Campionati del mondo di ciclismo su strada 2009

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
LXXXII Campionati del mondo di ciclismo su strada 2009
Competizione Campionati del mondo di ciclismo su strada
Sport Cycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
Edizione 82ª
Organizzatore UCI
Date 23 settembre - 27 settembre 2009
Luogo Svizzera Mendrisio
Sito Web http://www.mendrisio09.ch/
Statistiche
Miglior nazione Australia Australia (2/0/0)
Gare 6
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2008 2010 Right arrow.svg

I Campionati del mondo di ciclismo su strada 2009 (ing. 2009 UCI Road World Championships) si svolsero a Mendrisio, in Svizzera, tra il 23 ed il 27 settembre 2009.

Organizzazione[modifica | modifica sorgente]

L'organizzazione dei campionati del mondo 2009 è stata attribuita a Mendrisio dal comitato direttore dell'UCI nel giugno del 2005.[1] La cittadina svizzera aveva già ospitato una edizione nel 1971.

L'Associazione Mendrisio 09 è la società che organizza l'evento, diretta da Marco Sangiorgio, presidente del Vélo Club Mendrisio.[2]

Eventi[modifica | modifica sorgente]

Cronometro individuali[modifica | modifica sorgente]

Mercoledì 23 settembre
  • 09:30 - 12:45 Uomini Under 23 – 33,200 km
  • 14:00 - 17:15 Donne Elite – 26,800 km
Giovedì 24 settembre
  • 11:30 - 17:00 Uomini Elite – 49,800 km

Corse in linea[modifica | modifica sorgente]

Sabato 26 settembre
  • 09:00 - 12:30 Donne Elite – 124,200 km
  • 13:30 - 18:00 Under 23 – 179,400 km
Domenica 27 settembre
  • 10:30 - 17:30 Uomini Elite – 262,200 km

Percorsi[modifica | modifica sorgente]

Gara in linea[modifica | modifica sorgente]

Le gare in linea partivano dalla zona degli impianti sportivi di Mendrisio. Il circuito prevedeva due asperità: la prima chiamata "Acquafresca", dopo circa 2 km, lunga 1600 metri che attraversava Mendrisio e si portava a Castel San Pietro, con una pendenza media del 10%, seguita da 4580 m di discesa, tecnicamente difficile, che portava a Balerna.

Dopo 1420 m iniziava la seconda ascesa, quella della Torrazza di Novazzano (popolarmente conosciuta come Turascia), 1750 m di lunghezza con pendenze massime attorno al 10%, che nel 1971 vide battersi Felice Gimondi ed Eddy Merckx. Raggiunta Novazzano 800 metri di discesa e poi il tratto pianeggiante che conduceva fino al traguardo a Mendrisio.[3]

Cronometro[modifica | modifica sorgente]

Partenza ed arrivo delle tre gare a cronometro agli impianti sportivi di Mendrisio. Dopo i primi 3 km pianeggianti che attraversavano la sede d'arrivo della prova in linea del Mondiale 1971, iniziava la discesa verso il Lago di Lugano. Uomini Elite ed Under-23 proseguivano fino a Capolago per poi raggiungere Riva San Vitale, mentre le donne Elite raggiungevano direttamente quest'ultimo abitato senza scendere in riva al lago. Da Riva il circuito si spostava verso Rancate con due tratti in leggero falsopiano ai quali segue la salita della Rossa di Rancate, 650 m di dura ascesa con punte di pendenza attorno al 10%. Attraversata questa località si transitava da Ligornetto, Stabio e Genestrerio da cui il circuito ripercorreva l'ultimo km del percorso della prova in linea.[4][5]

Medagliere[modifica | modifica sorgente]

Pos. Nazione Oro Argento Bronzo Riepilogo
1 Australia Australia 2 0 0 2
2 Italia Italia 1 1 1 3
3 Francia Francia 1 0 0 1
Svizzera Svizzera 1 0 0 1
Stati Uniti Stati Uniti 1 0 0 1
6 Russia Russia 0 1 1 2
7 Colombia Colombia 0 1 0 1
Paesi Bassi Paesi Bassi 0 1 0 1
Portogallo Portogallo 0 1 0 1
Svezia Svezia 0 1 0 1
11 Germania Germania 0 0 2 2
12 Danimarca Danimarca 0 0 1 1
Spagna Spagna 0 0 1 1
Totale 6 6 6 18

Sommario degli eventi[modifica | modifica sorgente]

Eventi Oro Oro Tempo Argento Argento Tempo Bronzo Bronzo Tempo
Uomini Elite
Gara in linea
dettagli
Cadel Evans
Australia Australia
6h56'56"
Media 37,777 km/h
Aleksandr Kolobnev
Russia Russia
a 27" Joaquim Rodríguez
Spagna Spagna
s.t.
Cronometro
dettagli
Fabian Cancellara
Svizzera Svizzera
57'55"74
Media 51,580 km/h
Gustav Larsson
Svezia Svezia
a 1'27"13 Tony Martin
Germania Germania
a 2'30"18
Uomini Under-23
Gara in linea
dettagli
Romain Sicard
Francia Francia
4h41'54"
Media 38,183 km/h
Carlos Alberto Betancur
Colombia Colombia
a 21" Egor Silin
Russia Russia
s.t.
Cronometro
dettagli
Jack Bobridge
Australia Australia
40'44"79
Media 48,887 km/h
Nélson Oliveira
Portogallo Portogallo
a 18"73 Patrick Gretsch
Germania Germania
a 27"66
Donne Elite
Gara in linea
dettagli
Tatiana Guderzo
Italia Italia
3h33'25"
Media 34,945 km/h
Marianne Vos
Paesi Bassi Paesi Bassi
a 21" Noemi Cantele
Italia Italia
s.t.
Cronometro
dettagli
Kristin Armstrong
Stati Uniti Stati Uniti
35'26"09
Media 45,379 km/h
Noemi Cantele
Italia Italia
a 55"01 Linda Villumsen
Danimarca Danimarca
a 58"25

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) 2009 World's in Mendrisio in cyclingnews.com, 10 giugno 2005. URL consultato il 02-10-2009.
  2. ^ (ENFRDEIT) Dato il via ufficiale ai Mondiali di ciclismo di Mendrisio 2009, mendrisio09.ch. URL consultato il 02-10-2009.
  3. ^ (ITENFRDE) Percorsi - Corsa in linea Uomini Elite + Donne Elite + U23, mendrisio09.ch.
  4. ^ (ITENFRDE) Percorsi - Cronometro Donne Elite, mendrisio09.ch.
  5. ^ (ITENFRDE) Percorsi - Cronometro Uomini Elite + U23, mendrisio09.ch.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo