Rik Van Steenbergen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rik Van Steenbergen
Rik van Steenbergen en Peter Post (1967).jpg
Rik van Steenbergen (a sinistra) e Peter Post nel 1967
Dati biografici
Nome Hendrik Van Steenbergen
Nazionalità Belgio Belgio
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Ritirato 1966
Carriera
Squadre di club
1943 Alcyon-Dunlop Alcyon-Dunlop
Europe-Dunlop
1944 A. Trialoux-Wolber
1945-1947 Mercier Mercier
1948 Mercier Mercier
Bristol
1949 Mercier Mercier
Bristol
Girardengo
1950-1953 Mercier Mercier
Girardengo
1954 Mercier Mercier
Girardengo Girardengo
1955-1956 Elvé-Peugeot
Girardengo Girardengo
1957 Peugeot Peugeot
Cora-Elvé
1958 Elvé-Peugeot-Malvan
1959-1960 Peugeot Peugeot
1961-1966 Solo Solo
Nazionale
1946-1961 Belgio Belgio
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Zurigo 1946 In linea
Oro Copenaghen 1949 In linea
Oro Copenaghen 1956 In linea
Oro Waregem 1957 In linea
 

Rik Van Steenbergen (Arendonk, 9 settembre 1924Anversa, 15 maggio 2003) è stato un ciclista su strada e pistard belga, professionista dal 1943 al 1966.

Passista-velocista, vinse tre Campionati del mondo per professionisti, una Milano-Sanremo, due Giri delle Fiandre, due Parigi-Roubaix, quindici tappe al Giro d'Italia, quattro al Tour de France e sei alla Vuelta a España[1]. Ottenne in totale 270 vittorie su strada, compresi i circuiti, che ne fanno il quarto corridore più vincente di sempre, dietro i connazionali Eddy Merckx con 426 successi, Rik Van Looy con 379 e l'italiano Francesco Moser con 273[2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

I mondiali e le classiche[modifica | modifica wikitesto]

Passato professionista nel 1946, vinse tre volte il Campionato del mondo impresa riuscita solo ad Alfredo Binda, Eddy Merckx e Óscar Freire. Si impose per la prima volta nel 1949 a Copenaghen battendo in volata lo svizzero Ferdi Kübler e l'italiano Fausto Coppi. A Copenaghen vinse nuovamente nel 1956 regolando in volata il connazionale Rik Van Looy e l'olandese Gerrit Schulte. Centrò il tris iridato nel 1957 a Waregem in Belgio superando ancora in volata i francesi Louison Bobet e André Darrigade. Si aggiudicò anche una medaglia di bronzo nel 1946 a Zurigo dove vinse per distacco lo svizzero Hans Knecht.

Conquistò cinque classiche monumento. La prima fu il Giro delle Fiandre del 1944 dove si impose anche nel 1946 e giunse terzo nel 1955. Vinse la Paris-Roubaix nel 1948 e 1952 e fu terzo nel 1951 e secondo nel 1957. Nel 1954 si impose nella Milano-Sanremo e si piazzò secondo nel 1959. Vinse anche la Freccia Vallone nel 1949 e nel 1958 e la Parigi-Bruxelles nel 1950.

I grandi giri[modifica | modifica wikitesto]

Riuscì a ben figurare anche nelle corse a tappe. Partecipò al Giro d'Italia per cinque volte aggiudicandosi quindici tappe. Alla prima partecipazione nel 1951 vinse la prima e la quindicesima tappa, indossò per sette giorni la maglia rosa e si piazzò al secondo posto nella classifica generale a 1'46" da Fiorenzo Magni. Nel 1952 vinse ancora tre tappe, una nel 1953 e quattro nel 1954 aggiudicandosi anche la classifica dei traguardi volanti. Tornò al Giro nel 1957 vinse la prima tappa indossando la maglia rosa, che perse il giorno successivo, e poi altre quattro bissando il successo nella classifica dei traguardi volanti.

Al Tour de France prese parte tre volte. Nel 1949 vinse la dodicesima e la ventunesima tappa con arrivo ai Campi elisi di Parigi. Nel 1952 vinse la prima tappa, indossando per due giorni la maglia gialla, e si ritirò alla sesta. Vinse una tappa anche nel 1955.

