), autore di una fuga di 200 chilometri; tuttavia rallentò e lo lasciò vincere in un gesto di grande sportività.[1] Al termine della stagione è il ciclista numero uno al mondo sia nella classifica mondiale UCI che per la stampa internazionale.

Atteso dai francesi come il successore di Bernard Hinault (vincitore di 5 Tour), non riuscirà più a lottare per i primissimi posti della classifica del Tour, ma sarà comunque capace di specializzarsi nelle gare contro il tempo, continuando a brillare in corse a tappe quali il Giro d'Italia (4º nel 1999) e il Giro della Svizzera (2º sempre nel 1999). Dopo aver lasciato la squadra della ONCE alla fine del 2000, conclude la carriera nella CSC-Tiscali tornando ad entusiasmare i francesi negli ultimi due Tour disputati (2001 e 2002) dove conquista la maglia a pois di miglior scalatore.

Detiene il record di successi nella classifica a punti della Vuelta a España: è infatti arrivato per ben quattro volte con la maglia azzurra al traguardo di Madrid. Dal 2003 collabora con la televisione francese.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

3ª tappa Tour du Limousin
1ª tappa Tour d'Armorique
Classifica generale Tour d'Armorique
Paris-Bourges
3ª tappa Circuit de la Sarthe
Classifica generale Quatre Jours de Dunkerque
3ª tappa Euskal Bizikleta
6ª tappa Tour de France (Bruxelles)
3ª tappa Vuelta a Burgos
4ª tappa Vuelta a Burgos
6ª tappa Vuelta a Burgos
1ª tappa Volta Ciclista a Catalunya
4ª tappa Volta Ciclista a Catalunya
6ª tappa Volta Ciclista a Catalunya
4ª prova Challenge de Mallorca (Trofeo Manacor)
5ª prova Challenge de Mallorca (Trofeo Soller)
Classifica generale Challenge de Mallorca
Trofeo Luis Puig
6ª tappa Volta a la Comunitat Valenciana
8ª tappa Paris-Nice
3ª tappa Vuelta a España (Vigo > Orense)
7ª tappa Vuelta a España (Logroño > Pamplona)
Classifica generale Clásica de Alcobendas
3ª tappa Vuelta a Asturias
5ª tappa Trofeo Castilla y León
4ª tappa Volta Ciclista a Catalunya
5ª tappa Volta Ciclista a Catalunya
2ª tappa Vuelta a La Rioja
3ª tappa Vuelta a La Rioja
Classifica generale Vuelta a La Rioja
2ª tappa Vuelta al País Vasco
2ª tappa Vuelta a España (Valladolid > Salamanca)
3ª tappa Vuelta a España (Salamanca > Cáceres)
5ª tappa Vuelta a España (Cordova > Granada)
12ª tappa Vuelta a España (Benasque > Saragozza)
13ª tappa Vuelta a España (Saragozza > Pamplona)
16ª tappa Vuelta a España (Santander > Lagos de Covadonga)
21ª tappa Vuelta a España (Destilerias > Madrid)
5ª tappa Grand Prix du Midi Libre
5ª tappa Volta Ciclista a Catalunya
1ª tappa Critérium International
2ª tappa Critérium International
Classifica generale Critérium International
Klasika Primavera
Trofeo Llucmajor
2ª tappa Volta a la Comunitat Valenciana
2ª tappa Paris-Nice
Classifica generale Paris-Nice
Milano-Sanremo
Freccia Vallone
1ª tappa Volta Ciclista a Catalunya
7ª tappa Volta Ciclista a Catalunya
Classifica generale Volta Ciclista a Catalunya
12ª tappa Tour de France (Mende)
3ª tappa Vuelta a España (Santander > Alto del Naranco)
5ª tappa Vuelta a España (La Coruña > Orense)
8ª tappa Vuelta a España (Salamanca > Ávila)
15ª tappa Vuelta a España (Barcellona > Barcellona)
17ª tappa Vuelta a España (Salardú > Luz-Ardiden)
Classifica generale Vuelta a España
Classifica generale Route du Sud
Classic Haribo
1ª tappa Volta a la Comunitat Valenciana
Classifica generale Volta a la Comunitat Valenciana
3ª tappa Paris-Nice
4ª tappa Paris-Nice
Classifica generale Paris-Nice
1ª tappa Vuelta al País Vasco
Classifica generale Grand Prix du Midi Libre
Classique des Alpes
3ª tappa Vuelta a España
13ª tappa Vuelta a España
3ª tappa Vuelta a Castilla y León
5ª prova Challenge de Mallorca (Trofeo Soller)
Classifica generale Challenge de Mallorca
1ª tappa Paris-Nice
6ª tappa Paris-Nice
Classifica generale Paris-Nice
2ª tappa Vuelta al País Vasco
4ª tappa Vuelta al País Vasco
Freccia Vallone
2ª tappa Vuelta a Burgos
Classifica generale Vuelta a Burgos
6ª tappa Vuelta a España (Málaga > Granada)
20ª tappa Vuelta a España (Los Ángeles de San Rafael > Ávila)
Campionati del mondo, Prova a cronometro
Milano-Torino
Giro di Lombardia
Campionati francesi, Prova in linea
Tour du Haut-Var
1ª tappa Vuelta al País Vasco
5ª tappa Vuelta al País Vasco
1ª tappa Vuelta a Asturias
6ª tappa Vuelta a Asturias
Classifica generale Vuelta a Asturias
Classique des Alpes
1ª tappa Tour de Suisse (Bienne > Bienne)
4ª tappa Tour de Suisse (Oberwald > Varese)
9ª tappa Tour de Suisse (Ittigen > Ittigen)
5ª tappa Setmana Catalana
Classifica generale Setmana Catalana
1ª tappa Vuelta al País Vasco
5ª tappa Vuelta al País Vasco
Classifica generale Vuelta al País Vasco
Prologo Tour de Romandie
5ª tappa Tour de Romandie
1ª tappa Tour de Romandie
Classifica generale Tour de Romandie
4ª tappa Giro d'Italia (Terme Luigiane)
9ª tappa Giro d'Italia (Ancona)
16ª tappa Giro d'Italia (Lumezzane)
1ª tappa Tour de Suisse (Soletta)
Prueba Villafranca de Ordizia
4ª tappa Tour Méditerranéen
Classifica generale Tour Méditerranéen
3ª tappa Tirreno-Adriatico
5ª tappa Setmana Catalana
Classifica generale Setmana Catalana
4ª tappa Vuelta al País Vasco
7ª tappa Critérium du Dauphiné Libéré
4ª tappa Tour de France (Verdun)
7ª tappa Tour de France (Colmar)
Clásica San Sebastián
La Poly Normande
Classifica generale Tour du Haut Var
3ª tappa Paris-Nice
Clásica San Sebastián
Coppa Agostoni
CSC Classic

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1992: ritirato (13ª tappa)
1999: 4º
1991: 71º
1992: 34º
1993: ritirato (17ª tappa)
1994: non partito (2ª tappa)
1995: 4º
1996: ritirato (10ª tappa)
1997: 43º
1998: ritirato (17ª tappa)
2000: 54º
2001: 19º
2002: 42º
1990: 70º
1993: 35°
1994: 75°
1995: vincitore
1996: 19°
1997: 7°
1998: 5°
1999: squalificato (13ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1990: 41°
1991: 17º
1992: 9º
1993: 4º
1994: 10º
1995: vincitore
1997: 17º
1998: 15º
1999: 114º
2000: 11º
1991: 9º
1992: 24º
1993: 57º
1994: 16º
1997: 80º
1991: 18º
1993: 26º
1991: 11º
1992: 57º
1993: 9º
1994: 37º
1995: 4º
1997: 2º
1998: 2º
2000: 10º
1991: 8º
1994: 22º
1996: 9º
1997: vincitore

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Velo d'Or francese della rivista Vélo Magazine nel 1992, 1995 e 2002
  • Mendrisio d'Oro del Velo Club Mendrisio nel 1995
  • Velo d'Or della rivista Vélo Magazine nel 1995
  • Miglior ciclista mondiale dell'UCI nel 1995, 1996, 1997 e 1999

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Vuelta a España A-Z in autobus.cyclingnews.com, 7 settembre 2008. URL consultato l'8 maggio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 41950946 LCCN: no96031993