Nella sua unica partecipazione alla Vuelta a España nel 1957 vinse sei tappe e la classifica a punti.

La pista[modifica | modifica wikitesto]

Anche su pista fu atleta validissimo conquistando otto Campionati europei, undici Campionati belgi e quaranta Sei giorni.

Il Memorial[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di settembre in Belgio si corre il Memorial Rik Van Steenbergen, corsa in linea che annovera tra i suoi vincitori velocisti come Mario Cipollini, Tom Steels e Tom Boonen.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

Campionati belgi, Prova in linea dilettanti
Campionati belgi, Prova in linea
Kampioenschap van Vlaanderen
Liège-Coronmeuse
Ronde van Vlaanderen
Omloop der Vlaamse Gewesten
Liège-Coronmeuse
Campionati belgi, Prova in linea
2ª tappa Dwars door België (Waregem > St.Truiden)
Classifica generale Dwars door België
Ronde van Vlaanderen
Tour des Quatre Cantons
4ª tappa Tour de Luxembourg (Dudelange > Mondorf)
Grote Prijs Stad Soignies
Paris-Roubaix
Omloop der drie Proviniciën
Ronde van Limburg
Waalse Pijl
12ª tappa Tour de France (Luchon > Tolosa)
21ª tappa Tour de France (Nancy > Parigi)
Campionati del mondo, Prova in linea (Copenaghen)
Paris-Bruxelles
Gran Prix d'Europe-Lyon
Gran Prix Redon
Gran Prix d'Europe-Lyon
1ª tappa Giro d'Italia (Milano > Torino)
15ª tappa Giro d'Italia (Brescia > Venezia)
2ª tappa Tour de l'Ouest
4ª tappa Tour de l'Ouest
7ª tappa Tour de l'Ouest
Classifica generale Tour de l'Ouest
Haspengouwse Pijl
3ª tappa Roma-Napoli-Roma (Salerno > Napoli)
Paris-Roubaix
6ª tappa Giro d'Italia (Roma > Napoli)
9ª tappa Giro d'Italia (Ancona > Riccione)
10ª tappa Giro d'Italia (Riccione > Venezia)
1ª tappa Tour de France (Brest > Rennes)
1ª tappa Vuelta a la Argentina
8ª tappa Vuelta a la Argentina
12ª tappa Vuelta a la Argentina
13ª tappa Vuelta a la Argentina
Classifica generale Vuelta a la Argentina
Grand Prix de Pleurtuit
9ª tappa Giro d'Italia (Follonica > Pisa)
Milano-Sanremo
5ª tappa Giro d'Italia (Bari > Napoli)
16ª tappa Giro d'Italia (Riva del Garda > Abano Terme)
17ª tappa Giro d'Italia (Abano Terme > Padova)
22ª tappa Giro d'Italia (Sankt Moritz > Milano)
Campionati belgi, Prova in linea
Circuit du Limbourg
16ª tappa Tour de France (Ax-les-Thermes > Tolosa)
1ª tappa Vuelta a España (Bilbao > Santander)
7ª tappa Vuelta a España (Alicante > Valencia)
8ª tappa Vuelta a España (Valencia > Tarragona)
11ª tappa Vuelta a España (Tarrega > Saragozza)
14ª tappa Vuelta a España (Pamplona > San Sebastián)
17ª tappa Vuelta a España (Vitoria > Bilbao)
Omloop van Limburg
8ª tappa Tour de l'Ouest
Campionati del mondo, Prova in linea (Copenaghen)
1ª tappa Gran Premio Ciclomotoristico (Caserta > Caserta)
5ª tappa Gran Premio Ciclomotoristico (Chieti > Pescara)
1ª tappa Giro d'Italia (Milano > Verona)
11ª tappa Giro d'Italia (Siena > Montecatini Terme)
17ª tappa, 2ª semitappa Giro d'Italia (Como > Como)
20ª tappa Giro d'Italia (Levico Terme > Abano Terme)
21ª tappa Giro d'Italia (Abano Terme > Milano)
2ª tappa, 2ª semitappa Driedaagse van Antwerpen
Campionati del mondo, Prova in linea (Waregem)
1ª tappa Grand Prix des Cigarettes Bali (Francoforte sul Meno > Pforzheim)
Classifica generale Grand Prix des Cigarettes Bali
Waalse Pijl
4ª tappa Ronde van Nederland (Nimega > Heerlen)
3ª tappa Tour de l'Ouest

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Erpe (Kermesse)
Eke (Kermesse)
Waregem (Kermesse)
Mol (Criterium)
Bruxelles (Criterium)
Oedelem (Kermesse)
Lebbeke (Kermesse)
Campionati belgi, Prova interclubs
Mol (Kermesse)
Retie (Kermesse)
Bruxelles-Ingooigem (Kermesse)
Heusden-Zolder (Kermesse)
Nieuwerkerken Limburg
Bruxelles (Kermesse)
Westerloo (Kermesse)
Retie (Kermesse)
Bruxelles (Criterium)
Zwijndrecht (Kermesse)
Tessenderlo (Kermesse)
Grote Prijs Stad Antwerpen (Kermesse)
Overpelt (Kermesse)
Charleroi (Criterium)
Critérium des As (Derny)
Bruxelles (Criterium)
Houthalen (Kermesse)
Barvaux-sur-Ourthe (Kermesse)
Mechelen (Kermesse)
Den Bosch (Kermesse)
Saint-Amand-les-Eaux (Criterium)
Acht van Brasschaat (Criterium)
Mortsel (Kermesse)
Stad Kortrijk (Kermesse)
Echo d'Oran (Criterium)
Ronse (Criterium)
Saint-Méen le Grand (Criterium)
Circuit de l'Aulne (Criterium)
Amiens (Criterium)
Critérium des As (Derny)
Grand Prix de la Soierie-Charlieu (Criterium)
Roue d'Or Daumesnil (Derny)
Lokeren (Criterium)
Circuit du Trégor-Plougasnou (Criterium)
Roue d'Or Daumesnil (Derny)
Bruxelles (Criterium)
Classifica traguardi volanti Giro d'Italia
Roue d'Or Daumesnil (Derny)
Virton (Criterium)
Arendonk (Kermesse)
Auch (Kermesse)
Peer (Kermesse)
Woluwé - St Lambert (Kermesse)
Grote Prijs Antwerpen (Kermesse)
Barvaux-sur-Ourthe (Kermesse)
Bruxelles (Kermesse)
Turnhout-Est (Kermesse)
Sint Michiels - Brugge (Criterium)
Critérium des As - Paris-Longchamps (Derny)
Ede (Criterium)
Vayrac (Criterium)
1ª tappa, 2ª semitappa Driedaagse van Antwerpen (Cronosquadre)
Zingem (Criterium)
Lokeren (Criterium)
Acht van Chaam (Criterium)
Classifica a punti Vuelta a España
Hanret (Criterium)
Woluwé - St Lambert (Criterium)
Virton (Criterium)
Ruisbroek (Kermesse)
Antwerpen (Kermesse)
Vayrac (Criterium)
Classifica traguardi volanti Giro d'Italia
Hanret (Criterium)
Londerzeel (Criterium)
Wavre (Criterium)
Willebroek (Kermesse)
Critérium des As (Derny)
Acht van Chaam (Criterium)
Aalst (Criterium)
Hanret (Criterium)
St Pierre-le-Moutier (Criterium)
Woluwé - St Lambert (Criterium)
Sallanches (Criterium)
Knokke-le-Zoute (Criterium)
Critérium des As (Derny)
Aarschot (Criterium)
Acht van Chaam (Criterium)
Grote Prijs Stadt-Sint-Niklaas (Kermesse)
Circuit des 11 villes (Criterium)

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Campionato belga, Velocità dilettanti
Campionato belga, Inseguimento
Campionato belga, Omnium
Prix Houlier-Comès, Americana
Sei giorni di Bruxelles (con Marcel Kint)
Sei giorni di Bruxelles (con Marcel Kint)
Sei giorni di Anversa (con Achiel Bruneel)
Sei giorni di Bruxelles (con Stan Ockers)
Sei giorni di Parigi (con Achiel Bruneel)
Prix Houlier-Comès, Americana
Sei giorni di Gand (con Stan Ockers)
Campionato belga, Americana
Campionato belga, Omnium
Sei giorni di Anversa (con Stan Ockers)
Sei giorni di Bruxelles (con Emile Severeyns)
Sei giorni di Gand #2 (con Emile Severeyns)
Sei giorni di Bruxelles (con Emile Severeyns)
Sei giorni di Dortmund (con Emile Severeyns)
Sei giorni di Berlino (con Emile Severeyns)
Sei giorni di Gand (con Fred De Bruyne)
Campionato europeo, Americana (con Emile Severeyns)
Sei giorni di Anversa (con Reginald Arnold e Emile Severeyns)
Sei giorni di Bruxelles (con Emile Severeyns)
Sei giorni di Copenaghen (con Emile Severeyns)
Sei giorni di Francoforte (con Emile Severeyns)
Prix Houlier-Comès, Madison
Campionato europeo, Americana (con Emile Severeyns)
Campionato europeo, Omnium
Sei giorni di Dortmund (con Klaus Bugdahl)
Sei giorni di Gand (con Fred De Bruyne)
Sei giorni di Zurigo (con Emile Severeyns)
Campionato europeo, Americana (con Emile Severeyns)
Campionato europeo, Omnium
Sei giorni di Aarhus (con Emile Severeyns)
Sei giorni di Bruxelles (con Emile Severeyns)
Sei giorni di Copenaghen (con Emile Severeyns)
Campionato europeo, Americana (con Emile Severeyns)
Campionato belga, Americana (con Emile Severeyns)
Campionato belga, Omnium
Campionato belga, Derny
Sei giorni di Berlino #1 (con Klaus Bugdahl)
Sei giorni di Dortmund (con Emile Severeyns)
Sei giorni di Zurigo (con Emile Severeyns)
Campionato europeo, Americana (con Emile Severeyns)
Campionato belga, Derny
Sei giorni di Milano (con Emile Severeyns)
Sei giorni di Bruxelles (con Palle Lykke Jensen)
Sei giorni di Colonia (con Emile Severeyns)
Campionato europeo, Americana (con Palle Lykke Jensen)
Campionato belga, Omnium
Campionato belga, Derny
Sei giorni di Anversa (con Léo Proost e Palle Lykke Jensen)
Sei giorni di Francoforte (con Palle Lykke Jensen)
Sei giorni di Madrid (con Joseph de Bakker)
Campionato belga, Derny
Sei giorni di Madrid (con Federico Bahamontes)
Sei giorni di Milano (con Leandro Faggin)
Sei giorni di Brema (con Palle Lykke Jensen)
Sei giorni di Madrid (con Romain Deloof)
Sei giorni di Milano (con Gianni Motta)
Sei giorni di Toronto (con Emile Severeyns)
Sei giorni di Essen (con Peter Post)
Sei giorni di Québec (con Emile Severeyns)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1951: 2º
1952: 38º
1953: 44º
1954: 31º
1957: 33º
1949: 29º
1952: ritirato (6ª tappa)
1955: 55º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1950: 7º
1951: 27º
1952: 37º
1953: 11º
1954: vincitore
1955: 6º
1956: 31º
1957: 8º
1959: 2º
1944: vincitore
1946: vincitore
1951: 6º
1955: 3º
1956: 4º
1957: 18º
1960: 31º
1948: vincitore
1950: 16º
1951: 3º
1952: vincitore
1955: 11º
1956: 4º
1957: 2º
1958: 4º
1959: 36º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Zurigo 1946 - In linea: 3º
Reims 1947 - In linea: ritirato
Copenaghen 1949 - In linea: vincitore
Moorslede 1950 - In linea: ritirato
Varese 1951 - In linea: 18º
Lussemburgo 1952 - In linea: 9º
Copenaghen 1956 - In linea: vincitore
Waregem 1957 - In linea: vincitore
Reims 1958 - In linea: ritirato
Zandvoort 1959 - In linea: 28º
Berna 1961 - In linea: ritirato

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Palmarès de Rik Van Steenbergen (Bel), www.memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 20 agosto 2014.
  2. ^ Eddy Merckx, fame da cannibale

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 1104132